Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

GDPR DAY 2019 - GDPR e Data Breach: perché la protezione degli endpoint non può essere un optional

136 views

Published on

Relatori: Adriana Franca, Country Manager in DigiTree e Jose Muniz, Security Engineer in SentinelOne

Il GDPR ha stabilito nuovi stringenti requisiti per la protezione dei dati personali dei cittadini UE, richiedendo a tutte le organizzazioni che controllino e trattino dati personali di implementare misure di sicurezza adeguate in modo da evitare data breach.
La protezione degli endpoint è diventata la prima linea di difesa nella battaglia contro gli attacchi informatici: non c’è nessun senso nello spendere migliaia di euro per proteggere la nostra rete aziendale o il cloud se lasciamo completamente indifesi i dispositivi con cui operano quotidianamente i nostri utenti.
Nel nostro intervento spiegheremo perché le tradizionali soluzioni di difesa degli endpoint (leggi antivirus) sono assolutamente obsoleti ed inefficaci di fronte al panorama delle nuove minacce informatiche e come invece una soluzione integrata di nuova generazione come SentinelOne può non soltanto permetterti di bloccare il 99% degli attacchi ma anche aiutarti ad essere GDPR-compliant perfino nell’1% dei casi in cui riescono ad avere successo.

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

GDPR DAY 2019 - GDPR e Data Breach: perché la protezione degli endpoint non può essere un optional

  1. 1. Perché la Protezione degli Endpoint non può essere un’Optional GDPR e Data Breach Adriana Franca DigiTree CM adriana.franca@digitree.it +39 366 89 48 545 Jose Muniz SentinelOne Solution Engineer josem@sentinelone.com +39 334 79 86 691
  2. 2. Chi siamo? • IT Security Company • Fondata nel 2016 • Soluzioni di Sicurezza all’avanguardia • Partner d’Eccellenza
  3. 3. Best-in-class Next-Generation EPP/EDR
  4. 4. Data Breach Prevention Il GDPR (Articoli 25 e 32) impone l’implementazione di soluzioni efficaci di protezione degli endpoint tramite le quali bloccare, rilevare e rimediare agli effetti dell’infiltrazione di malware.
  5. 5. Data Breach Notification Il GDPR (Articoli 33 & 34) richiede alle organizzazioni interessate di notificare all’autorità preposta il verificarsi di un data breach entro 72 ore dalla sua scoperta, se comporta un rischio rilevante di compromissione di dati personali.
  6. 6. Gli AV legacy non possono difenderci in modo efficace • 390.000 nuove istanze di malware al giorno (av-test.org) • 1 istanza = 1 signature
  7. 7. • Malware Polimorfici • Advanced Threats • Malicious Documents • Fileless Malware • Encrypted Traffic Ci sono minacce che gli AV legacy non rilevano
  8. 8. SentinelOne: la giusta tecnologia al momento giusto BEFORE Static AI Prevent attacks pre-execution DURING Behavioral AI Constantly monitor and map each running process for incongruous behaviors AFTER Automated EDR Automate remediation and response...even rollback
  9. 9. Come viene individuato un malware Zero Day e fornita un’analisi forense in tempo reale
  10. 10. Domande? Adriana Franca DigiTree CM adriana.franca@digitree.it +39 366 89 48 545 Jose Muniz SentinelOne Solution Engineer josem@sentinelone.com +39 334 79 86 691
  11. 11. Grazie! Adriana Franca DigiTree CM adriana.franca@digitree.it +39 366 89 48 545 Jose Muniz SentinelOne Solution Engineer josem@sentinelone.com +39 334 79 86 691

×