12_04_19Introduzione ala metodologia Lean & Green

1,152 views

Published on

Lean & Green è un concetto nuovo ma allo stesso tempo di grande attualità: risparmio energetico, riduzione delle emissioni dei gas serra, riduzione dei rifiuti, sono temi di cui già da tempo si parla e di cui si avverte sempre più la criticità. Gli sprechi ambientali, come qualsiasi altro spreco in produzione o negli uffici, rappresentano un costo per le aziende. La loro riduzione costituisce dunque un’opportunità, non solo di fare delle attività i cui benefici riguardano la società e le future generazioni, ma soprattutto per ridurre i costi, migliorare l’ immagine aziendale e in ultima analisi per migliorare i margini. I metodi lean si sono tradizionalmente concentrati sull’aumento della flessibilità, dell’efficienza e della velocità produttiva senza toccare direttamente i temi ambientali. La metodologia Lean & Green, utilizza gli stessi strumenti lean per incidere positivamente anche sull’impatto ambientale dell’azienda e sui relativi costi.

Published in: Business
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

12_04_19Introduzione ala metodologia Lean & Green

  1. 1. “Aiutiamo leaziende acreare piùvalore per i LEAN & GREENloro clienti” INTRODUZIONE
  2. 2. 2 La densità di popolazioneI consumidi risorse
  3. 3. I problemi principaliFonte: UN Cambodia children project
  4. 4. 4Importanza dei Temi Ambientali comeOpportunità per le AziendeLa scelta di puntare sulla sostenibilità ambientale come elemento didifferenziazione della propria azienda è una scelta dettatainnanzitutto dalla convenienza e quindi dalla consapevolezza chel’impegno sui temi ambientali porti a dei benefici economicisostanziali per l’azienda.La prospettiva di una crescita del proprio business è l’unico veroelemento che nel medio-lungo periodo rende sostenibile l’impegno egli sforzi verso una sempre maggiore attenzione alle tematicheambientali.L’approccio vincente verso i temi aziendali non può che essere unapproccio integrato, in cui tutte le aree aziendali sono coinvolte.
  5. 5. 5Alcune Definizioni di Base Sviluppo sostenibile: è uno sviluppo in grado di garantire il soddisfacimento dei bisogni attuali senza compromettere la possibilità delle generazioni future di far fronte ai loro bisogni (Commissione Brundtland) Green Economy: è l’economia del XXI secolo, l’economia di lungo periodo che ha come obiettivi la natura, l’uomo, la sua sopravvivenza e il suo benessere sul pianeta (Green Economic Institute Università di Oxford) Responsabilità sociale d’impresa: è l’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate (Libro verde della Commissione Europea)
  6. 6. 6 Cos’è la LeanIl Pensiero Snello (“Lean Thinking”) è un approccio alla gestione della fabbrica nato dall’esperienza Toyota in Giappone che inizia a svilupparlo a partire dalla fine degli anni 40L’aggettivo “snello” indica un utilizzo delle risorse ridotto al minimo indispensabileHa l’obiettivo di semplificare ed ottimizzare i processi aziendaliL’azienda Lean diventa esperta nel leggere i processi dal punto di vista della creazione del valore per il cliente, imparando in breve tempo i metodi per eliminare le attività non a valore (gli sprechi) e quelli per utilizzare al meglio le proprie risorse.
  7. 7. 7 I 5 Pilastri Lean 1° principio Ripensare il valore dal punto di vista del cliente. Il consumo di Value risorse è giustificato solo per produrre valore altrimenti è spreco 2° principio Mappare il flusso del valore e individuare le attività che non Map generano valore 3° principio Far scorrere le informazioni e i materiali all’interno dei flussi di Flow&Pull valore senza interruzioni e far tirare la produzione dal cliente (se i lead time si abbreviano…..) 4° principio Coinvolgere tutto il personale a tutti i livelli nel percorso diCoinvolgimento cambiamento, per garantirne la continuità e il massimo dei risultati 5° principio Perfection Inseguire la perfezione (= valore con zero difetti)
  8. 8. 8 La Lean e l’Ambiente Gli aspetti collegati al risparmio energetico e all’impatto ambientale sonoraramente gli obiettivi espliciti di un progetto di Trasformazione Snella. A livello globale (forum, seminari, istituti , enti ecc. che si occupano delladivulgazione delle pratiche snelle) la comunicazione del Lean Thinking èraramente incentrata sugli impatti ottenuti in termini energetici. La spinta per l’avvio di un progetto Lean nasce spesso dall’esigenza di ridurre itempi di attraversamento, di recuperare efficienza, di aumentare la produttività, didiminuire le scorte. Come conseguenza, gli indicatori monitorati sono relativi a taliaspetti , mentre restano inesplorati gli altri benefici indiretti. Spesso, chi si occupa dell’implementazione del progetto Lean e chi gestisce gliaspetti energetici e ambientali vivono in mondi separati.
  9. 9. 9 Nonostante ciò… Sovrapproduzi one Attese Difetti Sprechi (Muda)Trasport Movimentazio ni i Processi inutili Scorte
  10. 10. 10I 7 Sprechi + 1 Emissioni Attese Sovraproduzione Sprechi DifettiScorte Movimentazioni Processi inutili Trasporti
  11. 11. 11 …I Punti in Comune1. La lotta ai 7 classici sprechi della Lean porta ottimi benefici a livello ambientale, riducendo sia le risorse necessarie, che le emissioni2. E’ necessario però affiancare alla lotta ai 7 sprechi, la lotta specifica alle emissioni, che rappresentano un’esternalità per l’azienda, ma uno spreco importante per la società3. L’approccio e le metodologie principali per trattare le tematiche lean e quelle green sono gli stessi4. A fianco delle tecniche lean, possono essere utilizzate delle tecniche specifiche per la riduzione delle emissioni e delle risorse utilizzate
  12. 12. 12LEAN &GREEN
  13. 13. 13I Sei Pilastri della Metodologia Lean & Green1. Strategia per valorizzare la scelta verde dell’azienda o Green Marketing2. Eco Design3. Fabbrica a Zero Emissioni4. Logistica verde5. Ufficio sostenibile6. Green & Lean Accounting
  14. 14. 14 L’azienda Lean & Green è un’azienda eccellente dal punto di vista dei processi e assolutamente sostenibile dal punto di vista ambientale!Eccellente dal punto di vista dei processi: minimizza gli sprechi,ha prestazioni eccellenti, è orientata al clienteSostenibile dal punto di vista ambientale: minimizza l’utilizzodelle risorse e minimizza le emissioni derivanti dalla propria attività,è orientata alla società
  15. 15. . 15 GC&P is a member ofwww.gc-partners.euinfo@gc-partners.eu Gianesin, Canepari & Partners S.r.l. Via G.B. Verci 40 36061 Bassano del Grappa (VI) Sede Operativa - Via Strada Muson 2/C - 31011 Asolo (TV) Tel. +39 0423 951785 - Fax +39 0423 951786 www.gc-partners.eu – info@gc-partners.eu P.I. e C.F. 03506800246 - N. R.E.A. VI 330833 - Cap. Soc. € 10.000,00 i.v.

×