Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Storie della Bibbia: il perdono - Bible Stories: Forgiveness

36 views

Published on

Storie, libri, video e pagine da colorare gratuite per bambini - www.freekidstories.org

Published in: Spiritual
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Storie della Bibbia: il perdono - Bible Stories: Forgiveness

  1. 1. Joseph Forgives his Brothers Of Jacob's 12 sons, Joseph was his father's favorite. Joseph's older brothers finally became so jealous of him that they nearly killed him, threw him into a pit, and then sold him into slavery. The slave traders then took Joseph to Egypt. Giuseppe perdona i suoi fratelli Tra tutti i figli di Giacobbe Giuseppe era il preferito. I suoi fratelli maggiori alla fine s’ingelosirono talmente tanto di lui che quasi lo uccisero, lo gettarono in un fosso e poi lo vendettero come schiavo. Così Giuseppe fu condotto in Egitto.
  2. 2. Many years later Pharaoh had two dreams in one night. None of his advisors could tell him the meaning of the dreams, so Pharaoh had Joseph brought to him. Joseph interpreted the dreams for him and said, "God is going to send seven years of plentiful harvests, followed by seven years of famine.“ Joseph advised Pharaoh to store grain during the good years so there would be enough food during the famine. Pharaoh was so impressed with Joseph that he appointed him to be the second most powerful man in all of Egypt! Anni dopo, il Faraone fece due sogni nella stessa notte. Chiamò i suoi maghi e i suoi saggi perché gli interpretassero il sogno, ma nessuno ci riuscì. Quando Faraone raccontò a Giuseppe i suoi sogni, Dio mostrò a Giuseppe che stava dando al re un’idea del futuro del paese. Ci sarebbero stati sette anni di abbondanza, seguiti da sette anni di carestia. Il suo messaggio al Faraone era che si sarebbe dovuto preparare per gli anni di carestia ammucchiando scorte durante gli anni di abbondanza. Il consiglio di Giuseppe piacque al Faraone, che gli diede l’incarico di coordinare la raccolta e l’immagazzinamento delle eccedenze durante i sette anni buoni. Lo elevò anche al grado di secondo in comando sopra tutto il paese d’Egitto.
  3. 3. For seven years, Joseph gathered and stored all the extra grain. When there was no food in all of Egypt, Joseph opened the storehouses and sold the grain to the Egyptians. Durante le sette annate di abbondanza, Giuseppe ammassò grandi riserve di viveri. Quando la fame si estese ovunque, Giuseppe fece aprire i depositi e fece vendere grano agli Egiziani.
  4. 4. The famine was severe not only in Egypt, but also in Canaan where Jacob and his family lived. So Jacob sent his older sons to Egypt to buy food. Quando la carestia arrivò anche a Canaan, terra natale di Giuseppe, Giacobbe mandò i suoi figli in Egitto a comprare del grano.
  5. 5. Joseph told his brothers, "I am your brother, Joseph, who you sold as a slave." His brothers were so astounded they did not know what to say. Joseph then told them, "Don't worry about what you did. God sent me here, to save your lives.“ Joseph forgave his brothers, because by then he understood that God had let him go through all those difficulties for his own and their eventual good. Disse allora Giuseppe ai suoi fratelli: "Sono io! Sono Giuseppe, vostro fratello!“ I suoi fratelli erano tanto sconcertati che non riuscivano a rispondergli. Giuseppe proseguì: "Non si preoccupi. E' Dio che mi ha fatto venire qui prima di voi per potervi salvare la vita." Giuseppe li perdonò, perché a quel punto aveva capito che Dio l’aveva fatto passare per tutte quelle difficoltà per il bene suo e di tutta la sua famiglia.
  6. 6. The Story of Jonah God told Jonah to go to Nineveh and deliver a warning; but Jonah didn’t fancy that, and instead he caught a boat headed in the opposite direction. He ended up in the belly of a large fish, but when he turned back to God, God mercifully delivered him. Back on dry land, he went on to do what God had asked. The people of Nineveh believed God. They decided to stop eating for a time to think about their sins. They put on special clothes to show they were sorry. God saw what the people did. He saw that they stopped doing evil. So God changed his mind and did not do what he planned. He did not punish the people. La storia di Giona Dio aveva detto a Giona di andare a Ninive ad avvertire i suoi abitanti, ma a Giona la cosa non andava, così invece salì su una nave che andava nella direzione opposta. Finì nella pancia di un grosso pesce, ma quando si rivolse di nuovo a Dio, Egli lo salvò miracolosamente. Ritornato all’asciutto, Giona andò a fare quello che Dio gli aveva chiesto. Gli abitanti di Ninive credettero al messaggio di Dio e decisero di fare un digiuno. Tutti, poveri e ricchi, si vestirono di sacco per mostrare il loro pentimento. Dio vide che i Niniviti rinunziavano al loro comportamento malvagità, ritornò sulla sua decisione e non li punì come aveva minacciato.
  7. 7. Jonah was not happy that God saved the city. Then the Lord said, “But Nineveh has more than 120,000 people, not to mention all the animals. Shouldn’t I feel sorry for such a great city?” Giona ne rimase molto contrariato. Il Signore allora gli disse: - Io non avrei pietà di Ninive, la gran città, nella quale si trovano più di centoventimila persone che non sanno distinguere la loro destra dalla loro sinistra, e tanta quantità di bestiame?
  8. 8. The Parable of the Unforgiving Servant The kingdom of Heaven is like a King who wanted to settle accounts with his servants. La Parabola del servo crudele Perché il regno di Dio è così. Un re decise di controllare i servi che avevano amministrato i suoi beni.
  9. 9. As he was doing this, one official was brought in who owed him sixty million silver coins. But he didn’t have any money to pay what he owed. The king ordered him to be sold, along with his wife and children and all he owned, in order to pay the debt. Stava facendo i suoi conti, quando gli portarono un servitore che doveva pagargli un'enorme somma di denaro. Ma costui non poteva pagare, e per questo il re ordinò di venderlo come schiavo e di vendere anche sua moglie, i suoi figli e ciò che possedeva, per fargli pagare il debito.
  10. 10. The official got down on his knees and began begging, “Have pity on me, and I will pay you every cent I owe!” The king felt sorry for him and let him go free. He even told the official that he did not have to pay back the money. Allora il servitore si inginocchiò davanti al re e si mise a pregarlo: 'Abbi pazienza con me e ti pagherò tutto!' Il re ebbe pietà di lui: cancellò il suo debito e lo lasciò andare.
  11. 11. As the official was leaving, he happened to meet another official, who owed him a hundred silver coins. So he grabbed the man by the throat. He started choking him and said, “Pay me what you owe!” The man got down on his knees and began begging, “Have pity on me, and I will pay you back.” But the first official refused to have pity. Instead, he went and had the other official put in jail until he could pay what he owed. Appena uscito, quel servitore incontrò un suo compagno che doveva pagargli una piccola somma di denaro. Lo prese per il collo e lo stringeva fino a soffocarlo mentre diceva: - Paga quel che mi devi! L'altro cadde ai suoi piedi e si mise a supplicarlo: - Abbi pazienza con me e ti pagherò. Ma costui non volle saperne, anzi lo fece mettere in prigione fino a quando non avesse pagato tutto il debito.
  12. 12. When some other officials found out what had happened, they told the king what the first official did. The king called the first official back in and said, “You’re an evil man! When you begged for mercy, I said you did not have to pay back a cent. Don’t you think you should show pity to someone else, as I did to you?” The king then ordered the official to be punished until he could pay back everything he owed. Gli altri servitori videro queste cose e rimasero molto dispiaciuti. Andarono dal re e gli raccontarono tutto quel che era accaduto. Allora il re chiamò di nuovo quel servitore e gli disse: 'Servo crudele! Io ti ho perdonato quel debito enorme perché tu mi hai supplicato. Dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te'. Poi, pieno di collera, lo fece mettere in prigione fino a quando non avesse pagato tutto il debito'.
  13. 13. What Jesus Said on the Cross "Father, forgive them, for they know not what they do" (Luke 23:34). "Them" were the Roman soldiers who had been following Pontius Pilate's orders when they nailed Jesus to the cross to die. "Them" were also those in the mob that had called for Jesus' death. Ciò che Gesù disse sulla croce “Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno” (Luca 23,34). “Loro” erano i soldati romani che avevano eseguito gli ordini di Pilato e inchiodato Gesù sulla croce. “Loro” erano anche le persone nella folla che aveva preteso la morte di Gesù.
  14. 14. In asking His Father to forgive those who had turned on Him and those who had carried out His execution, Jesus actually spoke in their defense, and in so doing proved in the most powerful way possible that He believed what He had taught: "Love your enemies, bless those who curse you, do good to those who hate you, and pray for those who spitefully use you and persecute you" (Matthew 5:44). Despite the shame and pain the Romans heaped on Jesus, He forgave them. He also forgave those who had turned on Him. Now He wants us to have that much love, that much forgiveness. Chiedendo a Dio di perdonare quelli che gli si erano rivoltati contro e quelli che avevano eseguito la sentenza, Gesù in sostanza parlò a loro difesa e dimostrò nel modo più energico possibile che le sue non erano state parole vuote: “Amate i vostri nemici, benedite coloro che vi maledicono, fate del bene a quelli che vi odiano, e pregate per quelli che vi maltrattano e che vi perseguitano” (Matteo 5,44). Nonostante l’infamia e il dolore cui lo sottoposero i Romani, Gesù li perdonò. Perdonò anche quelli che gli si erano rivoltati contro. Ora vuole che anche noi abbiamo lo stesso amore, lo stesso perdono.
  15. 15. www.freekidstories.org Image Credits Joseph Forgives His Brothers: © Zondervan The Story of Jonah : © Zondervan The Parable of the Unforgiving Servant: © The Family International & Clipart What Jesus Said on the Cross: © Aurora Productions Text from the Bible & Activated magazine

×