Applicazioni Mobile su Android            • 28/05/2012 – Francesco De Simone
Cos’è android ?Android è il sistema operativo OPEN SOURCE per dispositivi mobili creato di Google, sviluppato a partire da...
Ho un idea ! Ma come la realizzo ?
Come sviluppo l’app ?                                           vs     SDK Nativa                                        H...
Html5 vs Nativo è guerra aperta
Come scegliere ?
E per i giochi ?
Noi Siamo bravi !• Quindi sviluppiamo in nativo !  Write Java                   Test your app    code   L’iscrizione a Pla...
La struttura di android
Quali linguaggi devo conoscere ?• Java Per Activity,Intent, ecc.• Xml Per il Layout.• Un Activity è il componente più impo...
Struttura di un app Android
Ciclo di vita di un Activity
Cos’è un intent ?• Un Intent è “descrizione astratta di un’operazione da eseguire”. In  pratica indica l’intenzione di vol...
Strumenti per lo sviluppo• Eclipse (www.eclipse.org)• ADT (Android Development Tool http://developer.android.com/sdk/eclip...
Passiamo al codice
Ma ora come la pubblico ?
Riflettiamo un pò
Il Problema della Frammentazione
Si ma come si fanno i ricavi ?Paid Apps               Free apps
Ingredienti per un app di successo• 1. Essenzialità: devi risolvere un problema dell’utente  e risolverlo in modo elegante...
• 5. Contenuti dinamici: dovete rendere la vostra storia attrattiva e dare  un continuo feedback all’utente su cosa fa sul...
Riferimenti                       Francesco De Simone , 25 anni Ingegnere informatico .                       Web / Mobile...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Android Mobile Apps , visione d'insieme

1,631 views

Published on

Seminario su android e sviluppo di applicazioni mobile con l'obbiettivo di dare una visione d'insieme a chi non conosce il mondo mobile.

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,631
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
438
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Android Mobile Apps , visione d'insieme

  1. 1. Applicazioni Mobile su Android • 28/05/2012 – Francesco De Simone
  2. 2. Cos’è android ?Android è il sistema operativo OPEN SOURCE per dispositivi mobili creato di Google, sviluppato a partire dal kernel linux 2.6..Fu sviluppato inizialmente nel 2003 da unastartup californiana di nome Android, Inc., fondata da Andy Rubin, Rich Miner, NickSears e Chris White. Poi nel luglio 2005 l’acquisizione da parte di Google Inc. Un po’ di storia .... • 1.0 Apple Pie 23/09/2008 • 1.1 Banana Bread 09/02/2009 • 1.5 Cupcake 30/04/2009 • 1.6 Donut 15/09/2009 • 2.0 Eclair 26/10/2009 2.2 Froyo 20/05/2010 • 2.3 Gingerbread 06/12/2010 • 3.0 Honeycomb 22/02/2011 • 4.0. IceCream Sandwich 19/10/2011
  3. 3. Ho un idea ! Ma come la realizzo ?
  4. 4. Come sviluppo l’app ? vs SDK Nativa HTML5 FrameworkPro: App Molto veloce e personalizzabile Pro: write once run everywhere
  5. 5. Html5 vs Nativo è guerra aperta
  6. 6. Come scegliere ?
  7. 7. E per i giochi ?
  8. 8. Noi Siamo bravi !• Quindi sviluppiamo in nativo ! Write Java Test your app code L’iscrizione a Play Store non è gratuita , costa 25 $ una volta nella vita !!!
  9. 9. La struttura di android
  10. 10. Quali linguaggi devo conoscere ?• Java Per Activity,Intent, ecc.• Xml Per il Layout.• Un Activity è il componente più importante in un app Android in quanto rappresenta le schermate con cui l’utente può interagire.
  11. 11. Struttura di un app Android
  12. 12. Ciclo di vita di un Activity
  13. 13. Cos’è un intent ?• Un Intent è “descrizione astratta di un’operazione da eseguire”. In pratica indica l’intenzione di voler effettuare un’azione su un dispositivo Android; spesso coincide con il lancio di una Activity ma può essere anche legata a un Service .Un Intent può essere di due tipi:• esplicito: quando creiamo l’Intent dobbiamo specificare la classe da eseguire;• implicito: specifichiamo l’azione da eseguire senza sapere chi sarà il destinatario. Questo tipo di Intent è alla base di Android e permette di scrivere applicazioni che interagiscono fra di loro senza conoscersi. Un esempio è costituito dalle varie applicazioni che gestiscono gli sms, tutte rispondono all’Intent per mandare gli sms. Quando una qualunque applicazione vuole mandare un sms lancerà un Intent di scrittura sms senza sapere quale applicazione sarà effettivamente eseguita.
  14. 14. Strumenti per lo sviluppo• Eclipse (www.eclipse.org)• ADT (Android Development Tool http://developer.android.com/sdk/eclipse-adt.html)
  15. 15. Passiamo al codice
  16. 16. Ma ora come la pubblico ?
  17. 17. Riflettiamo un pò
  18. 18. Il Problema della Frammentazione
  19. 19. Si ma come si fanno i ricavi ?Paid Apps Free apps
  20. 20. Ingredienti per un app di successo• 1. Essenzialità: devi risolvere un problema dell’utente e risolverlo in modo elegante.• 2. Stile: semplicità ed eleganza ad ogni costo.• 3. Usability: l’app deve essere intuitiva e semplice da usare , provate con la nonna• 4. Icona: è molto importante! L’icona con cui si presenta la app è il biglietto da visita, è la prima impressione ricevuta dal potenziale utente: deve essere bella e ispirare. Quindi vale la pena spenderci un po’ di tempo per renderla leggibile, di alta qualità artistica. Deve essere un’icona che racconta una storia.
  21. 21. • 5. Contenuti dinamici: dovete rendere la vostra storia attrattiva e dare un continuo feedback all’utente su cosa fa sulla app. Ad ogni azione deve corrispondere una risposta.• 6. Animazioni: è fondamentale mettere un counter se c’è la pubblicità o per il download perché l’utente sia informato su quanto deve aspettare.• 7. Audio: è importante perché da un feedback all’utente, il suono aumenta il valore, come avviene con le email (non aspetto che sia stata inviata ma il suono mi avverte che è partita).• 8. Notifiche: sono fondamentali in modalità push (segnalate nell’icona sul display) perché comunicano all’utente che c’è qualcosa di nuovo e quindi lo spinge a tornare.• 9. Prima di partire: domandatevi per chi state facendo l’applicazione, che cosa offrite, e perché gli utenti dovrebbero utilizzarla. Se completate la frase saprete che tipo di app dovete fare (o non fare).• 10. Regola: la decima regola è la più importante. La differenza, nelle app come in tutti i campi, la fa avere l’idea giusta.
  22. 22. Riferimenti Francesco De Simone , 25 anni Ingegnere informatico . Web / Mobile Developer . www.facebook.com/desimone.francescoMi trovate cosi www.twitter.com/#!/fscodesimoneOppure scrivendo ahello@fdesimone.com www.linkedin.com/pub/francesco-de-simone/16/196/8a4 www.fdesimone.com

×