CV Francesco Boccia

687 views

Published on

CV

Published in: Government & Nonprofit
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
687
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
597
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

CV Francesco Boccia

  1. 1. Pagina 1 - Curriculum vitae di Boccia, Francesco Per ulteriori informazioni: www.cedefop.eu.int/transparency www.europa.eu.int/comm/education/index_it.html www.eurescv-search.com C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome FRANCESCO BOCCIA Indirizzo Ufficio: Camera dei Deputati, Piazza Montecitorio, 00186 Roma. Telefono 06.6760.3642 Fax 06.6760.4857 E-mail boccia_f@camera.it Nazionalità Italiana Data di nascita 18.03.1968 ESPERIENZA LAVORATIVA • Dal 2016 a oggi • da marzo 2013 a oggi • da 2008 a febbraio 2013 • da 2006 a 2008 • da 2006 a 2008 UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DEL MOLISE Professore Associato. SECS-P/07 Economia Aziendale. In aspettativa parlamentare Presidente del Centro di ricerca interdisciplinare su Governance e Public Policies DEPUTATO DELLA REPUBBLICA. XVII LEGISLATURA. (da maggio 2013) PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE BILANCIO, TESORO E PROGRAMMAZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI DEPUTATO DELLA REPUBBLICA. XVI LEGISLATURA. COMPONENTE DELLA COMMISSIONE BILANCIO, DELLA COMMISSIONE BICAMERALE PER L’ATTUAZIONE DEL FEDERALISMO FISCALE E COORDINATORE DELLE COMMISSIONI ECONOMICHE DEL GRUPPO PD. CAMERA DEI DEPUTATI. PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI CAPO DEL DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO DELLE ECONOMIE TERRITORIALI In qualità di Capo Dipartimento ha coordinato 50 persone tra funzionari, dirigenti e dirigenti generali della Presidenza del Consiglio dei Ministri. In particolare si è occupato dell’istruttoria del Dpef per due anni e le attività di raccordo e redazione per il Governo con le parti sociali sulla Legge Finanziaria del 2007 e del 2008. Il Dipartimento svolge funzioni di monitoraggio delle dinamiche di sviluppo territoriali raccordando i ministeri competenti sulle politiche, economiche, finanziarie, industriali, ambientali e di sviluppo economico; oltre alla gestione delle principali crisi aziendali del Paese. ORGANO STRAORDINARIO DI LIQUIDAZIONE (OSL) – COMUNE DI TARANTO PRESIDENTE OSL Commissario Liquidatore del dissesto del Comune di Taranto dichiarato nell’ottobre 2006
  2. 2. Pagina 2 - Curriculum vitae di Boccia, Francesco Per ulteriori informazioni: www.cedefop.eu.int/transparency www.europa.eu.int/comm/education/index_it.html www.eurescv-search.com • da 1998 a 2016 LIUC, Università Carlo Cattaneo –LIUC Professore Associato. SECS-P/07 Economia Aziendale. Dal 2008 in aspettativa parlamentare. Già Titolare per gli insegnamenti di:  Analisi finanziaria degli Enti Pubblici – Facoltà di Economia, Corso di laurea di Economia Aziendale e Corso di laurea specialistica in Economia;  Economia Pubblica - Facoltà di Giurisprudenza, Corso di laurea in Giurisprudenza;  Economia Pubblica - Facoltà di Giurisprudenza, Corso di laurea Specialistica in Giurisprudenza; a.a. precedenti:  Economia delle Aziende e delle Amministrazioni Pubbliche 2 (finanza degli Enti Locali e di progetto) - Facoltà di Economia, Corso di laurea in Economia Aziendale;  Economia Pubblica - Facoltà di Economia, Corso di laurea in Economia Aziendale;  Economia Pubblica - Facoltà di Ingegneria, Corso di laurea in Ingegneria Gestionale per la produzione aziendale. • da 1999 a 2005 Direttore del CERST, Centro di Ricerca per lo Sviluppo del Territorio Principali ricerche effettuate: JP Morgan e Cariplo, creazione di una metodologia di analisi degli investimenti infrastrutturali degli enti territoriali. Comune di Luino - Provincia di Varese e CCIAA di Varese, ricerca per il rilancio dell'economia del Luinese attraverso l'uso degli strumenti della programmazione negoziata. Arel-Liuc-Iccrea, Modello (per gli enti locali) di reperimento delle risorse finanziare per finanziare lo sviluppo locale. FinLombarda, valutazione di un'intesa istituzionale su innovazione tecnologica e ricerca tra la Regione Lombardia e il Ministero dell'Industria. Anci, valutazione delle politiche di sviluppo economico su scala comunale. Comune di Gallarate, analisi economica del territorio e prospettive di sviluppo in relazione all'aeroporto Malpensa. Provincia di Modena, ricerca sulla fattibilità di un emissione obbligazionaria in Euro. Regione Lombardia, analisi d’impatto economico dei metadistretti Regione Lombardia, progettazione e costruzione di una Banca Dati sui principali indicatori economici per la valutazione delle potenzialità di sviluppo dei sistemi locali. Provincia di Varese, attività di valutazione e monitoraggio delle politiche economiche e territoriali. Provincia di Pavia, lo sviluppo dell’imprenditorialità e l’innovazione nell’oltrepò orientale e montano. Formez, definizione di un modello di valutazione delle politiche di intervento e di sviluppo.
  3. 3. Pagina 3 - Curriculum vitae di Boccia, Francesco Per ulteriori informazioni: www.cedefop.eu.int/transparency www.europa.eu.int/comm/education/index_it.html www.eurescv-search.com • Da 1994 a 1998 Regione Lombardia, costruzione del modello di valutazione dei piani di investimento. CCIAA Brescia, studio di fattibilità economico-finanziario del polo espositivo bresciano e analisi d’impatto economico degli investimenti pubblici correlati The London School of Economics and Political Science, Londra Ricercatore. Istituto europeo - Dipartimento Government. Specializzazione in Local Governments Financing. Principali ricerche effettuate: DG XVI Unione Europea. Creazione di un modello per misurare l’impatto socio-economico dei progetti finanziati dal fondo di coesione. Comune di Napoli. 1.Costituzione dell’Ufficio Affari Europei 2.Coordinamento e assistenza per la realizzazione del progetto di cofinanziamento (Comune di Napoli-DG XVI Unione Europea) per la riqualificazione dell’area urbana di Pianura. 3.Ricerca su un’emissione obbligazionaria sul mercato USA finalizzata al potenziamento del trasporto pubblico. Regione Toscana. Realizzazione di una Databank Mediterranea al fine di coordinare la pianificazione dello sviluppo dell’area a livello multiregionale Regione Toscana. Comune di Viareggio, cittadella del Carnevale; analisi d’impatto economico e fattibilità finanziaria European Institute, Londra. Comparazione tra i modelli di finanza locale dei Paesi membri dell'UE ISTRUZIONE E FORMAZIONE 1993-1994 1990-1991 Master of Business Administration. Sda Bocconi, Milano Field Project: “Nomura Sim Italia spa”. Studio e creazione di un modello d’applicazione per l’emissione in Italia di obbligazioni degli enti territoriali. Laurea in Scienze Politiche con indirizzo economico-internazionale. Università degli Studi di Bari.Titolo della Tesi: "Spesa pubblica e ridistribuzione del reddito”.
  4. 4. Pagina 4 - Curriculum vitae di Boccia, Francesco Per ulteriori informazioni: www.cedefop.eu.int/transparency www.europa.eu.int/comm/education/index_it.html www.eurescv-search.com CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI PRIMA LINGUA ITALIANO ALTRE LINGUE INGLESE OTTIMO SPAGNOLO BUONO FRANCESE BUONO PUBBLICAZIONI e LETTURE CONSIGLIATE  Marzo 1995: “I Nuovi Buoni Obbligazionari Comunali”, di Francesco Boccia Ediz. Il Sole 24 Ore Libri, Milano.  Novembre 1995: “Italy and EC Membership Evaluation” di F. Francioni. Recensione e Capitolo propositivo per South European Society and Politics, Atene (Grecia).  Giugno 1996: “I Buoni Obbligazionari Comunali”, di Francesco Boccia 2^ Edizione aggiornata, Il Sole 24 Ore Libri, Milano.  Luglio 1997: “L’Evoluzione della Pubblica Amministrazione Italiana”, a cura di Robert Leonardi e Francesco Boccia, ediz. Il Sole 24 Ore Libri, Milano.  Maggio 1998: "Il Nuovo Scenario della Finanza Locale: dai Boc al Rating"; Pubblicazione per la rivista La Finanza Locale, Maggioli Editore.  Novembre 1998: "Finanziare lo Sviluppo Locale" a cura di Francesco Boccia, ediz. Il Mulino-Arel.  Novembre 1999: "Il Governo Locale Oggi" Manuale del Sindaco a cura di Anciform. Capitolo su: Governo locale e sviluppo economico nel nuovo contesto europeo.  Dicembre 1999: "Rapporto CNEL 1999 sui servizi pubblici locali". Capitolo su: Il ruolo delle Camere di Commercio.  Luglio 2000: "La Finanza Innovativa" di Francesco Boccia e Michelangelo Nigro. Ediz. Pirola-Il Sole 24 Ore.  Giugno 2001: "Le Politiche di gestione della liquidità e i nuovi strumenti finanziari degli Enti Locali", a cura di O. Pignatti, Maggioli. Collaborazione al testo con un capitolo: L'impatto economico degli investimenti e il ruolo degli enti locali.  Marzo 2002: “Economia e Finanza delle Amministrazioni Pubbliche”, Milano, Guerini e Associati  Ottobre 2003: “I mezzogiorni d’Europa, Verso la riforma dei fondi strutturali”, a cura di F. Boccia, R. Leonardi, E. Letta, T. Treu, Roma, Il Mulino-AREL.  Novembre 2003: “Mezzogiorno dimenticato, Riflessioni sulla manovra finanziaria 2004”, Bari, Ed. Palomar  Dicembre 2003, Federalism: Original models, evolution lines and public policies. The Italian Case. Liuc Paper, Serie Economia e Istituzioni, Dicembre 2003. Tratto da una ricerca realizzata presso The University of Illinois, Chicago  Novembre 2004: “Il diavolo e l’acquasanta”, di F. Boccia e M. Zipponi, Bari, Ed. Palomar.
  5. 5. Pagina 5 - Curriculum vitae di Boccia, Francesco Per ulteriori informazioni: www.cedefop.eu.int/transparency www.europa.eu.int/comm/education/index_it.html www.eurescv-search.com ULTERIORI INFORMAZIONI  Dicembre 2004: Letture consigliate su TIF: “The regulation of local public services between authority and market: United States and tax increment financing. The case of Chicago” – Ricerca di Lori Healey e John F. McCormick  Aprile 2005: “La fine di un’illusione. Il federalismo alla prova dello sviluppo”, di F. Boccia, Rubbettino editore.  Marzo 2014: “Più equità e risorse per la crescita”, a cura di F. Boccia, Camera dei Deputati.  Giugno 2014: “Economia digitale e fisco”, a cura di F. Boccia, Camera dei Deputati.  Maggio 2015: “Piano Juncker – Un piano di investimenti per l’Europa. Lavori della Commissione Bilancio”, a cura di F. Boccia, Camera dei Deputati.  Settembre 2016: “Immigrazione, un’opportunità economica”, a cura di F. Boccia, Camera dei Deputati.  Dicembre 2016: “The Challenge of the Digital Economy”, di F. Boccia e R. Leonardi, Palgrave Macmillan Publishers, Londra, Regno Unito.  Visiting Professor presso la University of Illinois, Chicago, 2002-2003, College of Urban Planning and Public Affairs. Sempre con la stessa Università collabora ad alcune iniziative relative al ruolo degli enti locali nello sviluppo economico territoriale e all’analisi e valutazione dei principi del Federalismo.  Assessore all’Economia, con delega al Bilancio, Tributi, Finanza derivata, Sviluppo Economico, Politiche attive del lavoro e Politiche Comunitarie del Comune di Bari, da luglio 2004 a Ottobre 2006.  Componente del Comitato Tecnico Scientifico del FORMEZ – Centro di Formazione e Studi- 2005-2009  Presidente Commissione d’Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Dottore Commercialista, area Busto Arsizio-Varese, 2003.  Consigliere Economico del Ministro per le Politiche Comunitarie 1998-1999 e del Ministro dell'Industria dal dicembre 1999 sino al 2001.  Componente dell’AREL, Agenzia di Ricerche e Legislazione, fondata da Nino Andreatta e oggi guidata da Enrico Letta. Per l’AREL coordina dal 1998 numerose ricerche sui temi economico-finanziari.  Componente della Commissione Pisanu-Vari del Ministero dell’Interno per la revisione del Testo Unico degli Enti locali. Dal 2003 - 2004.  Responsabile generale Area didattica della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale, 2003 - 2004.  Professore a Contratto per i corsi di Finanza locale e project financing. Università di Forlì, Facoltà di Economia. Master in Management Pubblico. 2001-2003.  Collaborazione giornalistica continua con “Il Sole 24 Ore” dal gennaio 1995; Guida agli Enti Locali dello stesso gruppo dal 1997  Tra i fondatori dell’associazione veDrò, nel 2005  Tra i fondatori dell’Associazione TrecentoSessanta, nel 2007  Fondatore e Presidente di DigithON dal 2016 Autorizzo al trattamento dei dati personali (L. 196/03).

×