Successfully reported this slideshow.
Per operatori       Punti Info    Presso vostra        sedeInformazionee Accoglienza                    2.0Formazione per ...
Da sempre mappe, brochure e flyer sono statiDue giornate      gli strumenti sui quali si è costruita l’informa-           ...
Perchè il corso?Ma non solo: usa il mobile e vuole informa-        In un contesto infatti in cui il turista ha a suazioni ...
A chi si rivolge?Da un lato, devono continuare ad esse-re luoghi fisici accoglienti ma, dall’altro,     Il corso si rivolg...
Programma1°           Sapete veramente chi è il vostro turista, cosa cerca             e soprattutto dove lo cerca?Giorno ...
Informazione e AccoglienzaFormazione per il personale di                                                                  ...
Be                         Informazione                         e Accoglienza                        Community            ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Corso di formazione Informazione e Accoglienza per operatori Info Point 2012 Four Tourism Torino

1,026 views

Published on

Corso di formazioni per operatori dei punti informativi nelle destinazioni turistiche

Published in: Technology
  • Be the first to comment

Corso di formazione Informazione e Accoglienza per operatori Info Point 2012 Four Tourism Torino

  1. 1. Per operatori Punti Info Presso vostra sedeInformazionee Accoglienza 2.0Formazione per il personale di gestionedei Punti Informativi
  2. 2. Da sempre mappe, brochure e flyer sono statiDue giornate gli strumenti sui quali si è costruita l’informa- zione e l’accoglienza turistica nel nostro Pae-di formazione se. Così come da sempre gli info point sono stati una tappa obbligata per la maggior partepresso le dei turisti giunti sul luogo di vacanza.vostre sedi, Purtroppo, oggi questo sistema non funziona più perché i turisti sonodedicate al cambiati così come sono cambiate le loro abitudini. L’ufficio del turi-personale degli smo deve essere meno presenziale e più virtuale.Infopoint. Ma soprattutto, l’accoglienza deve essere fatta prima che il turista arrivi sul territorio: le infor- mazioni sulla destinazione, infatti, ormai sono uno dei principali fattori in grado di influire sulla scelta finale e quindi devono essere for- nite prima. L’accoglienza turistica deve gioca- re d’anticipo e soprattutto iniziare a contattare i clienti anche attraverso i nuovi strumenti, in primis, i canali online, i social media e il mobile. Oggi, infatti, soltanto il 10% del to- tale dei turisti si presenta ai punti d’informazione turistica contro oltre il 30% di qualche anno fa. Perché? Il motivo è semplice: il turista ora cer- ca le informazioni in rete, ascolta i commenti degli altri utenti sui Social Media e Peer Rac- comandazioni.
  3. 3. Perchè il corso?Ma non solo: usa il mobile e vuole informa- In un contesto infatti in cui il turista ha a suazioni geolocalizzate, personalizzate, in mo- disposizione guide e mappe elettroniche,bilità. Utilizza tutti quei canali dove gli enti Apps per mobile, l’informazione e l’acco-di accoglienza ed informazione turistica di glienza turistica per essere incisiva e so-fatto non sono presenti. prattutto per essere funzionale e utile deve essere preventiva, propositiva e reattiva.Questi profondi cambiamenti della doman-da inevitabilmente trasformano il modello Come dovrebbero evolvere idi raccolta, gestione ed erogazione delle punti di Informazione turisticainformazioni così come modificano le fun- per adeguarsi a questo nuovozioni, i ruoli e i tempi di azione degli enti contesto e al nuovo turista?del turismo. Come devono organizzarsi e L’informazione e l’accoglienza come deve evolvere la profes- turistica oggi è necessaria prima, sionalità degli informatori turisti- durante e dopo il viaggio. ci?
  4. 4. A chi si rivolge?Da un lato, devono continuare ad esse-re luoghi fisici accoglienti ma, dall’altro, Il corso si rivolge al personale front office deidevono diventare anche uffici virtuali di- punti di accoglienza e informazione turisti-gitali, social e friendly, attivi 24 ore su 24 ca di tutta Italia e a coloro che si occupanoper essere in grado di fornire al turista dell’organizzazione e della gestione dell’ac-tutte le informazioni di cui ha bisogno in coglienza nelle destinazioni. Il corso inoltretempo reale, on time. è aperto a tutti i dipendenti di info point e proloco che desiderano gestire un servizioGli informatori devono trasformarsi in realmente attento alle esigenze dei turisti,veri e propri consiglieri di esperienze utilizzando gli strumenti più idonei per con-da vivere della destinazione sia online tattare i visitatori in maniera pratica, sempli-sia offline… insomma, devono diventare ce e veloce, proprio come vogliono loro!dei veri e propri storytellers e greeters! Perché è vero che il turista usa la tecnologia ma cerca il rac- conto, le storie e il lato umano della destinazione. Il mix di questi elementi rappresenta la chiave del successo.Osservando lo scenario degli IAT e deipunti di accoglienza turistica in Italia, è Il programma del corsoemersa lampante la necessità di cambia-re ed evolvere. Il corso è strutturato per fornire ai parteci- panti nozioni teoriche e pratiche circa il fun- Per questo Four Tourism zionamento e la gestione innovativa dei punti propone un corso di forma- di informazione e accoglienza turistica per le zione per chi desidera inno- destinazioni, oltre a illustrare gli strumenti di vare ed adeguare il servizio gestione dell’accoglienza in ottica 2.0. Il cor- di accoglienza turistica alle nuove modalità di fare turi- so prevede 2 giornate di formazione presso smo. la vostra sede per introdurre e accompa- gnare i partecipanti nel mondo dei Greeters e per acquisire una visione in linea con le necessità dei nuovi turisti.
  5. 5. Programma1° Sapete veramente chi è il vostro turista, cosa cerca e soprattutto dove lo cerca?Giorno • Punti info: dallo scenario attuale all’evoluzione futura • Coniugare compiti tradizionali e compiti nuovi • I compiti e funzioni del PI del futuro • L’evoluzione del turista • Profili e segmentazioni del turista • La road map decisionale del turista: il compito del PI del futuro • A quali bisogni devono rispondere i PI del futuro? Dalle vecchie brochure alla nuova accoglienza • L’informazione come strumento di promozione 2.0 • Il nuovo modello di accoglienza • Dall’accoglienza al racconto • Quali servizi offrire? • Il nuovo profilo dell’informatore: competenze e attività • Strumenti2° Nuovi modelli per la gestione dell’accoglienza • Best practicesGiorno • Il modello Greeters destination • Il modello Smart destination Web, social, digital: ecco il nuovo info point! • Il turista 2.0 • Multicanalità • Web e social media • Nuove abitudini (last second, coupon) • I punti info 2.0 • Internet e i PI: un legame imprescindibile • Nuovi Servizi per il turista da PI prima della partenza e in mobilità nella destinazione • I Social Media come tool di Customer Service • La gestione dei canali online, site review e le community di fan virtuali della destinazione
  6. 6. Informazione e AccoglienzaFormazione per il personale di 2.0gestione dei Punti Informativi I docentiBruno Bertero Flavia FagottoBruno Bertero è un consulente specializ- Consulente specializzata nella gestionezato nella gestione dell’accoglienza e del- delle destinazioni turistiche per la partel’animazione nelle destinazioni turistiche, specifica dei prodotti e servizi diretti al tu-nella gestione delle risorse umane e nella rista e di sviluppo di progetti di promozio-redazione di sviluppo turistico di prodotti, ne e promo commercializzazione sia diret-servizi e destinazioni. ta al trade che ai clienti finali.Ha maturato la propria esperienza operan- È stata responsabile dell’Area Promozionedo come responsabile all’area accoglien- B2C in Turismo FVG e in passato è stataza, informazione e animazione del terri- anche responsabile dell’Ufficio Turisticotorio in Turismo FVG, oltre che ricoprire di Lignano Sabbiadoro. È socia fondatriceruoli simili già in Turismo Torino. della Four Tourism.È socio fondatore della Four Tourism.
  7. 7. Be Informazione e Accoglienza Community Manager 2.0 nelle Destinazioni Turistiche www.becommunitymanager.it Il percorso è strutturato in 2 giornate di 8 ore in aula o struttura da voi scelta (attrezzata con videoproiettore, pc collegato adinternet, lavagna a fogli mobili) per un totale di 16 ore di formazione in orario: 9-13 / 14-18. Il costo dell’intero percorso di è di ¤ 1.500 + IVA (iva esente per le pubbliche amministrazioni) Spese di pernottamento per il personale di formazione (due notti) a vostro carico.Il costo comprende: due giornate di formazione presso la vostra sede per un numero massimo di 10 partecipanti e le slide in formato pdf. Per maggiori informazioni e per iscriversi T Katia Pivetta 01 el: 1.4407078 Mail: info@becommunitymanager.it Twitter: @fourtourism

×