15 - Innovating Food, Innovating the Law - Matteo Ferrari

647 views

Published on

Piacenza, October 14, 2011
"Innovating Food, Innovating the Law"
Conference

MATTEO FERRARI (McGill University, Canada),
Information and beyond: the role of private certification bodies

Video: http://vimeo.com/31133789

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
647
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

15 - Innovating Food, Innovating the Law - Matteo Ferrari

  1. 1. Information and beyond: the role of private certification bodies Matteo Ferrari Trento LawTech, Italy McGill University, Canada
  2. 2. Le dimensioni del fenomeno <ul><li>Il crescente ricorso alle certificazioni: </li></ul><ul><li>- regolamentate: </li></ul><ul><li>- la certificazione della qualita’ </li></ul><ul><li>- puramente private: </li></ul><ul><li>- il ruolo della g.d.o. </li></ul><ul><li>- il c.d. private labeling </li></ul><ul><li>La crescente attenzione delle istituzioni verso il pianeta certificazioni (UE): </li></ul><ul><li>- COM(2008) 641: Libro verde sulla qualita’ dei prodotti agricoli </li></ul><ul><li>- COM 2010/C 341/04 sui regimi facoltativi di certificazione </li></ul><ul><li>- COM(2009) 234 sulla politica di qualita’ dei prodotti agricoli </li></ul><ul><li>- proposte di reg. di modifica dell’OCM unica (COM(2010) 738) e sui regimi di qualita’ (COM(2010) 733) </li></ul>
  3. 3. Alcune domande <ul><li>Cosa si intende per certificazioni private? </li></ul><ul><li>Quali sono le loro funzioni? </li></ul><ul><li>Quali aspetti problematici presentano? </li></ul><ul><li>E’ possibile immaginare un ruolo delle certificazioni che vada oltre la comunicazione dell’informazione? </li></ul>
  4. 4. Le certificazioni private <ul><li>Il termine certificazioni : etimologia [cernere] </li></ul><ul><li>L’aggettivo private : condotte da enti terzi privati indipendenti </li></ul><ul><li>Certificazioni e standard: </li></ul><ul><li>- minimi </li></ul><ul><li>- aggiuntivi </li></ul><ul><li>oppure </li></ul><ul><li>- privati </li></ul><ul><li>- pubblici </li></ul><ul><li>- misti (origine privata, riconoscimento successivo pubblico) </li></ul>
  5. 5. Tipi di certificazione <ul><li>In generale: </li></ul><ul><li>- puramente private vs regolamentate </li></ul><ul><li>- di prodotto vs di processo </li></ul><ul><li>- B2B vs B2C </li></ul><ul><li>Nel campo della sicurezza alimentare (puramente private): BRC, IFS, ISO 22000, GlobalGAP </li></ul><ul><li>Nel campo della qualita’ (regolamentate): DOP, IGP, STG, biologico </li></ul>
  6. 6. Funzioni <ul><li>Le funzioni classiche : </li></ul><ul><li>- il braccio violento dello standard </li></ul><ul><li>- trasmettere l’informazione: </li></ul><ul><li>- colmare asimmetrie informative </li></ul><ul><li>- consentire la differenziazione dei prodotti </li></ul><ul><li>- diminuire i search costs </li></ul><ul><li>La nuova funzione: </li></ul><ul><li>- validare l’informazione: </li></ul><ul><li>- terzieta’/indipendenza </li></ul><ul><li>- conseguenze? </li></ul>
  7. 7. I requisiti dei certificatori <ul><li>I requisiti generali: </li></ul><ul><li>- indipendenza </li></ul><ul><li>- professionalita’ </li></ul><ul><li>Il processo di accreditamento nelle certificazioni regolamentate: </li></ul><ul><li>- il reg. 765/2008 </li></ul><ul><li>- lo standard EN 45011 (o ISO 65 ) </li></ul>
  8. 8. Le certificazioni regolamentate: dal pubblico al privato? <ul><li>La progressiva delega di funzioni di controllo dal pubblico al privato: </li></ul><ul><li>- in generale: reg. 882/2004, art. 5 </li></ul><ul><li>- esempi: </li></ul><ul><li>- Dop e Igp: reg. 510/2006, art. 11 </li></ul><ul><li>- Stg: reg. 509/2006, art. 15 </li></ul><ul><li>- Prodotti biologici: reg. 834/2007, art. 27 </li></ul><ul><li>Soluzione riproposta nella proposta di reg. sui regimi di qualita’ dei prodotti agricoli </li></ul>
  9. 9. Aspetti problematici (da indagare) <ul><li>La fonte del potere di certificazione: il contratto di certificazione: </li></ul><ul><li>- come e’ regolato il rapporto certificatore/certificato? </li></ul><ul><li>- differenze tra certificazioni puramente private e regolamentate? </li></ul><ul><li>- qualificazione del contratto (contratto d’opera, d’opera intellettuale, di appalto, atipico)? </li></ul>
  10. 10. Aspetti problematici (da indagare) <ul><li>La responsabilizzazione dei certificatori [accountability]: </li></ul><ul><li>- il problema </li></ul><ul><li>- gli strumenti: </li></ul><ul><li>- accreditamento </li></ul><ul><li>- resp. civile </li></ul><ul><li>- resp. penale </li></ul><ul><li>- reputazione sul mercato (e competizione) </li></ul><ul><li>- apertura del regime </li></ul><ul><li>- ? </li></ul>
  11. 11. Oltre l’informazione? Certificazioni e fiducia <ul><li>Come si crea fiducia? Il ruolo del diritto </li></ul><ul><li>- l’allungamento della catena produttiva e distributiva </li></ul><ul><li>- il problema dell’affidabilita’ delle informazioni </li></ul><ul><li>- le certificazioni come forma di validazione delle informazioni </li></ul><ul><li>- la privatizzazione della fiducia </li></ul>
  12. 12. Oltre l’informazione? Certificazioni ed innovazione <ul><li>Le certificazioni come oggetto dell’innovazione: le certificazioni come strumento innovativo (o utilizzato in modo innovativo?) </li></ul><ul><li>Le certificazioni come protagoniste dell’innovazione: il possibile ruolo dei marchi collettivi/di certificazione come motore di ulteriore innovazione (incentrata sulla comunita’) </li></ul>

×