Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Centro ascolto cure palliative di roberto calosi per festival del saper vivere

670 views

Published on

La capacità di ascolto si può acquisire,a partire dalla consapevolezza delle emozioni stesse,fino alla empatia,vista come la capacità di "stare con qualcuno in modo oggettivo".



In realtà, se si riesce a collegare e integrare vicinanza e distanza come moti dell'animo nel rapporto con l'altro,in questo senso “in orizzontale“; se si riesce a moltiplicare simpatia e antipatia si ha una oggettiva verticale elevazione a potenza: l'empatia.

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Centro ascolto cure palliative di roberto calosi per festival del saper vivere

  1. 1. Riflessioni sull’ascoltoRiflessioni sull’ascolto roberto calosiroberto calosi
  2. 2. • L’ascolto è l’arte più difficile … eL’ascolto è l’arte più difficile … e “impopolare”!“impopolare”! • Fase 1 umanità gruppoFase 1 umanità gruppo • Fase 2 individuoFase 2 individuo • Fase 3Fase 3 individui insiemeindividui insieme :riconoscere che:riconoscere che la nostra vita dipende dagli altri molto piùla nostra vita dipende dagli altri molto più di quanto siamo disposti ad ammettere.di quanto siamo disposti ad ammettere. • parlare ,Marte;ascoltare, Venere:il giardinoparlare ,Marte;ascoltare, Venere:il giardino
  3. 3. Secondo Platone un medico avrebbe dovutoSecondo Platone un medico avrebbe dovuto attraversare personalmente una malattia perattraversare personalmente una malattia per esser capace di curarla in un paziente.esser capace di curarla in un paziente. Dopo Cristo,Parsifal di Von EschenbachDopo Cristo,Parsifal di Von Eschenbach mediante la compassionemediante la compassione diventa sapiente(ladiventa sapiente(la domanda redentrice dell’io purificato,liberatodomanda redentrice dell’io purificato,liberato del sangue,di quanto preconfezionato dalladel sangue,di quanto preconfezionato dalla società e perfino di un Dio come concetto fissosocietà e perfino di un Dio come concetto fisso e astratto).e astratto).
  4. 4. Parsifal “ascolta” il dolore di Amfortas.Parsifal “ascolta” il dolore di Amfortas. Anche il lavoroAnche il lavoro artistico è essenzialmente ascolto:richiedeartistico è essenzialmente ascolto:richiede controllo dei pensieri,calma e spregiudicatezza,coglierecontrollo dei pensieri,calma e spregiudicatezza,cogliere il nuovo,in un atteggiamento dell'anima diil nuovo,in un atteggiamento dell'anima di fiducia,coraggio e umiltà.fiducia,coraggio e umiltà. L'ascolto è anche la capacità di gestire rabbia, dolore,diL'ascolto è anche la capacità di gestire rabbia, dolore,di mettersimettersi in his shoes,in his shoes, di farsi da parte. Perdi farsi da parte. Per questo,ascolto èquesto,ascolto è volontàvolontà.. La volontà si educa e si rafforza -fin da piccoli nel corsoLa volontà si educa e si rafforza -fin da piccoli nel corso della vita - mediantedella vita - mediante ripetizione e gioiaripetizione e gioia .. Questo è essenzialmente messo in atto dalla praticaQuesto è essenzialmente messo in atto dalla pratica artistica.artistica. roberto calosi 5roberto calosi 5
  5. 5. La gestione delle emozioni :la formazione attraverso l'arte.La gestione delle emozioni :la formazione attraverso l'arte. La capacità di ascolto si può acquisire,a partire dallaLa capacità di ascolto si può acquisire,a partire dalla consapevolezza delle emozioni stesse,fino alla empatia,vistaconsapevolezza delle emozioni stesse,fino alla empatia,vista come la capacità di "come la capacità di "stare con qualcuno in modo oggettivostare con qualcuno in modo oggettivo".". In realtà, se si riesce a collegare e integrare vicinanza eIn realtà, se si riesce a collegare e integrare vicinanza e distanza come moti dell'animo nel rapporto condistanza come moti dell'animo nel rapporto con l'altro,in questo senso “l'altro,in questo senso “in orizzontalein orizzontale“; se si riesce a“; se si riesce a moltiplicare simpatia e antipatiamoltiplicare simpatia e antipatia si ha unasi ha una oggettiva verticaleoggettiva verticale elevazione a potenza:elevazione a potenza: l'empatia.l'empatia. • roberto calosi 8roberto calosi 8
  6. 6. IlIl volontariovolontario all’ascolto ha da esser di aiutoall’ascolto ha da esser di aiuto rinunciando al rapporto vis a vis,e quindi a circarinunciando al rapporto vis a vis,e quindi a circa il 50 per cento delle informazioni globali cheil 50 per cento delle informazioni globali che passano nella comunicazione;passano nella comunicazione; ma conservando – nel restante cinquanta perma conservando – nel restante cinquanta per cento- la gran parte dei comportamenti coscienticento- la gran parte dei comportamenti coscienti roberto calosi 11roberto calosi 11
  7. 7. Va rivolta attenzione -al contenuto (Va rivolta attenzione -al contenuto (parola 7%parola 7% tono voce 38 postura volto gestualità 55 (ted. stimmetono voce 38 postura volto gestualità 55 (ted. stimme voce stimmung stato d’animovoce stimmung stato d’animo ) -all’interlocutore:) -all’interlocutore: neuroni specchio,si imita sottilmente con la laringe leneuroni specchio,si imita sottilmente con la laringe le vibrazioni dell’altra;attraverso la voce dell’altro sivibrazioni dell’altra;attraverso la voce dell’altro si ascolta l’io dell’altro;ascolta l’io dell’altro; l’amore si manifesta all’inizio comel’amore si manifesta all’inizio come imitazioneimitazione;; Mancanza di egoismo,Mancanza di egoismo, veglia(giudizio)sonno(ascolto,dimenticarsi di séveglia(giudizio)sonno(ascolto,dimenticarsi di sé intenzionalmente);intenzionalmente); In psicologia:più interpreto,meno osservoIn psicologia:più interpreto,meno osservo.. roberto calosi 13roberto calosi 13
  8. 8. E dall’altra parte:E dall’altra parte: ““La vita non è quella che si è vissuta,ma quella cheLa vita non è quella che si è vissuta,ma quella che si ricorda e come la si ricorda persi ricorda e come la si ricorda per raccontarla”(Gabriel Garcia Marquez).raccontarla”(Gabriel Garcia Marquez). ““Con il linguaggio cerchiamo di afferrare e con ciò diCon il linguaggio cerchiamo di afferrare e con ciò di dominare gli eventi che ci hanno colto. Perciò certi dialoghidominare gli eventi che ci hanno colto. Perciò certi dialoghi possono arrecare sollievo ad un interlocutore anche solopossono arrecare sollievo ad un interlocutore anche solo per il fatto che ha potuto esprimersi. Nel parlare in quantoper il fatto che ha potuto esprimersi. Nel parlare in quanto tale c’è già qualcosa di armonizzante”(H.Zimmermann)tale c’è già qualcosa di armonizzante”(H.Zimmermann) • roberto calosi 14roberto calosi 14
  9. 9. • Parlare a partire dall’intenzione di istruire seParlare a partire dall’intenzione di istruire se stesso,attraverso educazione e evoluzione:il parlarestesso,attraverso educazione e evoluzione:il parlare mediatore tra motricità (azione) inconscia e attivitàmediatore tra motricità (azione) inconscia e attività cosciente del pensiero e della rappresenta-cosciente del pensiero e della rappresenta- zione:l’intermediario del parlare è ilzione:l’intermediario del parlare è il respirorespiro:l’inspirare è un:l’inspirare è un sottile risveglio in quanto trasmette la coscienza pensante;esottile risveglio in quanto trasmette la coscienza pensante;e l’espirare è un lieve addormentarsi,un abbandonarsil’espirare è un lieve addormentarsi,un abbandonarsi all’ambiente.all’ambiente. • Nel processo artistico es della pittura occhio e polsoNel processo artistico es della pittura occhio e polso collaborano nel senso del processo cosciente e delcollaborano nel senso del processo cosciente e del processo sognante integrati.processo sognante integrati.
  10. 10. • Dialogo spontaneo(calore)Dialogo spontaneo(calore) • Dialogo intenzionale (ruoli) cfr maieuticaDialogo intenzionale (ruoli) cfr maieutica • Forma mista :riunioni(vincitori e vinti)Forma mista :riunioni(vincitori e vinti) • Forma ideale :dialogo conoscitivo(win-Forma ideale :dialogo conoscitivo(win- win,artistico)-win,artistico)- sostanzasostanza :: insufficiente:rinnovare troppa:limitare;insufficiente:rinnovare troppa:limitare; tempo e flussotempo e flusso :: accelerare o rallentare;accelerare o rallentare; tensionetensione:: dare contorni o ampliare;dare contorni o ampliare; direzionedirezione :: riportare al punto o dare libertà.riportare al punto o dare libertà. • roberto calosi 16roberto calosi 16
  11. 11. Nel dialogo:funzione,ruolo,individuo.Nel dialogo:funzione,ruolo,individuo. funzionefunzione: si presenta l’intero svolgimento del dialogo;: si presenta l’intero svolgimento del dialogo; ruoloruolo:la posizione che gli interlocutori:la posizione che gli interlocutori occupano,determinata dal tempo e dal destino;occupano,determinata dal tempo e dal destino; individuiindividui:si riconoscono le possibilità di sviluppo,tanto:si riconoscono le possibilità di sviluppo,tanto nel dialogo quanto negli interlocutori.nel dialogo quanto negli interlocutori. Nelle relazioni di aiuto l’ascoltatore fa propriaNelle relazioni di aiuto l’ascoltatore fa propria la domanda dell’altro ,e di questi unisce a sela domanda dell’altro ,e di questi unisce a se stesso la ricerca conoscitiva, su un pianostesso la ricerca conoscitiva, su un piano superiore condiviso.superiore condiviso. Arte sociale arte sublime(R.Steiner)Arte sociale arte sublime(R.Steiner) • roberto calosi 17roberto calosi 17
  12. 12. Per relazioni sociali sane:Per relazioni sociali sane: 1)1) controllo pensieri(si parla per gli altri);controllo pensieri(si parla per gli altri); 2)iniziativa e attività(il momento giusto);2)iniziativa e attività(il momento giusto); 3)calma ,equanimità(gestione emozioni);3)calma ,equanimità(gestione emozioni); 4)cercare il positivo;4)cercare il positivo; 5)spregiudicatezza (apertura,cogliere il nuovo);5)spregiudicatezza (apertura,cogliere il nuovo); 6)mettere in armonia i primi cinque(6)mettere in armonia i primi cinque(da “Les sixda “Les six esercises” di A.Floride)esercises” di A.Floride) In sane iniziative sociali (B.Lievegoed):In sane iniziative sociali (B.Lievegoed): roberto calosi 18roberto calosi 18
  13. 13. Four Leaf Clover Model (B. Lievegoed)

×