Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Premio forum pa 2018 - Occhiobello città libera dai pesticidi

36 views

Published on

Comune di Occhiobello, Premio PA sostenibile. 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030

Published in: Environment
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Premio forum pa 2018 - Occhiobello città libera dai pesticidi

  1. 1. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 TITOLO DELLA SOLUZIONE OCCHIOBELLO CITTÁ LIBERA DAI PESTICIDI NOME DELL’ENTE/AZIENDA PROPONENTE COMUNE DI OCCHIOBELLO AMBITO IN CUI LA SOLUZIONE SI COLLOCA 13.1 AMBIENTE, ENERGIA, CAPITALE NATURALE
  2. 2. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 IL GRUPPO DI LAVORO Daniele Chiarioni, Sindaco del Comune di Occhiobello; Davide Diegoli, Vice Sindaco ed Assessore all’Ambiente, da anni impegnato in politiche di informazione, sostegno ed incentivazione alla raccolta differenziata dei rifiuti ed alla diminuzione dell’impatto ambientale pro capite; Lorenzo Raffagnato, geometra, responsabile dell’area gestione del territorio con pluriennale esperienza nell’ambito dei lavori pubblici ed appalti; Filippo Moretto, CGeog, laureato in Scienze Ambientali, esperto in fitosanitari e tecnico ambientale dell’ente; Riccarda DalBuoni, giornalista, divulgatore, esperta in comunicazione ed addetto stampa dell’ente.
  3. 3. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 PRESENTAZIONE DELLA SOLUZIONE 1/2 La gestione sostenibile degli spazi urbani pubblici implica, nel Comune di Occhiobello, il divieto di impiego di sostanze chimiche, preferendo azioni di controllo meccanico, termico e a vapore degli infestanti. Il Comune, prima “Città libera dai pesticidi” d’Italia, orientato a un alleggerimento della pressione ambientale, affronta le attività di diserbo meccanico connotando le operazioni da svolgere con un ulteriore significato di sostenibilità. Il principio di una “ecologia integrale” che guardi anche al contesto sociale, si realizza con un progetto di inclusione di lavoratori socialmente utili. L’impiego e l’opportunità di lavoro a operatori svantaggiati segnalati dai servizi sociali, tiene fede quindi agli impegni verso nell’ottica dei principi di sostenibilità dell’Agenda ONU 2030. Il progetto, nato nel 2015 e divulgato ai cittadini, concorre a miglioramenti ambientali e a un tessuto territoriale e sociale inclusivo e salubre.
  4. 4. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 PRESENTAZIONE DELLA SOLUZIONE 2/2 Il progetto si propone la gestione degli spazi urbani senza l’utilizzo di pesticidi, sia per quanto attiene al diserbo che alle manutenzioni del verde ornamentale e pubblico, nonché l’affermazione di principi di inclusione sociale, al fine di realizzare quanto previsto dagli SDGs 8, 11, 14 e 15. L’educazione alla cittadinanza, la realizzazione di spazi pubblici salubri, accoglienti ed inclusivi, l’accessibilità delle informazioni ambientali, sono l’eco di questo progetto pluriennale che vede i cittadini al centro di una nuova attenzione integrata.
  5. 5. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI http://www.citta-libere-dai-pesticidi.info/notizie "Diventare liberi dai pesticidi non è solo possibile, ma salutare!" "Il nostro primo passo verso un futuro sostenibile… è stato un passo indietro! Soprattutto nel ridimensionare l’impatto ambientale di tutte le opere pubbliche. Procedendo in questa direzione, il controllo dei parassiti si è trasformato in una gestione integrata, cosicché il ruolo dei pesticidi diventa irrilevante. Le decisioni pubbliche sono prese come conseguenza di un approccio basato sui fatti e il Comune è attualmente coinvolto in un lavoro scientifico in collaborazione con autorità sanitarie locali e regionali. Diventare liberi dai pesticidi non è solo possibile, ma salutare! Daniele Chiaroni, sindaco di Occhiobello, sottolinea: “Diventare liberi dai pesticidi richiede un grande sforzo verso pratiche innovative e rende necessario il coinvolgimento delle persone. Implica una nuova percezione del territorio, nella quale la salute delle future generazioni ed un ambiente sicuro non possono essere messi a confronto con una pulizia artificiale degli spazi pubblici. C’è anche un valore estetico da considerare quando promuoviamo un equilibrio ambientale naturale del territorio. Dall'estate 2015 l'uso degli erbicidi è stato gradualmente eliminato e sostituito da meccanismi manuali per la gestione delle erbacce". Daniele Chiaroni, Comune di Occhiobello, Maggio 2017.
  6. 6. FORUM PA 2018 Premio PA sostenibile: 100 progetti per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 ANAGRAFICA DEL REFERENTE Nome e cognome: Filippo Moretto email: ambiente@comune.occhiobello.ro.it altre informazioni: tecnico ambientale del Comune di Occhiobello

×