Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Tipologie di collaboratori: la principale variabile situazionale

907 views

Published on

Come classificare i propri collaboratori in funzione del loro livello di maturità e del livello di ruolo loro affidato. E definire strategie di gestione che tengano conto della interdipendenza tra i due fattori

Published in: Education
  • Be the first to comment

Tipologie di collaboratori: la principale variabile situazionale

  1. 1. Elea SpA - Riproduzione Vietata 1 Tipologie di collaboratori Proposta di un modello
  2. 2. Elea SpA - Riproduzione Vietata 2 Che collaboratori ho? La principale variabile situazionale • Se la leadership è “situazionale”, cioè deve flessibilmente adattarsi a variabili di contesto, occorre chiedersi quali sono le variabili di contesto più significative • La tipologia di collaboratori che fanno parte del team è certamente tra queste. • I collaboratori non possono essere classificati solo in base alla loro intrinseca“maturità professionale/personale”, come indicato dai modelli classici di leadership situazionale • Occorre tener conto del ruolo affidato, di come è disegnato (“ricco” o “povero”?) e dell’interdipendenza tra maturità e ruolo
  3. 3. Elea SpA - Riproduzione Vietata 3 • Il Livello del RuoloIl Livello del Ruolo misura la sollecitazione cui il ruolo (obiettivi, compiti, discrezionalità) è sottoposto in un certo momento della vita dell’organizzazione • Il Livello diIl Livello di MaturitàMaturità misura il potenziale di crescita dell’individuo che ricopre il ruolo in base al grado della sua maturità professionale Un modello situazionale basato sul confronto ruolo-maturità (Fantacone, 1998)
  4. 4. Elea SpA - Riproduzione Vietata 4 • Il Livello del RuoloIl Livello del Ruolo misura la sollecitazione cui il ruolo (obiettivi, compiti, discrezionalità) è sottoposto in un certo momento della vita dell’organizzazione Come misurare il livello di Ruolo Formula JCM - Job Characteristics Model: • Varietà di skills • “Identità” dei compiti • Riconoscimento esterno del ruolo • Autonomia • Feedback interno
  5. 5. Elea SpA - Riproduzione Vietata 5 Il Modello delle Caratteristiche di Ruolo (JCM) 5 dimensioni di ruolo 3 stati psicologici 4 esiti personali e lavorativi
  6. 6. Elea SpA - Riproduzione Vietata 6 - varietà di skills - completezza ruolo - riconoscimento sociale del ruolo autonomia feedback interno Motivazione interna Qualità della Prestazione Soddisfazione Basso assenteismo e turn-over senso di importanza del lavoro senso di responsabilità sui risultati conoscenza dei risultati e apprendimento +/- intensità del bisogno di crescita Effetti interni ed esterni
  7. 7. Elea SpA - Riproduzione Vietata 7 Indice del Potenziale Motivante di un Ruolo IPM = VARIETA’ SKILLS + IDENTITA’ RUOLO +RICONOSCIMENTO RUOLO 3 X AUTONOMIA X FEEDBACK
  8. 8. Elea SpA - Riproduzione Vietata 8 • Il Livello diIl Livello di MaturitàMaturità misura il potenziale di crescita dell’individuo che ricopre il ruolo in base al grado della sua maturità professionale Come misurare il livello di Maturità Modello classico dei 4 stadi MATURITA’ PROF MAT. PSICOLOGICA M1 bassa bassa M2 bassa alta M3 alta bassa M4 alta alta
  9. 9. Elea SpA - Riproduzione Vietata 9 8 Dimensioni della Maturità Professionale non possiede la necessaria comp. tecnica possiede la necessaria comp. tecnica non sa risolvere problemi autonomamente sa risolvere i problemi autonomam. ha bisogno di stretta supervisione sa lavorare da solo non rispetta mai le scadenze finisce sempre in tempo il lavoro non sa prendere decisioni accurate prende decisioni accurate non “vede” i problemi reali segnala rapidamente i problemi non sa strutturare e definire le priorità sa strutturare e definire le priorità non comprende i requisiti del lavoro comprende al volo ciò che occorre fare
  10. 10. Elea SpA - Riproduzione Vietata 10 8 Dimensioni della Maturità Psicologica è riluttante a prendersi responsabilità è disponibile non vuole lavorare da solo vuole lavorare da solo non ha desiderio di successo ha alto desiderio di successo rinuncia facilmente è persistente nello sforzo ha bisogno di incoraggiamenti non ha bisogno di incoraggiam. cerca approcci e metodi inno- vativi non si impegna è molto dedicato è orientato al presente è orientato al futuro ed al mi- glioramento è contento di mantenere lo status quo
  11. 11. Elea SpA - Riproduzione Vietata 11 4 tipologie di risorse da gestire CON MODALITA’ DIFFERENZIATE LL II VV EE LL LL OO RR UU OO LL OO LIVELLO DI MATURITA’LIVELLO DI MATURITA’ -- ++ -- ++ RED FLAG ! ROUTINE RUNNER ROLLER
  12. 12. Elea SpA - Riproduzione Vietata 12 Quali strategie di management/leadership per ottimizzare la performance delle 4 tipologie? RED FLAG PERSONA CON BASSA MATURITA’ IN RUOLO “RICCO” ED IMPEGNATIVO ROLLER PERSONA CON ALTA MATURITA’ IN RUOLO “POVERO”, POCO STIMOLANTE ROUTINE PERSONA CON BASSA MATURITA’ IN RUOLO “POVERO”, POCO STIMOLANTE RUNNER PERSONA CON ALTA MATURITA’ IN RUOLO “RICCO” ED IMPEGNATIVO

×