Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Social marketing and public health

1,638 views

Published on

Per molti anni la Salute Pubblica ha sviluppato un imponente sistema di raccolta dati in relazione alla mortalità, alla morbilità e all'utilizzo del servizi sanitari.
Meno tempo e sforzo si è investito nello sviluppo di metodologie atte a generare una profonda comprensione delle persone in ordine ai loro bisogni, paure, motivazioni e ostacoli che incidono sulla loro capacità/volontà di adottare sani stili di vita. In breve, si è fantastici nel contare le malattie e i morti, ma molto più carenti nel comprendere “i viventi”.

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Social marketing and public health

  1. 1. Second Edition – Oxford University Press 2017 Social Marketing and Public Health Theory and Practice Jeff French Second Edition – Oxford University Press 2017 A cura di M.Daghio – G.Fattori
  2. 2. Social Marketing and Public Health Theory and Practice Second Edition – Oxford University Press 2017 Formato Kindle: http://amzn.to/2y7a9S8 The last ten years have seen tremendous advances in the theory and practice base of social marketing globally. Social Marketing (SM) and Public Health: Theory and Practice introduces new conceptual models and approaches to influence behavior that promotes health and prevents disease. This new edition moves the book's focus to a globally-relevant approach to the application and evaluation of social marketing, and includes a range of international case studies. In addition to coverage of key concepts and techniques in social marketing, this book: • includes both theory and practice sections and provides a cohesive transition from theory to implementation • standalone chapters are set out in a logical sequence, allowing for either quick reference of relevant sections or for the book to be worked through systematically • includes practical checklists, support networks, chapter-by-chapter learning objectives, and a guide to other resources • real-world examples and review exercises provide excellent revising tools and illustrate how theory is used in practice • updated to reflect the latest theory of both public health and social marketing • new case studies from developed and developing countries offer a global perspective on theory and practice • additional sections on related theory and practice; including the use of social franchising and digital marketing to improve health chapters Perché leggere questo libro: gli scenari aperti Il “Social Marketing cerca di sviluppare ed integrare i concetti del marketing con altri approcci per influenzare comportamenti di cui possano beneficiare i singoli individui e le comunità allo scopo di perseguire un più alto bene sociale.” Questa citazione, tratta dalla Global definition of SM 2013, è l’incipit con cui si apre il 1° capitolo di questo libro che si sviluppa secondo queste direttrici (learning points): • revisione dei principali driver macro-sociali del cambiamento e dello sviluppo associati allo slancio che questi stanno avendo grazie all’applicazione dei criteri del SM da parte delle “agenzie” di Salute Pubblica sparse in tutto il mondo • esplorazione dei bisogni per un approccio focalizzato su di un “nuovo – cittadino” capace di affrontare le sfide sanitarie e co-valutare le caratteristiche che le azioni pratiche devono avere per essere efficaci • approfondimento del razionale e, quindi, delle argomentazioni che motivano il perché il SM è diventato uno strumento chiave sia per le “agenzie” di Salute Pubblica sia per gli operatori
  3. 3. Alcune sfide: • la Salute Pubblica al bivio: essa è responsabilità preminente dello Stato che ha il compito/dovere di proteggere la sua popolazione e gli operatori, nello svolgimento delle loro funzioni, ne sono l’espressione più autorevole per competenza e dirittura morale? O, invece, gli operatori di Salute Pubblica possono rendere disponibili le loro competenze professionali e la loro esperienza per applicare i principi del Social Marketing per co-progettare azioni con i cittadini e/o loro rappresentanti per raggiungere obiettivi sociali condivisi? • Il “nuovo cittadino”: Rendere i cittadini sempre più capaci (empowered) può avere una enorme ricaduta sugli interventi di salute, perché ciò sia possibile è necessario non solo programmare le azioni partire dalle evidenze, dati epidemiologici, ecc., ma anche dall’incontro con i cittadini per ascoltare i loro bisogni che, invece, sono spesso definiti dagli esperti. Siamo pronti? • Social Marketing: è autentico quando non costringe le persone ad assumere un determinato comportamento, ma è un processo che consente di comprendere quali sono le leve su cui agire affinché le persone scelgano di intraprendere azioni che le condurranno ad una vita più sana. Le parole chiave scambio, contratto, quali resistenze suscitano? In sintesi Per molti anni la Salute Pubblica ha sviluppato un imponente sistema di raccolta dati in relazione alla mortalità, alla morbilità e all'utilizzo del servizi sanitari. Meno tempo e sforzo si è investito nello sviluppo di metodologie atte a generare una profonda comprensione delle persone in ordine ai loro bisogni, paure, motivazioni e ostacoli che incidono sulla loro capacità/volontà di adottare sani stili di vita. In breve, si è fantastici nel contare le malattie e i morti, ma molto più carenti nel comprendere “i viventi”. Proprio in questo momento storico in cui la fiducia nelle Istituzioni civili è in declino, la frammentazione della società favorisce la corsa ad un consumismo sempre più in crescita, il SM offre un approccio sistemico e sistematico utile ad affrontare molte delle sfide alla salute che la società, in tutto il mondo, si trova a fronteggiare. Il SM offre una metodologia trasparente che per essere efficace, necessariamente, tiene conto della complessità della realtà in cui s’intrecciano le logiche di mercato, la dimensione personale della scelta e la ricerca di un equilibrio fra diritti/responsabilità individuali e quelli della comunità/società più latamente intesa.
  4. 4. Ma il vettore di un reale cambiamento è il cittadino. Cittadino che deve essere coinvolto, ascoltato e col quale disegnare e programmare il cambiamento/futuro.

×