Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

RFI - 1° Forum Nazionale sulla Portualità e la Logistica - Lo stato di attuazione del piano nazionale strategico

1,521 views

Published on

Un programma di investimenti pari a un miliardo e mezzo per l’integrazione porti - ferro.

Published in: Engineering
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

RFI - 1° Forum Nazionale sulla Portualità e la Logistica - Lo stato di attuazione del piano nazionale strategico

  1. 1. 1° Forum Nazionale sulla Portualità e la Logistica Lo stato di attuazione del piano nazionale strategico Bari, 27 Aprile 2016 Maurizio Gentile Amministratore Delegato
  2. 2. 2 Il network di RFI: gli impianti merci (*) le 229 stazioni merci comprendono 15 impianti con raccordi tecnici di servizio e impianti non «scali pubblici» con manovra RFI (transiti, Villa SG e Messina)
  3. 3. 3 Venezia, Trieste, Ravenna Corridoio Scandinavia-Mediterraneo Corridoio Mediterraneo Venezia, Trieste Corridoio Reno-Alpi La rete portuale nel reticolo merci RFI Genova Area Centro-Nord •Livorno •La Spezia •Massa C. •Ancona •Civitavecchia •Savona – Vado Ligure •Piombino Corridoio Baltico-Adriatico 10 PORTI CORE allacciati 5 ALTRI PORTI allacciati 4 PORTI CORE non allacciati Area Sud •Napoli •Bari (non collegato) •Taranto •Messina •Gioia Tauro •Palermo (non collegato) •Augusta (non collegato) •Cagliari (non collegato)
  4. 4. 4 Densità flussi - sintesi del modello commerciale Flussi n.tr/settimana* Porti Piattaforme logistiche 272 Porti Interporti 110 Porti Porti 0 Porti Altri scali merci 462 *traffico programmato orario attuale
  5. 5. 5 Mercato ferroviario potenziale nei porti Core FONTE: Elaborazione su Assoporti 2014 , KombiConsult, PORTOPIA- dati 2014- 2010  Nel mercato ferroviario potenziale sono state considerate le merci containerizzate (esclusa la quota parte di transhipment), le merci solide e le merci rinfuse (ad esclusione del Ro- Ro).  Il totale del mercato potenziale nel 2014 è stato di oltre di 123 Mln di tonnellate, composto per il 45% da mercato dei container (55 Mln di tonnellate), per il 41% da merci solide (50Mln di tonnellate) e per il restante 14% (17 Mln di tonnellate) da merci rinfuse. Nel grafico sottostante si nota la distribuzione del mercato potenziale nei porti italiani: il 57% del mercato potenziale è situato nei porti di Genova, Ravenna, La Spezia e Venezia. I volumi del porto di Taranto sono in larga misura riconducibili a componentistica per il settore aerospaziale , traffico di breve percorrenza. Merci Solide e rinfuse Merci Containerizzate Legenda
  6. 6. 6 Da un’analisi comparativa fra gli itinerari marittimi Far East-North Range e Far East-Porti Italiani, emerge una forte competitività di quest’ultimi in termini di distanze, tempi e costi, attualmente non pienamente sfruttata. Attualmente i traffici provenienti da Oriente e diretti nella Middle Europe sono quasi principalmente intercettati dai Porti del Nord Europa: Amburgo e Rotterdam. Per quanto riguarda invece i porti italiani, il traffico si esaurisce prevalentemente all’interno del territorio nazionale. La sfida…i porti italiani, gate dell’Europa (*) FEU: container da 40 piedi

×