Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Una diversa ospitalità …
www.bb-piemonte.it
Programma:
• Saluto del Sindaco
Maria Adelaide Mellano
• Introduzione dell’Assessore al Turismo e commercio
Maurizio Friso...
 Presidente: Elena Tomà del B&B Casa Tomà
 Consiglieri:
- Daniela Milani – B&B Zumsteg
- Lidia Robba – B&B Osteria di Sa...
• La possibilità di migliorare la propria offerta;
• Realizzato nuovo sito web www.bb-piemonte.it con
una pagina personale...
 Stipuliamo convenzioni:
- Consulenza con Ingegnere per interventi tecnici
e compilazione moduli per nuova apertura ;
- R...
Cerchiamo di trasmettere delle EMOZIONI,
in modo che i nostri OSPITI conservino un
RICORDO piacevole del loro soggiorno e ...
PERCHE’ APRIRE UN B&B ?
Perché si ha una grande casa e la si vuole
condividere.
Perché si ama intrattenere gli amici e
c...
Quali caratteristiche deve avere
un GESTORE di B&B?
 Aver voglia di aprire la propria casa agli ospiti.
 Amare la compag...
La caratteristica che contraddistingue un B&B
da un’altra struttura ricettiva e’
L’ACCOGLIENZA
Ogni ospite è diverso
e noi...
Legge regionale n. 31/85 art. 15bis
“Disciplina delle strutture ricettive
extralberghiere”
Integrazione Legge Regionale
13...
INFORMAZIONE E MODULISTICA
http://www.regione.piemonte.it/turismo/cms/turismo/strutture-ricettive/bab.html
Condizioni essenziali per aprire un B&B
DESTINAZIONE D'USO: quella residenziale.
Bisogna essere in possesso del certificat...
SUPERFICI DELLE CAMERE, ALTEZZE:
8 mq di superficie minima per camera singola
14 mq di superficie minima per camera doppia...
REQUISITI IGIENICO-SANITARI E DI SICUREZZA:
Il bagno dovrà essere dotato di ventilazione naturale o forzata
meccanica, com...
OBBLIGHI DELL'ESERCENTE: art. 15bis L.R.31/85
- la pulizia quotidiana dei locali;
- il cambio della biancheria deve essere...
PERIODI di APERTURA:
La struttura deve essere aperta per un minimo di 45 giorni
all’anno. I restanti periodi devono essere...
SIMBOLO DISTINTIVO:
Con D.G.R. n. 20-1442, del 27/11/2000, Allegato B, è
approvato il simbolo distintivo dell’esercizio sa...
Affittacamere - L.R. 31/85
CARATTERISTICHE E REQUISITI:
La destinazione d'uso è sempre quelle residenziale.
Sono struttu...
GESTIONE ED OBBLIGHI:
Sono confermate le procedure già descritte per i B&B.
L'attività viene considerata non imprenditoria...
Case e Appartamenti Vacanza
 L’attività viene svolta utilizzando appartamenti ammobiliati in case di civile
abitazione.
...
I doveri di chi offre l’ospitalità:
pulizia delle unità abitative ad ogni cambio di cliente e almeno una volta alla
setti...
Come reperire le informazioni
e la modulistica
Si trasmette al Comune una segnalazione certificata di inizio
attività (SCI...
GIORNALMENTE: comunicare alla Questura tramite il
servizio telematico della Polizia di Stato
accessibile tramite accredita...
MENSILMENTE: comunicare alla Provincia i flussi turistici ai
fini ISTAT, con le seguenti modalità:
 invio diretto tramite...
ANNUALMENTE: comunicare entro il 1^ ottobre di ogni
anno al comune di residenza e all'ATL competente per
territorio (Distr...
 Assiste i soci in tutte le problematiche di apertura, gestione e
promozione.
 Non è un portale commerciale ma offre la ...
19-20 marzo 2011
Fiera di Bruxelles
16-17-18
novembre 2012
Fiera di Lugano
30 novembre –
8 dicembre 2013
Fiera dell’Artigianato
a Milano
Stand Regione
Piemonte
 Fare “rete” per l’accoglienza
“Insieme facciamo meglio” ….
“ Se non posso io, magari puoi tu”:
IMPORTANTE:
• COLLABORARE...
Una diversa ospitalità …
www.bb-piemonte.it
casepiemontesi@gmail.it
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Presentazione associazione Omegna

1,067 views

Published on

Come e perché aprire un Bed and Breakfast, a cura dell'associazione Case Piemontesi.

Published in: Marketing
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Presentazione associazione Omegna

  1. 1. Una diversa ospitalità … www.bb-piemonte.it
  2. 2. Programma: • Saluto del Sindaco Maria Adelaide Mellano • Introduzione dell’Assessore al Turismo e commercio Maurizio Frisone • Ospitalità e flussi turistici nel VCO Salvatore Lo Nigro – Provincia VCO • Aprire, gestire e migliorare il nostro B&B Associazione Case Piemontesi VCO e NO • Il web come opportunità di promozione del proprio B&B Antonia Santopietro
  3. 3.  Presidente: Elena Tomà del B&B Casa Tomà  Consiglieri: - Daniela Milani – B&B Zumsteg - Lidia Robba – B&B Osteria di San Giulio - Maura Canzian – B&B Bottega del Liutaio - Roberta Ferraris – B&B La Toce - Oriana Rambaudi – B&B Villa Oriana - Michela Ramundo – B&B Tiffany
  4. 4. • La possibilità di migliorare la propria offerta; • Realizzato nuovo sito web www.bb-piemonte.it con una pagina personale per ogni B&B; • Aggiorniamo periodicamente i nostri associati con newsletter che riassumono il nostro lavoro, le novità e le nuove proposte; • Ci stiamo attivando per essere presenti a Expo 2015; • Scambio di link; • Collaborazione con Open Trek; • Promozione attraverso stampa di nuove cartoline; • Partecipazione a Fiere (Artigianato in Fiera 2013);
  5. 5.  Stipuliamo convenzioni: - Consulenza con Ingegnere per interventi tecnici e compilazione moduli per nuova apertura ; - Realizzazione siti web (sconto 35%); - Giornate formative gratuite; - Corsi di formazione presso Agenzie Formative Enaip Omegna (sconto 10%); - Ditta Eurocom NordOvest per prodotti da toilette adatti ai nostri B&B (sconto 20%).
  6. 6. Cerchiamo di trasmettere delle EMOZIONI, in modo che i nostri OSPITI conservino un RICORDO piacevole del loro soggiorno e dei luoghi che hanno visitato, del TERRITORIO che abbiamo aiutato a scoprire… = COLLABORARE con gli altri B&B e operatori del settore
  7. 7. PERCHE’ APRIRE UN B&B ? Perché si ha una grande casa e la si vuole condividere. Perché si ama intrattenere gli amici e conoscenti. Perché si vuole conoscere altre culture. Perché si vorrebbe arrotondare il reddito.
  8. 8. Quali caratteristiche deve avere un GESTORE di B&B?  Aver voglia di aprire la propria casa agli ospiti.  Amare la compagnia della gente e essere in grado di trattare con ogni tipo di persona.  E’ preferibile sapere una lingua straniera.  Essere orgoglioso del proprio territorio, delle sue tradizioni, della sua cucina, per poterle trasmettere ai turisti.
  9. 9. La caratteristica che contraddistingue un B&B da un’altra struttura ricettiva e’ L’ACCOGLIENZA Ogni ospite è diverso e noi dobbiamo avere la sensibilità per accoglierlo in maniera personalizzata. Al suo arrivo dobbiamo scordarci tutti i nostri problemi E farlo accomodare nella nostra casa con un sorriso, proprio come faremmo all’arrivo di un amico.
  10. 10. Legge regionale n. 31/85 art. 15bis “Disciplina delle strutture ricettive extralberghiere” Integrazione Legge Regionale 13.03.2000 n° 20 Normativa regionale di riferimento e prassi amministrativa
  11. 11. INFORMAZIONE E MODULISTICA http://www.regione.piemonte.it/turismo/cms/turismo/strutture-ricettive/bab.html
  12. 12. Condizioni essenziali per aprire un B&B DESTINAZIONE D'USO: quella residenziale. Bisogna essere in possesso del certificato di agibilità dei locali rilasciato dal Comune, che può essere sostituita anche da una autocertificazione. Il vincolo della residenza è stato abolito, pertanto è possibile svolgere attività di B&B anche nelle seconde case, garantendo però la presenza del gestore durante il periodo di esercizio. REQUISITI DEI LOCALI: devono essere in possesso dei requisiti strutturali ed igienico sanitari previsti per i locali di abitazione dal regolamento igienico edilizio comunale art. 14 L.R. 31/85.
  13. 13. SUPERFICI DELLE CAMERE, ALTEZZE: 8 mq di superficie minima per camera singola 14 mq di superficie minima per camera doppia (12 mq. > 700 m. slm) 6 mq di incremento per ogni letto aggiuntivo (max 4 letti + 4 mq. > 700 m.slm) In deroga è consentito aggiungere un posto letto per persone di età inferiore a 15 anni. Le altezze è sufficiente che vengano rispettate quelle previste dal “Regolamento igienico edilizio comunale”. CAPACITA’ RICETTIVA: Da 1 a 3 camere con un massimo di 6 posti letto.
  14. 14. REQUISITI IGIENICO-SANITARI E DI SICUREZZA: Il bagno dovrà essere dotato di ventilazione naturale o forzata meccanica, completo di water, lavabo, vasca o doccia, specchio, presa di corrente. Fino a 2 camere è sufficiente il bagno padronale; oltre le due camere è obbligatorio un bagno in più. Quindi per 3 camere occorrono 2 bagni. La conformità degli impianti dovrà risultare dalla “dichiarazione di conformità” rilasciata dalla ditta installatrice (normativa in vigore dal 1990, oggi D.M. 37/08) La “messa a norma” in particolare riguarda gli impianti di: energia elettrica, messa a terra, idrico-sanitario, distribuzione di gas, produzione di calore e areazione dei locali e scarico dei fumi.
  15. 15. OBBLIGHI DELL'ESERCENTE: art. 15bis L.R.31/85 - la pulizia quotidiana dei locali; - il cambio della biancheria deve essere effettuata almeno 2 volte a settimana e ovviamente ad ogni cambio cliente; - la fornitura di energia elettrica,acqua calda e riscaldamento; - la sicurezza alimentare dei cibi utilizzati per la prima colazione. SOMMINISTRAZIONE di ALIMENTI E BEVANDE: è obbligatorio somministrare unicamente la prima colazione. È assolutamente VIETATO somministrare pranzo, cena o altro. Offrire per la colazione solo cibi e bevande confezionate senza alcun tipo di manipolazione. B&B Tiffany – Domodossola
  16. 16. PERIODI di APERTURA: La struttura deve essere aperta per un minimo di 45 giorni all’anno. I restanti periodi devono essere di 30 giorni ciascuno fino ad un massimo di 270 giorni nel corso dell’anno solare. PER COMINCIARE L’ATTIVITA’: Soltanto i privati possono aprire un B&B nella propria abitazione per l'esercizio di attività saltuaria anche se per periodi stagionali ricorrenti. Se l’attività viene svolta in modo continuativo in quanto redditizia, occorre costituirsi come impresa individuale e richiedere la Partita IVA. PREZZI: I prezzi sono liberamente determinati dai gestori e comunicati annualmente all'ATL competente per territorio ( Distretto Turistico dei Laghi) e al comune di residenza.
  17. 17. SIMBOLO DISTINTIVO: Con D.G.R. n. 20-1442, del 27/11/2000, Allegato B, è approvato il simbolo distintivo dell’esercizio saltuario di ospitalità denominato “Bed & Breakfast”, da esporre facoltativamente all'esterno e obbligatoriamente all'interno delle strutture ricettive. L'attribuzione delle stelle viene effettuata tramite denuncia del gestore al momento della presentazione della SCIA di inizio attività con la compilazione di apposito modulo regionale.
  18. 18. Affittacamere - L.R. 31/85 CARATTERISTICHE E REQUISITI: La destinazione d'uso è sempre quelle residenziale. Sono strutture con non più di 6 camere per un massimo di 12 posti letto, in non più di due appartamenti in uno stesso stabile. I requisiti igienico sanitari dei locali sono gli stessi dei B&B. Un servizio igienico ogni 8 persone o frazione di 8 superiore a due comprese le persone appartenenti al nucleo famigliare. Gli affittacamere possono somministrare, limitatamente alle persone alloggiate, alimenti e bevande“-  E’ tassativamente vietato mettere a disposizione degli ospiti cucine attrezzate o angoli cottura
  19. 19. GESTIONE ED OBBLIGHI: Sono confermate le procedure già descritte per i B&B. L'attività viene considerata non imprenditoriale quando ricorrono congiuntamente le seguenti condizioni:  l'attività deve essere svolta nella casa di abitazione di chi offre il servizio che deve convivere con i propri ospiti;  il servizio reso può comprendere esclusivamente l'alloggio e la prima colazione e deve essere svolto avvalendosi esclusivamente della normale organizzazione familiare senza utilizzo, pertanto, di persone estranee al nucleo familiare;  l'attività, anche se esercitata periodicamente, non deve essere svolta in modo sistematico, con carattere di stabilità che evidenzi una opportuna organizzazione di mezzi che è indice della professionalità dell'esercizio dell'attività stessa.
  20. 20. Case e Appartamenti Vacanza  L’attività viene svolta utilizzando appartamenti ammobiliati in case di civile abitazione. Sono case e appartamenti per vacanze le unità abitative composte da uno o più locali arredati e dotate di servizi igienici e di cucina autonoma gestite unitariamente in forma imprenditoriale per l’affitto ai turisti, senza offerta di servizi centralizzati, nel corso di una o più stagioni, con contratti aventi validità non superiore a tre mesi consecutivi.  Nelle singole unità abitative possono essere inoltre forniti i servizi di telefono, di radio-televisione e di filodiffusione.  La gestione di case e appartamenti per vacanza NON può comunque comprendere la somministrazione di cibi e bevande e l’offerta di altri servizi centralizzati caratteristici delle aziende alberghiere.  L’uso della denominazione “residence” o “residenza turistica” è consentito esclusivamente nel caso di gestione di unità abitative poste in stabili a corpo unico o a più corpi.  Agli effetti della presente legge si considera gestione di case e appartamenti per vacanze, la gestione non occasionale e organizzata di tre o più case o appartamenti ad uso turistico, ivi compreso il turismo connesso a motivi di lavoro, affari, studio e altri simili motivi.
  21. 21. I doveri di chi offre l’ospitalità: pulizia delle unità abitative ad ogni cambio di cliente e almeno una volta alla settimana; fornitura di biancheria pulita ad ogni cambio di cliente e cambio di biancheria a richiesta; fornitura di energia elettrica, acqua, gas, riscaldamento; assistenza di manutenzione delle unità abitative e di riparazione e sostituzione di arredi, corredi e dotazioni avariate; recapito e ricevimento ospiti. Il posto di cottura annesso al locale soggiorno-pranzo delle unità abitative non dotate di apposito locale cucina deve comunicare ampiamente con lo stesso e deve essere munito di adeguato impianto di aspirazione forzata sui fornelli, nel rispetto comunque delle norme previste dai regolamenti igienico-edilizi comunali. Le pareti dei posti di cottura o le eventuali cucine monoblocco dovranno essere rivestite fino a due metri di altezza di materiale lavabile ed impermeabile.
  22. 22. Come reperire le informazioni e la modulistica Si trasmette al Comune una segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) ai sensi dell'articolo 19 della L.241/90 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi). I documenti da compilare e consegnare sono:  Segnalazione certificato di inizio attività (SCIA);  Comunicazione delle caratteristiche e dei prezzi;  Denuncia della classifica per B&B;  Denuncia delle attrezzature, delle caratteristiche e dei prezzi;  Prezzi massimi del soggiorno;  Tabella prezzi B&B. Il Comune provvederà poi a trasmetterne copia della SCIA alla Provincia e all’A.T.L. (Distretto dei Laghi)
  23. 23. GIORNALMENTE: comunicare alla Questura tramite il servizio telematico della Polizia di Stato accessibile tramite accreditamento con username e password da richiedere alla Questura di Verbania o Novara. ( alloggiatiweb.poliziadistato.it ) Bisogna fornire i dati e le generalità degli alloggiati ai fini delle norme sulla Pubblica Sicurezza entro le 24 ore. OBBLIGHI del TITOLARE:
  24. 24. MENSILMENTE: comunicare alla Provincia i flussi turistici ai fini ISTAT, con le seguenti modalità:  invio diretto tramite mail alla Provincia del file excel appositamente predisposto (la comunicazione va inviata anche in assenza di presenze) all’indirizzo mail osservatoriodelturismo@cert.provincia.verbania.it invio attraverso il servizio web TUAP “Turismo Arrivi e Presenze” chiedendo l'abilitazione alla Regione Piemonte all'indirizzo: www.sistemapiemonte.it/turismo/
  25. 25. ANNUALMENTE: comunicare entro il 1^ ottobre di ogni anno al comune di residenza e all'ATL competente per territorio (Distretto Turistico dei Laghi) le caratteristiche dei locali ed i prezzi che si intendono applicare dal 1^ gennaio dell'anno successivo, nonché il calendario di apertura. I moduli sono sempre quelli allegati alla SCIA di inizio attività e scaricabili dal sito della Regione Piemonte.
  26. 26.  Assiste i soci in tutte le problematiche di apertura, gestione e promozione.  Non è un portale commerciale ma offre la possibilità agli associati di avere una propria pagina personalizzata e ricevere direttamente dal cliente mail con richieste informazioni.  I soci si riconoscono nell’associazione e condividono i fini comuni e di promozione del territorio.  Partecipa a fiere di settore. Questo permette al singolo B&B di accedere, attraverso l’associazione, alle più importanti fiere internazionali arrivando così al mercato del turismo straniero. La nostra associazione ha partecipato negli ultimi anni alla fiera di Bruxelles (2011), Lugano (2012) e Fiera dell’Artigianato (2013). ISCRIVERSI all’ASSOCIAZIONE di CATEGORIA L’associazione di categoria delle province VCO e NO è che promuove i B&B e affittacamere attraverso il proprio sito web www.bb-piemonte.it, attività di formazione gratuita, fiere, ecc.
  27. 27. 19-20 marzo 2011 Fiera di Bruxelles
  28. 28. 16-17-18 novembre 2012 Fiera di Lugano
  29. 29. 30 novembre – 8 dicembre 2013 Fiera dell’Artigianato a Milano Stand Regione Piemonte
  30. 30.  Fare “rete” per l’accoglienza “Insieme facciamo meglio” …. “ Se non posso io, magari puoi tu”: IMPORTANTE: • COLLABORARE con le altre strutture ricettive del territorio • COOPERARE tra soci • Essere visibili sul WEB • Non temere la concorrenza = collaboriamo!!!! 16/09/2010 Gita a Trento
  31. 31. Una diversa ospitalità … www.bb-piemonte.it casepiemontesi@gmail.it

×