Joomladay Napoli 2013: come migrare un sito senza perdere il posizionamento

1,245 views

Published on

Intervento portato al Joomladay di Napoli del 2013 dove abbiamo parlato della migrazione di un sito dovuto magari ad un cambio dominio, piuttosto che ad un restyling o al cambio di cms fatto in modo da non perdere la visibilità e il posizionamento del sito web.

Published in: Self Improvement
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,245
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
166
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Parla Maurizio
    Spesso nel forum si vedono richieste di aiuto per la gestione della SEO da parte di persone che debbono, migrare, come per la prossima versione 3.5, cambiare nome dominio o semplicemente vogliono rinfrescare il loro sito con un restyling grafico e strutturale per creare nuove opportunità di business.
    Cos’è una migrazione
    Cercheremo di capire cosa si intende per migrazione in questo caso, parleremo di restyling, cambio dominio, cambio struttura e cambio CMS, parleremo anceh di migrazione così come siamo abituati a sentirne parlare in Joomla. Quindi dei rischi di un passaggio di versione, sia questo 1.5 verso 2.5 o verso la 3.5 che stiamo attendendo
    Perché migrare e non ricominciare
    Spiegheremo perché è il caso di effettuare una migrazione e non il caso di ricominciare da capo con un nuovo dominio o semplicemente un nuovo sito
    Cosa migrare
    Migrare è un’operazione costosa sia in termini economici che di energie psicofisiche, quindi vale la pena capire cosa vale la pena migrare e cosa può essere lasciato in secondo piano.
    Strumenti pre migrazionePer capire cosa vale la pena migrare non posso fare a meno di utilizzare alcuni strumenti che mi aiuteranno a riconoscere le pagine che effettivamente hanno valore per il mio sito e il mio business
    Quando migrare
    C’è un tempo per la guerra e un tempo per la pace e questa p una guerra, sbagliare il tempo può costare molto caro e compromettere tutt il buono fatto finora.
    Come migrare
    Personalmente faccio poche cose senza un’attenta pianificazione, una migrazione ha bisogno che tutto vada per il meglio così come l’avevamo immaginato.
    Strumenti per la migrazione
    In fine vedremo quali strumenti possiamo utilizzare per rfffettuare correttamente la migrazione del nostro sito senza incappare in particolari sorprese.
    Questi problemi sono solo alcuni dei tanti che si dovranno affrontare per portare a compimento il passaggio al nuovo sito senza intaccare la SEO.
    Per non cadere nell'errore che fanno in tanti che non vedono l'ora di andare on line con il nuovo dominio e la nuova grafica finendo col perdere tutti i visitatori.
    Bisogna pensare alla SEO del nuovo sito fin dall'inizio, evitando la perdita di molti visitatori dai motori di ricerca, mentre idealmente si sta puntando al loro aumento.
    Purtroppo è facile che il numero dei visitatori possa diminuire per colpa del cambio dominio, di un nuovo design o una migrazione del CMS ma questo è facilmente evitabile se si è disposti ad avere pazienza e superare così le tante trappole sulla strada.
    Insieme a me presenterà questo intervento Stefano Rigazio
  • Parla Maurizio
    Io non so se c’è davvero bisogno di una presentazione per Riga, forse per quei pochi che non lo hanno mai incontrato dal vivo perché Riga75 sanno tutti chi è ed è presente a quasi tutti gli eventi SEO e Joomla in Italia.
    Partecipa attivamente alla comunità Joomla sia sul forum che con articoli, modera anche la sezione Joomla del Forum GT contribuendo anche li con guide ed articoli.
    Con la sua Agenzia Web si occupa logicamente di SEO, internazionalizzazione e realizzando anche componenti Joomla personalizzati.
    ….. Stefano Rigazio (applausi)
  • Parla Stefano
    Maurizio è stato relatore anche al joomla day dello scorso anno quindi qui non credo esista qualcuno che non lo conosce, è attivo sul forum di joomla.it nella sezione SEO, ha scritto diversi articoli per la comunità sia su joomla.it che sul Magazine GT per cui modera anche al sezione Joomla.
    Maurizio è uno a cui piace condividere le sue idee e le sue esperienze, oltre hai normali servizi di una Web Agency, propone tra i suoi servizi il Web Esperienziale e il Web Coaching, una sorta di percorso guidato e di supporto alla realizzazione di un business on line di successo.
    …. Maurizio Palermo (Applausi… Ola….. Donne che si strappano i vestiti …Mancamenti)
    Allora quanti di voi …..
  • Parla Stefano
    Allora quanti di voi …..
  • Parla Maurizio
    Cominciamo cercando di fare un po’ di chiarezza perché in Joomla quando si parla di migrazione si pensa subito al passaggio da una versione ad un’altra del nostro CMS preferito. Non che questa eccezione sia esclusa dai rischi SEO ma qui parleremo di tutte quelle operazioni che apportando modifiche alla struttura possono portare cambiamenti alle URL e riconsiderazioni da parte dei motori di ricerca.
  • Parla Maurizio
    La modifica del nome del dominio del sito web può avere un grave impatto sulla visibilità ed è da modificare solo se è realmente indispensabile in perché probabilmente si tratta dell’operazione che può far perdere più traffico in assoluto. Questo perché ogni nome di dominio è legato con metriche diverse (fiducia, autorità, ecc), caratteristiche (età del dominio, segnali di geo localizzazione, ecc) e, soprattutto, i backlink..
    Quindi bisognerà reindirizzare ogni pagina del vecchio sito, al nuovo URL della pagina sul nuovo dominio, non è il caso di reindirizzare tutte le vecchie pagine sulla nuova homepage.
    Un'altra cosa che si dovrebbe fare è utilizzare lo strumento Cambio di indirizzo in Google Webmaster Tool. Lo strumento Cambio di indirizzo funziona a livello di sito, il che significa che aiuta Google a capire in modo chiaro che questa transizione è valida per l'intero dominio e non per pagine specifiche del tuo sito.
  • Parla Maurizio
    Altra tipica migrazione e il cambio CMS. Supponiamo che in mezzo al pubblico ci sia un qualche utente di Wordpress, e che dopo la brillante esposizione di questo Joomla day si decida a passare ad un CMS in grado di fare siti e non solo blog, dovrà portare il suo sito su una struttura completamente diversa, per gestione di categorie, pagine, URL. Sarà diversa la collocazione delle immagini legate agli articoli (perché se usa WP è sicuro che è un blog).
    Sarà importante valutare da subito quali sono le caratteristiche strutturali tra i due CMS perché la collocazione stessa dei file essendo diversa andrà ad incidere sulla SEO
    Diversa posizione dei file
    URL relativa delle immagini diversa
    Diversa gestione della riscrittura delle URL
    Diversa gestione delle categorie
    Diversa gestione della paginazione
    Tutte queste caratteristiche strutturali così diverse daranno al motore di ricerca l’impressione di trovarsi di fronte un sito nuovo, con nuove pagine e nuovi contenuti.
  • Parla Maurizio
    Molto spesso si pensa solamente alla nuova grafica accattivante non si vede l’ora di andare on line e mostrare a tutti come è fico il nuovo template comprato per due spicci, invece il restyling del sito è una delle cose per le quali più facilmente si tende a sottovalutare i rischi SEO.
    Quello che in pochi pensano e che in molti sottovalutano è che anche questa operazione apparentemente più semplice, legata al solo template, comporterà la riscrittura se non del contenuto del codice sorgente delle pagine del nostro sito web e questo costringerà i motori di ricerca a fare una rivalutazione generale del sito.
    Sicuramente cambierà il rapporto percentuale tra testo, inteso come contenuto, e il codice sorgente. Molto probabilmente cambierà la sequenza con cui lo spider del motore di ricerca incontrerà i vari elementi, script, immagini, menù e link esterni. Sicuramente cambierà la velocità di caricamento delle pagine che verrà dettata da nuovi script e nuove immagini. E proprio le immagini essendo indicizzate precedentemente spariranno per fa posto alle nuove tutte da indicizzare e posizionare.
  • Parla Maurizio
    Un’altra cosa affrontata con estrema superficialità è il cambiamento delle categorie, ad ogni cambio di categoria generiamo una serie di pagine non trovate, perderemo cioè ogni riferimento a quella che presumibilmente, nella nostra URL riscritta, veniva considerata una cartella.
    Non ultimo rischiamo di perdere eventuali sitelink riconosciuti e proposti in SERP o, cosa più importante, i backlink associati alle pagine rimaste orfane che noi non stiamo considerando.
  • Parla Maurizio
    Anche la migrazione verso una nuova versione di joomla non è priva di rischi probabilmente, fortunatamente direi, il passaggi dalla 2.5 alla 3.5 dovrebbe essere indolore, ma passare dalla vecchia 1.5 alla 2.5 rappresenterà sicuramente un passaggio delicato in ottica SEO.
    Potremmo considerala una versione light del cambio di CMS, avremo una Diversa gestione delle estensioni SEO quindi una Diversa gestione della riscrittura delle URL, non esistono più le sezioni quindi una diversa gestione delle categorie. In assoluto la SEO è gestita differentemente e i comportamenti usati in precedenza potrebbero non valere.
    Quindi possiamo dire che i modi di migrare un sito sono tanti e tutti molto rischiosi dal punto di vista SEO, tanto che ci sarebbe da domandarsi se vale davvero la pena o non convenga ricominciare con un sito nuovo.
    Secondo mio cuggino non vale la pena migrare e vale sempre la pena ricominciare da capo.
  • Parla Stefano
    Scusa non ho capito secondo chi?
    Parla Maurizio
    Secondo mio cugino questo
  • Parla Stefano
    Sai cosa merita tuo cuggino
  • Parla Stefano
  • Parla Stefano
  • Parla Stefano
  • Parla Stefano
    ……
    Comunque mio cuggino che lavora nel bar vicino a google dice che gli hanno detto che non c’è da preoccuparsi e che tutte le informazioni che servono te le da Google quando si accorge che vuoi migrare.
  • Parla Stefano
    ……
    Comunque mio cuggino che lavora nel bar vicino a google dice che gli hanno detto che non c’è da preoccuparsi e che tutte le informazioni che servono te le da Google quando si accorge che vuoi migrare.
  • Parla Stefano
    ……
    Comunque mio cuggino che lavora nel bar vicino a google dice che gli hanno detto che non c’è da preoccuparsi e che tutte le informazioni che servono te le da Google quando si accorge che vuoi migrare.
  • Parla Maurizio
    Questo è tuo cuggino, è l’unico barista a cui non chiedono di sorridere ai clienti, per favore mettimi la slide con gli strumenti.
  • Parla Maurizio
    Purtroppo ne Google ne nessun’altro servizio ci dice tutto quello che serve per la migrazione del nostro sito, quindi dovremo cercare le informazioni attraverso servizi e software diversi, cercando poi di rimettere insieme i pezzi con l’ausilio di un foglio di calcolo.
    Sicuramente molti degli strumenti che possono fare al caso nostro li conoscete e li utilizzate si tratta solo di vedere come utilizzarli per capire cosa migrare.
    Google Webmaster Tools e Analytics
    Linkdiagnosis.com e Majestic SEO
    Xenu o Screaming Frog
    Foglio di calcolo
    Si tratta di strumenti gratuiti anche se tra questi alcuni hanno limitazioni per la versioni free.
  • Parla Maurizio
    è comunque vero che il primo strumento di diagnostica te lo fornisce Google stessa con gli strumenti per webmaster.
    Nell’account sotto la voce Traffico di ricerca > Link che rimandano al tuo sito troverai, oltre al numero dei link totali, l’elenco dei siti che hanno dei backlink, le pagine che ne ricevono di più e anche con quale anchor text sono utilizzati questi link.
    Ognuna delle voci può essere approfondita attraverso il tasto Altro quindi è possibile scaricare tutte informazioni in formato CSV e ricaricarle in un foglio excel per una rielaborazione.
    Per ogni singola informazione puoi approfondire cliccandoci sopra ed avere dei dettagli del tipo Dominio / Pagine linkate / Backlink, oppure Pagina linkata / Domini / Backlink
  • Parla Maurizio
    Abbiamo visto che anche la struttura dei link interni ha la sua importanza e Google webmaster tools ci aiuta a trovare anche questi link e le pagine che ne ricevono di più.
    Sotto la voce Traffico di ricerca > Link interni troviamo una tabella con le Pagine Target e il numero di link che riceve, questi link non saranno importanti come i backlink ma non possono essere sottovalutati o lasciati a se stessi perché contribuiscono a tematizzare e valorizzare le singole pagine di contenuto.
    Cliccando sulla Pagina Target posso avere il dettaglio di tutte le pagine con link al contenuto che sto esaminando, in questo modo potrò ricostruire una struttura simile nella migrazione.
    Sotto la voce di menù Aspetto nella ricerca > Sitelink, potete verifica se e come Google ha creato delle sitelink per il vostro sito, quindi sarà possibile cercare di riprodurle per non perderne i vantaggi.
  • Parla Maurizio
    Non credo ci sia bisogno di specificare l’assoluta necessità di salvaguardare i contenuti con più visualizzazioni. La serie d’informazioni che ci interessa recuperare la tiriamo fuori dalla voce Contenuti, nei sottomenù Contenuti del sito > Tutte le pagine. Questo report ci indica le pagine più visitate del sito, quelle cioè che hanno ricevuto più visualizzazioni uniche o assolute.
    Per rendere più significativo il report conviene visualizzare un periodo relativamente lungo, io qui ho impostato un anno solare, perché è logico che i contenuti più freschi siano attualmente quelli con più visualizzazioni ma i più vecchi porteranno sicuramente ancora molto traffico.
    Le pagine che ho scovato con i due report dovranno essere presenti anche sulla nuova versione del sito eventualmente attraverso un redirect 301. Probabilmente non sarà possibile recuperarle tutte ma con un po’ di pazienza e il solito foglio di calcolo posso predisporre il sito ad una migrazione con poche perdite. 
    Quindi
    Cerca tra i Contenuti le pagine con più visualizzazioni uniche o assolute
    Cerca con Dimensione Secondaria Sorgente quelle provenienti dai motori di ricerca
    Verifica un periodo di almeno un anno
    Esporta tutto in CSV per l’elaborazione
  • Parla Maurizio
    Link Diagnosis è un’utility web utilizzabile anche attraverso l’omonimo plugin per Firefox. Si può utilizzare direttamente o effettuando la login, che ti permetterà di accedere e salvare molte informazioni sul sito che stai analizzando. Data la URL di un sito web, Link Diagnosis è in grado di identificare tutti i backlink verso quel sito fornendo utilissime informazioni.
    Majestic SEO, uno degli strumenti più utili e famosi sul mercato per l’analisi dei backlink. Per creare un report significativo e completo è necessario essere un utente registrato ed aver collegato l’account al WMT.
    URL e dominio in cui si trova il backlink.
    il testo utilizzato per il backlink.
    il tipo di backlink (nofollow, text ecc…).
    il numero di outbound links (link in uscita) situati nella pagina contenente il backlink.
    la forza del backlink calcolata come:
    Reports scaricabili in CSV
  • Parla Maurizio
    Xenu
    Il programma presenta un'interfaccia molto semplice, basta cliccare su "File" e selezionare "Check URL“, quindi inserire l'indirizzo del sito da analizzare. È possibile definire il livello di approfondimento dell’analisi per ottimizzare tempi e report è comunque riconosciuto come molto veloce. A colpo d’occhio restituisce un report con link di colore verde o rosso. I link verdi sono i link attivi, link rossi, invece, portano a pagine non più esistenti. È completamente gratuito ma non viene aggiornato da un po’ ed è solo per windows.
    Screaming Frog
    Screaming Frog invece è compatibile con Windows, Mac e Linux è disponibile in versione gratuita con alcune limitazioni rispetto a quella a pagamento, è per esempio limitata a 500 URL. Si tratta di uno strumento SEO moderno che recupera informazioni on page, presentandole in schede divise per tipologia e argomento, interrogabili a piacimento ed esportabili successivamente per l’analisi su un foglio di calcolo.
    Effettua la sua verifica su link normali, immagini, frame, plug-in, sfondi, mappe di immagini, fogli di stile, script e applet Java. Terminata l’analisi, restituisce un elenco di URL, che puoi ordinare in base a diversi criteri.
    Una volta individuate le pagine che vanno spostate e quelle che andrebbero tenute perché con backlink è il momento di pensare allo switch, al passaggio da una versione all’altra del sito e bisognerà valutare se c’è un momento migliore per farlo.
    Secondo mio cuggino che passa tutte le notti davanti al computer e che perciò direi che ce capisce. Il giorno migliore per fare questa cosa è il lunedì mattina presto. Dice pure meglio se luna crescente, ma questo non mi ha saputo spiegare perché.
  • Parla Stefano
    Questo è tuo cuggino? Questo passa tutte le notti sui siti porno altro che
  • Parla Stefano
  • Parla Stefano
  • Parla Stefano
  • Parla Stefano
    La prima è la migrazione da Joomla 1.5 e Virtumart 1.0 a 2.5 e 2.0, Nella prima settimana di luglio è stato fatto il passaggio tra i due siti, che ha portato al picco di visite Lunedì 8 luglio, per poi scemare perché molte di quelle visite erano 404.
    La seconda è il passaggio da un sito proprietario a Joomla 2.5 e anche se tutto è meno accentuato anche qui si vede un picco poco dopo il passaggio, la flessione e al risalita.
  • Parla Stefano
  • Parla Stefano
    Ok, quindi avete capito che il momento migliore per migrare è quando il vostro pubblico di riferimento e concentrato su altre cose. Come dice mio cuggino che al mare non ci va e dei siti ne a messi on line tanti, basta aspettare il momento giusto e tutto fila liscio.
  • Parla Maurizio
    Questo è tuo cuggino che non va al mare? Meno male, basta che comunque resti a casa sua
  • Parla Maurizio
    Si, Stefano ci ha fatto capire qual è il momento migliore per migrare e suo cuggino voleva farci suicidare.
    Non si può pensare di migrare un sito senza un’adeguata pianificazione e progettazione. Si presuppone che nel momento in cui avete immaginato di portare avanti quest’importante implementazione abbiate immaginato una nuova struttura per il vostro sito quindi significherà che molte delle URL presenti sul vecchio sito non coincideranno con il nuovo, anche se non avete immaginato rivoluzioni strutturali molte URL non coincideranno.
    Quindi è fondamentale che prima di passare al nuovo sito abbiate un’idea della corrispondenza che c’è tra le URL, che abbiate un’idea di come far coincidere queste nuove pagine con le vecchie. Sarà fondamentale l’utilizzo del Redirect 301 e il controllo delle pagine 404, sarà fondamentale avere pazienza.
  • Parla Maurizio
    Fondamentale avere un’idea chiara di quali siano le URL del vecchio e del nuovo sito per poterle far coincidere. Dovrete avere sempre a portata di mano la sitemap del vecchio sito per cercare di capire se, con la nuova struttura siete in grado di recuperare tutte le vecchie URL ed eventualmente come dividerle nella nuova alberatura.
    Questa operazione dovrebbe essere preliminare, ragionata bene e riverificata dopo l’albertura del nuovo sito.
    Chiaramente se state migrando il sito del bar sotto casa l’operazione è semplice ma se state migrando un ecommerce di elettronica capite da soli che passerete notti insonni.
    Ma se mi avete dato retta prima forse qualcosa possiamo salvarla…. Tutto dovrebbe essere sul foglio di calcolo.
  • Parla Maurizio
    Quindi attraverso il foglio di calcolo:
    Create un unico elenco da Webmaster toools, analytics, xenu, majestic SEO ecc.
    Ripulire le URL duplicate che logicamente saranno comuni alle diverse scansioni
    Associare le vecchie URL alle nuove filtrandole adeguatamente.
    Tutto per poter fare l’operazione principe di tutta la migrazione ….
    So che molti di voi si saranno domandati (magari su suggerimento del cuggino seduto a fianco), perché ho fatto tutto quel lavoro di raccolta delle URL se poi posso utilizzare la sitemap per vedere tutte le URL che ha il mio sito? Purtroppo non è così, sono tante le URL generate a vostra insaputa, per questo diventa fondamentale il supporto dei tools visti in precedenza, perché con quegli elenchi posso completare il quadro delle URL presenti sul mio sito.
    L’utilizzo dei tools sarà fondamentale anche per fare un lavoro di qualità, perché per quanto io voglia e sia determinato, non riuscirò mai a riprodurre la stessa struttura di URL sul nuovo sito.
    Alla fine tutte quelle URL vi serviranno a fare questo, due colonne con le vecchie e le nuove URL, cercando di restituire una corrispondenza ad ogni indirizzo.
  • Parla Maurizio
    Il successo della vostra migrazione si concretizza qua, con una corretta gestione di tutti i reindirizzamenti.
    Si spera che molte delle pagine del vostro sito siano tornate a coincidere, perché avete mantenuto una struttura simile o perché attraverso un componente SEF avete ricostruito le URL in modo adeguato. Purtroppo questo non sempre è possibile e l’unica vera garanzia che tutto torni a coincidere è l’utilizzo del redirect 30.
    Il Redirect 301 dice al motore di ricerca che quella pagina è stata permanentemente reindirizzata sulla nuova, ne mantiene tutte le caratteristiche che il motore di ricerca gli ha assegnato con il tempo, per cui è chiaro che è il modo migliore per non perdere il posizionamento di alcune pagine sui motori di ricerca, anche se queste non esistono più sul vostro nuovo sito.
    Se una pagina è posizionata sui motori ma non esiste più l’URL sul vostro sito è necessario fare un redirect 301
    Se una pagina ha molti backlink e la URL che aveva in precedenza non esiste più è necessario fare un redirect 301
    Se nel nuovo sito non esiste più una categoria è probabile che sia saltata un’intera serie di URL, quelle pagine vanno reindirizzate sulla nuova categoria.
    Malgrado tutti gli sforzi che farete alla fine ci saranno comunque molti errori 404, errori che vanno intercettati e reindirizzati come meglio possibile, alla pagina specifica se possibile piuttosto che una pagina di categoria o nella pegiore delle ipotesi alla Home del sito
  • Parla Maurizio
    Ecco al migrazione di tuo Cuggino, che ha cominciato d’estate ma poi mi sa che al mare c’è andato, perché ad oggi non mai gestito un 404
  • Parla Maurizio
    Durante la migrazione il numero di errori 404 (il numero di pagine non trovate), aumenterà sicuramente quindi non dovete disperare dovete solo tenerle sotto controllo.
    Cominciate personalizzando la vostra pagina di errore 404 con informazioni utili se non spiritose, è un modo corretto per non perdere un visitatore
    Se avete fatto bene la mappatura avrete creato preventivamente dei redirect 301 ed avrete abbattuto il numero di errori 404
    In generale gli errori 404 vanno tutti risolti perché nella migliore delle ipotesi ci fate una pessima figura nei confronti dei visitatori che invece di apprezzare il nuovo sito commenteranno l’errore, e comunque troppi errori 404 portano alla penalizzazione.
  • Parla Maurizio
    Tutto alla fine si può ridurre ad un gioco di pazienza passerà molto tempo prima che possiate considerare conclusa la migrazione durante quel periodo non potrete fare a meno di verificare e correggere costantemente il lavoro che avete fatto. Verificare e correggere fino all’inverosimile.
    Comunque non disperate perché secondo mio Cuggino che è un po’ nerd e usa bene excel, con le giuste formule e qualche riga di codice, non solo posso fare la mappatura, preparare il file da importare in Joomla, ma posso anche verificare e correggere tutte le URL strane che vengono fuori posso persino prevenire i 404.
  • Parla Stefano
  • Parla Stefano
    Un'altra cosa che si dovrebbe fare è utilizzare lo strumento Cambio di indirizzo in Google Webmaster Tool. Dopo la registrazione, sia il vecchio e il nuovo sito web di Google Webmaster Tools è necessario specificare che il vecchio è stato trasferito al nuovo indirizzo. Lo strumento Cambio di indirizzo funziona a livello di sito, il che significa che aiuta a capire in modo chiaro Google che questa transizione è accaduto per l'intero dominio e non per pagine specifiche del tuo sito.
  • .
  • Cos’è una migrazione
    tutte quelle operazioni che apportando modifiche alla struttura possono portare cambiamenti alle URL e riconsiderazioni da parte dei motori di ricerca
    Perché migrare e non ricominciare?
    Cosa migrare
    Strumenti pre migrazione
    E tu di a tuo cuggino che google ci aiuta ma ti devi cercare le informazioni WMT e Analytics, che se non usi Tools per i Backlink come Majestic SEO o linkdiagnisis rischi di perderti pagine importanti. Gli devi pure dire che deve usare software di spiderizzazione come Xenu e Screaming Frog e che il modo migliore per raccogliere utte queste URL è un foglio di calcolo.
    Quando migrare
    Come migrare
    Devi dire a tuo cuggino che non si può pensare di migrare un sito senza un’adeguata pianificazione e progettazione. Bisogna mappare per bene le URL vecchie e nuove, bisogna fare una montagna di redirect e tenere sotto controllo gli errori 404. Ci vuole ciùé un sacco di pazienza.
    Strumenti per la migrazione
  • Joomladay Napoli 2013: come migrare un sito senza perdere il posizionamento

    1. 1. Come fare un cambio dominio, un restyling o una migrazione senza compromettere il posizionamento del tuo sito web. Maurizio Palermo Stefano Rigazio
    2. 2. par amo a parlliiamo Dii cos a D cos • Cos’è una migrazione • Perché migrare e non ricominciare • Cosa migrare • Strumenti pre migrazione • Quando migrare • Come migrare • Strumenti per la migrazione Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    3. 3. Stefano Rigazio – riga75 Mi iprresen M p esento to Sono Stefano Rigazio, dal 2000 nel mondo del web e da sempre appassionato al cms Joomla fin dai tempi di Mambo, frequento forum tra cui quello di Joomla.it dove ho scritto diverse guide e sul Forum Gt dove sono anche moderatore nella sezione di Joomla. Sono il titolare di Enthous l’agenzia web di Cigliano (VC) specializzata nella visibilità, nell'internazionalizzazione delle aziende sul web e realizziamo componenti ad hoc per Joomla. @Riga75 Stefano Rigazio Nella rete sono conosciuto con il nick Riga75 Stefano Rigazio Tel:3470032218
    4. 4. Maurizio ZioPa l t Mi iprreseno M p esen to Palermo Partecipo in maniera attiva alla comunità di Joomla.it attraverso il forum e articoli, modero la sezione Joomla! del Forum GT e scrivo per il loro magazine. Mi occupo di web con la mia società da più di quindici anni e ho sempre visto il web come un'esperienza da condividere. Da qui nasce l’idea del Web Esperienziale, l’idea di fare Web Coaching, dove la progettazione è centrata sul cliente, affiancandolo nello sviluppo, non solo del sito web ma, dell’intero business on line. @ZioPal Maurizio ZioPal Per raggiungere questi obbiettivi uso la SEO e il CMS Joomla! ambiti su cui lavoro da molti anni è che oggi rappresentano un vero punto di forza personale e societario. Maurizio Palermo Tel:328 3806530 - www.servizi-web-marketing.it
    5. 5. Ricordate di twittare con l’hashtag ufficiale Ricordate di twittare con l’hashtag ufficiale #JD13it e ii relatori @ZioPal @Riga75 #JD13it e relatori @ZioPal @Riga75 Chi di voi ha un account Twitter? Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    6. 6. ’è una migrazione Cos Cos’è una migrazione      Cambio dominio Restyling grafico Cambio CMS Alberatura sito Migrazione da versione Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    7. 7. Cambio Dominio Al nome dominio sono legate molte informazio ni importanti in ottica SEO :      Autorevolezza Trust Età Geo localizzazione Back Link Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    8. 8. Cambio CMS CMS ad un altro implica Passare da un grossi cambiamenti strutturali       Diversa posizione dei file URL relativa delle immagini diversa Diversa gestione delle utility SEO Diversa gestione della riscrittura delle URL Diversa gestione delle categorie Diversa gestione della paginazione Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    9. 9. Restyling più sottovalutate dal punto È una delle cose di vista SEO.     Rapporto tra codice sorgente e contenuti testuali Spiderizzazione dei contenuti e script Spiderizzazione delle immagini, menù e link esterni Velocità di caricamento delle pagine Il motore di ricerca sarà comunque costretto ad una rivalutazione dell’intero sito Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    10. 10. Alberatura Sito del sito significa cambiare Il cambiare le categorie epita dal motore di ricerca la struttura perc     Cambiando categoria cambiamo URL ai nostri contenuti Genereremo una serie di pagine 404 legate alla vecchia categoria Possiamo perdere Sitelink Possiamo perdere Backlink Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    11. 11. Nuova versione Joomla Semplice dalla 2.5 alla 3.5 C’è da prestare mo lta attenzione dall a 1.5 alla 2.5      Diversa gestione delle estensioni SEO Diversa gestione della riscrittura delle URL Diversa gestione delle categorie Diversa gestione del redirect Diversa gestione di MetaTag e Robots Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    12. 12. MIO CUGGINO Dice che non vale la pena migrare, meglio ricominciare da ca po Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530 OO!!! OH N
    13. 13. Ma smettila, ecco cosa si merita tuo cuggino Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    14. 14. e e non ricominciare Migrar Migrare e non ricominciare     Economico Usabilità Motori di ricerca SEO Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    15. 15. Migrare non ricominciare iù spende poi meno spende Ricorda che chi p     Partendo in anticipo e cercando di programmare tutto posso poi procedere spedito e non perdere tempo Il sito non perde posizioni e traffico e i motori quasi non si accorgono di nulla Il passaggio è indolore Inoltre è molto più veloce migrare che non rifare tutti i contenuti da zero Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    16. 16. Cosa migrare? ionate posiz ne ben Pagi http://www.shinystat.com/it/ http://www.google.com/analytics/ http://www.google.com/analytics/ Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    17. 17. Cosa migrare? Pagine con Back L ink http://www.linkdetective.com/ om// s..c om siis c gno s a gn o nkdiia lliinkd ww.. ///w ww tttp:: w h p h http://it.majesticseo.com/ Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    18. 18. Cosa migrare? Pagine con Back L ink http://www.backlinkwatch.com http://www.opensiteexplorer.org/ Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    19. 19. Cosa migrare? age ng p ndi La Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    20. 20. MIO CUGGINO CHE LAVORA NEL BAR VICINO A GOOGLE Dice che tutte le informa zioni ch servono e te le da Google quando si accor g e c he vuoi mig ra re OGLIO V ON CI !!! N E EDER CR Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    21. 21. enti pre migrazione Strum Strumenti pre migrazione     Google WMT e Analytics Tools per Backlink Pagine Sito Foglio di calcolo Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    22. 22. Strumenti per Webmaster In Google Webmas ter Tools puoi aver e: I link che rimandan o al tuo sito      Link totali Dominio / Pagine linkate / Backlink Pagina linkata / Domini / Backlink Anchor Text Esporta tutto in CSV per l’elaborazione Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    23. 23. Strumenti per Webmaster aster Tools puoi avere: In Google Webm I link interni – Sitelink      Pagine Target Numero di link per pagina Elenco Link interni Esporta tutto in CSV per l’elaborazione Verifica le Sitelink Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    24. 24. Google Analytics In Google Analytic s puoi cercare: I contenuti con più visualizzazioni Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    25. 25. Backlink Linkdiagnosis.com e attraverso plugin Firefox Utilizzabile anch Majestic SEO rt per i "Backlink principali" Un repo  Dominio e Page Rank della URL  Anchor Text (Testo, Immagine Frame)  Tipo di backlink (nofollow, text ecc…)  Numero di outbound links nella pagina  Forza del backlink  Scaricare il report in CSV Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    26. 26. Pagine sito Xenu's Link Sleuth mplice veloce gratuito Se g Frog SEO Spider Tool Screamin a Moderno Flessibile Multipiattaform    Link interni ed esterni, immagini, CSS, Script, frame, sfondi Anchor text, link follow e nofollow Esporta tutto in CSV per l’elaborazione Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    27. 27. MIO CUGGINO CHE PASSA TUTTE LE NOTTI DAVANTI AL COMPUTER Il giorno migliore p er migrare il sito è il lunedì mattina presto ….. !! IL D DAY NOO Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    28. 28. Quando migrare Quando migrare Secondo voi quand’è il giorno migliore per effettuare la migrazione? • • • • Lunedì Mercoledì Sabato Domenica Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    29. 29. Quando migrare Non si può pensare di fare una migrazione in un giorno Si deve ragionare a capire il miglior periodo per fare la migrazione Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    30. 30. Quando migrare ssere un bel periodo, ossia Questo potrebbe e quando sono tutti in vacanza Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    31. 31. Quando migrare Quando sono tutti in vacanza Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    32. 32. Quando migrare Quando sono tutti s pa paranzati in spiaggia are è tutto pieno, allora? E se il m Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    33. 33. Tutti al fiume 
    34. 34. MIO CUGGINO CHE NON VA AL MARE Basta aspetta re il momento giusto e tutto fila liscio PREGO TI COSI!!! NON Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    35. 35. Come migrare Come migrare     Mappatura delle URL Redirezioni lato server 301 Pagine di errore 404 Tanta pazienza Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    36. 36. Mappatura delle URL uttura pensando anche rganizzare la nuova str O pagine del vecchio sito a come ricollocare le Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    37. 37. Mappatura delle URL o salvato sul foglio utto quello che abbiam T a ora rimesso insieme di calcolo v    Creare un unico elenco da Webmaster tools, Analytics, Xenu, Majestic SEO ecc. Ripulire le URL duplicate che logicamente saranno comuni alle diverse scansioni Associare le vecchie URL alle nuove filtrandole e comparandole adeguatamente
    38. 38. Redirect 301 Il successo di tutta la m igrazione si concretizz a con la gestione dei rein dirizzamenti   Una pagina posizionata con una URL che non esiste più Una pagina con molti backlink con una URL che non esiste più   Le URL di pagine di categorie eliminate o cambiate Gli errori 404 vanno intercettati e reindirizzati Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    39. 39. Pagine di errore 404 RAZIONE DI TUO CUGGINO ECCO LA MIG Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    40. 40. Pagine di errore 404 ibile evitare completamente gli Non è poss di vanno prevenuti e risolti errori 404 quin     Durante la migrazione il numero di pagine 404 aumenterà sicuramente Cominciate personalizzando la vostra pagina di errore 404 La mappatura permette di creare dei redirect 301 ed abbattere il numero di errori 404 Gli errori 404 vanno comunque risolti per non rischiare figuracce e penalizzazioni Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    41. 41. Pazienza Verificare e correggere, verificare e correggere.. . fino all’inverosimile Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    42. 42. MIO CUGGINO NERD CHE USA BENE EXCEL Dice che basta il solo foglio di calcolo e posso verificare e correggere tutte le URL che vengono fuori L’inverosimile Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    43. 43. nti per la migrazione Strume Strumenti per la migrazione      Google Webmaster Tools Software adatti e servizi online (site: in Google) ReDJ .htaccess Robots.txt Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    44. 44. Strumenti per la migrazione IIll serviiziio dell cambiio do serv z o de camb o domi miniio no dell WMT de WMT In questo modo In questo modo comunichiamo a comunichiamo a Google Google che il vecchio dominio è che il vecchio dominio è stato sostituito stato sostituito dal nuovo e quindi non dal nuovo e quindi non va più considerato va più considerato
    45. 45. Strumenti per la migrazione IIll serviiziio dell cambiio do serv z o de camb o domi miniio no dell WMT de WMT Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    46. 46. Strumenti per la migrazione ReDJ ReDJ Ottimo componente per gestire il redirect direttamente dall’admin di Joomla! C o m po n e n Component te + Pllugiin e + P ug n Con ReDJ abbiamo delle pagine di errore 404 personalizzate. Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    47. 47. Strumenti per la migrazione Esempio di redirect su .hta ccess Redirect 301 /pagina_1.php http://www.mioSito.com/pagina_2.php Redirect 301 /sezione/pagina_1.php http://www.mioSito.com/sezione/pagina_2.php file php Anche via <? Header( "HTTP/1.1 301 Moved Permanently" ); Header( "Location: http://www.miosito.it/nuova_pagina.php" ); ?> Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    48. 48. Strumenti per la migrazione Esempio di Robots.txt User-agent: * Disallow: /administrator/ Disallow: /cache/ Disallow: /tmp/ Disallow: ………. …. Disallow: /1.html/* Disallow: /*start=* Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    49. 49. Conclusioni Conclusioni • Migrare comporta cambiamenti alle URL • Non ricominciare e salvare le pagine con più visite, Backlink, le Landing page • WMT – Analisi Backlink – Spidering sito • Migrare quando c’è poco traffico • La mappatura per previene i 404 con i 301 • Utilizzare Google WMT, estensioni Joomla per il redirect, htaccess, File robots Stefano Rigazio Tel:347 0032218 Maurizio Palermo Tel:328 3806530
    50. 50. Domande? Domande? ch tto Tu o, iar ro? ve @ZioPal @Riga75 Maurizio ZioPal Palermo Stefano Rigazio

    ×