Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Clima ed energia: capire per agire

1,203 views

Published on

La presentazione di Luca Mercalli al convegno di Parma: Il clima della democrazia.

Published in: Technology
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Clima ed energia: capire per agire

  1. 2. www.campagnaseeitalia.it/pubblicazioni/ clima-ed-energia-capire-per-agire/
  2. 3. Estate 2010 a Torino: decima tra le più calde dal 1753 (anomalia +1.6 °C)
  3. 4. Bilancio di massa negativo al ghiacciaio Ciardoney, Gran Paradiso (-0.83 m). Nuova stazione meteorologica automatica.
  4. 5. Ghiacciaio della Porta (1927 e 2000) Estinto
  5. 7. Nel mondo: estate 2010 seconda tra le più calde dal 1880 (anomalia +0.6 °C) www.ncdc.noaa.gov
  6. 8. Il 4° Rapporto IPCC La temperatura globale nel 2100: tra 1.8 e 4 °C in più Le previsioni sul clima futuro sono basate su differenti scenari di emissione di gas serra (che tengono conto dello sviluppo tecnologico e socio-economico della popolazione). I modelli non sono infallibili, rimangono incertezze su alcuni elementi (aerosol, fenomeni di feedback), ma sono l’unico mezzo che abbiamo per ragionare sul futuro Alta emissione di gas serra = riscaldamento maggiore Riduzione emissioni = riscaldamento minore Emissioni nulle = riscaldamento residuo (gas serra già emessi)
  7. 9. Temperature (°C) Uno “zoom” sull’Europa (fonte: Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici) Precipitazioni (mm/giorno) INV EST INV EST
  8. 10. Emissioni pro capite: pochi kg/anno in Africa, 25 t/anno in USA, Canada, Australia
  9. 13. Riduzione dipendenza dal petrolio, energie rinnovabili, efficienza energetica, riduzione rifiuti
  10. 14. 2008: nuovo piano UE “20-20-20” (ruolo guida dell’Europa) Entro il 2020: 20% elettricità da fonti rinnovabili +20% efficienza energetica (meno sprechi) -20% emissioni gas serra
  11. 15. Coibentare gli edifici: uno dei primi passi per abbattere le emissioni
  12. 17. Tempo di crisi – Michel Serres, 2010, Bollati Boringhieri <ul><li>… la crisi odierna ha provocato un esplosivo cortocircuito tra l’ammontare del denaro volatile manipolato da alcuni esperti e la realtà globale delle cose concrete. </li></ul>
  13. 18. Tempo di crisi – Michel Serres, 2010, Bollati Boringhieri <ul><li>L’importanza di un evento si misura con la lunghezza dell’era che esso chiude. </li></ul><ul><li>In alcuni decenni si sono trasformati radicalmente il rapporto con il mondo e con la natura, i corpi, la loro sofferenza, l’ambiente, la mobilità degli umani e delle cose, la speranza di vita, la decisione di far nascere e, talvolta, di morire, la demografia mondiale, l’habitat nello spazio, la natura del legame nelle collettività, il sapere e la potenza… </li></ul><ul><li>… Cosa avviene quando avvengono trasformazioni così decisive?. </li></ul>
  14. 20. Tempo di crisi – Michel Serres, 2010, Bollati Boringhieri <ul><li>La crisi lancia il corpo verso la morte o verso una novità che essa stessa lo forza a inventare. </li></ul><ul><li>Sapremo tracciare altre vie? Lo spero. Quali? Nessuno lo sa ancora. In ogni caso, non c’è nulla di più appassionante da cercare. </li></ul>

×