Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Quo vadis P.O.? Metriche UX per misurare il valore rilasciato.

609 views

Published on

In ogni progetto che affrontiamo non abbiamo risposte certe, abbiamo ipotesi da validare il prima possibile con gli utenti. Una serie di strumenti e metriche UX possono aiutare il P.O. e il team a misurare, iterazione dopo iterazione, il valore prodotto per l’utente finale. In questo talk mostro attraverso alcuni esempi come è possibile misurare il valore rilasciato in un progetto Scrum, identificando i pain point che affliggono l’esperienza utente e trovando soluzioni efficaci con tutto il team.

Published in: Design
  • Login to see the comments

Quo vadis P.O.? Metriche UX per misurare il valore rilasciato.

  1. 1. Emanuele Mantovani Quo vadis P.O.? Thanks Design
  2. 2. Benvenuti Emanuele Mantovani designer
  3. 3. Nelle puntate precedenti UX, Scrum e gilde... Quo vadis P.O.?
  4. 4. Quando progettiamo non abbiamo risposte certe, abbiamo ipotesi. Validare le ipotesi progettuali il prima possibile. In termini di utilità, usabilità, piacevolezza, fattibilità. Nelle puntate precedenti Quo vadis P.O.?
  5. 5. Iteration is not Design Nelle puntate precedenti Quo vadis P.O.?
  6. 6. Rilascio SVILUPPO StartingP.O. DEV UX Sprint 0 Planning PlanningPlanning Planning Planning Sprint 1 Sprint 2 Sprint 3 SVILUPPOSVILUPPOObiettivi, Utenti, Bisogni, Journey, Analisi, Macro ipotesi Wireframe e architettura UI e HTML SVILUPPO SVILUPPO SVILUPPO UI e HTML UI e HTML UI e HTML Rilascio Interviste con utenti Interviste con utenti Test con utenti UX e Scrum esempio sul campo Nelle puntate precedenti Quo vadis P.O.?
  7. 7. Quanto conosciamo i nostri utenti? Nelle puntate precedenti Quo vadis P.O.?
  8. 8. Rilascio SVILUPPO StartingP.O. DEV UX Sprint 0 Planning PlanningPlanning Planning Planning Sprint 1 Sprint 2 Sprint 3 SVILUPPOSVILUPPOObiettivi, Utenti, Bisogni, Journey, Analisi, Macro ipotesi Wireframe e architettura UI e HTML SVILUPPO SVILUPPO SVILUPPO UI e HTML UI e HTML UI e HTML Rilascio Interviste con utenti Interviste con utenti Test con utenti UX e Scrum esempio sul campo Oggi Quo vadis P.O.?
  9. 9. Rilascio SVILUPPO StartingP.O. DEV UX Sprint 0 Planning PlanningPlanning Planning Planning Sprint 1 Sprint 2 Sprint 3 SVILUPPOSVILUPPOObiettivi, Utenti, Bisogni, Journey, Analisi, Macro ipotesi Wireframe e architettura UI e HTML SVILUPPO SVILUPPO SVILUPPO UI e HTML UI e HTML UI e HTML Rilascio Interviste con utenti Interviste con utenti Test con utenti UX e Scrum esempio sul campo Oggi Quo vadis P.O.?
  10. 10. Rilascio SVILUPPO StartingP.O. DEV UX Sprint 0 Planning PlanningPlanning Planning Planning Sprint 1 Sprint 2 Sprint 3 SVILUPPOSVILUPPOObiettivi, Utenti, Bisogni, Journey, Analisi, Macro ipotesi Wireframe e architettura UI e HTML SVILUPPO SVILUPPO SVILUPPO UI e HTML UI e HTML UI e HTML Rilascio Interviste con utenti Interviste con utenti Test con utenti UX e Scrum esempio sul campo Oggi Quo vadis P.O.?
  11. 11. 1. Creare valore per l’utente Quo vadis P.O.?
  12. 12. Quo vadis P.O.? Cosa significa creare valore per i nostri utenti oggi?
  13. 13. Siamo nell’era del cliente Da “Clienti al centro” di Harley Manning e Kerry Bodine 2013 Forrester ResearchQuo vadis P.O.?
  14. 14. Da “Clienti al centro” di Harley Manning e Kerry Bodine 2013 Forrester Research Era del cliente 1. Le barriere competitive del passato non bastano più alle aziende. 1900 1961 1991 2011 Era della manifattura Era della distribuzione Era dell’informazione Era del cliente Quo vadis P.O.?
  15. 15. Da “Clienti al centro” di Harley Manning e Kerry Bodine 2013 Forrester Research Era del cliente 2. I clienti non hanno mai avuto così tanto potere e chiedono che ci si focalizzi su di loro. Quo vadis P.O.?
  16. 16. 3. In questo scenario vince chi è in grado di offrire esperienze migliori. Era del cliente Da “Clienti al centro” di Harley Manning e Kerry Bodine 2013 Forrester ResearchQuo vadis P.O.?
  17. 17. Un esempio: FedEx Quo vadis P.O.?
  18. 18. Un esempio: FedEx Quo vadis P.O.?
  19. 19. Un esempio: FedEx Quo vadis P.O.?
  20. 20. Un esempio: FedEx Quo vadis P.O.?
  21. 21. Per creare valore per i nostri utenti oggi occorre focalizzarsi sulle esperienze. Quo vadis P.O.?
  22. 22. Cos’è un’esperienza? L’esperienza è tutto ciò che una persona vive e percepisce quando interagisce con un prodotto o servizio. Quo vadis P.O.?
  23. 23. Aspettative RicordoEsperienza d’uso o interazione Prodotto o servizio Le fasi di un’esperienza Quo vadis P.O.?
  24. 24. Le dimensioni di valore di un’esperienza con un prodotto o servizio. Quo vadis P.O.? Utile Affidabile Usabile Piacevole
  25. 25. Quo vadis P.O.? Il P.O. per rilasciare valore per gli utenti finali dovrà: 1. Conoscere i propri utenti: sia i loro bisogni sia le loro esperienze. 2. Validare il valore rilasciato attraverso i 3 livelli: utilità, usabilità e piacevolezza.
  26. 26. 2. Metriche UX Quo vadis P.O.?
  27. 27. Lo User Experience design dispone di diversi metodi di ricerca e metriche per lavorare con gli utenti. Quo vadis P.O.?
  28. 28. Attitudine Quello che le persone dicono. Comportamento Quello che le persone fanno. User testing, eye tracking, analytics etc. Interviste, questionari, focus group etc. L’oggetto della misurazione VS Quo vadis P.O.?
  29. 29. Tipo di dato D D N D N m Dati qualitativi Come e perché? Dati Quantitativi Cosa e quanto? VS Questionari, analytics, A/B test etc. Interviste, osservazioni sul campo, focus group etc. Quo vadis P.O.?
  30. 30. Contesto d’uso del prodotto VSVS Contesto d’uso ambiente di test Contesto d’uso naturale Osservazioni sul campo, analytics, A/B test etc. User testing, eye tracking etc. Quo vadis P.O.?
  31. 31. Comportamento Qualitativo Quantitativo Attitudine Based on Christian Rohrer “A landscape of user research methods” nngroup Quello che le persone fanno Come e perchè Che cosa e quanto Quello che le persone dicono Una visione di insieme Quo vadis P.O.?
  32. 32. Una visione di insieme Comportamento Qualitativo Quantitativo Attitudine Based on Christian Rohrer “A landscape of user research methods” nngroup Quello che le persone fanno Come e perchè Che cosa e quanto Quello che le persone dicono Osservazioni sul campo A/B test Analitici / Clickstreaming Card Sorting User testing QuestionariFocus Group Interviste Diary/Camera study Eyetracking Analisi feedback Contesto naturale Contesto lab/studio Senza prodotto Quo vadis P.O.?
  33. 33. Interviste Metodo di ricerca Comportamento Attitudine Qualitativo Usabilità Piacevolezza Ideale per Risponde alle domande Come e perchè. Quello che le persone dicono. Tipologia Utilità Quantitativo Il ricercatore intervista gli utenti uno ad uno per comprendere in profondità il loro pensiero. Quo vadis P.O.?
  34. 34. Focus group Metodo di ricerca Comportamento Qualitativo Usabilità Piacevolezza Ideale per Risponde alle domande Come e perché. Quello che le persone dicono. Tipologia Utilità Quantitativo Attitudine Sono gruppi di 5-12 partecipanti guidati da un moderatore per far emergere punti di vista intorno a una serie di temi relativi al prodotto/servizio. Quo vadis P.O.?
  35. 35. Osservazioni sul campo Metodo di ricerca Comportamento Qualitativo Usabilità Piacevolezza Ideale per Risponde alle domande Come e perché. Quello che le persone dicono e fanno. Tipologia Utilità Quantitativo Attitudine I ricercatori incontrano e studiano gli utenti nel loro contesto naturale mentre interagiscono con il pro- dotto o servizio. Quo vadis P.O.?
  36. 36. Analitici Metodo di ricerca Comportamento Qualitativo Usabilità Piacevolezza Ideale per Risponde alle domande Cosa e quanto. Quello che le persone fanno. Tipologia Utilità Quantitativo Attitudine Analisi delle statistiche del compor- tamento degli utenti all’interno di un prodotto attraverso la registrazione di eventi: pagine visitate, click etc. Quo vadis P.O.?
  37. 37. A/B test Metodo di ricerca Comportamento Qualitativo Usabilità Piacevolezza Ideale per Risponde alle domande Cosa e quanto. Quello che le persone fanno. Tipologia Utilità Quantitativo Attitudine Test di due versioni di uno stesso prodotto assegnate a differenti gruppi di utenti. Viene misurato il comportamento degli utenti sull’una e sull’altra versione. Quo vadis P.O.?
  38. 38. Eyetracking Metodo di ricerca Comportamento Attitudine Qualitativo Usabilità Piacevolezza Ideale per Risponde alle domande Cosa e quanto. Quello che le persone fanno. Tipologia Utilità Quantitativo Attraverso uno specifico strumento si misura che cosa osservano i partecipanti al test durante l’interazione con un prodotto. Quo vadis P.O.?
  39. 39. User testing Metodo di ricerca Comportamento Attitudine Qualitativo Usabilità Piacevolezza Ideale per Risponde alle domande Cosa e quanto. Come e perché. Quello che le persone fanno e dicono. Tipologia Utilità Quantitativo Sessioni di test realizzate con un campione di partecipanti. A ogni utente viene assegnato un numero definito di task, da cui si raccolgono dati quantitativi e qualitativi. Quo vadis P.O.?
  40. 40. Esistono cinque principali metriche di performance: 1. Task success 4. Efficiency 5. Learnability 3. Errors2. Time on task Si misura se un task venga completato con successo. Si misura lo sforzo necessario per compiere un task. Si misura come le performance migliorino o meno nel tempo. Si misurano gli errori fatti durante un task. Si misura il tempo necessario per compiere un task. User testing Metriche di performance Quo vadis P.O.?
  41. 41. Questionari Metodo di ricerca Comportamento Qualitativo Usabilità Piacevolezza Ideale per Risponde alle domande Cosa e quanto. Quello che le persone dicono. Tipologia Utilità Quantitativo Attitudine Misurazione tramite questionari dell’utilità, usabilità e piacevolezza percepite da un campione di utenti. Quo vadis P.O.?
  42. 42. Le metriche self reported misurano il grado di soddisfazione dell’utente rispetto a un prodotto con cui hanno interagito. Questionari Metriche self reported SUS: System Usability Scale (1986), CSUQ: Computer System Usability Questionnaire (1995) USE: Usefulness, Satisfaction, and Ease of use (2001) Quo vadis P.O.?
  43. 43. Quante persone? User testing Interviste Focus Group Questionari (Usabilità) Eye tracking A/B test Analitici >5 >20 >k Quo vadis P.O.?
  44. 44. 3. From measure to backlog Quo vadis P.O.?
  45. 45. Misurare la UX 1. 2. 3. 4.Identificare i pain point Ipotizzare soluzioni Dare una priorità 5. Backlog refinement 5 Step from measure to backlog Quo vadis P.O.?
  46. 46. Misurare la UX 1. 2. 3. 4.Identificare i pain point Ipotizzare soluzioni Dare una priorità 5. Backlog refinement 5 Step from measure to backlog Quo vadis P.O.?
  47. 47. Misurare la UX 1. 2. 3. 4.Identificare i pain point Ipotizzare soluzioni Dare una priorità 5. Backlog refinement 5 Step from measure to backlog Quo vadis P.O.?
  48. 48. Misurare la UX 1. 2. 3. 4.Identificare i pain point Ipotizzare soluzioni Dare una priorità 5. Backlog refinement 5 Step from measure to backlog Quo vadis P.O.?
  49. 49. Misurare la UX 1. 2. 3. 4.Identificare i pain point Ipotizzare soluzioni Dare una priorità 5. Backlog refinement 5 Step from measure to backlog Quo vadis P.O.?
  50. 50. 4. Case study From measure to backlog Quo vadis P.O.?
  51. 51. Case study - From Measure to Backlog Il prodotto L’API console è un’applicazione web che permette di configurare microservizi e di esporre API. Quo vadis P.O.?
  52. 52. SVILUPPO Sprint 12P.O. DEV UX Sprint 13 Planning PlanningPlanning Planning Planning Sprint 14 Sprint 15 Sprint 16 Test Sprint SVILUPPO UI e HTML SVILUPPO UI e HTML SVILUPPO SVILUPPO SVILUPPO SVILUPP UI e HTML UI e HTML UI e HTM Test con utenti Rilascio UX e Scrum esempio sul campo Quo vadis P.O.?
  53. 53. Case study La scelta del metodo di ricerca e delle metriche User testing Metrica Con un campione di 5 nuovi utenti. Task success Misurazione Pain Point Soluzioni BacklogPriorità Sprint
  54. 54. Prerequisiti Cosa devo conoscere? MIA PLATFORM | API CONSOLE Utenti / Attività - 1/2 Creo progetto con wizard Accedo con login gitlab Creo Secret Creo collezione CRUD Creo endpoint Creo servizi custom Copi git Setto Impostazioni CMS Dev BE Senior Creo Categoria CMS P Non Dev MIA PLATFORM | API CONSOLE Utenti / Attività - 2/2 Dev BE Senior Scrivo codice Dev BE Junior Dev FE Senior Dev FE Junior Espongo endpoint servizio Creo decoratori PRE/POST Collego decoratori PRE/POST Deploy del servizio Documentazion test Misurazione Pain Point Soluzioni BacklogPriorità Sprint Utenti • Backend Dev, • Frontend Dev Journey
  55. 55. Misurazione Pain Point Soluzioni BacklogPriorità Sprint Prerequisiti Cosa mi occorre? Un campione di utenti Il prodotto da testare La location del test
  56. 56. Mia-Platform - API Console / User testing task Accedi al branch identificato dal tuo nome, crea una collezione di tipo CRUD con i seguenti campi e salvala: NOME COLLEZIONE libri CAMPI titolo String Required autore String anno Number Required copertina Array of objects prezzo Number Mia-Platform - API Console / User testing task Accedi al branch identificato dal tuo nome, crea una collezione di tipo CRUD con i seguenti campi e salvala: NOME COLLEZIONE libri CAMPI titolo String Required autore String anno Number Required copertina Array of objects prezzo Number Mia-Platform - API Console / User testing task Accedi al branch identificato dal tuo nome, crea una collezione di tipo CRUD con i seguenti campi e salvala: NOME COLLEZIONE libri CAMPI titolo String Required autore String anno Number Required copertina Array of objects prezzo Number Misurazione Pain Point Soluzioni BacklogPriorità Sprint Misurazione User testing I 12 task
  57. 57. Misurazione User testing La sessione Misurazione Pain Point Soluzioni BacklogPriorità Sprint
  58. 58. Misurazione User testing MIA PLATFORM | API CONSOLE Percentuali di successo Crea CRUD T1 Crea endpoint T2 Imposta sicurezza rotte T3 Deploy T4 Testa CRUD T5 Crea servizio T6 Cancella endpoint T7 Cancella campo CRUD T8 Crea secret T9 Aggiungi PRE T10 Crea pagina CMS T11 Imposta campo nascosto T12 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% 70% 80% 90% 100% Misurazione Pain Point Soluzioni BacklogPriorità Sprint Le percentuali di successo
  59. 59. Pain point User testing MIA PLATFORM | API CONSOLE Un task viene portato a termine con un’esperienza utente non ottim Rischio di fallimento nel portare a termine un task Rischio di commettere errori nel portare a termine un task Problemi di usabilità - Gravità UX PROBLEMI Endpoint / rotte Il campo ‘stato di default’ di un endpoint non è chiaro NUOVO UTENTE GRAVITA’ UX La sezione per impostare la sicurezza sulle rotte non è chiara. C’è anche Il rischio di assegnare i permessi globalmente anziché sulla singola rotta I permessi devono essere assegnati rotta per rotta I decoratori PRE/POST devono essere assegnati rotta per rotta PROBLEMI Secret L’interfaccia delle sezione è poco intuitiva e inconsistente con le altre pagine NUOVO UTENTE GRAVITA’ UX N° di utenti che hanno riscontrato il problema Misurazione Pain Point Soluzioni Priorità Backlog Sprint Il report con i pain point
  60. 60. Soluzioni User testing Marketplace Versionamento API CMS e Analitici Secrets Endpoints API Pre/Post Servizi CRUD /category01 custom /category02 custom /category03 crud /category05 crud /category06 crud /category07 crud /category04 custom Cerca... Crea un nuovo endpoint Endpoints 10 Mar 2019, 14:20 | Ambiente: Development | Branch: mULTIMA BUILD API PortalAdvanced Design DeployDesign Branch configurazione: master Carica Salva configurazione Cattolica Assicurazioni Ultimo salvataggio: 6 Mar 2019 Modifiche non salvate Salva in nuovo branch da attuale Mostra elementi masterCurrent * Seleziona un branch Inserisci un titolo al tuo commit * Titolo del commit Inserisci la descrizione Descrizione Salva la configurazione Misurazione Pain Point Soluzioni Priorità Backlog Sprint Le soluzioni per ciascun paint point
  61. 61. Priorità User testing Misurazione Pain Point Soluzioni Priorità Backlog Sprint La sessione con il team per dare le priorità.
  62. 62. Priorità User testing Misurazione Pain Point Soluzioni Priorità Backlog Sprint La sessione con il team per dare le priorità. ValoreUX Basso Alto Alto Si Forse Forse No
  63. 63. Soluzioni 26luglio,1700 (ultimaversione) PAINPOINT SOLUZIONEAREA VALOREUX EFFORT 1. Endpoint 3. Salvataggio 4. Form / input / tabelle 1. Endpoint / rotte 3. Salvataggio L’utente assegna i permessi globalmente credendo di assegnarli a una singola rotta. Il bottone salva non è facile da trovare I campi che prevedono query / espressioni logiche per il completamento non sono intuivi I decoratori PRE/POST devono essere assegnati rotta per rotta L’utente non sa quando è avvenuto l’ultimo salvataggio Compilazione ‘guidata’ per i campi che prevedono query/espressioni logiche (es. con elementi da selezionare ‘&’, ‘or’, ‘not’,… + tendine con opzioni da selezionare) Selezione multipla delle rotte per assegnazione decoratori Inserire data/ora ultimo commit Rendere evidenti i permessi assegnati alle singole rotte (struttura a tabella con elenco delle rotte) Spostare il bottone “Salva” nella barra in alto a destra 10 10 9 9 9 4 5 5 6 6 Il report con le soluzioni organizzate per priorità. Misurazione Pain Point Soluzioni Priorità Backlog Sprint User testing Priorità
  64. 64. Quo vadis P.O.? Quando progettiamo non abbiamo risposte certe, ma ipotesi da validare.
  65. 65. Quo vadis P.O.? Quando progettiamo non abbiamo risposte certe, ma ipotesi da validare. Per creare valore per i nostri utenti occorre focalizzarsi sulle loro esperienze offrendo utilità, usabilità e piacevolezza.
  66. 66. Quo vadis P.O.? Quando progettiamo non abbiamo risposte certe, ma ipotesi da validare. Per creare valore per i nostri utenti occorre focalizzarsi sulle loro esperienze offrendo utilità, usabilità e piacevolezza. Il valore UX è misurabile attraverso una serie di metodi e metriche qualitativi e quantitativi.
  67. 67. Quo vadis P.O.? Quando progettiamo non abbiamo risposte certe, ma ipotesi da validare. Per creare valore per i nostri utenti occorre focalizzarsi sulle loro esperienze offrendo utilità, usabilità e piacevolezza. Il valore UX è misurabile attraverso una serie di metodi e metriche qualitativi e quantitativi. Esistono 5 passaggi fondamentali from measure to backlog che conducono dalla misurazione al backlog.
  68. 68. Thanks
  69. 69. thanksdesign.it intre.it Emanuele Mantovani

×