INDICAZIONI AL MONITORAGGIO E         ALLA TELEMETRIA           Aspetti praticiCONGRESSO NAZIONALE      ANMCO    11-12 Mag...
Quando è utile il monitoraggio   elettrocardiografico?1) Pz è sintomatico per palpitazioni o sincope(a scopo diagnostico)2...
Caso di TelemetriaCaso 1: 60 anni, batteria pacemaker scarica,sincope,bradicardia, QT lungo, terapia amiodarone
Le ultime linee guida sullasincope segnalano che latelemetria permette fino al16% di diagnosi nelle prime24h dei pz ricove...
Opzioni per il monitoraggio dell’attività        cardiaca per sincope e palpitazione      12-Lead    10 SecondsHolter Moni...
ECG a domicilio• Palmare: utile per ECG a domicilio e per immediata  trasmissione telematica• Utile nelle urgenze• Sicuram...
Holter ecg 24 H(ambulatoriale)Utile per pz che riferiscono sintomi ‘’quotidiani’’Potere diagnostico:<5% sintomi intermitte...
Event Recorder 30 sec registrazione ECG Autonomia registrazione e trasmissione Sintomi non quotidiani ma  sufficienteme...
Caso Clinico- Event RecorderPz 65 anni con numerose crisi di tachicardia, inappropriati accessi al PS, risolto ablazione
Loop recorder esterno          • manuale                        • automatico                                           Ari...
Inte rm itte nt vs . C ontinu ou s M onitoring            P aroxysm al AF P atie nts                                      ...
Reveal -evolutionFrom Diagnosing to   Monitoring                      Reveal                Reveal is developed to help   ...
Symptom-Rhythm Correlation:    ILR Permits both Patient-triggered and Automatic ActivationAuto ActivationPoint            ...
Il controllo ambulatoriale di routine : Per i pazienti stabili non è sempre necessario effettuare un follow-up in  ambula...
Sito web
Reveal on CareLinkXT Quick Look™ Screen        N ote : All clinic, p h ys ician, and p atie nt nam e s and d ata in th is ...
Martinek Paper1       Topic: Intermittent and symptom-based AF monitoring after ablation         • 1 4 IP G p atie nts wit...
Reveal XT                    AT/AF Summary ReportWhat is theA F burden?How long dothe epis odeslas t?When did theepis odes...
Utilità Contesti clinici e ILRNella diagnosi della sincope:•   Sincope e blocco di branca•   Sincope e cardiopatia struttu...
Il monitoraggio remoto aumenta le capacità          diagnostiche del dispositivo (PMK, DEF, Loop                          ...
DIAGNOSI LOOP RECORDER•   Paziente di anni 70•   Sincopi recidivanti•   Ipertensione arteriosa•   Cardiopatia degenerativa...
PMK e DEF:controllo remoto
LA TECNOLOGIA HOME MONITORING®E’ stata eseguita la CVE programmata con ripristino del ritmo sinusale.                     ...
Shock in paziente portatore di ICDCaso 4: invio in remoto tracciato dopo tachicardia e scarica elettrica
Benefici per il paziente Maggiore tranquillità Contatto privilegiato con la struttura ospedaliera Riduzione dei costi s...
Oggi la tecnologia permette                                    Puoi anche NON sapere dov’è il tuo paziente                ...
Monitoraggio e telemetria cardiaca
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Monitoraggio e telemetria cardiaca

9,701 views

Published on


Il controllo remoto consente una continua raccolta di informazioni cliniche relative allo stato del paziente e del dispositivo senza la presenza fisica del paziente in ambulatorio. I dati sono inviati per via telematica e trasmessi in forma criptata ad un server centrale via linea telefonica che li invia al computer al centro di riferimento. In questo modo la tecnologia ci permette anche di non sapere dov’è il nostro paziente, ma di sapere come si sente

Published in: Health & Medicine
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
9,701
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • This slide depicts findings from an ILR interrogation as they appear on the programmer screen. In order to view stored event data, one taps the screen with the touch pen on the area of the summary graph that one wishes to view in more detail. This takes the viewer to the first zoom level of the event ECG waveform data and centers the area of the event you tapped. To view the event in greater detail, one taps the screen over the ECG of interest. On-screen calipers are available at every zoom level to measure cycle length. Intervals can be measured in milliseconds or beats per minute. Note: A - represents auto activated event P - indicates time patient activated the event
  • Monitoraggio e telemetria cardiaca

    1. 1. INDICAZIONI AL MONITORAGGIO E ALLA TELEMETRIA Aspetti praticiCONGRESSO NAZIONALE ANMCO 11-12 Maggio 2011 Firenze CLEMENTE CIPRESSO
    2. 2. Quando è utile il monitoraggio elettrocardiografico?1) Pz è sintomatico per palpitazioni o sincope(a scopo diagnostico)2) Per stratificare il rischio aritmico del pz dopo evento cardiaco (es.infarto miocardio)3) Follow up del pz per valutare efficacia terapia antiaritmica4) Valutare efficacia ablazioni di aritmie5) Sospetto malfunzionamento del PacemakerIn telemetria al ricovero nelle prime 24-48h e dopo procedura dicardiologia interventistica (Coronarografia, PTCA, Pacemaker ,Defibrillazione , Ablazione, cardioversione elettrica)
    3. 3. Caso di TelemetriaCaso 1: 60 anni, batteria pacemaker scarica,sincope,bradicardia, QT lungo, terapia amiodarone
    4. 4. Le ultime linee guida sullasincope segnalano che latelemetria permette fino al16% di diagnosi nelle prime24h dei pz ricoverati consincope e pz con palpitazionied atri sintomi
    5. 5. Opzioni per il monitoraggio dell’attività cardiaca per sincope e palpitazione 12-Lead 10 SecondsHolter Monitor 2 Days Typical Event 7 Days RecorderMCOT External 30+ DaysLoop Recorder ILR 36 Months ILR = insertable loop recorder MCOT= mobile cardiac outpatient telemetry
    6. 6. ECG a domicilio• Palmare: utile per ECG a domicilio e per immediata trasmissione telematica• Utile nelle urgenze• Sicuramente più utile in programmi di assistenza domiciliare nei controlli di routine in pazienti cronici (es scompenso cardiaco e in pazienti aritmici come nella FA, ecc)
    7. 7. Holter ecg 24 H(ambulatoriale)Utile per pz che riferiscono sintomi ‘’quotidiani’’Potere diagnostico:<5% sintomi intermittentiFino 13% per la sincopeVantaggi1) Facile esecuzione2) Valutazione del ritmo 24/48h la frequenza e ritmo circadiano3) Basso costoSvantaggi1) Durata (relativamente) breve della registrazione2) Spesso la diagnosi è ritardata da un referto non immediato
    8. 8. Event Recorder 30 sec registrazione ECG Autonomia registrazione e trasmissione Sintomi non quotidiani ma sufficientemente frequenti Fornito al pz per 7-10 giorni
    9. 9. Caso Clinico- Event RecorderPz 65 anni con numerose crisi di tachicardia, inappropriati accessi al PS, risolto ablazione
    10. 10. Loop recorder esterno • manuale • automatico Aritmie Asintomatiche • in presenza di • in assenza di sintomi sintomi Registrazione fino a 30 giorni Partecipazione del pz ed (eventualmente) familiare
    11. 11. Inte rm itte nt vs . C ontinu ou s M onitoring P aroxysm al AF P atie nts 100 A Arya (PACE 2007) Theoretical curve A Arya, et al. PACE 2007. Apr;30:458-62) 90 80 B Botto (JCE 2009) Botto et al. J Cardiovasc Electrophysiol. 70 2009;20:241-8. 30-day ECG 7-day ECG 60 2 per year Ziegler (HR 2006) 50 Ziegler, et al. Heart Rhythm 2006;3:1445-52 40 30 20 1. Sensitivity of 10 intermittent monitoring is always lower than 0 expected. 2. NPV of intermittent% di diagnosi monitoring ranges between 40 and 60%
    12. 12. Reveal -evolutionFrom Diagnosing to Monitoring Reveal Reveal is developed to help 1998 diagnos e unexplained s yncope Reveal Plus A utomatic 2000 detection added Longevity and E C G memory increas ed Reveal DX (to 3 yrs ., 49.5 minutes ), with epis ode 2007 logs , IC D s ens ing technology, MRI labeling, and remote monitoring added A F detection and long-term trended Reveal XT diagnos tics (the C ardiac C ompas s and 2009 A F S ummary Reports ) added an effective tool for diagnosis of unexplained syncope and palpitation
    13. 13. Symptom-Rhythm Correlation: ILR Permits both Patient-triggered and Automatic ActivationAuto ActivationPoint Patient Activation Point
    14. 14. Il controllo ambulatoriale di routine : Per i pazienti stabili non è sempre necessario effettuare un follow-up in ambulatorio, face to face con le cadenze suggerite dalla prassi attuale. Spreco di tempo e risorse per il controllo periodico di pazienti stabili (non riprogrammazioni dei parametri nel 35%(PMK)-49% (ICD) dei casi. Il controllo di routine spesso fa acquisire con ritardo problematiche cliniche ed elettriche del dispositivo con conseguente ritardo di modifiche terapeuticheIl controllo remoto: ulteriore passo in avanti Consente una continua raccolta di informazioni cliniche relative allo stato del paziente e del dispositivo senza la presenza fisica del paziente in ambulatorio. L’Interrogazione in remoto mediante uno strumento (monitor) invia i dati per via telematica e li trasmette in forma criptata ad un server centrale via linea telefonica che li invia al computer al centro di riferimento. MONITOR WEBSITE
    15. 15. Sito web
    16. 16. Reveal on CareLinkXT Quick Look™ Screen N ote : All clinic, p h ys ician, and p atie nt nam e s and d ata in th is d ocu m e nt are fictitiou s
    17. 17. Martinek Paper1 Topic: Intermittent and symptom-based AF monitoring after ablation • 1 4 IP G p atie nts with ID 24 1 0 24 continu ou s C ard iac 0 2 24 3 C om p as s tre nd ing we re 0 24 4 0 s e le cte d for R F ab lation 24 5 0 24 6 ATB (hours/day) • “ C ontinuous monitoring 0 24 7 0 is able to detect 24 8 0 24 9 s ignificantly more A F 0 24 0 Terapia 10 epis odes than routine 24 0 antiaritimica e 11 24 anticoagulanti follow-up. 0 24 12 13 0 24 • A F may reoccur very 0 -36 -24 -12 0 12 24 36 48 60 72 14 late after long-las ting PRE POST MONTHS FROM ABLATION (>1 year) epis ode-free intervals .” AF Bu rd e n p lot in all 1 4 p atie nts ove r tim e . Ze ro line ind icate s firs t ab lation p roce d u re ; ad d itional late -te rm ab lations are m arke d b y arrows .1. Martine k M e t al. N e w Ins igh ts into Long-Te rm F ollow-U p of Atrial F ibrillation Ablation: F ull D is clos u re by an Im plantab le P ace m ake r D e vice . J C ard iovas c E le ctrop hys iol, Vol. 1 8, p p. 81 8-823, Augus t 2007
    18. 18. Reveal XT AT/AF Summary ReportWhat is theA F burden?How long dothe epis odeslas t?When did theepis odes s tart? N ote : All clinic, p h ys ician, and p atie nt nam e s and d ata in th is d ocu m e nt are fictitiou s
    19. 19. Utilità Contesti clinici e ILRNella diagnosi della sincope:• Sincope e blocco di branca• Sincope e cardiopatia strutturale• Sincope senza cardiopatia strutturale• Ipersensibilità del seno carotideo• Nei pazienti anziani con cadute a terra impiegateNella diagnosi delle palpitazioni di nddNel follow-up di aritmie e in particolare della FA (pre-post ablazione)Nella stratificazione prognostica nel post- infartoNei pazienti con sospetta epilessia con trattamento inefficace o con epilessia certa per studiare eventuali aritmie indotte da crisi epilettiche.Nella sleep apneaNella depressione e frequenti episodi di perdita di coscienza per escludere cause aritmicheNei Pazienti pediatrici con cardiopatia strutturale e anomalie ecg
    20. 20. Il monitoraggio remoto aumenta le capacità diagnostiche del dispositivo (PMK, DEF, Loop recorder) Evento Evento Evento Holter 24 ore dispositivodispositivo+Controllo remoto Mese 1 Mese 2 Mese 3 Mese 4 Mese 5 Mese 6
    21. 21. DIAGNOSI LOOP RECORDER• Paziente di anni 70• Sincopi recidivanti• Ipertensione arteriosa• Cardiopatia degenerativa• Studio elettrofisiologico negativoAl loop recorder: – blocco atrio-ventricolare completo parossistico e pausa asistolica significativa sintomatica – trattato con impianto di Pacemaker bicamerale definitivo. CARDIOLOGIA G.B. GRASSI ASL ROMA D
    22. 22. PMK e DEF:controllo remoto
    23. 23. LA TECNOLOGIA HOME MONITORING®E’ stata eseguita la CVE programmata con ripristino del ritmo sinusale. Cardioversione Elettrica Caso 3: pz 46 anni, FV, cardioversione, ritmo sinusale Nessuna recidiva di FA successiva alla CVE.
    24. 24. Shock in paziente portatore di ICDCaso 4: invio in remoto tracciato dopo tachicardia e scarica elettrica
    25. 25. Benefici per il paziente Maggiore tranquillità Contatto privilegiato con la struttura ospedaliera Riduzione dei costi sociali associati al follow-up Riduzione del tempo dedicato al controllo ( (viaggio, parcheggio, ore di permesso…) Comodità Minor peso su familiari ed accompagnatori
    26. 26. Oggi la tecnologia permette Puoi anche NON sapere dov’è il tuo paziente ora… ...ma sai come si sente. Il tuo paziente è laggiù da qualche parte… ...ma il suo cuore è a portata di mano.Puoi NON condividere i gusti musicali deltuo paziente …... ma puoi seguire il suo ritmo.

    ×