Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Dm 3708

1,237 views

Published on

Dm 3708

  • You can hardly find a student who enjoys writing a college papers. Among all the other tasks they get assigned in college, writing essays is one of the most difficult assignments. Fortunately for students, there are many offers nowadays which help to make this process easier. The best service which can help you is ⇒ www.HelpWriting.net ⇐
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book THIS can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer THIS is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story THIS Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money THIS the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths THIS Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

Dm 3708

  1. 1. Regolamento impianti - Dichiarazione di conformità, progetto dell’impiantoRegolamento impianti - Dichiarazione di conformità, progetto dell’impianto e Dichiarazione di rispondenza: la richiesta della nuova normativa ed ile Dichiarazione di rispondenza: la richiesta della nuova normativa ed il supporto del software nella esecuzione della documentazione richiestasupporto del software nella esecuzione della documentazione richiesta Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  2. 2. La dichiarazione di conformità è costituita dall’insieme di documentiLa dichiarazione di conformità è costituita dall’insieme di documenti con cui l‘impresa installatrice di un impianto (elettrico, idrosanitario,con cui l‘impresa installatrice di un impianto (elettrico, idrosanitario, etc.) dichiara e certifica che questo è stato realizzato secondo laetc.) dichiara e certifica che questo è stato realizzato secondo la “regola d’arte”.“regola d’arte”. La dicitura “La dicitura “regola d’arteregola d’arte” è stata introdotta dalla legge 186 del 1968,” è stata introdotta dalla legge 186 del 1968, alla quale si rifarà la ben nota 46/90, costituita da soli 2 articoli:alla quale si rifarà la ben nota 46/90, costituita da soli 2 articoli: Art. 1Art. 1 Tutti i materiali, le apparecchiature, i macchinari, le installazioni eTutti i materiali, le apparecchiature, i macchinari, le installazioni e gli impianti elettrici ed elettronici devono essere realizzati egli impianti elettrici ed elettronici devono essere realizzati e costruiti a regola d'arte.costruiti a regola d'arte. Art. 2Art. 2 I materiali, le apparecchiature, i macchinari, le installazioni e gliI materiali, le apparecchiature, i macchinari, le installazioni e gli impianti elettrici ed elettronici realizzati secondo le norme delimpianti elettrici ed elettronici realizzati secondo le norme del Comitato Elettrotecnico Italiano si considerano costruiti a regolaComitato Elettrotecnico Italiano si considerano costruiti a regola d'arte.d'arte. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  3. 3. • Nel 1990 viene emanata la ben nota legge 46/90 (che introduce per laNel 1990 viene emanata la ben nota legge 46/90 (che introduce per la prima volta la Dichiarazione di conformità) e nel 1991 il suo decreto diprima volta la Dichiarazione di conformità) e nel 1991 il suo decreto di attuazione DPR 447attuazione DPR 447 • Nel 2001 viene emesso il Il DPR n. 380 ”Testo unico dell’edilizia”Nel 2001 viene emesso il Il DPR n. 380 ”Testo unico dell’edilizia” -contenente al Titolo V le norme relative agli impianti - che dovrebbe-contenente al Titolo V le norme relative agli impianti - che dovrebbe sostituire la legge 46/90 e il regolamento DPR 447/91. È un vero disastro:sostituire la legge 46/90 e il regolamento DPR 447/91. È un vero disastro: di fatto l’applicazione risulta davvero problematica. Si corre ai ripari condi fatto l’applicazione risulta davvero problematica. Si corre ai ripari con una serie di sospensioni e deleghe per l’emanazione di disposizioniuna serie di sospensioni e deleghe per l’emanazione di disposizioni legislative specifichelegislative specifiche • Nel 2004 vi è una prima delega al Governo per emettere un nuovoNel 2004 vi è una prima delega al Governo per emettere un nuovo decreto in sostituzione del capo V, ma la delega scade senza risultatidecreto in sostituzione del capo V, ma la delega scade senza risultati Si è giunti alla attuale stesura del decreto dopo un iter lungo e tortuoso, duratoSi è giunti alla attuale stesura del decreto dopo un iter lungo e tortuoso, durato alcuni anni, e con una serie di “incidenti di percorso”.alcuni anni, e con una serie di “incidenti di percorso”. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  4. 4. • Nel 2005 viene attribuita una nuova delega al Ministero dello SviluppoNel 2005 viene attribuita una nuova delega al Ministero dello Sviluppo Economico e nel novembre 2007 viene emesso il decreto ed inviato allaEconomico e nel novembre 2007 viene emesso il decreto ed inviato alla Corte dei Conti che, per rilievi formali, ne blocca la pubblicazioneCorte dei Conti che, per rilievi formali, ne blocca la pubblicazione • Non avendo provveduto all’ulteriore proroga del blocco del capo V delNon avendo provveduto all’ulteriore proroga del blocco del capo V del DPR n. 380, lo stesso entra in vigore il 1 gennaio 2008!DPR n. 380, lo stesso entra in vigore il 1 gennaio 2008! • L’entrata in vigore del capo V ha implicato una serie di graviL’entrata in vigore del capo V ha implicato una serie di gravi conseguenze: si pensi solo che, essendo abrogato il DPR 447/91, non viconseguenze: si pensi solo che, essendo abrogato il DPR 447/91, non vi erano definiti i limiti della progettazione, l’obbligo dell’invio allaerano definiti i limiti della progettazione, l’obbligo dell’invio alla C.C.I.A.A., etc.C.C.I.A.A., etc. • Con la legge “milleproroghe”, nel febbraio del 2007, il Governo bloccaCon la legge “milleproroghe”, nel febbraio del 2007, il Governo blocca l’entrata in vigore del capo V sino al 31 marzo 2008l’entrata in vigore del capo V sino al 31 marzo 2008  27 marzo 2008: ENTRA IN VIGORE il DM 37/0827 marzo 2008: ENTRA IN VIGORE il DM 37/08 Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  5. 5. • AMBITO DI APPLICAZIONE (art. 1)AMBITO DI APPLICAZIONE (art. 1) – Estesa l’applicazione de regolamento anche agli impianti non civiliEstesa l’applicazione de regolamento anche agli impianti non civili • CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI (art. 1)CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI (art. 1) – Nella categoriaNella categoria a)a) sono stati inclusi i seguenti impianti:sono stati inclusi i seguenti impianti:  Impianti di trasformazione dell’energia elettrica.Impianti di trasformazione dell’energia elettrica.  Impianti di protezione contro le scariche atmosferiche (primaImpianti di protezione contro le scariche atmosferiche (prima comprese nella categoria b).comprese nella categoria b).  Impianti per l’automazione di porte, cancelli e barriereImpianti per l’automazione di porte, cancelli e barriere (indipendentemente dal tipo di alimentazione).(indipendentemente dal tipo di alimentazione). ­ Nella categoriaNella categoria b)b) non è più presente il riferimento agli impianti dinon è più presente il riferimento agli impianti di protezione contro le scariche atmosferiche.protezione contro le scariche atmosferiche. ­ Nella categoriaNella categoria c)c) sono stati inseriti esplicitamente gli impianti disono stati inseriti esplicitamente gli impianti di REFRIGERAZIONE, comprese le opere di evacuazione dei prodottiREFRIGERAZIONE, comprese le opere di evacuazione dei prodotti delle condense, di ventilazione ed aerazione.delle condense, di ventilazione ed aerazione. ­ Nella categoriaNella categoria e)e) sono state inserite esplicitamente le opere disono state inserite esplicitamente le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e ventilazione edevacuazione dei prodotti della combustione e ventilazione ed aerazione dei locali.aerazione dei locali. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  6. 6. • IMPRESE ABILITATE (art. 3)IMPRESE ABILITATE (art. 3) - Il Responsabile tecnico svolge tale funzione per una solaIl Responsabile tecnico svolge tale funzione per una sola impresa e la qualifica è incompatibile con ogni altra attivitàimpresa e la qualifica è incompatibile con ogni altra attività continuativa.continuativa. • REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI (art. 4)REQUISITI TECNICO PROFESSIONALI (art. 4) - Nel caso di Diploma o Qualifica di Scuola Secondaria, gli anniNel caso di Diploma o Qualifica di Scuola Secondaria, gli anni CONTINUATIVI alle dirette dipendenze di una impresa delCONTINUATIVI alle dirette dipendenze di una impresa del settore passano da UNO a DUE.settore passano da UNO a DUE. - Nel caso di Titolo o Attestato in materia di FormazioneNel caso di Titolo o Attestato in materia di Formazione Professionale gli anni CONSECUTIVI alle dirette dipendenze diProfessionale gli anni CONSECUTIVI alle dirette dipendenze di una impresa del settore passano da DUE a QUATTRO.una impresa del settore passano da DUE a QUATTRO. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  7. 7.  PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI (art. 5)PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI (art. 5) - E’ sempre OBBLIGATORIO redigere il progetto per gli impianti diE’ sempre OBBLIGATORIO redigere il progetto per gli impianti di tipo a), b), c), d), e), g). A seconda della tipologia di impiantotipo a), b), c), d), e), g). A seconda della tipologia di impianto dovrà essere redatto da un professionista iscritto agli albi oppuredovrà essere redatto da un professionista iscritto agli albi oppure dal responsabile tecnico dell’impresa installatrice.dal responsabile tecnico dell’impresa installatrice.  DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’ (art. 7)DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’ (art. 7) - Sono stati introdotti i modelli:Sono stati introdotti i modelli: - ALLEGATO I: rilasciato dalle ditte installatrici propriamenteALLEGATO I: rilasciato dalle ditte installatrici propriamente dette;dette; - ALLEGATO II: rilasciato dagli uffici tecnici interni delleALLEGATO II: rilasciato dagli uffici tecnici interni delle imprese non installatrici.imprese non installatrici. - DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA: resa da un professionistaDICHIARAZIONE DI RISPONDENZA: resa da un professionista iscritto all’albo professionale, che ha esercitato laiscritto all’albo professionale, che ha esercitato la professione per almeno 5 anni nel settore impiantistico.professione per almeno 5 anni nel settore impiantistico. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  8. 8.  Abrogati gli articoli dal 107 al 121 del DPR 380/01 (capo V)Abrogati gli articoli dal 107 al 121 del DPR 380/01 (capo V)  Abrogata la legge 46/90 ad eccezione degli articoli 8 (finanziamentoAbrogata la legge 46/90 ad eccezione degli articoli 8 (finanziamento alle attività di normazione), 14 (verifiche), 16 (sanzioni)alle attività di normazione), 14 (verifiche), 16 (sanzioni)  Abrogato il DPR 447/91 (Regolamento di attuazione della 46/90)Abrogato il DPR 447/91 (Regolamento di attuazione della 46/90)  L’Albo dei verificatori presso la C.C.I.A.A. decade in quanto previstoL’Albo dei verificatori presso la C.C.I.A.A. decade in quanto previsto dall’art. 9 del DPR 447/91dall’art. 9 del DPR 447/91  Rimane in vigore il DPR 392/94 che impone ai Comuni con più diRimane in vigore il DPR 392/94 che impone ai Comuni con più di diecimila abitanti di eseguire almeno il 10% di verifiche sul numero didiecimila abitanti di eseguire almeno il 10% di verifiche sul numero di certificati di agibilità rilasciaticertificati di agibilità rilasciati  Rimangono in vigore la serie di decreti relativi alla disciplina delRimangono in vigore la serie di decreti relativi alla disciplina del procedimento di riconoscimento delle imprese (18 aprile 1994 n. 141, 13procedimento di riconoscimento delle imprese (18 aprile 1994 n. 141, 13 maggio 1998 n. 218, 14 dicembre 1999 n. 558)maggio 1998 n. 218, 14 dicembre 1999 n. 558)  Rimangono in vigore la serie di decreti-circolari-ecc. relativi allaRimangono in vigore la serie di decreti-circolari-ecc. relativi alla disciplina per le abilitazioni alla progettazione dei vari impiantidisciplina per le abilitazioni alla progettazione dei vari impianti Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  9. 9. a)a) impianti di produzione, trasformazione, trasporto,impianti di produzione, trasformazione, trasporto, utilizzazione, distribuzione dell’energia elettrica,utilizzazione, distribuzione dell’energia elettrica, impianti contro le scariche atmosferiche, cancelli eimpianti contro le scariche atmosferiche, cancelli e barriere;barriere; Il decreto si applica a TUTTI gli impianti posti al servizio degli edifici,Il decreto si applica a TUTTI gli impianti posti al servizio degli edifici, indipendentemente dalla destinazione d’uso, collocati all’interno degliindipendentemente dalla destinazione d’uso, collocati all’interno degli stessi o delle relative pertinenze. In particolare:stessi o delle relative pertinenze. In particolare: Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  10. 10. b)b) impianti radiotelevisivi, le antenne e gli impiantiimpianti radiotelevisivi, le antenne e gli impianti elettronici in genereelettronici in genere Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  11. 11. c)c) impianti di riscaldamento, di climatizzazione, diimpianti di riscaldamento, di climatizzazione, di condizionamento e di refrigerazione di qualsiasicondizionamento e di refrigerazione di qualsiasi natura o specie, comprese le opere di evacuazionenatura o specie, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e delle condense, edei prodotti della combustione e delle condense, e di ventilazione ed aerazione dei locali;di ventilazione ed aerazione dei locali; Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  12. 12. d)d) impianti idrici e sanitari di qualsiasi natura oimpianti idrici e sanitari di qualsiasi natura o specie;specie; Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  13. 13. e)e) impianti per la distribuzione e l'utilizzazione di gas diimpianti per la distribuzione e l'utilizzazione di gas di qualsiasi tipo, comprese le opere di evacuazione deiqualsiasi tipo, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e ventilazione edprodotti della combustione e ventilazione ed aerazione dei locali;aerazione dei locali; Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  14. 14. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  15. 15. g)g) impianti di protezione antincendio.impianti di protezione antincendio. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  16. 16. Le imprese sono abilitate se il responsabile tecnico è in possesso deiLe imprese sono abilitate se il responsabile tecnico è in possesso dei requisiti professionali richiesti (art. 4).requisiti professionali richiesti (art. 4). Il responsabile tecnico può essere:Il responsabile tecnico può essere: – l’imprenditore individualel’imprenditore individuale – un legale rappresentante dell’impresa installatriceun legale rappresentante dell’impresa installatrice – una persona esterna preposta con atto formale a taleuna persona esterna preposta con atto formale a tale incaricoincarico Il responsabile tecnico deve svolgere l’attività per una sola impresaIl responsabile tecnico deve svolgere l’attività per una sola impresa e tale qualifica è incompatibile con ogni altra attività continuativae tale qualifica è incompatibile con ogni altra attività continuativa Le imprese non installatrici possono utilizzare i propri uffici tecniciLe imprese non installatrici possono utilizzare i propri uffici tecnici interni per gli impianti relativi alle proprie strutture interneinterni per gli impianti relativi alle proprie strutture interne Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigentoCopiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  17. 17. L’imprenditore individuale o il legale rappresentante ovvero il responsabileL’imprenditore individuale o il legale rappresentante ovvero il responsabile tecnico devono possedere i seguenti requisiti tecnico professionali:tecnico devono possedere i seguenti requisiti tecnico professionali:  diploma di laurea in materia tecnicadiploma di laurea in materia tecnica (valgono il diploma di laurea(valgono il diploma di laurea nell’ambito del settore specialistico, la laurea magistrale o la vecchianell’ambito del settore specialistico, la laurea magistrale o la vecchia laurea );laurea );  diploma o qualifica di scuola secondariadiploma o qualifica di scuola secondaria (il periodo di inserimento alle(il periodo di inserimento alle dirette dipendenze di un’impresa del settore deve esseredirette dipendenze di un’impresa del settore deve essere almeno duealmeno due anni CONTINUATIVIanni CONTINUATIVI););  titolo o attestato in materia di formazione professionaletitolo o attestato in materia di formazione professionale (previo un(previo un periodo di inserimento diperiodo di inserimento di almeno quattro anni CONSECUTIVIalmeno quattro anni CONSECUTIVI allealle dirette dipendenze di una impresa del settore; il periodo di inserimentodirette dipendenze di una impresa del settore; il periodo di inserimento per le attività di installazione di impianti idrici e sanitari è di due anni);per le attività di installazione di impianti idrici e sanitari è di due anni);  prestazione lavorativa svolta alle dirette dipendenze di una impresaprestazione lavorativa svolta alle dirette dipendenze di una impresa abilitataabilitata nel ramo di attività cui si riferisce la prestazione dell' operaionel ramo di attività cui si riferisce la prestazione dell' operaio installatore per un periodoinstallatore per un periodo non inferiore a tre anninon inferiore a tre anni, in qualità di operaio, in qualità di operaio installatore con QUALIFICA DI SPECIALIZZATO nelle attività diinstallatore con QUALIFICA DI SPECIALIZZATO nelle attività di installazione, di trasformazione, di ampliamento e di manutenzioneinstallazione, di trasformazione, di ampliamento e di manutenzione degli impianti.degli impianti. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  18. 18.  Il titolare, i soci e i collaboratori familiari conseguono comunque iIl titolare, i soci e i collaboratori familiari conseguono comunque i e requisiti dopo un periodo die requisiti dopo un periodo di sei anni di collaborazione tecnicasei anni di collaborazione tecnica continuativacontinuativa nell’ambito dell’impresa stessanell’ambito dell’impresa stessa  Il Decreto non cita piùIl Decreto non cita più l’albo dei soggetti in possesso dei requisitil’albo dei soggetti in possesso dei requisiti tecnico professionalitecnico professionali, previsto dall’art. 109 del DPR 380/01 e, previsto dall’art. 109 del DPR 380/01 e istituito con DM 24/11/04istituito con DM 24/11/04 Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  19. 19. NuovoNuovo impiantoimpianto TrasformazioneTrasformazioneAmpliamentoAmpliamento ManutenzioneManutenzione straordinariastraordinaria ManutenzioneManutenzione Ordinaria: non si applicaOrdinaria: non si applica il DM 37/08il DM 37/08 NONO SISI Il lavoro deve essereIl lavoro deve essere eseguito da impresaeseguito da impresa abilitataabilitata NONO NONO SISI SISI SISI NONO Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  20. 20. Tutti gli impianti, ad esclusione di quelli dedicati al sollevamento, DEVONO ESSERE PROGETTATITutti gli impianti, ad esclusione di quelli dedicati al sollevamento, DEVONO ESSERE PROGETTATI PROGETTOPROGETTO Professionista iscritto ad albo professionaleProfessionista iscritto ad albo professionale Responsabile tecnico dell’impresa installatriceResponsabile tecnico dell’impresa installatrice Rispetto alla 46/90, dove i ruoli di progettista e installatore erano ben distinti, il nuovo decretoRispetto alla 46/90, dove i ruoli di progettista e installatore erano ben distinti, il nuovo decreto impone sempre la presenza di un progetto, anche se redatto dal responsabile tecnico dell’impone sempre la presenza di un progetto, anche se redatto dal responsabile tecnico dell’ impresa. Vengono sintetizzati anche i contenuti del progetto: schemi, planimetrie, relazioneimpresa. Vengono sintetizzati anche i contenuti del progetto: schemi, planimetrie, relazione tecnica, caratteristiche dei materialitecnica, caratteristiche dei materiali Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  21. 21.  Gli impianti a maggiore rischio e complessità necessitano diGli impianti a maggiore rischio e complessità necessitano di progettazione da parte del tecnico abilitato.progettazione da parte del tecnico abilitato.  I limiti oltre i quali è necessario tale tipo di progetto ricalcano quelliI limiti oltre i quali è necessario tale tipo di progetto ricalcano quelli della 46/90:della 46/90: • Impianti elettrici, per utenze condominali e utenze domestiche di singole unitàImpianti elettrici, per utenze condominali e utenze domestiche di singole unità abitative: rimangono i 400 m² e si introduce il nuovo limite di 6 kWabitative: rimangono i 400 m² e si introduce il nuovo limite di 6 kW • Impianti con lampade fluorescenti a catodo freddo per impianti: potenze superiori aImpianti con lampade fluorescenti a catodo freddo per impianti: potenze superiori a 1200 VA1200 VA • Impianti elettrici per attività produttive e altri usi: alimentati da tensioni superiori aiImpianti elettrici per attività produttive e altri usi: alimentati da tensioni superiori ai 1000 V, oltre 6kW, oltre a 200 m²1000 V, oltre 6kW, oltre a 200 m² • Impianti elettrici per locali soggetti a normativa specifica CEIImpianti elettrici per locali soggetti a normativa specifica CEI • Impianti di protezione da scariche atmosferiche: edifici con volume superiore a 200Impianti di protezione da scariche atmosferiche: edifici con volume superiore a 200 m³m³ • Impianti radiotelevisivi, antenne e impianti elettronici in genere: quando coesistonoImpianti radiotelevisivi, antenne e impianti elettronici in genere: quando coesistono con impianti con obbligo di progettazionecon impianti con obbligo di progettazione • Impianti di riscaldamento: se dotati di canne fumarie collettive ramificate oImpianti di riscaldamento: se dotati di canne fumarie collettive ramificate o climatizzazione con potenzialità pari o superiore a 40.000 frigorie/oraclimatizzazione con potenzialità pari o superiore a 40.000 frigorie/ora • Impianti distribuzione e utilizzazione gas combustibile: con portata termica superioreImpianti distribuzione e utilizzazione gas combustibile: con portata termica superiore a 50 kW o dotati di canne fumarie collettive ramificate o impianti gas medicalia 50 kW o dotati di canne fumarie collettive ramificate o impianti gas medicali • Impianti antincendio: se inseriti in un attività soggetta a rilascio certificatoImpianti antincendio: se inseriti in un attività soggetta a rilascio certificato prevenzione incendi o con idranti in numero superiore a 4 o apparecchi di rilevamentoprevenzione incendi o con idranti in numero superiore a 4 o apparecchi di rilevamento in numero superiore a 10in numero superiore a 10 Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  22. 22. • Il progetto deve precedere la realizzazioneIl progetto deve precedere la realizzazione dell’impianto e per i nuovi impianti devedell’impianto e per i nuovi impianti deve essere depositato in Comune all’atto dellaessere depositato in Comune all’atto della richiesta della concessione edilizia.richiesta della concessione edilizia. • E’ comunque indispensabile disporre di taleE’ comunque indispensabile disporre di tale elaborato anche in occasione di lavori dielaborato anche in occasione di lavori di installazione, trasformazione e ampliamentoinstallazione, trasformazione e ampliamento di impianti esistenti che superano i limiti didi impianti esistenti che superano i limiti di progetto definitiprogetto definiti • Per le opere di manutenzione (sia ordinariaPer le opere di manutenzione (sia ordinaria che straordinaria) non è necessario redigereche straordinaria) non è necessario redigere il progettoil progetto Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  23. 23. • Il progetto deve precedere la realizzazioneIl progetto deve precedere la realizzazione dell’impianto e per i nuovi impianti devedell’impianto e per i nuovi impianti deve essere depositato in Comune all’atto dellaessere depositato in Comune all’atto della richiesta della concessione edilizia.richiesta della concessione edilizia. • E’ comunque indispensabile disporre di taleE’ comunque indispensabile disporre di tale elaborato anche in occasione di lavori dielaborato anche in occasione di lavori di installazione, trasformazione e ampliamentoinstallazione, trasformazione e ampliamento di impianti esistenti che superano i limiti didi impianti esistenti che superano i limiti di progetto definitiprogetto definiti • Per le opere di manutenzione (sia ordinariaPer le opere di manutenzione (sia ordinaria che straordinaria) non è necessario redigereche straordinaria) non è necessario redigere il progettoil progetto Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  24. 24. • Le imprese realizzano gli impianti secondo la regolaLe imprese realizzano gli impianti secondo la regola dell'arte e sono responsabili della corretta esecuzionedell'arte e sono responsabili della corretta esecuzione degli stessi.degli stessi. • Gli impianti si definiscono eseguiti secondo la regolaGli impianti si definiscono eseguiti secondo la regola dell’arte se realizzati in conformità alla vigentedell’arte se realizzati in conformità alla vigente normativa e alle norme UNI, CEI o di altri Enti dinormativa e alle norme UNI, CEI o di altri Enti di normalizzazione appartenenti agli Stati membrinormalizzazione appartenenti agli Stati membri europei o che sono parti contraenti dell' accordo sulloeuropei o che sono parti contraenti dell' accordo sullo spazio economico europeo.spazio economico europeo. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  25. 25. • Al termine dei lavori l’impresa installatrice rilascia al committenteAl termine dei lavori l’impresa installatrice rilascia al committente la Dichiarazione di conformità, previa effettuazione delle verifichela Dichiarazione di conformità, previa effettuazione delle verifiche previste dalla normativa vigente.previste dalla normativa vigente. • La Dichiarazione di conformità è costituita da:La Dichiarazione di conformità è costituita da: 1.1.Se il progetto è redatto da tecnico abilitato:Se il progetto è redatto da tecnico abilitato: – Modello AllegatoModello Allegato – Progetto completo dell’impiantoProgetto completo dell’impianto – Relazione tipologica dei materialiRelazione tipologica dei materiali 1.1.Se il progetto è redatto da impresa :Se il progetto è redatto da impresa : – Modello AllegatoModello Allegato – Schema dell’impianto (descrizione funzionale)Schema dell’impianto (descrizione funzionale) – Relazione tipologica dei materialiRelazione tipologica dei materiali • In caso di lavori parziali la dichiarazione di conformità si riferisceIn caso di lavori parziali la dichiarazione di conformità si riferisce alla sola parte degli impianti oggetto di rifacimento ma deve teneralla sola parte degli impianti oggetto di rifacimento ma deve tener conto della sicurezza e della funzionalità dell’intero impiantoconto della sicurezza e della funzionalità dell’intero impianto Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigentoCopiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  26. 26. La relazione tipologica dei materiali deve indicare:La relazione tipologica dei materiali deve indicare: • la rispondenza dei materiali soggetti a norme specifiche ed esplicitola rispondenza dei materiali soggetti a norme specifiche ed esplicito riferimento ai marchi di qualità e ai certificati di approvazione deiriferimento ai marchi di qualità e ai certificati di approvazione dei prodotti;prodotti; • che i materiali, i componenti e i prodotti installati e NON soggetti ache i materiali, i componenti e i prodotti installati e NON soggetti a specifiche norme tecniche sono comunque conformi agli artt. 5 e 6 delspecifiche norme tecniche sono comunque conformi agli artt. 5 e 6 del DM 37/08;DM 37/08; • che tutti i materiali sono idonei rispetto agli ambienti di installazione;che tutti i materiali sono idonei rispetto agli ambienti di installazione; • che l’intervento eseguito è compatibile con gli impianti pre-esistenti;che l’intervento eseguito è compatibile con gli impianti pre-esistenti; • l’elenco delle caratteristiche degli apparecchi installatil’elenco delle caratteristiche degli apparecchi installati (numero, tipo,(numero, tipo, potenza, locale di installazione)potenza, locale di installazione);; • le caratteristiche del sistema di scarico dei prodotti della combustione,le caratteristiche del sistema di scarico dei prodotti della combustione, del sistema di ventilazione dei locali. del collegamento elettrico deglidel sistema di ventilazione dei locali. del collegamento elettrico degli apparecchi;apparecchi; Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  27. 27. La dichiarazione di conformità è necessaria nei seguentiLa dichiarazione di conformità è necessaria nei seguenti casi:casi: per ottenere l’agibilità dei locali dal Comuneper ottenere l’agibilità dei locali dal Comune per i nuovi allacciamenti (va presentata al distributore entroper i nuovi allacciamenti (va presentata al distributore entro 30 giorni)30 giorni) per gli aumenti di potenza superiore ai 6kW (va presentata alper gli aumenti di potenza superiore ai 6kW (va presentata al distributore)distributore) per denunciare l’impianto di terra, scariche atmosferiche eper denunciare l’impianto di terra, scariche atmosferiche e impianti in luoghi con pericolo d’esplosione nei luoghi di lavoroimpianti in luoghi con pericolo d’esplosione nei luoghi di lavoro (va presentata all’ ASS e ISPESL)(va presentata all’ ASS e ISPESL) Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  28. 28. Nel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia piùNel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia più reperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da unareperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da una DICHIARAZIONE di RISPONDENZA.DICHIARAZIONE di RISPONDENZA. Questa viene rilasciata da:Questa viene rilasciata da: Professionista iscritto all’albo professionale cheProfessionista iscritto all’albo professionale che abbia esercitato la professione nel settoreabbia esercitato la professione nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almeno 5 anni5 anni Soggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnicoSoggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnico di una impresa abilitata, operante nel settoredi una impresa abilitata, operante nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almeno 5 anni5 anni Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  29. 29. Nel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia piùNel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia più reperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da unareperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da una DICHIARAZIONE di RISPONDENZA.DICHIARAZIONE di RISPONDENZA. Questa viene rilasciata da:Questa viene rilasciata da: Professionista iscritto all’albo professionale cheProfessionista iscritto all’albo professionale che abbia esercitato la professione nel settoreabbia esercitato la professione nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almeno 5 anni5 anni Soggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnicoSoggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnico di una impresa abilitata, operante nel settoredi una impresa abilitata, operante nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almeno 5 anni5 anni Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  30. 30. Nel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia piùNel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia più reperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da unareperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da una DICHIARAZIONE di RISPONDENZA.DICHIARAZIONE di RISPONDENZA. Questa viene rilasciata da:Questa viene rilasciata da: Professionista iscritto all’albo professionale cheProfessionista iscritto all’albo professionale che abbia esercitato la professione nel settoreabbia esercitato la professione nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almeno 5 anni5 anni Soggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnicoSoggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnico di una impresa abilitata, operante nel settoredi una impresa abilitata, operante nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almeno 5 anni5 anni Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  31. 31. Nel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia piùNel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia più reperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da unareperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da una DICHIARAZIONE di RISPONDENZA.DICHIARAZIONE di RISPONDENZA. Questa viene rilasciata da:Questa viene rilasciata da: Professionista iscritto all’albo professionale cheProfessionista iscritto all’albo professionale che abbia esercitato la professione nel settoreabbia esercitato la professione nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almeno 5 anni5 anni Soggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnicoSoggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnico di una impresa abilitata, operante nel settoredi una impresa abilitata, operante nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almeno 5 anni5 anni Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  32. 32. Nel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia piùNel caso in cui la dichiarazione di conformità non sia stata prodotta o non sia più reperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da unareperibile, per gli impianti eseguiti prima del 27 marzo 2008, essa viene sostituita da una DICHIARAZIONE di RISPONDENZA.DICHIARAZIONE di RISPONDENZA. Questa viene rilasciata da:Questa viene rilasciata da: Professionista iscritto all’albo professionale cheProfessionista iscritto all’albo professionale che abbia esercitato la professione nel settoreabbia esercitato la professione nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, per almeno 5 anni5 anni Soggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnicoSoggetto che ricopra il ruolo di responsabile tecnico di una impresa abilitata, operante nel settoredi una impresa abilitata, operante nel settore impiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almenoimpiantisco cui è riferita la dichiarazione, da almeno 5 anni5 anni Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  33. 33. • La Dichiarazione di rispondenza viene redatta a seguito diLa Dichiarazione di rispondenza viene redatta a seguito di sopralluogo, accertamenti e verifiche da un professionistasopralluogo, accertamenti e verifiche da un professionista iscritto all’albo da almeno cinque anni o per gli impiantiiscritto all’albo da almeno cinque anni o per gli impianti non soggetti a progettazione dal responsabile tecnico di unnon soggetti a progettazione dal responsabile tecnico di un impresa abilitata con cinque anni di ricopertura del ruoloimpresa abilitata con cinque anni di ricopertura del ruolo • Sia la Dichiarazione di conformità che quella di rispondenzaSia la Dichiarazione di conformità che quella di rispondenza possono riferirsi all’intero impianto che a una sola partepossono riferirsi all’intero impianto che a una sola parte Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  34. 34. 13 marzo 1990 27 marzo 2008 Per richiesta di aumento della potenza Per tutti gli impianti Dichiarazione di Conformità Dichiarazione di Rispondenza per gli impianti sprovvisti di Dichiarazione di Conformità Dichiarazione di Rispondenza Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  35. 35. 13 marzo 1990 27 marzo 2008 Per richiesta di aumento della potenza Per tutti gli impianti Dichiarazione di Conformità Dichiarazione di Rispondenza per gli impianti sprovvisti di Dichiarazione di Conformità Dichiarazione di Rispondenza Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  36. 36. Tale articolo viene abrogato dal DECRETO-LEGGE 25 giugno 2008, n. 112 contenenteTale articolo viene abrogato dal DECRETO-LEGGE 25 giugno 2008, n. 112 contenente Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, laDisposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributaria.stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione Tributaria. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigentoCopiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  37. 37.  La manutenzione ordinaria degli impianti non comportaLa manutenzione ordinaria degli impianti non comporta la redazione del progetto e il rilascio dell'attestazione dila redazione del progetto e il rilascio dell'attestazione di collaudo, né l'osservanza dell'obbligo del rilascio dellacollaudo, né l'osservanza dell'obbligo del rilascio della dichiarazione di conformità, fatto salvo il disposto perdichiarazione di conformità, fatto salvo il disposto per gli ascensori e montacarichi (si applica il D.P.R. 162/1992gli ascensori e montacarichi (si applica il D.P.R. 162/1992 e altre disposizioni specifiche).e altre disposizioni specifiche).  Sono esclusi dagli obblighi della redazione del progettoSono esclusi dagli obblighi della redazione del progetto e dell'attestazione di collaudo le installazioni pere dell'attestazione di collaudo le installazioni per apparecchi per usi domestici e la fornitura provvisoria diapparecchi per usi domestici e la fornitura provvisoria di energia elettrica per gli impianti di cantiere e similari,energia elettrica per gli impianti di cantiere e similari, fermo restando l'obbligo del rilascio della dichiarazionefermo restando l'obbligo del rilascio della dichiarazione di conformità.di conformità.  Non essendo citata la manutenzione straordinaria siNon essendo citata la manutenzione straordinaria si ritiene che, a titolo cautelativo ed in assenza di ulterioriritiene che, a titolo cautelativo ed in assenza di ulteriori precisazioni ministeriali, di considerare soggetti adprecisazioni ministeriali, di considerare soggetti ad obbligo di progetto tutti gli interventi eseguiti suobbligo di progetto tutti gli interventi eseguiti su impianti con obbligo di progettoimpianti con obbligo di progetto Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  38. 38.  All'inizio dei lavori per la costruzione oAll'inizio dei lavori per la costruzione o ristrutturazione dell' edificio contenente gliristrutturazione dell' edificio contenente gli impianti, l'impresa installatrice affigge unimpianti, l'impresa installatrice affigge un cartello da cui risultino i propri daticartello da cui risultino i propri dati identificativiidentificativi  Se è prevista la redazione del progetto vaSe è prevista la redazione del progetto va affisso anche il nome del progettistaaffisso anche il nome del progettista dell'impianto o degli impiantidell'impianto o degli impianti Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  39. 39.  Il committente è tenuto ad affidare i lavori ad impreseIl committente è tenuto ad affidare i lavori ad imprese ABILITATEABILITATE  Il proprietario DEVE adottare tutte le misure necessarie perIl proprietario DEVE adottare tutte le misure necessarie per conservare le caratteristiche di sicurezza degli impianti,conservare le caratteristiche di sicurezza degli impianti, tenendo conto delle istruzioni di uso e manutenzionetenendo conto delle istruzioni di uso e manutenzione  Il committente, entro 30 GIORNI dall’allacciamento di unaIl committente, entro 30 GIORNI dall’allacciamento di una nuova fornitura (gas, energia elettrica, acqua) DEVEnuova fornitura (gas, energia elettrica, acqua) DEVE consegnare al distributore copia della DICHIARAZIONE DIconsegnare al distributore copia della DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ O RISPONDENZACONFORMITÀ O RISPONDENZA  Decorsi i 30 giorni, il fornitore o distributore di gas, acquaDecorsi i 30 giorni, il fornitore o distributore di gas, acqua o energia elettrica, previo congruo avviso, deve sospendereo energia elettrica, previo congruo avviso, deve sospendere la forniturala fornitura Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  40. 40.  NUOVE FORNITURE DI ENERGIA E ACQUANUOVE FORNITURE DI ENERGIA E ACQUA Il committente entro 30 giorni dall' allacciamento diIl committente entro 30 giorni dall' allacciamento di una nuova fornitura di gas, energia elettrica, acqua,una nuova fornitura di gas, energia elettrica, acqua, negli edifici di qualsiasi destinazione d'uso,negli edifici di qualsiasi destinazione d'uso, consegna al al venditore copia della dichiarazione diconsegna al al venditore copia della dichiarazione di conformità dell'impianto, SENZA i relativi allegaticonformità dell'impianto, SENZA i relativi allegati obbligatori, o copia della dichiarazione redatta daobbligatori, o copia della dichiarazione redatta da un professionista o da un responsabile tecnico.un professionista o da un responsabile tecnico.  RICHIESTA AUMENTO DI POTENZARICHIESTA AUMENTO DI POTENZA La Dichiarazione di conformità o la Dichiarazione diLa Dichiarazione di conformità o la Dichiarazione di rispondenza devono essere consegnate anche nelrispondenza devono essere consegnate anche nel caso di richiesta di aumento di potenza impegnata,caso di richiesta di aumento di potenza impegnata, a seguito di interventi sull'impianto o di una seguito di interventi sull'impianto o di un aumento di potenza che, senza interventiaumento di potenza che, senza interventi sull'impianto, determini il raggiungimento dei limitisull'impianto, determini il raggiungimento dei limiti di potenza di “PROGETTO” o comunque, per glidi potenza di “PROGETTO” o comunque, per gli impianti elettrici, la potenza di 6 kW.impianti elettrici, la potenza di 6 kW. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  41. 41.  La Dichiarazione deve essere inviata anche in tutti iLa Dichiarazione deve essere inviata anche in tutti i casi di richiesta di nuova fornitura e di variazionecasi di richiesta di nuova fornitura e di variazione della portata termica di gas.della portata termica di gas.  Fatti salvi i provvedimenti da parte delle autoritàFatti salvi i provvedimenti da parte delle autorità competenti, decorso il termine di 30 GIORNIcompetenti, decorso il termine di 30 GIORNI DALL’ALLACCIAMENTO DI UNA NUOVA FORNITURADALL’ALLACCIAMENTO DI UNA NUOVA FORNITURA senza che sia prodotta la dichiarazione di conformitàsenza che sia prodotta la dichiarazione di conformità il fornitore o il distributore di gas, energia elettrica oil fornitore o il distributore di gas, energia elettrica o acqua, previo congruo avviso, sospende la fornitura.acqua, previo congruo avviso, sospende la fornitura. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigentoCopiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigentoCopiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  42. 42. NUOVO IMPIANTO O RIFACIMENTO DI IMPIANTI INNUOVO IMPIANTO O RIFACIMENTO DI IMPIANTI IN EDIFICI CON CERTIFICATO DI ABITABILITÀ/AGIBILITÀEDIFICI CON CERTIFICATO DI ABITABILITÀ/AGIBILITÀ (ESISTENTE), ESCLUSI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO(ESISTENTE), ESCLUSI IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO PERSONEPERSONE •L'impresa installatrice deposita, entro 30 giorni dallaL'impresa installatrice deposita, entro 30 giorni dalla conclusione dei lavori, la documentazione (dichiarazione,conclusione dei lavori, la documentazione (dichiarazione, progetto, relazione tipologica, etc.) presso lo Sportelloprogetto, relazione tipologica, etc.) presso lo Sportello unico per l‘Edilizia del comune ove ha sede l'impianto.unico per l‘Edilizia del comune ove ha sede l'impianto. •Lo Sportello unico per l‘Edilizia inoltra copia dellaLo Sportello unico per l‘Edilizia inoltra copia della dichiarazione alla Camera di Commercio in cui ha sededichiarazione alla Camera di Commercio in cui ha sede l'impresa esecutrice dell'impianto, che provvede ai dovutil'impresa esecutrice dell'impianto, che provvede ai dovuti riscontririscontri Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  43. 43. INSTALLAZIONE, TRASFORMAZIONE E AMPLIAMENTOINSTALLAZIONE, TRASFORMAZIONE E AMPLIAMENTO DI IMPIANTI IN EDIFICI SUBORDINATI A PERMESSO DIDI IMPIANTI IN EDIFICI SUBORDINATI A PERMESSO DI COSTRUIRE O DIACOSTRUIRE O DIA •Il soggetto titolare del permesso di costruire o ilIl soggetto titolare del permesso di costruire o il soggetto che ha presentato la DIA deposita il progettosoggetto che ha presentato la DIA deposita il progetto degli impianti da realizzare presso lo Sportello unico perdegli impianti da realizzare presso lo Sportello unico per l'edilizia del comune ove deve essere realizzatol'edilizia del comune ove deve essere realizzato l'intervento, contestualmente al progetto edilizio.l'intervento, contestualmente al progetto edilizio. •Il certificato di agibilità è rilasciato dalle competentiIl certificato di agibilità è rilasciato dalle competenti amministrazioni previa acquisizione della dichiarazione diamministrazioni previa acquisizione della dichiarazione di conformità o del certificato di collaudo.conformità o del certificato di collaudo. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  44. 44. MANCATA EMISSIONE DELLA DICHIARAZIONEMANCATA EMISSIONE DELLA DICHIARAZIONE O DICHIARAZIONE INCOMPLETAO DICHIARAZIONE INCOMPLETA SANZIONE DA 100 A 1000 EURO QUALSIASI ALTRA VIOLAZIONEQUALSIASI ALTRA VIOLAZIONE SANZIONE DA 1000 ASANZIONE DA 1000 A 10.000 EURO10.000 EURO X La violazione reiterata tre volte delle norme relative alla sicurezzaLa violazione reiterata tre volte delle norme relative alla sicurezza degli impianti da parte delle imprese abilitate comporta, in casi didegli impianti da parte delle imprese abilitate comporta, in casi di particolare gravità, la sospensione temporanea dell'iscrizione delleparticolare gravità, la sospensione temporanea dell'iscrizione delle medesime imprese dal registro delle imprese o dall' albo provincialemedesime imprese dal registro delle imprese o dall' albo provinciale delle imprese artigiane.delle imprese artigiane. Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento
  45. 45. DICHIARAZIONE DI RISPONDENZADICHIARAZIONE DI RISPONDENZA INCOMPLETAINCOMPLETA SANZIONE DA 100 A 1000 EURO QUALSIASI ALTRA VIOLAZIONEQUALSIASI ALTRA VIOLAZIONE SANZIONE DA 1000 A 10.000 EURO MANCATA ISCRIZIONE ALBIMANCATA ISCRIZIONE ALBI PROFESSIONALIPROFESSIONALI REATO PENALEREATO PENALE Copiariservataagliiscrittidell'OrdinedegliIngegneridiAgrigento

×