Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Sali a borgo - 7/9 luglio 2017

227 views

Published on

L'itinerario del secondo weekend di "Sali a borgo".
360 Km alla scoperta di Marche a Abruzzo con partenza da Offida e arrivo a Santo Stefano di Sessanio.
Potete seguire il racconto di ciascuna tappa grazie all'hashtag #saliaborgo oppure collegandovi a:
www.facebook.com/Italia.it
www.twitter.com/Italia
www.instagram.com/Italiait
www.facebook.com/ENITItalia
wwww.twitter.com/ENIT_italia

"Sali a borgo" è l'iniziativa itinerante promossa de ENIT-Agenzia Nazionale del Turismo, Moto Guzzi e Motociclismo in collaborazione con l'associazione "I Borghi più belli d'Italia" per la promozione e la valorizzazione delle bellezze custodite dalle Regioni del Centro Italia.
Quattro itinerari da percorrere in moto in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria attraverso incantevoli e pittoreschi borghi per promuovere il turismo di queste terre.
1.300 km di meraviglie emozionanti, un viaggio lento fra le terre meno note dell’Italia, una curva dopo l’altra per scoprire panoramiche mozzafiato inaspettate, gioielli nascosti fra le montagne dove il tempo sembra essersi fermato, incantevoli villaggi affacciati sul mare o piccoli paesi arroccati che tracciano il confine fra le verdi colline e il cielo.

Published in: Travel
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Sali a borgo - 7/9 luglio 2017

  1. 1. Marche Abruzzo Lazio Umbria #SaliaBorgo
  2. 2. SECONDO WEEKEND: 7-9 LUGLIO ITINERARIO: OFFIDA – SANTO STEFANO DI SESSANIO RIEPILOGO Offida – Santo Stefano di Sessanio - 362 km TAPPE Venerdì 7 luglio – 110 km Offida, Ascoli Piceno, Civitella del Tronto, Campli, Canyon del Salinello, Vallinquina, Folignano-Villa Pigna Sabato 8 luglio – 145 km Folignano-Villa Pigna, Acquasanta Terme, Amatrice, lago di Campotosto, Passo delle Capannelle, L’Aquila Domenica 9 luglio – 107 km L’ Aquila, Paganica, Assergi, Piano Filetto, Campo Imperatore, Mucciante, Castel del Monte, Rocca Calascio, Santo Stefano di Sessanio Dei quattro itinerari è quello con gli scenari di montagna più selvaggi. Da Offida, sulle colline marchigiane a vista mare, si scende per pranzare nella piazza-salotto di una città ricca di monumenti, Ascoli Piceno. Poi, però, la parte montana diventa persino prepotente: dopo le visite a Civitella del Tronto e a Campli, infatti, si attraversa il Monte Girella passando attraverso il canyon del Salinello, ammirando il castello di Vallinquina, costeggiando le sponde del lago di Talvacchia e arrivando a Villa Pigna per la cena ed il pernottamento. La tappa successiva ci vedrà passare nella sfortunata Amatrice, il cui centro storico è stato raso al suolo e che ha bisogno dell’affetto di tuttigli italiani. Da lì è sempre più montagna, con il lago di Campotosto, la discesa a L’Aquila per la cena e la notte, seguita da un’ultima tappa spettacolare, con l’attraversamento di Campo Imperatore nel gruppo del Gran Sasso, con salita fino agli oltre 2.100 m dove si trova l’albergo in cui venne imprigionato Mussolini durante la Seconda Guerra Mondiale. Lassù il panorama è interessantissimo, ricorda gli altopiani della Mongolia. Gli ultimi tre borghi da visitare – Castel del Monte, Rocca Calascio e Santo Stefano di Sessanio – valgono un viaggio solo loro. LEGENDA: : Inizio e fine itinerario : Pernottamento : Località interessante : Dove mangiare : Valico appenninico

×