Luci aeromobile

806 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
806
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Luci aeromobile

  1. 1. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico LUCI AEROMOBILI & SIGNIFICATO
  2. 2. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico NAV/POS Navigation/Position Luci di Navigazione BCN Beacon o Anti-Collision Luci Anticollisione TAXI Taxi Luci Rullaggio STRB Strobo Luci Stroboscopiche LAND Landing Luci Atterraggio LOGO Logo Luci Logo compagnia RWY Turn Off - Runway Turn Off Luci Pista o di svolta WING Wings Luci Alari Wheel Well Wheel Well Lights Luci delle Ruote Luci velivolo significato ed utilizzo
  3. 3. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Beacon Lights – BCN - (Luci faro velivolo): - colore fari lampeggianti rossi; - posizione sotto e sopra la fusoliera; - beacon lights accesi indicano che l'aereo si sta o si accinge a muoversi (avvio motori – before start); (avvertono il personale di terra a sgomberare l'area) - beacon light spenti solo allo spegnimento dei motori
  4. 4. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Anti – Collision Lights – BNC - (Luci anti collisione) Le luci anticollisione sono installate in punta d'ala, o sulla sommità della deriva, o sul dorso, o sotto il ventre della fusoliera. Le luci anticollisione sono intermittenti o rotanti o stroboscopiche, di colore rosso e/o bianco e assicurano un campo di copertura in tutte le direzioni per 75°, sopra e sotto il piano
  5. 5. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Anti – Collision Light - BNC - (Luci anticollisione) Le luci anticollisione devono essere accese anche di giorno dal pushback (pushback - spingi indietro - detto trattore aragosta) Al pilota è concesso di spegnerle o ridurne l’intensità quando le stesse disturbano un osservatore esterno.
  6. 6. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Taxi Lights - TAXI - (Luci di rullaggio o taxiway) Taxi lights velivolo si trovano sul carrello anteriore. Vengono accese ogni volta che l'aereo si accinge a rullare e spente ogni volta che l'aereo mantiene la posizione. Si spengono al momento di entrare in pista (runway) e al momento di entrare nell'area di parcheggio (apron).
  7. 7. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Nav Lights - NAV/POS - (Luci di navigazione o di posizione) Le luci sono composte da fari verdi, rossi e bianchi ad emissione continua (non intermittente): - Rosso semiala sinistra velivolo; - Verde semiala destra velivolo; - Bianca coda velivolo.
  8. 8. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Nav Lights (Luci di navigazione o di posizione) Le luci sono composte da fari verdi, rossi e bianchi ad emissione continua (non intermittente): - Rosso semiala sinistra velivolo; - Verde semiala destra velivolo; - Bianca coda velivolo.
  9. 9. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Nav Lights - NAV/POS - (Luci di navigazione o di posizione) LUCE ROSSA CONTINUA (diffusa sopra e sotto il piano orizzontale dell'aeromobile) angolo di 110°. Semiala sinistra velivolo.
  10. 10. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Nav Lights - NAV/POS - (Luci di navigazione o di posizione) LUCE VERDE CONTINUA (diffusa sopra e sotto il piano orizzontale dell'aeromobile) angolo di 110°. Semiala destra velivolo.
  11. 11. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Nav Lights - NAV/POS - (Luci di navigazione o di posizione) LUCE BIANCA CONTINUA (diffusa simmetricamente sulla destra e sulla sinistra dell'asse longitudinale dell'aeromobile). Angolo di 140°. Estremità posteriore (fusoliera) o coda del velivolo.
  12. 12. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Nav Lights - NAV/POS - (Luci di navigazione o di posizione) LOGICA DISPOSIZIONI LUCI NAVIGAZIONE Le luci di navigazione sono disposte in modo da poterne vedere almeno una delle tre. ( 110° ROSSO + 110° VERDE + 140° BIANCA = 360° ) In questo modo, è possibile capire dove si trova l'aeromobile e in quale direzione sta procedendo (IN CONSIDERAZIONE DI UNA VISUALE DI 360°).
  13. 13. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Nav Lights - NAV/POS - (Luci di navigazione o di posizione) USO LUCI NAVIGAZIONE Gli aeromobili al tramonto e prima del sorgere del sole (in volo o operanti sull’area di movimento), devono avere le luci di navigazione accese.
  14. 14. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Nav Lights - NAV/POS -
  15. 15. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Logo Lights luci logo - LOGO - Luci logo compagnia di solito posizionato sulla coda. Le luci logo si attivano con le luci di navigazione. Se le NAV Lights - NAV/POS - sono accese durante le ore notturne, sono accese anche le logo lights. Le logo lights rimangono accese, nelle ore notturne, durante tutte le operazioni di terra e in volo al di sotto dei 10000 piedi
  16. 16. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Strobo Lights Luci Stroboscopiche - STRB - Sono i fari lampeggianti bianchi ad altissima intensità (visibili fino a 7 nm) poste alle estremità dell'aeromobile. Sono luci che rendono il velivolo visibile nelle ore notturne o scarsa visibilità. Vengono accese obbligatoriamente in fase di decollo (entrando in pista), rimangono accese durante la navigazione in rotta ed in fase di avvicinamento; vengono spente solo quando si è liberato la pista.
  17. 17. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Logo Lights luci logo Landing Lights: sono quasi sempre composte da una parte fissa e una parte mobile. Quando è così, la parte mobile viene spenta subito dopo il decollo e accesa una volta autorizzati all'atterraggio. La parte fissa, invece, viene accesa una volta autorizzati a entrare in pista e spenta ai 10000 piedi. In discesa si accende ai 10000 piedi e si spegne liberata la pista. Come per le strobo, anche le landing lights si utilizzano qualora sia necessario attraversare o rullare su una pista.
  18. 18. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Posizionamento luci velivolo Landing – atterraggio e rullaggio. Beacon – avviso avvio motori. Strobe – anti collisione. Nav – navigazione. Logo – luci logo compagnia (non obbligatorio l'attivazione in volo diurno o > 10000 piedi - 3048 metri - o nelle ore diurne). Wing – luci alari (ispezione funzionalità). Runway – luci d'atterraggio, decollo, rullaggio fino aprom (non obbligatorio). Wheel well – luci ruote (ispezione).
  19. 19. LUCI AEROMOBILI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Posizione del velivolo visualizzando le luci Aiuti visivi per determinare la posizione del velivolo. Traduzione semplificata per uso pratico antincendio.
  20. 20. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico GESTIONE AEROPORTO Ai sensi del Codice della Navigazione, l’aeroporto è gestito da una società concessionaria cui è affidato dallo Stato in modo diretta, parziale,totale, sotto la vigilanza dell’ENAC. Compito di ENAC amministrare le infrastrutture aeroportuali, coordinare e controllare le attività dei vari soggetti privati che vi operano.
  21. 21. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico GESTIONE AEROPORTO DURATA La durata di ciascuna concessione è determinata dal Ministro dei Trasporti e del Ministro dell’Economia in base ai quali la stessa è rilasciata. In ogni caso, la concessione non può avere una durata superiore ai 40 anni. A fronte della concessione le società di gestione corrispondono allo Stato un canone annuo determinato sulla base del volume di traffico passeggeri e merci.
  22. 22. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico GESTORE AEROPORTO COMPITI La società di gestione aeroportuale, nell’ambito delle attività di propria competenza, deve garantire: la presenza in aeroporto dei necessari servizi di assistenza a terra; l’assegnazione delle piazzole di sosta degli aeromobili; l’ordinato movimento dei mezzi e del personale sui piazzali; i controlli di sicurezza su passeggeri, bagagli e merci; la gestione degli oggetti smarriti.
  23. 23. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico GESTORE AEROPORTO COMPITI La società di gestione aeroportuale, nell’ambito delle attività di propria competenza, deve garantire: la presenza in aeroporto dei necessari servizi di assistenza a terra; l’assegnazione delle piazzole di sosta degli aeromobili; l’ordinato movimento dei mezzi e del personale sui piazzali; i controlli di sicurezza su passeggeri, bagagli e merci; la gestione degli oggetti smarriti.
  24. 24. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico ENTI AEROPORTUALI STATALI – CIVILI – MILITARI COMPITI CONTROLLO – SAFETY – SECURITY – LOGISTICA – GESTIONE - VIGILANZA
  25. 25. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico ENTI AEROPORTUALI STATALI – CIVILI – MILITARI COMPITI CONTROLLO – SAFETY – SECURITY – LOGISTICA – GESTIONE - VIGILANZA
  26. 26. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico ENTI AEROPORTUALI STATALI – CIVILI – MILITARI COMPITI CONTROLLO – SAFETY – SECURITY – LOGISTICA – GESTIONE - VIGILANZA
  27. 27. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico ENTI AEROPORTUALI ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) E' l’autorità preposta alla regolazione tecnica, certificazione, controllo e vigilanza dell’aviazione civile in Italia. Tale Ente, col suo mandato, esamina e valuta i piani regolatori e i programmi di intervento, investimenti e sviluppo in ambito aeroportuale, istruisce gli atti relativi a tariffe, tasse e diritti aeroportuali. L’ENAC inoltre sovraintende e vigila sul rispetto delle regole e degli standard ai quali sono tenute ad adeguarsi le società che svolgono attività di assistenza a terra. Ha infine tra i propri obiettivi la garanzia della qualità dei servizi resi all'utente e la tutela dei diritti del passeggero.
  28. 28. ENTI AEROPORTUALI Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico ENTI AEROPORTUALI ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) E' l’autorità preposta alla regolazione tecnica, certificazione, controllo e vigilanza dell’aviazione civile in Italia. Tale Ente, col suo mandato, esamina e valuta i piani regolatori e i programmi di intervento, investimenti e sviluppo in ambito aeroportuale, istruisce gli atti relativi a tariffe, tasse e diritti aeroportuali. L’ENAC inoltre sovraintende e vigila sul rispetto delle regole e degli standard ai quali sono tenute ad adeguarsi le società che svolgono attività di assistenza a terra. Ha infine tra i propri obiettivi la garanzia della qualità dei servizi resi all'utente e la tutela dei diritti del passeggero.
  29. 29. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Codice aeroporto alfanumerico Formato da: - Un numero; - Una lettera.
  30. 30. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Codice aeroporto codice alfanumerico Un numero individua il valore della Lunghezza di Pista. Una lettera indica l'apertura alare dell’aeromobile più grande che si prevede possa operare nell’aeroporto.
  31. 31. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Codice aeroporto Primo codice numerico Numero di codice numerico Valore della lunghezza di pista 1 < 800 m 2 > = 800 m and < 1200 m 3 > = 1200 m and < 1800 m 4 > = 1800 m
  32. 32. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Codice aeroporto Secondo codice alfabetico Lettera codice Apertura alare Larghezza massima carrello principale A < 15 m < 4,5 m B >= 15 m and < 24 m >= 4,5 m and < 6 m C >= 24 m and < 36 m >= 6 m and < 9 m D >= 36 m and < 52 m >= 9 m and < 14 m E >= 52 m and < 65 m >= 9 m and < 14 m F >= 65 m and < 80 m >= 14 m and < 16 m
  33. 33. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Codice aeroporto codice code Lunghezza pista Larghezza pista Apertura alare aeromobile 1A < 800 m 18 m < 15 m 2A >= 800 m and < 1200 m 23 m < 15 m 3A >= 1200 m and < 1800 m 30 m < 15 m
  34. 34. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Codice aeroporto codice code Lunghezza pista Larghezza pista Apertura alare aeromobile 1B < 800 m 18 m >= 15 m and < 24 m 2B >= 800 m and < 1200 m 23 m >= 15 m and < 24 m 3B >= 1200 m and < 1800 m 30 m >= 15 m and < 24 m
  35. 35. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Codice aeroporto codice code Lunghezza pista Larghezza pista Apertura alare aeromobile 1C < 800 m 23 m >= 24 m and < 36 m 2C >= 800 m and < 1200 m 30 m >= 24 m and < 36 m 3C >= 1200 m and < 1800 m 30 m >= 24 m and < 36 m 4C >= 1800 m 45 m >= 24 m and < 36 m
  36. 36. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Codice aeroporto codice code Lunghezza pista Larghezza pista Apertura alare aeromobile 3D >= 1200 m and < 1800 m 45 m >= 24 m and < 36 m 4D >= 1800 m 45 m >= 36 m and < 52 m 4E >= 1800 m 45 m >= 52 m and < 65 m 4F >= 1800 m 60 m >= 65 m and < 80 m
  37. 37. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico Clearance CLEARANCE - distanze di sicurezza aeromobili - Ampiezza pista
  38. 38. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico CLEARANCE - distanze di sicurezza aeromobili - Code letter Clearance (larghezza pista da - a) A 3 metri (18 m to 30 m) B 3 metri (18 to 30) C 4,5 metri (23 to 45) D 7,5 metri (45 m) E 7,5 metri (45 m) F 7,5 metri (60m)
  39. 39. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico NUMBER OF STRIPES – NUMERO DI STRISCE RUNWAY WIDTH LARGHEZZA DELLA PISTA NUMBER OF STRIPES NUMERO DI STRISCE
  40. 40. CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE Nozioni empiriche - addetti antincendio aeroportuali - Dr. Eng. Chierico NUMBER OF STRIPES – NUMERO DI STRISCE RUNWAY WIDTH LARGHEZZA PISTA ( CODE ALFAN.) NUMBER OF STRIPS NUMERO DI STRISCE 18 metri (1A-1B) 4 23 metri (2A-2B-1C) 6 30 metri (3A-3B-2C-3C) 8 45 metri (4C-3D-4D-4E) 12 60 metri (4F) 16
  41. 41. Dr. Eng. Chierico END CLASSIFICAZIONE DEGLI AEROPORTI AERODROME REFERENCE CODE

×