Mmg raccontato 1 3

174 views

Published on

La professione del medico di medicina generale raccontata ai laureandi di medicina nell'università di Parma 9-16-23 GENNAIO 2012

Published in: Health & Medicine
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Mmg raccontato 1 3

  1. 1. LA      PROFESSIONE      DEL      MMG    RACCONTATA    AGLI      STUDENTI      LAUREANDI      IN    MEDICINA      UNIVERSITA      DI        PARMA       GENNAIO  2012    
  2. 2. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    Alcuni macro fenomeni bio-psico-sociali rappresentanomodificazioni epocali dei comportamenti collettivi einfluenzano profondamente l organizzazione sanitaria( SSN, SSR, AUSL, AO …)- Evoluzione demografica e tasso di assistiti anziani- Cronicità delle patologie- Modificazioni strutturali dell ordinamento sociale ( famiglie)- Sviluppo tecnologico e problemi bioetici- Processi di integrazione e multiculutralismo ( tassi di immigrazione)- Conseguenze economiche ed instabilità sulla rete dei servizi e sui bisogni assistenziali ( primato dei mercati finanziari sulla politica )
  3. 3. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA   AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA    DI    PARMA     2012    Le   cure   primarie   del   nostro   paese   sono   tra   le   migliori   al  mondo:      sarà  possibile  poter  mantenere  questa  posizione  e  conservare    l asseLo  caraLerisMco  disMnMvo  della  medicina  generale?    
  4. 4. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     ACCESSIBILITA   RELAZIONE    FIDUCIARIA   CAPILLARITA     QUALITA  DIFFUSA  ED  OMOGENEA  LIBERA  SCELTA   GRADIMENTO   ORIENTAMENTO  OLISTICO  E  CENTRATO  SULLA   PERSONA  
  5. 5. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA   AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    Competenze  tecnico-­‐cliniche:    per  il  governo  clinico  (  direzione  e  governo  dei  processi)        Competenze    organizzaMva-­‐gesMonali:      per  struLure  e  per  team  (  operaMva)  
  6. 6. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     Medicina  di  iniziaMva   H12  –H24   F O RM   AZIO °  LI V EL L O NE  CO NI  DI  1 NDIV IS TAZIO A  E  A VALU UDIT   C OL LABO RAZ IONI  CON  LA  S OCIE TA   Invecchiamento  aYvo   CIVI LE  
  7. 7. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    -  La legge n.833 del 1978 istituisce il SSN ( RIFORMA SANITARIA )-  Art. 32 della Costituzione: diritto alla salute per tutti-  Sistema pubblico a carattere universalistico-  Finanziato dalla fiscalità generale e dalla entrate dirette ( es.: ticket, intra moenia …)- E strutturato in ASL ( Aziende Sanitaria Locali) e in AO ( Aziende Ospedaliere)- E programmato attraverso Il Piano Sanitario Nazionale–Regionale (D.L. n. 502/1992)-  Nello specifico il MMG, di famiglia, di base, di fiducia, curante…è l ufficiale sanitario di primo livello corrispondente al General Practitioner ( anglosassone)
  8. 8. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    Azienda Ospedaliera Azienda Sanitaria Locale
  9. 9. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012       Come è organizzato il territorio ?     Ma quanto lavora un mmg ?   Il   mmg studia, fa ricerca e pubblica ?   Come è organizzato ?     Che patologie vede? Quanti pazienti visita in un giorno ?
  10. 10. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA   AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    ORGANIGRAMMA-FUNZIONIGRAMMA ASL   Direttore Generale     Coordinatore delle attività   Direttore Direttore Socio-sanitarie Sanitario Amministrativo   DISTRETTO DISTRETTO  DISTRETTO DISTRETTO Direttore Direttore Direttore Direttore   Dipartimento Salute Mentale Direttore   Dipartimento Sanità Pubblica Direttore Dipartimento Cure Primarie Direttore
  11. 11. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA   AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    ORGANIGRAMMA-FUNZIONIGRAMMA ASL   Dipartimento Cure Primarie   Direttore      MMG + PLS+CA   Spazio Salute Donna   Spazio giovani Spazio immigrati   Riabilitazione Specialistica Infermieristica
  12. 12. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA   AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    ORGANIGRAMMA-FUNZIONIGRAMMA ASL   Medici di Medicina Generale   Mmg     Singoli   Nucleo Medicine in associazione   di ( referente portavoce) Cure Medicine in   Rete Primarie ( NCP)   (referente portavoce) Medicine di Gruppo (referente portavoce)
  13. 13. Medici  di  Medicina  Generale     Configurazione  storica   TERRITORIO (regione, provincia, quartiere …) ●   ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
  14. 14. Medici  di  Medicina  Generale     Configurazione  storica   TERRITORIO (regione, provincia, quartiere …) ●   ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
  15. 15. Medici  di  Medicina  Generale     Configurazione  storica   TERRITORIO ( es.: città divisa in quartieri …) ●   ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
  16. 16. Medici  di  Medicina  Generale     Configurazione  storica   TERRITORIO ( es.: città divisa in quartieri …) ●   ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
  17. 17. Medici  di  medicina  Generale  (MMG)  organizzaM  in  Nucleo/i  di  Cure  Primarie  (NCP)     TERRITORIO NCP ( quartiere) ●   ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
  18. 18. Medici  di  medicina  Generale  (MMG)   organizzaM  in  Nucleo/i  di  Cure  Primarie  (NCP)   Medici  di  medicina  Generale  in  Associazione     TERRITORIO NCP   (quartiere) ● ● ● ● ●   ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●ASSOCIAZIONE ● ● ●
  19. 19. Medici  di  medicina  Generale  (MMG)   organizzaM  in  Nucleo/i  di  Cure  Primarie  (NCP)   Medici  di  medicina  Generale  in  Associazione     TERRITORIO NCP   (quartiere) ● ● ● ● ●   ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●
  20. 20.   Medici  di  medicina  Generale  (MMG)   organizzaM  in  Nucleo/i  di  Cure  Primarie  (NCP)   Medici  di  medicina  Generale  in  Rete     TERRITORIO NCP ( quartiere) ● ● ● ● ●   ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●RETE
  21. 21.   Medici  di  medicina  Generale  (MMG)   organizzaM  in  Nucleo/i  di  Cure  Primarie  (NCP)   Medici  di  medicina  Generale  in  Gruppo     TERRITORIO NCP (quartiere) ●   ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ● ●GRUPPO – UCCP – CASA DELLA SALUTE
  22. 22. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    
  23. 23. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA   AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    Quante ore si lavora in una UCCPIl Sole24Ore Sanità, 6-13 Aprile 2010Case della Salute: evoluzione o crisi?Panorama della Sanità, 9-7 marzo 2011
  24. 24. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     -­‐  ALualità   -­‐  Natura   -­‐  Malato   -­‐  Ontologia   -­‐  Relazione         -­‐  Linguaggio   -­‐  Razionalità  clinica   -­‐  Razionalità  ragionevole   -­‐  Scelta   -­‐  LimiM                                         PRINCIPI ETICI DI RIFERIMENTO -  Benignità -  Non maleficità -  Giustizia -  AutonomiaGiugno 2011
  25. 25. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     -­‐  LONGEVITA La maggioranza delle persone diventa vecchia soltanto negli ultimi due anni della propria vita oppure quando le spese per acquistare le medicine raggiungono una cifra equivalente a quella utilizzata in tutti gli anni precedenti .    
  26. 26. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     -­‐  TECNOLOGIA   I      chip      avranno  le  dimensioni  di  un  neurone  e     tenteranno  di  modularne  la  capacità.     Le        nanotecnologie    invaderanno        la    cultura     terapeuMca.     I    robot    saranno  empaMci.     Con    gli    auricolari  del      telefonino  riusciremo  a     comprendere      a    rispondere  in  ogni  lingua  del     mondo  .      
  27. 27. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG  GENERALE  RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     -­‐  ECONOMIA   Il      così      deLo          Primo        Mondo    manterrà    il       primato  nella  produzione  di  idee.       I      Paesi  Emergen/      produrranno      sopraLuLo     beni  materiali.       Il        Terzo  Mondo        fornirà      materie    prime  e     manodopera  a  basso  costo.      
  28. 28. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG  GENERALE  RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     -­‐    LAVORO       I        lavori      manuali      ed          intelleLuali    verranno     eseguiM    dalle  macchine.     I          creaMvi      saranno      le          occupazioni    meglio     pagate.     MolM    potranno    solo    consumare.     Il    lavoro,  la    ricchezza,    il            sapere,    il        potere     provocheranno        molM        confliY            
  29. 29. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG  GENERALE  RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     - CLAUD tele-apprenderemo, tele-lavoreremo, tele- ameremo, ci tele-divertiremo (? ). Sarà sempre più difficile dimenticare, perdersi, annoiarsi, isolarsi. Grazie alla farmacologia, ciascuno potrà inibire i propri sentimenti, acuirli, simularli o combinarli.
  30. 30. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG  GENERALE  RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     - TEMPO LIBERO Sarà enormemente superiore a quello attuale. Occorrerà dunque formarci al tempo libero.
  31. 31. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG  GENERALE  RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     - DONNE Le donne saranno al centro del sistema sociale e ne gestiranno il potere. I valori femminili (estetica, soggettività, emotività, flessibilità) saranno dominanti. Il 60% degli studenti universitari, dei laureati e dei possessori di master saranno donne. Molte donne sposeranno un uomo più giovane di loro. Molte donne avranno un figlio senza avere un marito.
  32. 32. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG  GENERALE  RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     -­‐   ETICA Il mondo sarà più ricco ma resterà ineguale. La visibilità delle disuguaglianze alimenterà movimenti e conflitti. Il 70% delle persone lavorerà nel settore terziario dove il vantaggio dipenderà dall affidabilità e dalla qualità delle prestazioni. La società postindustriale sarà più onesta e trasparente di quella industriale. Se vorremo avere successo, ci toccherà essere galantuomini.
  33. 33. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG  GENERALE  RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     - ESTETICA (I credenti si appelleranno sempre di più alla fede/etica/morale). I laici si rivolgeranno all estetica per ritrovare un senso umano e di felicità. Le tecnologie saranno più precise di quanto occorra. Ne consegue che la qualità formale degli oggetti Interesserà più della loro scontata perfezione tecnica. L estetica diventerà uno dei principali fattori competitivi e chi si dedicherà ad attività estetiche sarà più gratificato di chi
  34. 34. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG  GENERALE  RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     -­‐  CULTURA   L omologazione globale prevarrà sull identità locale. Ognuno tenderà a diversificarsi dagli altri per quanto riguarda i desideri, i gusti, i comportamenti. La cultura digitale avrà soppiantato quella analogica. Il Washington consensus sarà insidiato dal Beijing consensus . L istruzione sarà intesa come formazione permanente. La maggiore produzione e trasmissione del sapere avverrà secondo il criterio di molti per molti .
  35. 35. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     ZIONE GRA IN TE
  36. 36. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA   AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    Le        esperienze        internazionali  (  Chronic  Care  Model;  European  Forum    for  Primary  Care)    e/o      i  modelli    calaM  dall alto    per  il  riordino  delle  cure  primarie  non  sono  sufficienM  per  un  seLore  così  complesso  come  quello  delle  CP  …  …   La     mulM   professionalità   e   l interdipendenza       caraLerisMche     dell AP     richiedono       che   il  principale    motore  organizzaMvo          del      sistema  sia       contestualizzato    e    posto  presso  gli  operatori    dove  il  governo  clinico  ha  il  significato  concreto  del   rendersi  conto  per   rendere   conto   ….     prima   di   tuLo   ai   colleghi   e   agli   assisMM     (   e   poi   agli   amministratori  contabili)   36  
  37. 37. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     anche  perché    il  sistema  della  medicina    generale     ha  dimostrato    di  essere         l organizzazione    che  funziona  bene     per     equità,    meritocrazia,  gradimento,    consenso,    contenimento  spesa,   libera  concorrenza,  flessibilità  e  disponibilità  all integrazione       37  
  38. 38. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA   AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012    COME  ?  Il    mmg,  nonostante  tuLo,      ha  le  abilità    di  gesMre    questo  momento  convulso   e   può     essere   in   grado   di   governare   la   complessità     a    vantaggio   della   sua   professionalità       ed   in   favore   delle     specificità  cosMtuMve  della  medicina  generale  …     38  
  39. 39. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     L integrazione  mulMprofessionale     territoriale     …  ed  i  fermenM    di   e  la  strategia  vincente     VALORI   privaMzzazione      ?   per    soddisfare  sia  i    bisogni     EQUITA   assistenziali  che  organizzaMvi   MERITOCRAZIA   QUALITA   TRASPARENZA   …  e      la  pressione   SOSTENIBILITA /  VALENZA  ECONOMICA   dei  mmg  ?   indipendentemente  dai  modelli     verso  la  dipendenza   CONSENSO/GRADIMENTO   APPRENDIMENTO/CONFRONTO   GESTIONE    DELLA  COMPLESSITA   proposM  o  adoLaM  nei  vari  ambiM   (  AFT,  reM,  gruppi,  Case  della  Salute,  UCCP,  ecc.)             39  
  40. 40. ContinuitàPdelle  cure  tra  Ospedale  e  Territorio:   LA   ROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  i  nuovi  orizzonti  delle  relazioni  professionali  2012     AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA   mmg infermieri MMG PRIMARIO DEL TERRITORIO consulenti specialisti sociale Servizi territorialeIntegrazione/Continuità delle cure (tra ospedale e territorio): Referente Ca territoriale Team territoriale Relazione con l’ospedalenuove relazioni interprofessionali nell attività assistenziale alla cronicità ealle fragilità richiede un modello di team assistenziale Team strutturato MODELLO: territorialesul paradigma bio-psico-sociale multidiscilinare operativo nei Sert italianiedteam assistenziale PRIMARIO DEL TERRITORIO è stato chiamato MMG territoriale( Panorama della Sanità, n.44, 21 novembre 2011) MODELLO BIO-PSICO-SOCIALE MULTIDISCIPLINARE H/24 7/7Territorio 40  
  41. 41. Continuità Pdelle        cure  Dtra      MG    RACCONTATA   LA   ROFESSIONE       EL  M  Ospedale    e        Territorio:  i  nuovi  orizzonti  I  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012     AGLI  STUDENTI  D delle  relazioni   professionali mmg infermieri Team territoriale consulenti specialisti sociale In questo Modello: Servizi territoriale Referente Ca territoriale -Il mmg ha un ruolo di coordinamento e Relazione con l’ospedale management complessivo sul un team per casi complessi.MODELLO: La centralità del mmg ha funzioni diTEAM integrazione, allaccio, raccordo e di guida deiASSISTENZIALE precessi decisionali che vengono condivisi con tutte le altre figure professionali.TERRITORIALEMODELLO Nel team non esiste una gerarchia a piramide maBIO-PSICO-SOCIALE un circolarità di saperi e informazioni.MULTIDISCIPLINARE Le fila cliniche sono nelle mani del mmg. TeamH/24 7/7 territoriale 41  Territorio L’ausl ha un ruolo di collaborazione
  42. 42. LA  PROFESSIONE  DEL  MMG    RACCONTATA  AGLI  STUDENTI  DI  MEDICINA  -­‐  UNIVERSITA  DI  PARMA    2012      INSERIMENTO  DEI  GIOVANI    MEDICI      (in    modo  stru0urato)       NELLA  MEDICINA  GENERALE   (  in    press)     42  

×