Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

The clash

1,315 views

Published on

La storia dei Clash, la punk-rock band più importante e influente degli ultimi decenni, dalla nascita allo scioglimento nel 1986.
Fondamentale il loro apporto nell'affermazione del punk.

  • Be the first to comment

The clash

  1. 1. The Clash “ The only band that matters” “ Lester Bangs”- critico musicale music for dummies
  2. 2. La band si impose alla fine degli anni ‘70 , contribuendo all’affermazione e diffusione dello stile “punk”, sia nella sua forma musicale che come attitudine sociale. I membri della band si unirono spinti non solo da una passione comune per il rock’n blues ma anche per affermare i propri ideali politici e sociali, in contrasto con le classi dirigenti alla guida della Gran Bretagna in quel periodo. … dove..quando… music for dummies
  3. 3. Joe Strummer Divenne il cantante della band per la sua energia ed intensità interpretativa, che usciva ancora più marcata quando i testi trattavano tematiche sociali. John Mellor ( Strummer = “strimpellatore” ) era un grande consumatore ed appassionato di musica ma si avvicinò alla chitarra ed al canto solo poco tempo prima di entrare nei Clash. … chi… music for dummies
  4. 4. Mick Jones <ul><li>Chitarrista ed una delle anime della band. </li></ul><ul><li>Il più talentuoso, a livello musicale tra i membri della band, firmò molti dei brani della band e fu in generale un’ottima spalla per Joe Strummer nella composizione del materiale dei Clash. </li></ul><ul><ul><li><< L a cosa che ho sempre desiderato era suonare in un gruppo. Quando scoprii la musica capii che da grande non volevo più fare il calciatore, l'idea fissa diventò quella. O rock o niente. Non ho mai voluto un lavoro fisso. Mai presa in considerazione quell'eventualità! >> </li></ul></ul><ul><ul><li>“ Mick Jones” </li></ul></ul>… chi… music for dummies
  5. 5. Paul Simonon Reclutato nei Clash per il suo estro e la sua vena artistica, iniziò a suonare il basso solo dopo essersi unito alla band. A lui venne affidato il compito di studiare e realizzare gli abiti e gli accessori che divennero poi un marchio di fabbrica della band. Fu inoltre sua l’idea per il nome della band: The Clash (termine che indica lo scontro/collisione) … chi… music for dummies
  6. 6. <ul><li>Il primo album, The Clash , venne </li></ul><ul><li>pubblicato nel 1977 e </li></ul><ul><li>fu trainato dal singolo “White Riot” , </li></ul><ul><li>potente brano sulla rivolta culturale </li></ul><ul><li>dei bianchi contro il razzismo, </li></ul><ul><li>concetto ancora diffuso nella nazione. </li></ul>Gli inizi Il 1978 fu l’anno del secondo album, Give’em enough rope, registrato in parte negli Stati Uniti. La seconda opera non ebbe il successo di The Clash ma permise alla band di uscire per la prima volta dai confini europei. music for dummies
  7. 7. L’ascesa Come già successo, e come succederà poi in seguito, la band riuscì a trasformare tali cambiamenti in linfa vitale per la scrittura delle canzoni che formeranno l’album della consacrazione nonché pietra miliare del rock.. In tale periodo si susseguirono alcuni cambiamenti sostanziali sia a livello di formazione, con l’ingresso alla batteria di Topper Headon già per le registrazioni del secondo album, che a livello manageriale con il licenziamento del manager Rhodes dopo il tour americano del 1978. music for dummies
  8. 8. L’album fondamentale Il disco esce nel dicembre del 1979 e guadagna subito le prime posizioni nelle classifiche inglesi e americane. Viene considerato ancora oggi un album di fondamentale importanza nel panorama rock. … perché?! <ul><li>Maturità personale della band Le tematiche affrontate nei testi non sono più solo di cruda denuncia ma tendono a raccontare situazioni e luoghi, anche in chiave ironica e romantica, per far riflettere l’ascoltatore </li></ul><ul><li>Cover dell’album Ritrae Paul Simonon intento a distruggere il suo basso durante un’esibizione..un’immagine scattata casualmente ma dal forte significato </li></ul><ul><li>Complessità compositiva Le tracce dell’album abbracciano più generi musicali, uscendo così dai “canoni” punk, e richiamando influenze reggae, rockabilly e soul </li></ul>music for dummies
  9. 9. London Calling L’album fondamentale Track by track La contaminazione del loro stile con altri generi musicali fece storcere il naso ai molti puristi del punk ma fu quello uno degli aspetti che rese l’album così importante. London Calling può si essere considerato un album di denuncia in stile Clash ma con quelle molteplici sfumature tali da renderlo accessibile ad un ampio pubblico. “ London Calling” > la title track dall’andamento serrato evoca una Londra quasi surreale ed al collasso ma invita i giovani a risvegliarsi dal loro stupore; “ Spanish Bombs” e “Clampdown” riflettono su avvenimenti storici come la guerra civile spagnola ed i crimini nazisti; “ Train in Vain” dal piglio marcatamente pop racconta della fine di un amore mentre “Lost in the Supermarket” viene considerata come un omaggio all’amicizia tra Strummer e Jones. music for dummies
  10. 10. Il post-London Calling Il successo di London Calling aprì definitivamente le porte ai Clash negli States e dopo circa un anno arrivò il seguito, Sandinista! , che proseguì sulla scia della precedente opera. Infatti in questo triplo album vi è una contaminazione ancora maggiore di generi musicali (jazz, dub, ska) ed un’apertura totale della band alla collaborazione con altri musicisti. <ul><li>Il nome dell’album prende spunto dal gruppo di guerriglieri del Nicaragua (i sandinisti) e venne utilizzato come protesta contro il governo inglese che voleva proibire l’utilizzo di tale termine. </li></ul><ul><li>Il brano “The Magnificent Seven” è considerato uno dei primi brani inglesi con contaminazioni rap e scritto da musicisti bianchi! </li></ul>music for dummies Sandinista!
  11. 11. E’ del 1982 Combat Rock , l’album più prolifico in termini di vendite ma che, rispetto alle precedenti opere, perse parte della sua caratterizzazione politica e punk. Grazie a singoli come “Rock the Kasbah” e Should I Stay or Should I Go” la band raggiunse ottime posizioni nelle classifiche inglesi che in quelle americane, nonostante le critiche verso gli Usa presenti nei testi dei nuovi brani. music for dummies Gli anni ‘80… Il successo dell’album attenuò momentaneamente le divergenze che si erano create tra i vari componenti (tensioni creatisi dopo il ritorno di Rhodes come manager) ma di fatto Combat Rock fu l’ultimo album con la formazione originaria dei Clash.
  12. 12. Lo scioglimento… Tra il 1982 ed il 1983 iniziarono i vari abbandoni, forzati più che volontari, della band da parte dei componenti. Iniziò Topper Headon sostanzialmente per problemi di droga che lo avevano reso un elemento inaffidabile. Fu poi la volta di Mick Jones per divergenze principalmente musicali, ma anche personali, verso Joe, Paul e Rhodes che dal canto suo stava cercando di “plagiare” ogni componente ad una sua visione di band. music for dummies Divergenze che si crearono anche con Joe Strummer nel 1985 dopo la registrazione di Cut The Crap , il disco suonato dai Clash ma forgiato dalla mente di Rhodes e poi finalizzato nella produzione dallo stesso. Il disco non ebbe un buon riscontro dal pubblico e Joe Strummer decise di porre fine alla sua permanenza nella band, liquidando anche i musicisti che collaboravano con i Clash in quel periodo.
  13. 13. << C'era un sacco di tensione tra Mick e Bernie (Rhodes)... Credo che Bernie volesse provare cosa significava essere Mick. Il manager voleva essere l'artista. >> “Joe Strummer - 2001” Paul Simonon e Rhodes cercarono di far ripartire la band con nuovi musicisti ma il progetto non andò in porto e i Clash furono ufficialmente dichiarati sciolti nel 1986 . music for dummies Mick Jones, dopo l’uscita dai Clash, avviò un suo progetto musicale chiamato Big Audio Dynamite mentre Joe Strummer nella seconda metà degli anni novanta riunì alcuni musicisti come band di supporto, formando così The Mescaleros , con i quali registrò 3 album. Purtroppo, nel 2002 durante le registrazioni del terzo album “Streetcore”, Joe fu colto da attacco di cuore e morì a 50 anni.
  14. 14. Essential Notes - L’essenziale per conoscere il “Clash sound” music for dummies <ul><li>Brani: </li></ul><ul><li>“ London Calling” </li></ul><ul><li>“ Train in Vain” </li></ul><ul><li>“ White Riot” </li></ul><ul><li>“ The Call Up” </li></ul><ul><li>“ Rock The Kasbah” </li></ul><ul><li>“ The Magnificent Seven” </li></ul><ul><li>Documentari: </li></ul><ul><li>Westway to the World </li></ul><ul><li>The Future Is Unwritten (2007) </li></ul><ul><ul><li>documentario sulla vita di Joe Strummer </li></ul></ul>
  15. 15. www.dirtysound.it

×