Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Indagine sui servizi per l’editoria Open Access delle Biblioteche accademiche: primi risultati

66 views

Published on

By Maria Cassella.
First results of a survey to a set of Italian Academic Libraries to investigate on how many libraries provide Open Access publishing services.
This contents are licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International licence.

Published in: Data & Analytics
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Indagine sui servizi per l’editoria Open Access delle Biblioteche accademiche: primi risultati

  1. 1. INDAGINE SUI SERVIZI PER L’EDITORIA OPEN ACCESS DELLE BIBLIOTECHE ACCADEMICHE: PRIMI RISULTATI Seminario DILL, Milano, Stelline 2017 Maria Cassella, AIB Commissione Nazionale Università e Ricerca
  2. 2. UP: quale ruolo? • Disseminazione risultati della ricerca in digitale • Open Access e impatto • Selezione dei contenuti • Certificazione (peer review) • Qualità • Creazione di comunità • “The most important role of academic publishing is to bring the academic community together in an effort to communicate and share their work” (Okerson - Holzman, 2015)
  3. 3. UP commerciali e UP OA Commerciali • I contenuti sono rimasti prevalentemente scientifici • è cambiato il modello economico ed il rapporto sinergico con le rispettive università • Oxford University Press • Cambridge University Press • Harvard University Press • Altri progetti… • Project Muse • JSTOR UP OA • Sperimentano • Sono interamente OA • UCL Press • Heidelberg UP • White Rose UP • University of Huddersfield UP • Altri progetti… • OAPEN • Open Edition • Open Humanities Press • Knowledge Unlacthed
  4. 4. Le nuove UP Sono digitali e interamente Open Access Sperimentano: Nuovi business models. Paga l’autore, si paga per ottenere il formato pdf o epub, progetti pilota Nuovi servizi. Es. Servizi di Citation e Linking, di text mining Nuovi formati web-responsive Pubblicazioni di tipo innovativo (enhanced publications) Oggetti multimediali
  5. 5. Le UP in Italia • 30: 15 aderiscono al Coordinamento UPI • Modelli economici diversi: • Commerciali • Misti (FUP) • OA (Cà Foscari) • Rapporti diversi con l’università di riferimento • Alcune sono vere e proprie case editrici commerciali (EGEA, CLUEB, Vita e Pensiero) • Partecipate al 100% (Pisa UP) • Partecipate con editori: Fridericiana UP con Liguori • Collaborazione con case editrici esterne: Genoa UP con De Ferrari • Diversa struttura organizzativa
  6. 6. Biblioteche accademiche e attività editoriali • 60% delle biblioteche svolge un qualche tipo di attività editoriale • 30% concorda che le biblioteche universitarie devono avere un ruolo nell’editoria accademica • 18% che non pianifica nessun tipo di attività editoriale • Ostacoli evidenziati: • Costi • Competizione con UP interne • Dinamiche interne complesse • Docenti • Discipline poco orientate all’OA •
  7. 7. Biblioteche accademiche, UP e attività editoriali • Solo l’8% delle biblioteche collabora in qualche modo con le University Press interne • Le biblioteche pubblicano… (anche senza avere una vera e propria UP) • Periodici (27%) • Monografie (18%). • Non sono pubblicate tesi, articoli e rapporti • Altre attività editoriali • Digitalizzazione • Gestione repository • Collaborazione ai progetti di digital humanities • Collaborazione ai progetti di open learning
  8. 8. Servizi di supporto alle attività editoriali • Il servizio di supporto più importante all’attività editoriale è quello di gestire l’infrastruttura digitale • Solo un 25% delle biblioteche offre un servizio di tipo redazionale • Il 6% offre un servizio di supporto alla revisione tra pari
  9. 9. Business models e sostenibilità • Il budget delle biblioteche copre le spese nel 60% dei casi • Solo 7% delle biblioteche chiede un contributo all’autore, o altre forme di supporto • Il 10% delle biblioteche finanzia le pubblicazioni Open Access create dagli autori dell’Istituzione • Attività collaborative interne con: • Uffici Ricerca 36% • Dipartimenti 28% • Centri di calcolo 14% • 60% ha al proprio attivo collaborazioni esterne
  10. 10. Biblioteche accademiche e UP • Attività editoriali o case editrici? • Non sempre i confini sono netti • Situazione differente tra i diversi Paesi • Nel mondo anglosassone esiste una tradizione storica delle UP • In USA: Library Publishing Coalition • Le Academic Library Publishing : • sono «un insieme di attività realizzate dalle università e dalle biblioteche accademiche per sostenere la creazione, disseminazione e conservazione a lungo termine dei lavori accademici, creativi e/o didattici» (Library Publishing Coalition)

×