Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Dino Buzzati - Racconti - Analisi; A Cura di: Derya Agis

6,587 views

Published on

Italian Literature

Published in: Education
  • Be the first to comment

Dino Buzzati - Racconti - Analisi; A Cura di: Derya Agis

  1. 1. «I SETTE PIANI» E GLI ALTRI RACCONTI DI DINO BUZZATI ANALISI COMPARATIVE A Cura di: F. DERYA AGİŞ
  2. 2. LA BOUTIQUE DEL MISTERO La Boutique del Mistero di Dino Buzzati, pubblicata nel 1968, consiste in trentuno racconti brevi. Il termine francese “boutique” indica che il raccolto di racconti è come un negozio metaforico dove si vendono racconti fantastici sul destino umano; i nomi dei caratteri italiani sono quelli tradizionali come Giovanni, Giuseppe, ecc… ed i cognomi hanno solo due sillabi, ad esempio, Conte. 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis2
  3. 3. TEMI COMUNI MORTE Ricordiamo che in certi racconti la morte è una fine inevitabile come lo vedremo, che la fortuna è tanto tragica e spaventosa da non saperne nulla in anticipo e che il tempo corre rapidamente e finisce con l’oscurità della morte (ad esempio, possiamo osservare tutti questi tre temi della morte, della fortuna e del tempo nei Sette Piani, Una Goccia, Il Mantello, La Gobbe nel Giardino, Questioni Ospedaliere dove un bambino morente è descritto ed Eppure battono alla porta). LISTA DEI TEMI COMUNI 1) l’altezza (vitale) verso la discesa (mortale) 2) l’uso del numero sette 3) gli animali simbolici 4) l’attesa 5) la lontananza nel corso del tempo5/28/2014(c) Fazila Derya Agis3
  4. 4. L’altezza (vitale) verso la discesa (mortale) • Nei Sette Piani, un uomo viene ricoverato in un ospedale per avere la febbre; prima viene assegnato al settimo piano dove coloro che soffrono di malattie meno gravi si trovano, ma per caso, arriva al piano della morte, cioè al primo piano. • La stessa discesa verso la morte esiste anche in Una Goccia in cui la goccia che sale le scale con un suono di “tic tic” allude al tempo che passa velocemente, cioè alla fine della vita umana ed all’arrivo della morte. • Nella Torre Eiffel, la costruzione della Torre Eiffel viene ostacolata dal tradimento del figlio di Eiffel; dunque, anche in questo racconto l’altezza viene impedita da un crollo morale. • Nella Ragazza che precipita, una ragazza si suicida buttandosi per gioco da un grattacielo e si invecchia arrivando ai piani più bassi. Vediamo che la discesa allude alla morte in alcuni racconti di Dino Buzzati. 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis4
  5. 5. Una ragazza giovane: l’adolescenza verso la morte http://www.pinterest.com/pi n/12525705184683100/ Una salita oppure una discesa che spaventa la gente…
  6. 6. ABRAHAM MASLOW (1908- 1970) 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis6 Psicologia umanistica Dal 1951 al 1969 - a capo del dipartimento di psicologia dell'università di Brandeis Una famiglia di immigranti ebrei di origine russa 1) Maslow, Abraham H. 1954. Motivation and personality. New York: Harper. 2) Maslow, Abraham H. 1970. Motivation and personality. New York: Harper & Row.
  7. 7. PIRAMIDE DI ABRAHAM MASLOW (versione italiana da Magnani, 2011 ) (Andrea Magnani ' Blog. Il 23 aprile 2011. «La Piramide dei Bisogni di Maslow»; http://andreamagnani.wordpress.com/2011/04/23/la-piramide- dei-bisogni-di-maslow/) 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis7
  8. 8. L’uso del numero sette • Il numero di “sette” è importante nel Cristianesimo: esistono sette virtù tre delle quali sono teologali (fede, speranza e carità) e quattro delle quali sono cardinali (giustizia, temperanza, prudenza e fortezza); inoltre, questi sono i sette libri dell'Eptateuco nella Bibbia: Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio, Giosuè, Giudici. 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis8 I Sette Piani
  9. 9. 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis9 I Sette Pıani Il Mantello Dipinti da: «Quattro Racconti di Dino Buzzati.», n.d.: http://lnx.liceosegre.it/materiale/strate gie1011/quattro_racconti_di_dino_buzz ati.html
  10. 10. 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis10 Gli animali simbolici : danno fastidio
  11. 11. L’attesa • L’Assalto al Grande Convoglio descrive un brigante che ritorna a casa dopo tre anni passati in una prigione; lui abbandona i suoi vecchi compagni per poter assalire il convoglio che portava tutte le tasse del sud. Un giovane diventa il suo assistente, ma inizia a non aver fiducia in lui. Nell’assalto reale muoiono entrambi. I vecchi briganti vedono fantasmi. Il tempo passato in prigione è un’attesa per poter praticare l’ex- mestiere brutto; ma nei racconti di Dino Buzzati, ogni attesa finisce con la morte. • In Eppure battono alla porta tutta la famiglia muore non dando retta alla gente che la avvisa, credendo che le sfortuna salvi tutti i membri della famiglia stessa in varie occassioni. Alla fine, dopo quest’attesa inutile, la tracimazione di un fiume distrugge la famiglia portando via la casa. • Il Mantello descrive un figlio morto durante la guerra che viene a casa per poter salutare la madre e i fratellini per l’ultima volta; le cicatrici sono nascoste dal mantello del corpo, ed il fantasma si allontana dopo dire “addio” alla sua famiglia. • La Canzone di Guerra parla dell’importanza della verità. • La Fine del Mondo sottolinea che nessuno deve commettere atti brutti di cui si pentirà quando vive, come un prete lo fa e non può trovare nessun altro prete da confessarsi. • Il racconto intitolato Inviti Superflui consiste in un lamento per un amore terminato che non si può curare. • In Qualcosa era successo, un treno corre verso la fine davanti a tutti perché non si deve aspettare nulla dalla vita che è guidata dal destino. • In tutti i racconti c’è un’attesa. İnutile. 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis11
  12. 12. La lontananza nel corso del tempo • Il corridoio del grande albergo parla di un uomo che richiede di andare alla toilette, ma sceglie un’altra strada per pudore come gli altri che addormentano nel corridoio. • Una cosa che comincia per elle è la storia di un mercante che ha la lebbra (“una cosa che comincia per elle”). Il medico deve inviarlo via dal paese, facendolo un mendicante che non sa nulla della sua malattia. • Il Colombre racconta che un bambino testimona l’apparizione di un mostro sul mare; suo padre decide di non permettere il bambino di andare a navigare, ma dopo la morte del suo padre, lui ricomincia a navigare e vede che il mostro voleva fargli un regalo prezioso. Il tempo permette l’uomo di fare le proprie decisioni. • Le Gobbe nel Giardino sono quelle che appariscono nel giardino di Buzzati dopo la morte di una persona; queste gobbe si aumentano in numero col passar del tempo, quando gli spiriti dei morti lasciano le loro case nel mondo passeggero. • Un racconto spiega che gli uomini non possono essere felici di essere ricchi, se le ricchezze non portano felicità col passar del tempo: La Giacca Stregata. 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis12
  13. 13. CONCLUSIONE Dino Buzzati definisce la realtà con la morte.
  14. 14. INTERPRETAZIONE • • «Come altri critici avevano notato (cfr. la Veronese Arslan) Mignone vede in Buzzati delle "parole chiave" che segnano il passaggio fra i diversi livelli della narrazione. Parole come "momento" "eppure" "a meno che", "e se" spalancano "una nuova dimensione nel tempo"- osserva Mignone- o introducono la "spiegazione paradossale" di un "evento indecifrabile«» (De Stefanis, 1983, p. 84). • De Stefanis, Giusi Oddo. “Anormalità e angoscia nella narrativa di Dino Buzzati by Mario B. Mignone.” Annalisi del libro. Italica, Vol. 60, No. 1, '900 (Primavera, 1983), pp. 84-86 • Brevemente, secondo Dino Buzzati, il tempo fa tutti pentirsi e soffrire (Borrani Castiglione, 1957, p. 197). • Borrani Castiglione, Pierina. “Dino Buzzati.” Italica, Vol. 34, No. 4 (Dec., 1957), pp. 195-201 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis14
  15. 15. GRAZIE! E-mail: deryaagis@gmail.com 5/28/2014(c) Fazila Derya Agis15

×