Peeling chimico: concetti generali e tecnica

3,071 views

Published on

Cosa è il Peeling chimico e come lo si esegue: classificazione, indicazioni, tecnica, gestione del paziente prima e dopo, controindicazione, complicazioni

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,071
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Peeling chimico: concetti generali e tecnica

  1. 1. Prof. FRANCESCO ANTONACCIOSpecialista in Dermatologia e VenereologiaSpecialista in Dermatologia Cosmetologica<br />Professore a contratto in Dermatologia TermaleScuola di Specializzazione in Dermatologia – Università di Parma <br />Membro del Consiglio Direttivo I.S.PL.A.D. ** International Society of Plastic and AestheticDermatology<br />Studio:via Mazzini, 43 - PARMA -Sito web: www.dermatologiacosmetologica.it<br />Facebook: Dermatologia Cosmetologica<br />Twitter: Dermatologia Cosmetologica<br />
  2. 2. PEELING CHIMICO<br />Concetti generali<br />
  3. 3. Il PEELING CHIMICO <br />è una tecnica con la quale si ottiene la distruzione controllata ( parziale ) della cute mediante l’applicazione topica di una o più sostanze acide.<br />
  4. 4. Nel Peeling chimico otteniamo:<br />rimozione ( esfoliazione ) e/o <br /> distruzione ( necrosi ) di strati <br /> epidermico - dermici<br />rigenerazione epidermica ( riepitelizzazione )<br /> a partire dall’epitelio residuo dei follicoli <br /> pilo - sebacei<br />reazione diriparazione nel derma.<br />
  5. 5. MOLTO SUPERFICIALE<br />Strato corneo e granuloso<br />SUPERFICIALE<br />Epidermide in toto<br />MEDIO<br />Derma papillare sup.<br />MEDIO - PROFONDO<br />Derma reticolare sup.<br />Derma reticolare medio<br />PROFONDO<br />CLASSIFICAZIONE DEL PEELING CHIMICO<br />al di sotto si ha una netta riduzione dei follicoli pilosebacei residui dal cui epitelio parte la riepitelizzazione per cui questa risulta deficitaria  riparazione anomala  cicatrice<br />
  6. 6. Le INDICAZIONI e i LIMITI di un Peeling:<br />ACIDO<br /><ul><li>proprietà chimico - farmacologiche
  7. 7. capacità di diffusione</li></ul> LIVELLO di PROFONDITA’ della LESIONE<br /> ACIDO<br /> TIPO di PEELING<br />
  8. 8. Istologicamente, si ha sempre una reazione infiammatoria al di sotto della necrosi<br />prima della necrosi cellularesi verifica <br /> sempre liberazione di citochine:queste, <br /> verosimilmente, hanno il tempo di diffondere<br />negli strati sottostantied esplicare il <br /> loro effetto “stimolante”,guidando il processo <br /> di riparazione e normalizzazione dei tessuti<br />
  9. 9. LIVELLO ISTOLOGICO delle LESIONI CUTANEE<br /> EFELIDI<br /> MELASMA EPIDERMICO<br /> IPERCHERATOSI DUTTALE ( ACNE )<br /> PHOTOAGING LIVELLO 3<br />EPIDERMIDE <br /> MELASMA DERMICO<br /> ACNE PAPULO - PUSTOLOSA<br /> PHOTOAGING LIVELLO 2<br /> CICATRICI depresse MACULARI <br />DERMA PAPILLARE <br /> ACNE NODULO – CISTICA<br /> CICATRICI depresse <br /> PHOTOAGING LIVELLO 3<br /> PUNTIFORMI<br /> CRATERIFORMI<br />DERMA RETICOLARE <br />
  10. 10. EFELIDI<br /> MELASMA EPIDERMICO<br /> IPERCHERATOSI DUTTALE ( ACNE )<br /> PHOTOAGING LIVELLO 3<br />MOLTO SUPERFICIALE<br />Strato corneo e granuloso<br />SUPERFICIALE<br />Epidermide in toto<br /> MELASMA DERMICO<br /> ACNE PAPULO - PUSTOLOSA<br /> PHOTOAGING LIVELLO 2<br /> CICATRICI depresse MACULARI <br />MEDIO<br />Derma papillare sup.<br />MEDIO - PROFONDO<br />Derma reticolare sup.<br /> ACNE NODULO – CISTICA<br /> CICATRICI depresse <br /> PHOTOAGING LIVELLO 3<br />Derma reticolare medio<br />PROFONDO<br />PEELING E LESIONI CUTANEE INDICAZIONI<br />
  11. 11. VARIABILI PROFONDITA’<br /> TIPO di CUTE<br /> SEDE ANATOMICA<br />AGENTE CHIMICO <br /> e veicolo<br /> CONCENTRAZIONE<br />PRE - PEEL<br /> DETERSIONE<br /> APPLICAZIONE<br />TEMPO di CONTATTO<br />l’ Arte del Peeling chimico …<br />
  12. 12. MOLTO SUPERFICIALE<br />Strato corneo e granuloso<br />AG 50 – 70%<br />JS<br />AS 20 – 30%<br />TCA 10 – 15%<br />SUPERFICIALE<br />Epidermide in toto<br />AG 70%<br />AS 20 – 30%<br />JS<br />TCA 15 – 25%<br />MEDIO<br />Derma papillare sup<br />TCA 25 – 35%<br />MEDIO – PROFONDO<br />Derma reticolare sup.<br />JS / CO2 / AG + TCA 35%<br />FENOLO 88%<br />PROFONDO<br />Derma reticolare medio<br />FENOLO ( Baker – Gordon )<br />CLASSIFICAZIONE DEL PEELING CHIMICO<br />
  13. 13. Francesco Antonaccio PEELING<br />PEELING COMBINATI<br />applicazione di due o più acidi,<br /> in sequenza, nella stessa seduta<br />Il primo provoca un assottigliamento o una necrosi <br />dell’epidermide <br />( ac. Salicilico, soluzione di Jessner, ac. Glicolico )<br />Il secondo penetrando più facilmente e più <br />profondamente determina una necrosi epidermica <br />e dermica parziale ( derma reticolare superiore )<br />ma con rischio ridotto di overpeeling e complicanze<br />
  14. 14. Francesco Antonaccio PEELING COMBINATO<br />LE COMBINAZIONI <br /><ul><li>Ac. Glicolico
  15. 15. Ac. Salicilico
  16. 16. Ac. Piruvico
  17. 17. Ac. Retinoico
  18. 18. Sol. Jessner</li></ul>+<br />TCA 35%<br />
  19. 19. <ul><li> Veicolo
  20. 20. Concentrazione
  21. 21. Selezione dell’acido
  22. 22. Detersione
  23. 23. Applicazione
  24. 24. Tempo di contatto</li></ul>Le Fasi del Peeling<br /> Valutazione e selezione del paziente<br /> Pre - peeling <br /> Peeling<br /> Post - peeling<br />
  25. 25. VARIABILI PROFONDITA’<br /> TIPO di CUTE<br /> SEDE ANATOMICA<br />AGENTE CHIMICO <br /> e veicolo<br /> CONCENTRAZIONE<br />PRE - PEEL<br /> DETERSIONE<br />APPLICAZIONE<br />TEMPO di CONTATTO<br />l’ Arte del Peeling chimico …<br />
  26. 26. PRE - PEELmin. 2 sett.<br /><ul><li> ACIDO SALICILICO 1 - 2%
  27. 27. ACIDO GLICOLICO 5 - 15 %
  28. 28. TRETINOINA 0,025 - 0,05 %
  29. 29. IDROCHINONE 2 - 4 %
  30. 30. ACIDO COGICO 2 %</li></ul>Uniformare lo spessore dello strato corneo<br />Stimolare il turnover epidermico<br />
  31. 31. Peeling<br />la tecnica<br />
  32. 32. DETERSIONE<br />APPLICAZIONE<br />
  33. 33. POST - PEEL<br /><ul><li> FOTOPROTEZIONE TOTALE
  34. 34. TOPICI EMOLLIENTI e LENITIVI
  35. 35. TOPICI ANTIBIOTICI</li></ul>Importante per il risultato finale !<br />
  36. 36. ISTRUZIONI POST PEELING<br /> Non rimuovere la cute in fase di distacco <br /> ( eventualmente crema antibiotico - steroidea )<br /> Indispensabile l’uso di schermi solari a protezione totale<br /> da rinnovare ogni 3 ore<br /> Applicazione costante e ripetuta di topici ad azione <br /> idratante e lenitiva<br />DECORSO POST PEELING<br />La completa riepitelizzazione per i peelings superficiali<br /> avviene in circa 7 giorni<br />Nei peelings più profondi avviene in circa 10 - 20 giorni<br /> Dopo tale periodo si può riprendere il trattamento <br /> domiciliare pre - peel<br />
  37. 37. COMPLICAZIONI<br />IPERPIGMENTAZIONE POSTINFIAMMATORIA<br /> OVERPEELING <br /> ERUZIONE ACNEIFORME<br /> ERITEMA PERSISTENTE<br /> HERPES SIMPLEX <br /> INFEZIONE BATTERICA O DA CANDIDA<br /> CICATRICI<br />
  38. 38. PER ULTERIORI INFORMAZIONISU COME MIGLIORARE LA TUA PELLEPUOI CONSULTARE IL SITO:www.dermatologiacosmetologica.it<br />

×