Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Socrate 4.0

224 views

Published on

Viaggio nel tempo: il coaching dai giorni nostri all'antica Grecia

Published in: Leadership & Management
  • Be the first to comment

Socrate 4.0

  1. 1. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0
  2. 2. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Socrate viene condannato a morte ma, prima di morire, raccomanda ai suoi accusatori di trattare i suoi figli come lui stesso aveva trattato i suoi discepoli. Solo così facendo gli avrebbero reso giustizia. Socrate: La mia arte di levatrice in tutto il resto è uguale a quella delle ostetriche, ma se ne differenzia in questo, che assiste [...] le loro anime, quando partoriscono, e non i corpi. E anche questo mi appartiene, come alle levatrici: io sono sterile di sapienza, e quello che già molti mi rimproverano è il fatto che interrogo gli altri ma io non rispondo su alcuna questione, per il fatto di non avere alcuna sapienza: e mi rimproverano con verità. La causa di tutto ciò è la seguente, che il dio [Apollo] mi costringe a esercitare la maieutica, ma di partorire me lo impedì. [Platone, Teeteto]
  3. 3. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 COMMITMENT
  4. 4. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Sospendere il giudizio, e credere profondamente che il coachee ce la può fare a raggiungere i suoi obiettivi, è atteggiamento propedeutico alla creazione di una relazione profonda e un coinvolgimento adeguato Diotima: Quando un uomo fecondo nel suo animo, simile agli dei, coltiva sin da giovane il proprio spirito, e divenuto adulto sente il desiderio di mettere a frutto le sue capacitа, allora [...] suoi sentimenti si dirigono allora verso le cose belle piuttosto che verso le brutte, proprio perché la sua anima è feconda. Se incontra un'anima bella e generosa e sensibile, allora le dа tutto il suo cuore: davanti a lei saprà trovare le parole giuste per esprimere la sua forza interiore, per esaltare i doveri e le azioni di un uomo che vale: così potrа guidarla educandola. [Platone, Simposio]
  5. 5. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 OSTRACISM
  6. 6. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Le persone non sono contrarie al cambiamento. Sono contrarie a qualcuno che arriva, non cercato, e le vuole cambiare secondo i suoi desideri. Socrate: Sono già molti, o mio caro, a essere così disposti nei miei confronti, tanto che sono pronti finanche a mordermi, se mi metto a strappare via da loro qualche sciocchezza. [Platone, Teeteto] Socrate: Molti miei accusatori [...] raccontano il falso su di me già da molti anni [...], dicendo: "C’è un certo Socrate, uomo sapiente, che strologa su quello che sta per aria e investiga su quello che sta sottoterra, e che fa del discorso più debole il più forte". Questi, che diffusero su di me una fama simile, sono i miei accusatori terribili, cittadini ateniesi, perché il loro uditorio ritiene che chi fa simili ricerche non creda negli dei. [Platone, Apologia di Socrate]
  7. 7. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 AGREEMENT
  8. 8. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Il contratto di coaching è un momento importante per allinearsi su obiettivi, metodi, durata e, soprattutto, reciproche aspettative. Socrate spinge il dialogo fino a un punto decisivo, che potrebbe portare a sconfessare un intero sistema di pensiero. Socrate: [...] Considera dunque, Teodoro, se torni utile muovere a un tanto grande pericolo. Teodoro. Ma non possiamo esimerci, o Socrate, dall’esaminare quel che sostengono gli uni e gli altri di questi uomini. Socrate: Facciamo dunque l’indagine, dal momento che anche tu sei ben disposto. [Platone, Teeteto]
  9. 9. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 CHALLENGE
  10. 10. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Ognuno di noi ha paure e convinzioni limitanti. Riconoscere le proprie e accogliere quelle del coachee è il primo passo per poterle superare Socrate: Per questo, mio ottimo amico, io ti ho tirato in lungo tutte queste storie, perché ho il sospetto, e ne sei convinto anche tu, che abbia le doglie e sia pregno. E dunque concediti a me, figlio di una levatrice, e ostetrico io stesso, e alle cose che io ti domando cerca di rispondere. E non dirmi più che non ne sei capace: infatti, se agisci da uomo, ne sarai in grado. [Platone, Teeteto]
  11. 11. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 HELP
  12. 12. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Non si aiuta chi non vuole essere aiutato. È necessario aiutare il coachee a riconoscere il bisogno di aiuto. Socrate: Questo ragionamento, se tu hai in mente di contraddirlo da capo, contraddicilo pure esponendo il contrario mediante un ragionamento. Fa dunque così: ma non fare ingiustizie nel porre domande. [Chi interroga senza ingiustizie, infatti,] si impegna a dialogare e raddrizza chi dialoga con lui e gli mostragli gli errori. Se agirai in questo modo, quelli che discutono con te ti verranno dietro e ti vorranno bene e da se stessi cercheranno la filosofia, per allontanarsi, una volta divenuti altri, da quello che erano in precedenza. [Platone, Teeteto]
  13. 13. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 ELEVATION
  14. 14. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Ci chiedono sempre risposte e invece dobbiamo dare importanza alle domande. Le domande potenti sono uno strumento per aiutare il coachee ad alzare lo sguardo. Socrate: Tu non ricordi, caro, che io nulla so e che non faccio mai alcuna di queste cose, perché rispetto a esse sono infecondo e invece assisto te a creare. Dunque, facendoti forza e coraggio, rispondi bene da uomo quello che è il tuo avviso sulle domande che io ti porrò. Teeteto: Chiedi dunque. [...] Socrate: E ora osserva di nuovo dal principio, cancellando tutte le proposizioni di prima, dal momento che ti sei fatto molto avanti, se sei in grado di vedere qualcosa di più. Teeteto risponde al quesito del suo maestro, poi: Questa è la risposta che io ti dò. Se poi, mentre andiamo avanti nel ragionamento, non ci parrà adeguata, come lo è ora, tenteremo di dire qualche altra cosa. [Platone, Teeteto]
  15. 15. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 EMPATHY
  16. 16. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Il desiderio più profondo di ognuno di noi credo sia essere compreso ed accettato. Anche il coachee ha bisogno di essere ascoltato, ascoltato con empatia. Dobbiamo fare nostri i suoi stati d’animo e le sue paure oltre alle sue parole. Socrate: [la dea Artemide], pure essendo Παρθένος, ebbe in sorte la protezione del parto. E non consentì alle sterili di assistere ai parti, perché la natura umana è troppo debole da consentire di assumere un’arte nella quale non si è esperti. [Platone, Teeteto] Artemide affidò questo compito alle donne che avevano già messo al mondo dei figli. Allo stesso modo, il sapiente può accompagnare i giovani in un percorso di conoscenza non perché questa conoscenza la possegga lui stesso, ma perché si è già sforzato di compiere un uguale cammino di ricerca. Conosce la loro fatica e può provare per loro compassione; ma è abbastanza esperto da poterla sostenere senza farsene travolgere.Questo è il genere di empatia, fatta di condivisione e di distacco insieme, che sta alla base del rapporto tra levatrice e partoriente, tra maestro e discepolo.
  17. 17. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 M I T M E N T M O C T R A I S M T S O C E E E N T R G A M L L N G E A H C E P L E H V E L E I T A N O A P M E Y H T
  18. 18. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0
  19. 19. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 “Coaching is a creative partnership with your client, focusing on designing & implementing specific, meaningful changes in your client’s personal and/or professional life” (cit. Erickson International) Questa è la cosa che più ci commuove del nostro lavoro: vedere le persone che cambiano. Vedere come si può smettere di andare al lavoro solo perché si ha bisogno dello stipendio. Aiutare le persone a ritrovare la dignità nello scorrere della propria giornate e farle svegliare al mattino un po’ più felici di un tempo. Questa è la ragione per cui anche noi ogni giorno vogliamo imparare qualcosa di più, la forza che ci spinge avanti. Vorremmo che ognuno di voi portasse a casa un piccolo pezzetto della nostra passione e imparasse che può essere lui stesso veicolo e sorgente della felicità e della passione di un suo amico/collega/conoscente. Abbiamo scelto Lucy perché, come nel nostro caso, è evidente la sproporzione tra l’offerta di aiuto e i poveri mezzi a disposizione. Malgrado ciò Charlie Brown, quando parla con lei, è felice e risolve i suoi problemi.
  20. 20. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 #socrate40 Lasciamoci con una domanda, e usiamo l’hashtag per continuare a parlarne: Negli ultimi decenni continuiamo a studiare metodologie sempre più efficaci per fare il nostro lavoro. Ma non è che abbiamo bisogno di metodologie sempre migliori perché abbiamo progressivamente perso la Cultura? Esattamente come abbiamo bisogno della calcolatrice perché abbiamo disimparato a fare le operazioni?
  21. 21. Francesca MartinuzziDavide Luca Roitero TORINO AGILE CONFERENCE 2018 SOCRATE 4.0 Francesca Martinuzzi Francesca.martinuzzi@gmail.com @fra_martinuzzi 46 anni, dicono. Mamma di due quasi-adolescenti. Dopo 17 traslochi, sono agile inside. Momentaneamente mi sono fermata a Urbino. Senza capelli mi trovavo bellissima. Faccio la mentor di studenti-imprenditori, l'ideatrice e organizzatrice di eventi, la neo-scrum master entusiasta e eternamente dubbiosa. Non sopporto i formaggi. Davide Luca Roitero Davideluca.roitero@gmail.com @pisolo1 55 anni, ben portati. Mi sono appassionato di informatica in tenera età. Segnato da questa triste esperienza sono andato a lavorare in banca. Per dare sfogo alla mia sete di avventura ho fondato un birrificio. Il completo gessato d’ordinanza mi sta benissimo perché sfina. Faccio il coach di un centinaio abbondante di persone che, incredibilmente, si fidano di me. A tempo perso produco ottimi gorgonzola.

×