Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

I Social media come lente per analizzare i processi sociali: il caso mafia capitale

2,008 views

Published on

Slide sull'uso sociologico della data science con una applicazione al caso di cronaca di mafia Capitale, presentato al workshop sulla data science tenuto al campidoglio (Roma) il 12 giugno 2015
http://www.tecnoetica.it/2015/06/15/cosa-dice-la-data-science-sui-fatti-di-mafia-capitale/

Published in: Social Media
  • Be the first to comment

I Social media come lente per analizzare i processi sociali: il caso mafia capitale

  1. 1. I SOCIAL MEDIA COME LENTE PER ANALIZZARE I PROCESSI SOCIALI Davide Bennato Università di Catania dbennato@unict.it @Tecnoetica
  2. 2. PERCHÉ I SOCIAL MEDIA SONO SOCIOLOGICAMENTE INTERESSANTI?
  3. 3. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Perché sono abitati da un gran numero di persone
  4. 4. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Perché sono ricchi di processi sociali
  5. 5. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Perché producono una enorme quantità di informazioni comportamentali
  6. 6. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Perché reinterpretano in chiave moderna processi comunicativi e strategie relazionali classiche, modificandoli
  7. 7. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Perché sono un nuovo livello comunicativo che si sovrappone ai comportamenti collettivi
  8. 8. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Perché possono essere considerati uno strumento per guardare alla società
  9. 9. QUALI ASPETTI DELLA SOCIETÀ MOSTRANO I SOCIAL MEDIA?
  10. 10. TUTTI GLI ASPETTI SOCIALI E CULTURALI CHE COINVOLGONO LE PERSONE
  11. 11. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • L’intolleranza GEOGRAPHY OF HATE http://users.humboldt.edu/mstephens/hate/hate_map.html
  12. 12. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO
  13. 13. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • La partecipazione REAL TIME ROME http://senseable.mit.edu/realtimerome/
  14. 14. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • I nuovi comportamenti sociali SELFIECITY http://www.selfiecity.net/
  15. 15. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • I flussi culturali (per esempio il turismo) COLLECTIVE SENSING: TURISM IN ITALY http://www.collectivesensing.org/#/tourism-in-italy/
  16. 16. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • La forma delle conversazioni online MAPPING TWITTER TOPIC NETWORK http://www.pewinternet.org/2014/02/20/mapping-twitter-topic-networks-from-polarized-crowds-to-community-clusters/
  17. 17. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO
  18. 18. COSA HANNO MOSTRATO I SOCIAL MEDIA SULLA PRIMA FASE DELL’INCHIESTA MAFIA CAPITALE?
  19. 19. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Periodo rilevazione 1-31 dicembre 2014 • Piattaforma di rilevazione KPI6.com • I numeri Tweet: 138.189 Utenti: 30.113 Retweet: 192.139 Utenti rewteeter: 36.428 Parole: 82.239
  20. 20. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO
  21. 21. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Parole più usate: tutti i protagonisti della vicenda 70706
  22. 22. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Utenti più attivi: bot, news aggregator 4511
  23. 23. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Utenti più retweetati: politica e attivismo in primo piano
  24. 24. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO
  25. 25. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Utenti per n. followers: informarsi, indignarsi, ironizzare
  26. 26. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO I SOCIAL MEDIA SONO UNO STRUMENTO IN GRADO DI FORNIRE UNA CHIAVE DI LETTURA DEI PROCESSI SOCIALI COMPORTANDOSI COME UNA MAPPA E – IN QUANTO TALE – NON POSSONO CORRISPONDERE AL TERRITORIO
  27. 27. GRAZIE DELL’ATTENZIONE
  28. 28. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Davide Bennato insegna Sociologia dei processi culturali e comunicativi e Sociologia dei media digitali presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania. • È stato docente per diverse università italiane: Roma “La Sapienza”, LUISS, Università di Siena, Università del Molise. • È socio fondatore ed ex vicepresidente (2005-08) di STS-Italia Società Italiana di Studi su Scienza e Tecnologia e membro dl consiglio di Amministrazione di Bench s.r.l., spin-off dell’Università di Catania specializzato in ricerche sociologiche e studi di mercato, dove si occupa di social media analytics. • I suoi interessi di ricerca sono relativi all’analisi dei comportamenti collettivi nei social media, all’etica dei Big data, al rapporto fra tecnologia e valori, ai modelli di comunicazione scientifica e tecnologica in rete. • È autore dei volumi Le metafore del computer. La costruzione sociale dell’informatica (Meltemi, 2002), Sociologia dei media digitali (Laterza, 2011), Il computer come macroscopio (Franco Angeli, 2015). • Fra i suoi contributi più recenti: (2010) voce La circolazione delle tecnologie, in XXI Secolo Enciclopedia Treccani, (2012) Etica dei social network. Valori e comportamenti sociali in Facebook, (2014)The Open Laboratory: Limits and Possibilities of Using Facebook, Twitter, and YouTube as a Research Data Source (con F.Giglietto e L. Rossi), (2014) La dataveglianza di massa. Conseguenze etiche e relazionali delle scelte tecnologiche di Facebook (in “Pubbliche Intimità” a cura di G.Greco), (2014) Etica dei Big data. Le conseguenze sociali della raccolta massiva di informazioni (in “Studi Culturali”) • È redattore del Dizionario di informatica, dell’ICT e dei media digitali dell’Enciclopedia Treccani (2013).
  29. 29. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Davide Bennato  Sociologia dei media digitali, Laterza, Roma-Bari, 2011 • Milioni di persone si informano e interagiscono fra loro attraverso l’uso di internet. Ognuno a suo modo partecipa alla messa in rete di notizie, ma anche alla trasformazione di questi strumenti di comunicazione e di socializzazione. Blog, wiki, social network sono – soprattutto – strumenti di relazione sociale. Il web partecipativo costringe quindi a un profondo ripensamento dei concetti classici della sociologia della comunicazione. • Davide Bennato propone una analisi approfondita dei diversi strumenti e delle piattaforme note al grande pubblico, da Facebook a Youtube, ed esamina le conseguenze etiche e sociali dell’uso delle nuove tecnologie. • Il libro su internet  Sito  http://www.sociologiadeimediadigitali.it  Facebook  http://www.facebook.com/sociologiadei mediadigitali  Twitter  http://twitter.com/mediadigitali
  30. 30. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO • Davide Bennato  Il computer come macroscopio, FrancoAngeli, Milano, 2015 • L'esplosione degli strumenti per la gestione dei big data e la diffusione dei media digitali (Facebook, Twitter tra gli altri) si stanno traducendo in una sfida sempre più ardua alle nostre capacità di comprendere la contemporaneità. • Attraverso la metafora del macroscopio - il computer come strumento in grado di visualizzare processi estesi nel tempo e nello spazio - il libro mostra l'approccio che lega insieme le scienze sociali con le metodologie informatiche: la scienza sociale computazionale (computational social science). • Partendo dalla descrizione dei programmi di ricerca (dalla network science alle digital humanities), che hanno contribuito a integrare le scienze sociali con l'analisi computazionale, si arriva a impostare i problemi relativi alle conseguenze etiche • La sovrabbondanza di dati è davvero un aiuto alla ricerca? Fino a che punto è legittimo usare archivi digitali che contengono informazioni sulla vita delle persone? Quali sono i nuovi volti del controllo e della sorveglianza che queste tecnologie portano con sé? Sono solo alcune delle domande sollevate dallo scenario socio-tecnologico attuale e a cui è chiamata a rispondere una nuova generazione di ricercatori. • Sito  http://blog.francoangeli.it/neo/il-blog/
  31. 31. ROMA12/06/2015 DAVIDEBENNATO Socialmedia http://twitter.com/tecnoetica http://www.facebook.com/davide.bennato http://www.linkedin.com/in/davidebennato http://www.youtube.com/tecnoetica http://pinterest.com/davidebennato/ Skype davide.bennato Blog www.tecnoetica.it www.processiculturali.it www.sociologiadeimediadigitali.it

×