Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Comunicare la ricerca con i social media

1,992 views

Published on

Slide dell'intervento da me tenuto all'Istituto Mario Negri in occasione della riunione annuale dell'Associazione Alessandro Liberati della Cochrane Italia il 23 maggio 2014
http://www.tecnoetica.it/2014/05/27/ricerca-comunicazione-amori-difficili-non-impossibili/

Published in: Internet

Comunicare la ricerca con i social media

  1. 1. COMUNICARE LA RICERCA CON I SOCIAL MEDIA Cartografie di un territorio instabile Davide Bennato Università di Catania dbennato@unict.it @Tecnoetica
  2. 2. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 PREAMBOLO VALORI, CREDENZE E RUOLI SOCIALI
  3. 3. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Il rapporto (complesso) tra credenze e valori  La ricerca di Brendan Nyhan (Darthmouth college) su informazione, credenze e il mito vaccini/autismo  L’informazione corretta ha scarsi effetti su chi ha un sentimento negativo verso i vaccini e riduce l’intento di vaccinare su chi ha basso atteggiamento positivo http://www.nytimes.com/2014/05/09/upshot/vaccine-opponents-can-be-immune-to-education.html
  4. 4. RUOLO: AGIRE SOCIALE VINCOLATO DA UN CONTESTO Ricercatore = produttore professionista del sapere Giornalista = diffusore professionista dell’informare Attivista = persuasore professionista dell’advocacy I ruoli dipendono da due elementi chiave: Pubblico di riferimento, strategia di comunicazione
  5. 5. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 COMUNICARE LA RICERCA CON I SOCIAL MEDIA
  6. 6. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 COMUNICARE LA RICERCA CON I SOCIAL MEDIA
  7. 7. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 COMUNICARE: RACCONTARE UNA BELLA STORIA
  8. 8. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Ricercatori  Legittimazione rispetto alla comunità di appartenenza http://www.nature.com/ng/journal/v43/n4/fig_tab/ng0411-281_F1.html
  9. 9. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Giornalisti  Trovare un evento che valga la pena di essere raccontato http://www.wired.it/scienza/medicina/2013/10/10/stamina-quello-che-le-iene-non-dicono/
  10. 10. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Attivisti  Convincere della bontà del proprio punto di vista
  11. 11. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 COMUNICARE LA RICERCA CON I SOCIAL MEDIA
  12. 12. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 RICERCA: INFORMAZIONI ORGANIZZATE SECONDO UN CRITERIO
  13. 13. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Ricercatori  Dati raccolti e certificati secondo una procedura http://www.phdcomics.com/comics/archive.php?comicid=1436
  14. 14. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Giornalisti  Risultati su un problema specifico che hanno valore informativo http://www.phdcomics.com/comics/archive.php?comicid=1271
  15. 15. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Attivisti  Strumento per sostenere una posizione valoriale specifica
  16. 16. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 COMUNICARE LA RICERCA CON I SOCIAL MEDIA
  17. 17. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 SOCIAL MEDIA SPAZI SOCIALI APERTI ABITATI DA COMMUNITY
  18. 18. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014
  19. 19. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Spazi di aggiornamento sulla conoscenza scientifica  Il caso di Carin Bondar, biologa  L’uso sistematico di aneddoti, notizie curiose e affascinanti del mondo della natura https://www.facebook.com/pages/Dr-Carin-Bondar-Biologist-With-a-Twist/193162710726173
  20. 20. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 Carin Bondar: Organisms do Evolve https://www.youtube.com/watch?v=dx-Sy5M3bME
  21. 21. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Spazi di sensibilizzazione tramite esperienze  “The Alzheimer’s event” di Alzheimer Nederland  Riprodurre l’esperienza del disorientamento http://prexamples.com/2014/01/alzheimer-nederland-promotes-awareness-by-confusing-facebook-users/
  22. 22. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Spazi di orientamento e approfondimento  Webicina: raccolta di social media sulla medicina  Progetto in crowdsourcing con medici e pazienti http://www.webicina.com/
  23. 23. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Spazi di narrazione di una professione che cambia  ScienceRoll di Bertalan Mesko (PhD, MD)  Post dettagliati sul nuovo rapporto social media e medicina http://scienceroll.com/
  24. 24. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Spazi di lotta alla disinformazione scientifica  Il progetto “La bufala è servita” di Italia Unita per la Scienza  Progetto itinerante per l’Italia finanziato in crowdfunding https://www.facebook.com/pages/Italia-Unita-per-la-Scienza/492924810790346
  25. 25. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014
  26. 26. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Spazi di attivismo scientifico per una informazione corretta  “La disinformazione uccide” di Pro-Test Italia  Azione sensibilizzazione contro “Le Iene” (Italia 1)  Sit-in pacifico e un hashtag su Twitter http://attivissimo.blogspot.it/2014/05/le-iene-ci-ricascano-dopo-stamina-ora.html
  27. 27. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Spazi di attivismo da parte dei pazienti  Salvatore Iaconesi: dal tumore al cervello alla ricerca di una cura in crowsourcing  La necessità di hackerare i dati medici perché in formato chiuso http://opensourcecureforcancer.com/
  28. 28. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Concludendo  La comunicazione della ricerca deve fare i conti con credenze e valori del pubblico a cui si rivolge  Il ricercatore deve negoziare il proprio ruolo a seconda dell’interlocutore (colleghi, stampa, attivisti)  Il social media sono strumenti potenti di comunicazione della ricerca a patto di usare strategie di storytelling che siano congruenti con l’uso sociale dei media digitali
  29. 29. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 Grazie
  30. 30. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Davide Bennato  Sociologia dei media digitali, Laterza, Roma-Bari, 2011 • Milioni di persone si informano e interagiscono fra loro attraverso l’uso di internet. Ognuno a suo modo partecipa alla messa in rete di notizie, ma anche alla trasformazione di questi strumenti di comunicazione e di socializzazione. Blog, wiki, social network sono – soprattutto – strumenti di relazione sociale. Il web partecipativo costringe quindi a un profondo ripensamento dei concetti classici della sociologia della comunicazione. • Davide Bennato propone una analisi approfondita dei diversi strumenti e delle piattaforme note al grande pubblico, da Facebook a Youtube, ed esamina le conseguenze etiche e sociali dell’uso delle nuove tecnologie. • Il libro su internet  Sito  http://www.sociologiadeimediadigitali.it  Facebook  http://www.facebook.com/sociologiadeimediadigitali  Twitter  http://twitter.com/mediadigitali
  31. 31. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 • Davide Bennato insegna Sociologia dei media digitali al Dipartimento di Scienze Umanistiche all’Università di Catania • è direttore di ricerca presso la Fondazione Luigi Einaudi di Roma; • è membro del consiglio di amministrazione di Bench s.r.l., società di ricerche di mercato; • è socio fondatore nonché ex vicepresidente (periodo 2005-08) di STS Italia – Società Italiana di Studi su Scienza e Tecnologia; • è formatore nel progetto “Comunicare fisica” dell’INFN. • Svolge ricerche nell’ambito della computational social science, branca delle scienze sociali che usa strumenti di analisi dei fenomeni sociali mediante approcci informatici, occupandosi di analisi delle community e dinamiche di relazione sociale tramite i social media. • Tra le sue pubblicazioni:  Sociologia dei media digitali. Relazioni sociali e processi comunicativi del web partecipativo (Laterza, 2011);  voce La circolazione delle tecnologie, in XXI Secolo, Istituto dell’Enciclopedia Italiana (Treccani, 2010);  The Open Laboratory: Limits and Possibilities of Using Facebook, Twitter, and YouTube as a Research Data Source, (con F. Giglietto, L. Rossi, in Bredl et al, eds, Methods for analyzing Social media, Routledge, 2014).
  32. 32. DAVIDEBENNATO MILANO23-05-2014 Socialmedia http://twitter.com/tecnoetica http://www.facebook.com/davide.bennato http://www.linkedin.com/in/davidebennato http://www.youtube.com/tecnoetica http://pinterest.com/davidebennato/ Skype davide.bennato Blog www.tecnoetica.it www.processiculturali.it www.sociologiadeimediadigitali.it

×