Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Corriere della Sera Sabato 14 Febbraio 2015 33
TempiliberiViaggi Benessere Food Moda Design Tecnologia Famiglia
Fine setti...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

amoredimoda (1)

262 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

amoredimoda (1)

  1. 1. Corriere della Sera Sabato 14 Febbraio 2015 33 TempiliberiViaggi Benessere Food Moda Design Tecnologia Famiglia Fine settimana d’amore Per il 90% delle coppie la quotidianità migliora dopo un weekend insieme. Il 47% se ne concede tre in un anno. Che succede? I partner 62%62% 66%66% 11%11% si sentono più vicini parlano di più sono più creativi dicono che è stato divertente ma mentono si sentono più vicini parlano di più sono più creativi dicono che è stato divertente ma mentono 74%74% Fonte:AvisBudget/Opinium S criveteci le vostre storie d’amore. L’amore di figli per genitori che scopria- mo ogni giorno più fragili; l’amore che continuiamo a cer- care, caparbiamente, dentro relazioni a volte stanche, sfinite dalla fretta e dalla mancanza di cura; l’amore quando è ancora sogno, con tutta la fatica del- l’attesa che i sogni si portano dietro; l’amore che si è rivelato un inganno oppure quello che rende invincibili; l’amore che è una resa a un destino diverso da quello che avevamo imma- ginato; l’amore dentro coppie e famiglie che cercano, con fidu- cia e coraggio, di trovare strade per crescere e fiorire; l’amore per un animale, che con una carezza ci riporta alla vita. Storie d’amore sincere, so- prattutto, perché, come scrive Daniel Jones — che sul New York Times ha avviato dieci an- ni fa questa «raccolta di storie» da cui abbiamo tratto ispirazio- ne — «un bel racconto d’amore ha le stesse virtù che definisco- no un buon rapporto: onestà, generosità, apertura mentale, curiosità, umorismo, autoiro- nia». Così se la scorsa estate con «Scatto d’amore» avevamo chiesto ai lettori di raccontarsi attraverso le immagini, ora vi chiediamo di usare la parola scritta per narrare relazioni ca- late dentro la realtà — quella di oggi — che interroga ciascuno di noi (e troppo spesso ci sente balbettare alla ricerca della ri- sposta giusta). Leggeremo le vostre storie e, insieme con i protagonisti, tor- neremo su quelle più dense, più «vere», portandole sulle pagine del giornale e sul web, raccontando tutte le età, gli sti- li, le atmosfere. Questa la mail a cui scrivere: amorimoderni@corriere.it, racconti da 2 mila a 9 mila bat- tute, storie inedite e firmate. Nel blog La 27esima Ora, 27esimaora.corriere.it, gli spunti per cominciare, consa- pevoli che comunque «non si può imparare ad amare — co- me scrive Bauman — e in qual- siasi momento giunga, l’amore ci coglierà impreparati». © RIPRODUZIONE RISERVATA Amorimoderni@corriere.it Scriveteci le storie che state vivendo Dopo le foto di «Scatto d’amore», ora vi chiediamo di usare la forma del racconto Le millecombinazionidiunaformuladavveromisteriosa.Che,secondoilfilosofoClancy Martin habisognodiuningrediente:lebugie.Maquelle cheraccontiamoanoistessi L’amore èdimoda O tto baci. Uno dopo l’altro. Otto coppie di adolescenti, ritratti fuori dalla scuola. Davanti alla videocamera sor- ridono incerti, un po’ nervosi. Una ca- rezza sulla guancia, poi un bacio. Il vi- deo si chiama «Kiss Me», baciami, è di una sem- plicità e di una purezza assoluta, girato com’è da un’adolescente come loro, 17 anni, Caitlin Sto- nehouse che ha usato questi tre minuti per illu- strare una canzone scritta da lei. Il risultato: due milioni e settecentomila clic, un fenomeno virale partito da zero, Caitlin che firma cinque canzoni che arrivano fino a iTunes, colonna sonora ideale di un San Valentino che, quest’anno, sembra es- sere ovunque. Le notizie ricorrenti sulla presunta morte della festa degli innamorati, in questo 2015 complicato, vengono smentite molte volte al giorno. Basta pensare al Festival di Sanremo che si concluderà questa sera e che ha riportato le canzoni d’amore al centro della scena. Senza complessi d’inferiorità verso la pur nobile tradi- zione dei cantautori, abbiamo visto la rivincita di versi semplicissimi come «E’ un biglietto d’augu- ri pieno di cuori, la felicità», che in bocca ai riu- niti Al Bano e Romina hanno fatto ascolti tv da nazionale di calcio ai mondiali. Una canzonetta del 1982 — Mark Zuckerberg, inventore di Face- book, sarebbe nato due anni dopo, e Jack Dorsey di Twitter era in seconda elementare — ha inta- sato le discussioni in italiano sui social media. Perché l’amore di cui San Valentino celebra la festa viaggia sui social media con velocità im- pressionante: la cantante Adele che nel 2015 ha twittato una cosa sola, «E’ una cosa fantastica, cliccate», e un solo link al video di un ignaro esordiente, Tobias Jesso jr, passato in pochi se- condi da Carneade in attesa dell’uscita del primo cd (in marzo) a icona virale di Twitter con la sua molto lennoniana e dolcissima «How Could You Babe». Tobias miracolato dall’attenzione di una popstar globale ha fatto centro con il tema che è ovunque, nella musica e sulle passerelle della re- cente haute couture parigina (e l’alta moda mila- nese, con Dolce & Gabbana alla Scala), con que- gli abiti così romantici con i quali tanti stilisti hanno raccontato le 50mila sfumature dell’amo- re, dal desiderio al romanticismo alla passione dark. E l’amore al cinema, alla vigilia degli Oscar: c’è l’amore bugiardo (letteralmente) di Gone Girl - L’amore bugiardo tratto dal best-seller di Gil- lian Flynn (edito in Italia da Rizzoli). L’amore del cecchino (una storia vera) di American Sniper per moglie e figlio che lo convince a lasciare l’Iraq, l’amore tra padre e figlia di Birdman (e l’ultima inquadratura è per gli occhi della figlia del protagonista, che fissa suo padre), lo stesso tema di Interstellar: che avrà deluso come quan- tità di nomination ma ha saccheggiato il botte- ghino globale raccontando una storia di fanta- scienza, di viaggi nello spazio lunghi decenni, dell’amore immutabile di un astronauta per la fi- glia («L’amore è l’unica cosa che trascende le di- mensioni di spazio e tempo che noi umani sia- mo in grado di percepire»). L’amore sadomasochista del film Cinquanta sfumature di grigio che ha fatto tornare la trilo- gia di romanzi di EL James in cima alle classifi- che di vendita, e se si parla di libri al momento è solo sulla vetta delle classifiche l’amore tossico di The Girl on the Train, in cui Paula Hawkins ri- percorre le orme (e il successo) dell’autrice di Gone Girl. Che l’amore sia — possa essere — bu- giardo ce lo dice l’esperienza, spesso dolorosa, e ce lo conferma la storia della filosofia. Perché Clancy Martin, professore universitario di Filo- sofia che traduce Kierkegaard e Nietzsche per la Oxford University Press, romanziere di talento (Come si vende, Adelphi), ha appena pubblicato in Stati Uniti e Gran Bretagna un saggio che rac- conta la storia delle bugie d’amore. «Love and Lies: An Essay on Truthfulness, Deceit, and the Growth and Care of Erotic Love» («Amore e bu- gie: un saggio su sincerità, menzogna, e come coltivare e far crescere l’amore erotico») raccon- ta le bugie d’amore da Cervantes in giù, attraver- so Kierkegaard e William James e Proust, fino a Robert Smith dei Cure: Clancy prende a esempio la sua «Friday I’m In Love» per dimostrare il «pa- radosso» di Proust sulle menzogne che raccon- tiamo a noi stessi per far continuare l’amore. Una canzonetta per insegnarci quello che un altro importante filosofo del Novecento, John Lennon, aveva scritto nel 1967: «L’amore è tutto ciò di cui hai bisogno». © RIPRODUZIONE RISERVATA di Matteo Persivale La morale Dal «paradosso» di Proust alle canzoni dei Cure. Ma la lezione la spiegò meglio di tutti John Lennon: «È tutto quello di cui hai bisogno» Neifilm,nellecanzonimaanchescritto suabitidapasserella: lagranderivincitadelsentimentopiùdesideratoditutti Perchésuccedeproprioadesso?Eccoalcunespiegazioni Protagonista In crescita il successo dell’argomento al botteghino ma anche nelle classifiche internazionali dei libri più venduti ILLUSTRAZIONEDANIELEURGO/DONE La nostra serie al via Il libro  Il filosofo e romanziere canadese Clancy Martin ha appena pubblicato «Love and Lies: An Essay on Truthfulness, Deceit, and the Growth and Care of Erotic Love» («Amore e bugie: un saggio su sincerità, menzogna, e come far crescere l’amore erotico»): spiega come le bugie fondamentali sono quelle che raccontiamo a noi stessi per far sopravvivere questo sentimento di Daniela Monti

×