Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Malattie a diffusione diretta

18,823 views

Published on

  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Malattie a diffusione diretta

  1. 1. MALATTIE ADIFFUSIONE DIRETTA Natasha D’Addato IV B ECONOMO-DIETISTA “IISS NOTARANGELO-ROSATI”
  2. 2. Le principali affezioni a diffusione diretta o per contatto sono le MALATTIE VENEREE
  3. 3. Cosa sono le malattie veneree?• Le malattie veneree sono quelle patologie che possono trasmettersi durante attività sessuali di varia natura.• Sono note anche come MST, acronimo di Malattie Sessualmente Trasmesse.
  4. 4. BATTERI VIRUS Da cosa sono causate?PROTOZOI MICETI
  5. 5. Malattie causate da BATTERI SIFILIDE LINFOGRANULOMA VENEREO BLENORRAGI ULCERA MOLLE A URETRITE da Chlamydia
  6. 6. SIFILIDE• E’ una malattia infettiva a trasmissione sessuale, provocata dal batterio “Treponema pallidum”.
  7. 7. SintomatologiaTipicamente la sifilide evolve in 3 stadi ed ognuno di essi è caratterizzato da sintomi diversi. I STADIO II STADIO III STADIOsifiloma iniziale sui • esantema, •perdita di memoria, genitali •febbre, •problemi mentali, •mal di testa, •difficoltà di •inappetenza, deambulazione, di •perdita di peso, equilibrio, •dolore ai muscoli, •scarso controllo della •Spossatezza, vescica, •linfoadenopatie, •problemi di vista, •Alopecia. •impotenza, •perdita di sensibilità,
  8. 8. Modalità di trasmissione SESSUALE Rapporti sessuali (sifilide acquisita) PARENTALE Contagio per via transplacentare (sifilide congenita) Contagio per PARENTERALE via accidentale (sifilide acquisita)
  9. 9. Ubiquità• La sifilide, che ha una incidenza annua di 12 milioni di nuovi malati nel mondo (con punte di frequenza in Africa, Asia ed America Latina), è la malattia sessualmente trasmessa con il più alto tasso di mortalità dopo l’Aids.• Negli Stati Uniti è in aumento secondo il CDC di Atlanta circa i due terzi delle nuove infezioni coinvolgono maschi omosessuali.• Nell’Europa occidentale la prevalenza della malattia è in declino dalla seconda guerra mondiale, e oggi il tasso di incidenza è inferiore a 5 per 100.000.
  10. 10. Accertamento diagnostico Prove Sierologiche Wassermann Nelson-MayerRicerca particolari Prova dianticorpi chiamati immobilizzazione REAGINE del Treponema Pallidum
  11. 11. ProfilassiNon esiste un vaccino per la sifilide.E’ quindi opportuno:• utilizzare il profilattico durante i rapporti sessuali;• Evitare contatti di natura sessuale con persone a rischio;• Effettuare regolarmente delle analisi del sangue dopo rapporto sessuale non protetto con persona "sospetta”;• Informare il partner della propria malattia, in questo modo anchesso potrà ricevere le cure necessarie;• Sottoporsi a screening durante il primo trimestre di gravidanza.
  12. 12. Come si cura?La cura consiste nella somministrazione di antibiotici.PENICILLINA TETRACICLINE
  13. 13. BLENORRAGIA• La Blenorragia o Gonorrea o uretrite gonococcica o scolo è una malattia infettiva della mucosa dell’apparato uro-genitale provocata dalla “Neisseria gonorrhoeae”, un microrganismo Gram-negativo, che si presenta sottoforma di diplococco.
  14. 14. Sintomatologia UOMO DONNA • Prurito;• Prurito; • Bruciore ad urinare;• Bruciore; • Perdite vaginali giallo-•Difficoltà ad urinare; verdastre (scolo);•Perdite abbondanti • Infiammazione dei(scolo) dal glande, che si genitali esterni;può irritare e gonfiare. • Dolore al basso ventre; • Rapporti sessuali dolorosi.
  15. 15. Modalità di trasmissione Rapporti sessuali non SESSUALE protetti con partner infetti: • vaginali • anali • orali PARENTALE Contagio materno - fetale durante il parto.
  16. 16. Ubiquità• A livello globale si stima che lincidenza della malattia sia di circa 62 milioni di infezioni allanno.• Negli Stati Uniti i nuovi casi di contagio sono circa 700 mila allanno, di cui solo la metà vengono segnalati al Centro per il controllo delle malattie (CDC).• Il più alto tasso di diffusione della gonorrea si registra nella fascia di età 16-19 anni nelle donne e in quella 20-24 anni negli uomini.
  17. 17. Accertamento diagnosticoesami microscopici la ricerca del DNAo colturali delle batterico nellesecrezioni urine
  18. 18. ProfilassiLa prevenzione della blenorragia, essendo unamalattia venerea, è identica a quella dellasifilide.
  19. 19. Come si cura? Somministrazione di antibioticiAZITROMICINA PENICILLINA
  20. 20. URETRITE DA CHLAMYDIA• E’ un’infezione causata dal batterio “Chlamydia trachomatis”, un batterio endocellulare.
  21. 21. DONNA •Dolore durante la minzione; •Perdite sanguinolente al di fuoriSINTOMATOLOGIA del ciclo;: •Dolore durante o dopo i rapporti sessuali; •Perdite vaginali anormale. UOMO •Dolore durante la minzione; •Fastidi testicolari; •Perdite uretrali. SESSUALEMODALITA’ DITRASMISSIONE: PARENTALE
  22. 22. ACCERTAMENTO DIAGNOSTICO:Tampone cervicale, Tecniche diuretrale, vaginale. amplificazione genica (come la PCR, la LCR e la TMA), che rivelano direttamente il genoma della chlamydia. Uso del preservativoPROFILASSI: Screening annuali
  23. 23. COME SI CURA? Terapia antibioticaCOMPLICANZE: Malattia infiammatoria pelvica (PID) STERILITA’
  24. 24. Malattie causate da VIRUSInfezioni da EPATITI di HSV tipo B, C, D Infezioni da AIDS HPV
  25. 25. HPV : Human Papilloma Virus• Il papilloma virus umano (HPV) è la più diffusa tra le malattie sessualmente trasmissibili.
  26. 26. Struttura ICOSAEDRICAdel capside.
  27. 27. Sintomatologia UOMO UOMO DONNA DONNA Condiloma A livello dei genitali (Escrescenza carnosa)La maggior parte dei pazienti affetti dal papilloma virus non presenta né sintomi né problemi di salute ad esso collegati: nel 90% dei casi il sistema immunitario distrugge l’HPV naturalmente nel giro di due anni.
  28. 28. Modalità di trasmissione SESSUALE
  29. 29. Ubiquità• E’ diffuso nel 75% della popolazione femminile sessualmente attiva.• Ogni anno il virus colpisce 450 mila donne nel mondo, più di 3 mila solo in Italia.
  30. 30. Accertamento diagnostico PAP TEST COLPOSCOPIA
  31. 31. ProfilassiUso del Vaccino anti HPV:preservativo • vaccini monovalenti (contro HPV 16) • vaccini bivalenti (contro HPV 16 e 18: es. Cervarix) • vaccini quadrivalenti (contro HPV 6, 11, 16 e 18.es. Gardasil e Silgard).
  32. 32. Distruzione del condiloma mediante laser o diatermocoagulazione Come si cura? Farmaci immunostimolanti e antivirali
  33. 33. Linfezione genitale erpetica • Linfezione genitale erpetica è una malattia virale causata dall’ Herpes Simplex Virus. Sono stati identificati 2 sierotipi: HSV1 HSV2 (Herpes labialis) (Herpes genitalis).
  34. 34. Il virus responsabile dellherpes e definito"neurotropo”.Risiede infatti a livello dei gangli nervosi, dove rimane "inattivo" e nascosto, sfuggendo alle difese naturali dellorganismo.In corrispondenza di determinati eventi, il virus si "riattiva" e, a partire dal ganglio in cui si trova, discende lungo la fibra nervosa, raggiunge larea di pelle che tale fibra nervosa rende sensibile e proprio in questo punto da origine alla comparsa delle vescicole.
  35. 35. Sintomatologia HSV 1 HSV 2GENGIVOSTOMATIT Vescicole ed ulcere a livello dei genitali esterni I • irritabilità, •anoressia, • febbre, •febbre, •malessere e adenopatia •infiammazione gengivale e inguinale dolorosa ulcere dolorose della bocca
  36. 36. Modalità di trasmissione SESSUAL Rapporti peno-vaginali E Sesso orale Rapporti analiContatto cute-cute con l’area infetta
  37. 37. Ubiquità I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità mostrano che più di 500 milioni di persone nel mondo sono infette dall’HSV.Sempre secondo questo studio, ogni anno circa 200 milioni di persone sono infette dal virus, diventandone portatori a vita.Altri dati indicano che circa il 16% della popolazionemondiale tra i 25 e i 49 anni sarebbe infetta dal virus.
  38. 38. Accertamento diagnosticoTest sierologici chesiano in grado didifferenziare gli Isolamento diretto delanticorpi diretti verso virus dalle lesioniHSV-2 da quelli diretti genitali sospetteverso HSV-1
  39. 39. Profilassi• Luso del preservativo riduce di oltre il 50% il rischio di contagi.• Anche i DAM aiutano nel prevenire l’infezione, pur non essendo stata stabilita la percentuale di efficacia.
  40. 40. Dam o Dental Dam• E’ una sorta di fazzolettino in lattice utilizzato per prevenire infezioni ORALI, VAGINALI e ANALI. Se non disponete di un DAM, potete utilizzare un preservativo tagliandolo come nelle immagini qui sotto
  41. 41. Come si cura? ACICLOVIR
  42. 42. Malattie causate da PROTOZOOI TRICHOMONAS VAGINALIS Malattie causate da MICETI CANDIDA ALBICANS
  43. 43. SE LE CONOSCI, TI DIFENDI!!!

×