Epatite giulia

9,378 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
9,378
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Epatite giulia

  1. 1. Alunna: Padalino Giulia Prof. Malgieri Dina Anno: 2012-2013 IVC EC Diet
  2. 2. Definizione generale  L’epatite è un’infiammazione del fegato causata da un’infezione o da agenti tossici. abbiamol’epatiteA l’epatiteB l’epatiteC l’epatiteD epatiti E,F,G
  3. 3. Epatite ADefinizione: infiammazione (gonfiore) del fegato ed è infettiva.Trasmissione:da alimenti o bevande contaminati dal virus.Categorie a rischio:sesso femminile (70%) età:adolescenza nei giovani adulti.Terapia: limmunizzazione passiva con immunoglobuline e la vaccinazione.(Vaccino: 3° mese ) 1° dose dopo 1 mese 3° dose dopo 6-12 mesi dalla prima .Incubazione: da 15 a 50 giorni.Distribuzione : In Italia è molto diffusa e ciclicamente causa epidemie.Sintomi: disturbi gastrointestinali, febbre, astenia, ittero di durata variabile. Al di sotto dei due anni detà le forme sono quasi sempre in apparenti.
  4. 4. Struttura HAV Il virus dellepatite A (HAV) è un virus a RNA. LHAV è costituito da un capside icosaedrico dal diametro di 27 nm costituito da quattro polipeptidi (VP1, VP2, VP3, VP4). Linsieme delle quattro proteine del capside forma un protomero, cinque protomeri formano un pentamero caratterizzato da una parte centrale costituita da cinque proteine VP1 e da unafessura che le separa dalla parte restante dei protomeri costituita da VP2, VP3 e VP4. HAV possiede un solo sierotipo. Il capside contiene un singolo filamento di RNA . LRNA virale si associa ai ribosomi  e viene tradotto in 10-15 minuti
  5. 5. Epatite A nel Mondo
  6. 6. Epatite BDefinizione:  malattia infettiva, causata dal virus HBV, appartenente alla, che colpisce il fegato e provoca uninfiammazione Diffusione: in tutto il mondoCategorie a rischio: tutte le categorie.Trasmissione: saliva, sperma, succo gastrico,sangue, latte, urine, feci il contatto con il sangue è la via di trasmissione più importante. Scambio di aggetti quali rasoi,spazzolini da denti, forbici, orecchini, strumenti utilizzati per il tatuaggio e per l’agopuntura trasmissione sessuale e la trasmissione materno-fetale è un evento possibile.Sintomi:vomito, ittero e, raramente, porta alla morte. Lepatite B cronica può causare infine cirrosi epatica e cancro al fegato, una malattia mortale con una scarsa risposta alla chemioterapia.Trattamento: Il virus viene inattivato dal trattamento con acidi e da temperature a partire da 121°, risulta invece resistente al congelamento, all’etere, alla luce ultravioletta e alle temperature inferiori a quella indicata.Epidemiologia:Nel 2004, si stima che ci siano 350-400 milioni di portatori cronici dellepatite B in tutto il mondo e che un terzo della popolazione mondiale sia portatrice di anticorpi specifici del virus 
  7. 7. Struttura HBV• Il virione è costituito da un involucro lipidico esterno e un capside icosaedrico composto da proteine. Il nucleocapside racchiude il genoma virale e una DNA polimerasi che ha anche attività di trascrittasi inversa . Linvolucro esterno contiene proteine embedded che vengono coinvolte nel legame virale e nellentrata nelle cellule sensibili. ​
  8. 8. Epatite B nel Mondo Alta: prevalenza superiore a 8%  Moderata: tra il 2 e il 7% Bassa: inferiore al 2%
  9. 9. Epatite CDefinizione: malattia infettiva, causata dallHepatitis C virus (HCV), che il fegato.Sintomi: è spesso asintomatica, ma la sua cronicizzazione può condurre alla cirrosi, che risulta generalmente evidente dopo molti anni. In alcuni casi, la cirrosi epatica potrà portare a sviluppare insufficienza epatica e cancro del fegatoTrasmissione: per contatto diretto con il sangue infetto, spesso dovuto alluso di droghe per via endovenosa, a presidi medici non sterilizzati e trasfusioni di sangue.Epidemiologia: Si stima che circa 130-170 milioni di persone al mondo siano infettate dal virus dellepatite C.Trattamento:  farmaci interferone e ribavirina, che rappresentano la terapia di riferimento. Complessivamente il 50-80% dei pazienti trattati guarisce, mentre coloro che sviluppano cirrosi o cancro possono necessitare di un trapianto di fegato.  Al 2012 nessun vaccino efficace contro lepatite C è ancora disponibile.Alla pratica della tatuazione è associato un rischio da due a tre volte maggiore di contrarre lepatite C rispetto alla popolazione generale.
  10. 10. Struttura HCV• È un virus dotato di un pericapside a composizione prevalentemente lipidica e di un capside icosaedrico contenente una doppia molecola di RNA a filamento singolo con polarità positiva. Il genoma codifica due glicoproteine del pericapside dette E1 ed E2 responsabili della grande variabilità antigenica del virus, oltre a queste codifica per altre otto proteine.  
  11. 11. Epatite C nel Mondo
  12. 12. Epatite DDefinizione:  malattia causata dal virus HDV, chiamato anche "virus delta". L’HDV è un virus difettivo che contagia l’uomo solo se è già presente l’HBV, il virus responsabile dellepatite B. Trasmissione:  parenterale.Decorso: più severo cronicizzazione dellinfiammazione con una sintomatologia più grave o può avere una epatite fulminante che porta rapidamente a morte Profilassi:  Il vaccino per lepatite B è efficace anche contro lepatite D
  13. 13. Virione epatite DIl virus è costituito da un genoma a RNA monocatenario che codifica per un solo tipo di proteina, lantigene delta. Questo antigene presente nel sangue consente la diagnosi da infezione da virus delta.
  14. 14. Epatite D nel Mondo
  15. 15. Percentuali epatiti nel Mondo
  16. 16. Percentuale epatiti in Italia
  17. 17. Accertamento diagnosticoViene utilizzato il dosaggio della transaminasi nel sangue.Una sotto classe di enzimi Le transaminasi più note sono 2:• la glutammato-ossalacetato transaminasi, GOT• la glutammato-piruvato transaminasi, GPTI valori di riferimento per la GOT e la GPT sono:• GOT 13-41 Unità internazionali per litro nelluomo e 5-31 nella donna;• GPT 9-63 Unità internazionali per litro nelluomo e 5-36 nella donna.
  18. 18. Profilassi generale…
  19. 19. TrattamentiOrgani Sostanza Quantità*Generale/Fegato Vitamina A 25.000 UI al dì Complesso B 100 mg al dì Vitamina B6 Vitamina B12 In più Niacina In più Colina Fosfatidilcolina secondo le dosi prescritte Inositolo In più Acido pantotenico Vitamina C con bioflavonoidi 3000-5000 mg nel corso della giornata Vitamina E Acidi grassi insaturi Olio di enotera o olio di salmone secondo le dosi prescritte Lecitina Secondo le dosi prescritte prima dei pasti SOD Secondo le dosi prescritte Coenzima Q10 60 mg al dì Proteine Aminoacidi in forma libera secondo le dosi prescritte Zinco Liquidi L-metionina 500 mg 2 volte al dì L-cisteina 500 mg 2 volte al dì Calcio 1500 mg al dì Magnesio 1000 mg al dì Germanio 200 mg al dì Cardo mariano 2 capsule 3 volte al dì
  20. 20. Corretta igiene • Una doccia giornaliera o un bagno• Lavarsi i denti regolarmente dopo ogni pasto• Lavarsi le mani dopo essere stati in bagno• Tagliare i capelli• Indossare abiti e biancheria puliti •  Lavare piatti, tazze e bicchieri dopo l’uso• Lavare pentole e padelle dopo aver cucinato• Pulire il piano di lavoro della cucina• Lavare regolarmente lenzuola, tovaglie e tovaglioli• Pulire regolarmente il bagno• Buttare la spazzatura
  21. 21. • Per la partenza il vaccino Epatite A eseguita almeno 15 giorni prima rispetto alla data della partenza. Il vaccino è composto da virus dell’epatite A inattivato, coltivato su cellule diploidi umane, altamente efficace e sicuro.• Epatite B eseguita almeno 15 giorni prima rispetto alla data della partenza. Il vaccino è composto dall’antigene di superficie ricombinante del virus dell’epatite B. Il virus è prodotto tramite procedure di ingegneria genetica su cellule di lievito. La vaccinazione consta di 3 dosi
  22. 22. ConclusioneRitengo che una sana alimentazione è alla base di tutto per cui credo che quando si faccia la spesa sia anche buona abitudine leggere le etichetta per informarsi della provenienza del prodotto e dei trattamenti subiti, inoltre anche buone norme igieniche sono fondamentali per la salute dell’uomo, quindi consiglierei di non trascurare questi aspetti fondamentali anche perché sono alla base non solo della prevenzione delle epatiti ma di tutte le malattie.
  23. 23. • http://www.laleva.cc/almanacco/epatite.html• http://www.infomedicaintegrata.it/index.php/omeopatia/omeopatia-risonanza/catena-causale-fegato/• http://it.mimi.hu/medicina/epatite.html• http://www.cesmet.com/it/malattia-epatite-a• http://healthcare24.weebly.com/viral-hepatitis.html• http://it.wikipedia.org/wiki/Epatite_A#Decorso_temporale• http://pathmicro.med.sc.edu/virol/hep-a6.gif• http://www.chirurgiatoracica.org/per_pazienti/malattie_comuni/epatiti.htm• http://unoscoglionelweb.forumfree.it/?t=61695202• http://www.google.it/search?q=frutti+di+mare&um=1&ie=UTF-8&hl=it&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi&ei=FVMlUe_WOcjysgb6xoGgCA&biw=1680&bih=959&sei=GFMlUZy0H4fWtAajroHABA#imgrc=-rG5ewOwU8ESuM%3A%3• http://www.google.it/search?q=anziano+che+mangia&um=1&ie=UTF-8&hl=it&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi&ei=TVMlUbGuN8brsgbrvIDIAQ&biw=1680&bih=959&sei=WFMlUcz0LIem4ATV5YGQDw#imgrc=UL4XP6B5-hcc7M%3• http://it.wikipedia.org/wiki/Epatite_C#Piercings• http://it.wikipedia.org/wiki/Hepatitis_C_virus• http://www.google.it/search?q=epatite+c+nel+mondo&um=1&ie=UTF-8&hl=it&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi&ei=8VklUevNNND44QSf6ICwAw&biw=1680&bih=959&sei=CFolUYnYJuX24QTV24GICg#imgrc=PmX8lb0mAMV-EM%• http://it.wikipedia.org/wiki/Epatite_D• http://epatite.blogspot.it/2007/07/epatite-d-delta.html• http://www.google.it/search?hl=it&q=profilassi&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.r_qf.&bvm=bv.42661473,d.Yms&biw=1680&bih=959&um=1&ie=UTF-8&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi&ei=fV8lUcWPOsSytAaizYGQBw#um=1&hl=it&tbm• http://www.google.it/search?q=doccia&um=1&ie=UTF-8&hl=it&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi&ei=AGAlUcm9GcbWsgbjwYHQDQ&biw=1680&bih=959&sei=BWAlUZqWNc_JswbJ94E4#um=1&hl=it&tbm=isch&sa=1&q=igiene&o• http://www.google.it/search?aq=f&q=vaccini+epatiti&um=1&ie=UTF- 8&hl=it&tbm=isch&source=og&sa=N&tab=wi&ei=UmAlUbqcDcrDtAaMoYCwBg&biw=1680&bih=959&sei=VWAlUcGcFo_Psga3zIBQ#imgrc=VaHklOVSVoED5M%3A%3BxK0__vncygXJiM%3Bhttp%253A%252F %252Fwww2.caravella.eu%252Fwp-content%252Fuploads%252F2011%252F11%252Fvaccini0.gif%3Bhttp%253A%252F%252Fwww.caravella.eu%252Findex.php%252F2011%252F11%252F04%252Fepatite-b-20-anni- di-vaccino%252F%3B299%3B223• https://www.progettobenesserelilly.it/potrebbe-interessarti-anche/una-corretta-igiene

×