www.dcci-italia.com   MAGGIO 2012   62                        s’artwork: Emma Gilardi
E        D        I        T       O        R        I        A         L         E                                       ...
DCCINEWS62   3                               Le bambole del mese                                             Silk-life.   ...
4    DCCINEWS62nero, guanti in raso, calze velate e un ombrello sonogli accessori. Un’acconciatura in canneté nero convele...
DCCINEWS60    5“Party Dress”, abito per la festa, dove si                    Vorrei che queste pagine di recensio-vuole Ba...
6   DCCINEWS62Ditelo voi: tutti gli eventi si somigliano,o riusciamo a trovare un po’ di unicità?Schegge di meringa:Calenz...
MeringONE: bambole rosa,bianco zucchero,     effetto   solluchero!
8   DCCINEWS62Saluti da Stezzano                 ph. Maria Cristina Lemmi, Stefy969                 Convention esordiente ...
DCCINEWS62       9Baci da Roma                                                                    ph. pastrocchio73, dolls...
10   DCCINEWS62di Cabaret. Un corpo molto simile viene proposto an-        se da più di 50 anni. Corpi rigidi e poco artic...
DCCINEWS62   11È più sottile e slanciato, le gambe sono più lunghe e,   con il corpo Model Muse: magrissimo, anche ossute,...
Laura ama le Momoko. Per loro ha costruito sauna e biblioteca, divani, sushi restaurant con nastro trasportatore, taA Roma...
apis roulant etc etc… Ha una fervida fantasia e non si ferma davanti alle difficoltà. Anzi.una Park, quella che prende una...
14    DCCINEWS62                                                                                 Notizie                  ...
Grazie                                                   Appuntamentidagli atleti di                                      ...
16    DCCINEWS62La bambolafrancese Cathieè tornata!                                                 di Eric Chatillon     ...
DCCINEWS62   17                                                          prodotto finale, sulle condizioni di lavoro degli...
18    DCCINEWS62Barbie: culturaleo Cross-DressingDrag Queen?                                                   di Janet Ak...
DCCINEWS62    19  NOTA (POLEMICA): Che l’autrice non abbia mai giocato con una Barbie si  vede. Probabilmente non era nean...
20    DCCINEWS62 Barbie                          LinkContest e conventions a ritmo serrato: come si                       ...
Walk of Fame… girovagando nel mondo delle ooaks secondo il gusto e il parere personale di SonyaUn tuffo nelcinema dei magi...
22    DCCINEWS62fibre per i capelli. Cerco quindi di usare una bambo-     esattamente uguale alla persona reale cui è ispi...
DCCINEWS62    23Ho fatto attrici moderne come Angelina Jolie e Nico-        R. Direi prima di tutto di essere preparati al...
ARTtenzioneI mille modi delle bambole nell’arte e non solo.Mark Dylan Sieber“Still lives”Fior d’ironia, se volete.Il titol...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Doll News #62 Maggio 2012

1,377 views

Published on

A Doll News featuring sneaks from the hottest new Silkstone Barbies, the latest collectors’ conventions in Italy, the freshest creations of a bunch of OOAKers, the dollcultural reflections of a bunch of authors – and much more. * Una Doll News che sbircia le nuove Silkstone più attraenti, le ultime convention di collezionisti in Italia (Calenzano 2011, Stezzano 2011, Bambole a Roma 2012), le più fresche creazioni di alcuni OOAKers, le riflessioni dollculturali di alcuni autori – e molto altro. Dolls reflect (what we are), remember. Le bambole riflettono (ciò che siamo), ricordate.

Published in: Lifestyle
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,377
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Doll News #62 Maggio 2012

  1. 1. www.dcci-italia.com MAGGIO 2012 62 s’artwork: Emma Gilardi
  2. 2. E D I T O R I A L E numero 62Io amo gli originali Schegge di meringaAprire una pagina eBay, un social network, una lista di bambole in vendita… Saluti da Stezzanoe saltano subito all’occhio sigle come: NRFB, MIB Complete and Original…Sembrano parole di un rituale per addetti, e invece evocano il desiderio di Baci da Romamolti collezionisti: mai rimossa dalla scatola, perfetta e nella sua scatola, com-pleta e originale. Sì, ho detto ORIGINALE! La bambola franceseQuesto è un concetto difficile da spiegare. ORIGINALE vuol dire mai ritrucca- Cathie è tornatata, mai ripettinata, se non per dare un aspetto fresco ad una acconciatura cheha subito gli insulti del tempo (e del gioco), mai rivestita. ORIGINALE vuol di- Barbie cross dressingre con il vestitino o il costume con il quale veniva venduta, ORIGINALE vuol di- o drag-queen?re che non è stata in alcun modo manomessa. Eppure se si frequenta unaconvention o se si guarda meglio nei network e nelle foto di molti collezioni-sti, originale diventa un concetto astratto.Molte bambole vengono vendute, o scambiate, spettinate, rivestite (con ve-stiti originali) il che non ne modifica la non originalità, vengono mostrate in po- rubrichese plastiche, e artistiche, e spesso vengono vendute “ooakizzate” (orribile Bambole del Mesesuono!). OOAK vuol dire una bambola che viene ritruccata, ripettinata, rivesti-ta, (con abiti ricreati da chi reinterpreta), adattata ad un secolo o a un perso- Notizie dal Clubnaggio che non le competono, e che in poche parole, perde la sua ORIGINA-LITÀ. Laura.vetNon discuto della frequente bravura di chi ripettina, ritrucca e riveste, che asuo modo crea un diverso originale, discuto della ORIGINALITÀ intesa come Barbie Linkquella parola che nelle liste americane è “PRISTINE” (INTATTA). Una bambo-la “trattata” anche artisticamente, che prende sembianze diverse, che cam- Walk of Fame/Magici fortiesbia colore di capelli, che interpreta Maria Antonietta, o Lady Gaga, diventa unpezzo unico, amato da molti, aborrito da altrettanti, diventa “UN ORIGINALE” ARTtenzioneche fondamentalmente ha perso la sua “ORIGINALITÀ”.Anche il semplice ritocco ad un labbro, o ad un sopracciglio (operazione fre-quente per molti) fanno perdere di ORIGINALITÀ. Anche le repro, che scim-miottano le bambole vintage, sono nel loro essere repro degli originali, manon hanno ORIGINALITÀ.Nel mio concetto, forse eccessivamente purista e utopico, un oggetto permantenere valore, quel valore intrinseco che ne fa un oggetto collezionabi- Chi fa la Doll News:le, deve essere originale. Alcuni originali sono decisamente più bruttini dei Editor-in-chief:rifacimenti, ma il loro valore sta proprio nel non essere stati manomessi. Daniela Ferrando (DF)Alcuni progetti ambiziosi di artisti del ritaglio, ricucio e ritrucco, sono stu- Art directorpendi e preziosi, ma hanno valore effimero legato al loro non essere uni- Emma Gilardiversalmente ORIGINALI. Public relations Staff MilanoInsomma è una dichiarazione d’amore:IO AMO GLI ORIGINALI. Li amo per il loro essere veramente unici, per il loro + tutti i collezionisti, preziosi autoriessere quello che vogliono e devono essere, e non per quello che qualcuno di rubriche, articoli, foto!vuole che siano. Doll Collectors’ news è una pubblicazione indipendente a cura del Doll Collectors’ Club Italia. Non è in vendita ed è distribuita gratis esclusivamente ai soci del Club. s’ Nessun articolo può essere riprodotto anche in parte senza l’autorizzazione scritta del Doll Collectors’ Club Italia.
  3. 3. DCCINEWS62 3 Le bambole del mese Silk-life. Affettuosamentepolemico, Marco Banfi. Imperdibilmente Silk-dolls. osservatore, come sempre. Silk-Silk.Tra la primavera e la fine dell’anno vedremo in usci- to da passeggio o ancor meglio da giorno; Barbie in-ta, principalmente nel mercato americano, delle nuo- dossa un elegante tailleur a pied-de-pouleve Barbie Silkstone. Come strillato già dalla fine del bianco/nero, composto da una giacca con bavero a2011, la linea quest’anno celebra l’Haute Couture scialletto e gonna aderente lunga al ginocchio; sottoeuropea e ritorna alle proprie radici con spirito ge- la giacca una camicia smanicata bianca con collettonuino di omaggio ammirato agli anni ‘50 e ‘60, al- rialzato e un grosso fiocco bianco. Borsetta in vinilel’epoca in cui le at-tuali Barbie vintagee il loro guardarobaminiaturizzato, sofi-sticato e minuzioso,erano le comunibambole da gioco.Ci saranno probabil-mente cinque Bar-bie, tre certe e dueappena annunciate,prive però di fonti uf-ficiali. Guardiamo in-sieme quelle sicure,ormai nei negozi edin uscita a breve.La prima introdottaviene chiamata“Walking Suit”, abi-
  4. 4. 4 DCCINEWS62nero, guanti in raso, calze velate e un ombrello sonogli accessori. Un’acconciatura in canneté nero conveletta conclude l’insieme mascherando il volto.La carnagione di questa bambola (sembrerebbe ditutta la linea 2012) è molto chiara, in gergo vienechiamata Japanese skin, più pallida rispetto a quel-la tradizionale. Ha un trucco marcato, con toni grigiper gli occhi e rosso acceso per le labbra. I capellibiondo platino sono raccolti in uno chignon, qualco- sa di questa bambola ci ricorda la Silkstone del 2009 chiamata Debut e che ce- lebrava i suoi 50 anni. La Walking Suit è stata realiz- ok del 1947 che nella Dior Couture del 2009. Giacca zata in 6600 esempla- con maniche a tre quarti, gilet elaborato e body tutti ri per tutto il mondo. E’ in taffetà rosa cipria per la parte superiore, gonna a uscita a metà febbra- pieghe in organza nera per la parte inferiore. Cappel- io ed in un mese ri- lo a falda larga, calze velate e stiletto, tutto nero, gli sulta ufficialmente accessori. La bambola ha il trucco marcato grigio per esaurita. Chi ha gli occhi, le labbra invece sono rosa intenso. I capel- avuto la fortuna di li color miele sono tagliati a caschetto, una linea de- acquistarla in cisamente moderna per il gusto più retrò dell’insie- America l’- me. ha pagata Questa Barbie è stata fatta per gli iscritti al Fan Club 75 dollari. americano di Barbie, la sua tiratura è di 4300 esem- Le attuali plari. Chi l’ha acquistata tramite il sito ufficiale, l’ha quotazioni presa a 85 dollari, il mercato secondario la vede già nel mercato se- dai 150 dollari in su. Come per tutte le bambole, il si- condario sono già rad- to ufficiale barbiecollector.com non accetta ordini da doppiate. paesi al di fuori degli Stati Uniti d’America. Ingiusta ingiustizia per noi italiani o residenti La “Afternoon Suit”, abito fuori gli States che per avere una di queste bambo- da pomeriggio, ci ricorda le dovremo investire denaro, ansia e pazienza. Dior citato sia nel New Lo-
  5. 5. DCCINEWS60 5“Party Dress”, abito per la festa, dove si Vorrei che queste pagine di recensio-vuole Barbie con indosso un abito color ne fossero più interattive, dove la voceavorio, dalla silhouette definita, gonna al sia quella della passione di tanti e non so-ginocchio e rivestita da un elaborato pizzo lo la mia! Grazie :-)color oro. Ci sono poi un coprispalla az-zurro e scarpe abbinate dallo stesso Marco Banficolore. I capelli castani sono raccol- www.flickr.com/photos/mood4mod/ti in uno chignon morbido ed unatiara impreziosisce l’acconciatura.Il trucco è elegante, azzurro l’ombret-to e rosa cipria per le labbra. La bam-bola uscirà a fine primavera, tramaggio e giugno. In America saràvenduta per circa 100 dollari. Non siconosce ancora la tiratura e se diventerà sold-out come la prima del gruppo.In questi 53 anni Barbie è stata citazione di moltielementi, la moda, uno stile di vita fino ad arriva-re alla cultura popolare sotto svariate forme emanie. In questo caso la vediamo citare una ci-tazione di se stessa (la Silkstone che cita la Silksto-ne a sua volta citazione delle Barbie vintage) e forseun po’ ci perdiamo. Omaggiare le Barbie degli anni‘60 è onorevole per mantenere il ricordo di come permolti di noi sia nata la passione per le fashion doll,ma sarebbe bello se il futuro vedesse le Barbie Sil-kstone più indipendenti e trasgressive, dove la solacitazione sia l’attualità.In chiusura chiedo un aiuto a tutti voi lettori, ho diffi-coltà a reperire novità da recensire perché sono deltutto assente sulle community/social di collezionisti.Chiunque avesse idee da condividere o suggeri-menti di qualsiasi natura, mi contatti via email:mood4mod@gmail.
  6. 6. 6 DCCINEWS62Ditelo voi: tutti gli eventi si somigliano,o riusciamo a trovare un po’ di unicità?Schegge di meringa:Calenzano ph.: Julie Bicocchi, Emma GilardiIl 27 novembre 2011, l’appuntamento con il contest più zuccheroso dell’anno per ironia.Replica il 25 novembre 2012!
  7. 7. MeringONE: bambole rosa,bianco zucchero, effetto solluchero!
  8. 8. 8 DCCINEWS62Saluti da Stezzano ph. Maria Cristina Lemmi, Stefy969 Convention esordiente con esuberanza, formula 2 giorni, modello conviviale e replica il 17 giugno.
  9. 9. DCCINEWS62 9Baci da Roma ph. pastrocchio73, dollsandreams, Angelic pretty“Bambole a Roma” il 15 aprile scorso.La forza del team, la sede in centro sono punti di forza - e le mostre!Un estratto del testo che ha accompagnato l’esposi- donna bella con il corpo giusto. Nel 1998 i piedi ven-zione “Strike a pose. Corpi di bambole in mostra”, gono modificati e tornano ad avere la forma tipica perdedicata all’evoluzione, non solo formale, del corpo indossare scarpe con il tacco. Dinamica ma sexy. Ladelle fashion doll. necessità di rendere sempre più realistici i movimen- ti delle bambole e di rispondere a competitor agguer-“ 1959. Barbie è una Teen Ager Fashion Model, si riti spingono la Mattel al progettare un nuovo corpopresenta con il “physique du rôle” per una manne- snodato anche per le Barbie da collezione. Le pro-quin, e del manichino ha la flessibilità: corpo dal tor- porzioni sono quelle del corpo Model Muse a cui vie-so rigido, così come gambe e braccia, che si muovo- ne data la plasticità del corpo Full Jointed. L’artico-no solo in senso sagittale, mentre la testa può ruota- lazione del busto sale fin sotto al seno ed è menore di 360 gradi. Il corpo delle prime Barbie ha gam- mobile; anche i polsi sono snodati e le mani lunghebe tornite, ginocchia strette e caviglie sottili; i piedi e affusolate, con dita separate. Il corpo Pivotal vienepiccoli e molto arcuati le permettono di indossare so- “indossato” per la prima volta da bambole ballerinelo scarpe con il tacco; i fianchi sono piuttosto stretti,la vita sottile si allarga verso un seno grande, dritto,a siluro. Le spalle sono rotonde, le braccia sottili, lemani piccole e ben modellate, con pollice e indicestaccato. È evidente che le si chiede solo l’essenzia-le: un portamento altero e saper indossare con ele-ganza abiti per ogni occasione....Jointed!Nel 1993, dopo più di 20 anni, Mattel presenta sulmercato un nuovo corpo articolato, il Full Jointed bo-dy. Il nome è significativo: ha snodi al busto, ai gomi-ti, alle gambe e alle ginocchia. La vita ruota e il bu-sto si flette in avanti, indietro e lateralmente. Le gam-be hanno una giuntura particolare che ne permettenon solo la completa rotazione, ma anche movimen-ti frontali e sagittali estremi. I piedi sono piatti e piùgrandi, tanto che viene creata un’apposita linea discarpe per questo tipo di bambola. Barbie non si ac-contenta più di interpretare dei ruoli davanti ad unobbiettivo ma vuole effettivamente vivere. Lavoro,viaggi, sport, avventure. Niente è precluso ad una
  10. 10. 10 DCCINEWS62di Cabaret. Un corpo molto simile viene proposto an- se da più di 50 anni. Corpi rigidi e poco articolati, rea-che per le bambole playline. La linea Fashionistas ha lizzati in plastica dura e liscia al tatto continuano ale stesse giunture agli arti, il taglio sotto il seno e i essere proposti come ideale per indossare abiti ca-polsi snodati anche se la mano è più piccola e il cor- sual o haute couture.po risulta meno slanciato e la bambola è più bassa ....di qualche millimetro. Nel 2000, insieme al nuovo corpo Belly Button per leI corpi rigidi playline, nella serie collectible fa la sua comparsaBarbie non dimentica ne rinnega la sua prima voca- Barbie Silkstone: un materiale serico e pesante perzione e la sua carriera da modella non conosce pau- un corpo che propone le forme vintage rivisitate. Barbie loves Salvo Filetti Un hair-stylist che sta al gioco e acconcia 23 Barbie come se fossero donne vere. Fashion + beauty + dolls = molto richiamo. ph. Pamela De Lorenzi
  11. 11. DCCINEWS62 11È più sottile e slanciato, le gambe sono più lunghe e, con il corpo Model Muse: magrissimo, anche ossute,per quanto rigide, modellate in pose differenti, così seno piccolo e alto, braccia e gambe praticamentecome i piedi (le scarpe infatti hanno una destra e una senza muscoli, atteggiati in una posa asimmetrica,sinistra); anche braccia e mani sono modellate in po- congelata nella rigidità del materiale ma estrema-se diverse e conferiscono a questa bambola una al- mente dinamica. Il successo commerciale di questolure di grande eleganza. Il modello proposto rimane modello conferma la sua perfetta corrispondenzaperò isolato in uno spazio estetico dominato dalla no- con lo stile di questo decennio. Un corpo-modello, unstalgia e non riesce sostenere lo scontro con il con- modello estetico ideale, un idea che prende corpo.temporaneo. La forma giusta viene trovata nel 2004 Rigorosamente di plastica. ”Barbie-Q Gabriele Pisaneschi, aka UNLEGOL, fa ai giocattoli quello che non vorresti fosse fatto a te. Con il LEGO e con le Barbie. www.unlegol.net
  12. 12. Laura ama le Momoko. Per loro ha costruito sauna e biblioteca, divani, sushi restaurant con nastro trasportatore, taA Roma però ha superato se stessa, quando ha presentato questa cosa da lasciare a bocca aperta: la giostra da Ludavanti e infatti si chiama… in inglese swing ride. In italiano …www.mymomokoworld.blogspot.it doll artist Laura.vet aka Laura Sartori aka my M
  13. 13. apis roulant etc etc… Ha una fervida fantasia e non si ferma davanti alle difficoltà. Anzi.una Park, quella che prende una velocità pazzesca e scintilla di lucine e quando ci sei sopra dai i calci a chi ti siede a cura di DFMomoko world
  14. 14. 14 DCCINEWS62 Notizie dal ClubEtichetta.Molto più di un rettangolino. Etichetta di stoffa, di carta, di buona educazione. Cosa voglia dire “QUESTIONE DI ETICHETTA” scopritelo con noi sabato 26 maggio h11.30 All’Italian Doll Convention a Milano. E il prossimo tema quale sarà? A Calenzano 2012? Saremo tutti un po’ più… (rivelazioni a breve!) Join us! Stay with us! Iscriversi o rinnovare l’iscrizione per un anno al Doll Collectors’ Club Italia costa (ancora e soltanto) 20 euro. Pagabili a scelta: • 20 euro direttamente al tavolo DCCI alle convention • 21 euro via paypal a club_dcci@fastwebnet.it (1 euro per commissioni paypal) • 20 euro sulla postepay # 4023 6004 6481 1795 intestata a Gai Cinzia Anna, avvisando Cinzia del pagamento avvenuto, all’email cinzia.gai@fastwebnet.it Grazie!
  15. 15. Grazie Appuntamentidagli atleti di In Europa e nel mondo 11-14 luglioGxG! 2012 National Barbie® Doll Collectors Convention 2012Convention@tx.rr.com www.barbieconvention.comGrazie, a quanti donando una bambola o comprandoal banco Dolls4children hanno contribuito a racco- 15 settembregliere una somma utile alla trasferta dei ginnasti del Barbie in Holland Show info@barbieinholland.nlgruppo GxG, che hanno partecipato ai Campionati Ita- www.barbieinholland.nlliani FISDIR 2012.La lettera, dal presidente GxG al suo omologo DCCI, 25 novembre Paris Créationci rende orgogliosi. kaemkathy@aol.com www.dollexpo.fr In Italia 17 giugno, 9 settembre Borsa Scambio Giocattoli e Modellismo Novegro, Milano borsascambio@parcoesposizioninovegro.it www.parcoesposizioninovegro.it 22-23 settembre 8^ Rimini FashionDolls Convention www.marinellafashiondolls.com 30 settembre Mostra del giocattolo d’epoca e di modernariato Canneto sull’Oglio - P.zza Gramsci Info 0376/70671 cannetocultura@libero.it 9 settembre, 11 novembre Un Milione di giocattoli Mostra mercato del giocattolo d’epoca e da collezione Cremona, frazione Cavatigozzi, palestra comunale www.aigec.it Troviamoci 25 Novembre su facebook: National Doll Convention siamo il c/o Borsa Scambio del Giocattolo “DCCI-Il Gruppo Calenzano (FI) Facebook Ufficiale!”
  16. 16. 16 DCCINEWS62La bambolafrancese Cathieè tornata! di Eric Chatillon traduzione a cura di Laura OstinelliDopo 27 anni di assenza, Cathie, fashion doll, alta uomini della mia classe in questo lavoro di gruppo.48 cm, originariamente prodotta dalla società BEL-LA tra il 1967 ed il 1982, torna nei negozi di giocat- EC: Sono sicuro che, pur trattandosi all’inizio ditoli e sul web. L’ho scoperta per caso, vedendola uno studio, questo è stato svolto in modo moltonella vetrina di una negozio nel mese di dicembre, professionale ...mentre stavo facendo i miei acquisti natalizi.Dopo qualche indagine, ho scoperto che l’azienda MM: In effetti, abbiamo lavorato come se si trattas-che sta dietro questa bambola si trova proprio a se di una vera e propria ri-immissione sul mercatoLione, a pochi metri da casa mia. Mi sono messo della bambola Cathie. In primo luogo abbiamo fat-subito in contatto per ottenere ulteriori informazio- to uno studio di mercato in forma molto approfon-ni e proporre così ai collezionisti italiani un’intervi- dita e dettagliata. La prima costatazione è stata chesta con l’artefice del progetto “La bambola Cathie” oggigiorno non si offrono più ai bambini bambole dalla fisionomia di ragazzine, aventi dimensioni daiEC: Potrebbe presentarsi e dirci come le è venu- 40 ai 50 cm. Le “Chéries COROLLA”, che si avvici-ta l’idea di riportare ai giorni nostri la bambola nano di più al concept, sono in ogni caso delle prea-Cathie della ditta BELLA? dolescenti. Quindi, per capire se una bambola come Cathie potesse ancora avere un certo fascino sulleMM: Il mio nome è Murielle MATHIEU, sono sposa- bambine, abbiamo testato sul campo, ossia su am-ta e madre di due bambine di sette e nove anni. Ho pie sezioni di alunni della scuola primaria.sempre amato la bambola Cathie. In realtà ne pos- Ho portato con me la mia vecchia Cathie ed i suoisiedo ancora una della mia infanzia: bruna, con vestitini. I risultati sono stati incoraggianti: le bam-gambe pieghevoli. Sono una Project Manager e pro- bine si divertivano a giocare con Cathie. Le suefessionalmente ho seguito un corso di formazione grandi dimensioni consentivano loro di cambiarlepresso una scuola di economia e gestione azienda- d’abito più agevolmente rispetto ad una fashion dollle. Proprio in occasione di un corso ho dovuto sce- di 29 cm. Gli abitini della mia Cathie, nonostante lagliere un “Business Case”, ossia un progetto fittizio loro foggia di un’epoca passata, hanno avuto egual-il cui tema imposto era quello di far rivivere un pro- mente un grande successo, grazie soprattutto alladotto non più esistente. Ho scelto così il giocattolo vasta scelta di colori e non sempre fossilizzati sudella mia infanzia: la bambola Cathie. Ero talmente quell’eterno, ricorrente rosa che troviamo nei vesti-motivata che sono riuscita persino a coinvolgere tre ti delle bambole moderne.
  17. 17. DCCINEWS62 17 prodotto finale, sulle condizioni di lavoro degli ope- rai negli impianti di fabbricazione, probabilmente addirittura dei bambini! Tutto questo era fuori di- scussione! Volevamo un giocattolo “etico”. Vale a dire un prodotto di qualità, che soddisfacesse tutte le normative europee vigenti, prodotto in un luogo non troppo distante onde evitare l’inquinamento dovuto ad un lungo trasporto e soprattutto fabbri- cato in condizioni di lavoro decenti. Chiaramente abbiamo cercato un sito di produzione in Francia oppure in Europa. Fortunatamente alla Fiera del Giocattolo nel gennaio 2010, ho incontrato il rap-Allo stesso tempo volevamo sapere perché questo presentante della bambola spagnola REINA PAOLA,giocattolo che piaceva ancora alla generazione il sig. CARITEAU, che mi ha invitato a visitare la fab-odierna aveva smesso di essere prodotto negli an- brica ad Alicante. La società spagnola Industria AU-ni ‘80. Questo ci ha portato a Perpignan, per incon- XILIAR JUEMA SL è un’azienda a conduzione fami-trare il signor SALA, ultimo direttore delle fabbriche liare con un giro d’affari di circa due milioni di eu-BELLA. Abbiamo così appreso che il nome BELLA era ro. C’è solo una persona per turno in produzione,stato acquistato da un’azienda di abbigliamento da ma è un adulto, con una retribuzione adeguata edpalestra e di giocattoli. È attraverso questa, che so- una copertura sociale. Mi son presentata con la miano giunte sul mercato bambolotti BELLA - Made in Cathie e loro l’hanno trovata molto bella. Al termi-China negli anni ‘90. Fortunatamente per il mio pro- ne della visita, hanno deciso di fare un preventivo egetto, nessuno aveva mai depositato il nome di Ca- anche di produrre la mia bambola.thie. Proprio come un giocattolo vero e proprio, hoquindi registrato il marchio “Bambola Cathie!” all’IN- EC: Restiamo comunque sempre nel contestoPI (Istitut National de Propriété Industrielle) dei vostri studi…?EC: A quel punto sapevate che era sempre un MM: Sì, ma come ho già detto, questo lavoro, ben-giocattolo ancora apprezzabile, possedevate il ché a livello scolastico, doveva essere portatosuo nome ... mancava solo la bambola ... avanti come un vero e proprio progetto industriale. Ho anche iniziato a cercare giovani designers cheMM: Gli stampi erano di dominio pubblico. Ci siamo volessero vestire la nuova fashion-doll. Ho fatto unainteressati logicamente alla produzione. Uno dei sorta di concorso ed ho scelto una creativa di Lio-miei colleghi ha visitato una piattaforma di offerte ne specializzata nel pronto moda, Carene HAN-su Internet. Bastava inserire i criteri del giocattolo DLER.che intendevamo commercializzare. Abbiamo rice-vuto offerte solo dalla Cina e a prezzi estremamen- ED: Handler? Come la creatrice di Barbie! È sta-te competitivi: avremmo potuto produrre una bam- to un buon auspicio ...bola al prezzo unitario di 6 euro. Per quel prezzo si-curamente non avremmo potuto ricevere rassicu- MM: Tutti gli aspetti del progetto erano ormai statirazioni sulla tossicità della plastica, sulla pericolo- sviluppati ed abbiamo potuto sostenere la nostrasità del giocattolo ed ovviamente sulla qualità del relazione, che è stata apprezzata dal docente. Continua nel prossimo numero >
  18. 18. 18 DCCINEWS62Barbie: culturaleo Cross-DressingDrag Queen? di Janet Akie Masamitsu traduzione a cura di Laura OstinelliAPPROFONDIMENTI: Questo saggio, anche dopo qualche anno, non perde la sua vis polemica.Il corpo di Barbie, Venere moderna, non va preso alla lettera. Punto. on ho mai chiesto a mia madre una Barbie, e gno nel nostro sistema di significati, che lei ci piac-N lei non me ne ha mai comprata una. Da adul- ta, mi stupisce la pletora di questioni che lacircondano. “È solo una bambola di plastica”, dico, cia o no. Dai creatori della Mattel è stata sempre pro- mossa come modello per le bambine; per contro, al- lo stesso tempo, il femminismo e la critica sociologi-eppure, mi chiedo se lei non sia qualcosa di più. An- ca hanno sostenuto che Barbie fa più male che beneche se molte altre fashion dolls sono presenti sul all’immagine che le ragazze giovani avrebbero dimercato, ho consapevolmente scelto di usare Barbie sé, inculcando nozioni superate di “normale” ruoloin questo saggio perché, nel giro di 37 anni, è dive- comportamentale di genere. In questo saggio, vor-nuta una vera e propria icona culturale. Non solo rei esaminare entrambi gli argomenti, quello sim-possiede un tasso di riconoscibilità del 100 % tra le bolico e letterale, con particolare attenzione agli ar-bambine americane di età compresa tra i 3 ed i 10 gomenti che ruotano intorno al corpo di Barbie edanni, ma è anche riuscita a farsi strada nel nostro co- al suo abbigliamento.strutto linguistico. Seguendo la teoria linguistica diFerdinand de Saussure, Barbie (il significato) corpo Se Barbie si fosse letteralmente incarnata in un cor-in plastica da 12” (il significante), è entrata come se- po umano, sarebbe stata alta 2,55 m con misure
  19. 19. DCCINEWS62 19 NOTA (POLEMICA): Che l’autrice non abbia mai giocato con una Barbie si vede. Probabilmente non era neanche brava in matematica, perché nel paragrafo dove parla di proporzioni, da numeri e percentuali a caso. Barbie è alta 11.5 pollici, pari a 29.21 cm, che in scala 1:6 corrispondono a un’altezza di 1 metro e 75 cm. Dimensioni tutt’altro che “mostruose”. EGseno / vita / fianchi di 92 - 46 - 84 cm. Essendo la mine “bambola”*, parola che deriva dal greco “eido- scrivente alta 1,81 m, necessiterei di pro- lon”, che significa idolo. Secondo il teologo Mircea tesi al silicone per aumentare il mio Eliade, le varie culture praticano rituali (rievocazioni seno del 12,5 % e di una liposuzio- di miti) per partecipare a cicli della vita che durano ne per ridurre la mia vita ed i miei ben più di loro. In tal modo, portano il sacro nel pro- fianchi, rispettivamente del 30,7 % fano, creando cosmo (NdT: in greco, ordine) dal ca- e dell’8,3 %. Inoltre, avrei bisogno os. Su una scala più ridotta, la bambola Barbie (o per di un paio di calzature con zep- alcune persone, un vero e proprio idolo), può anche pe da 38 cm. Come bisogna essere vista come un veicolo che le bambine utiliz- dunque considerare il corpo di zano come simbolo per portare cosmo al caos attra- Barbie, simbolicamente o lette- verso il gioco stesso (portare l’ordine e/o la struttura ralmente? ai loro concetti di vita, in fase di sviluppo, rievocan- do quei miti che li circondano). Così come si pensa- Si potrebbe sostenere che le misu- va che le statuette antiche delle divinità della fertili- re irreali del corpo di Barbie ricon- tà, dai tratti femminili molto enfatizzati, possedesse- ducano a quelle immagini archetipi- ro poteri magici, allo stesso modo il corpo di Barbie che della donna, simbolo di fertilità, vi- trasuda simbolicamente una femminilità esagerata, sibili nell’arte e nei manufatti sin dalla prei- apportando ai suoi possessori fantasia ed al tempostoria. Per esempio, la Venere di Willendorf databile stesso ordine/struttura .al Paleolitico (circa 20.000 - 18.000 a.C.), che è unastatuetta dalle sembianze femminili distorte che ri- Al di là del fattore simbolico, il corpo di Barbie è statocorda di più un’accozzaglia di sfere. Le statuine fitti- letteralmente demonizzato, come modello che sta die-li raffiguranti divinità femminili del Palazzo di Cnos- tro a problematiche come anoressia, bulimia e altri di-so a Creta (c. 1600 a.C.), sono anch’esse figure fem- sturbi psicologici legati ad una immagine irrazionaleminili con seni e fianchi, larghi e pieni, ancor più ac- del corpo. Nel suo saggio sulle fashion-dolls, Elainecentuati dalla contrapposizione ad un girovita sotti- Pedersen sottolinea che “è necessario approfondirelissimo. Allo stesso modo, Barbie può anche essere l’influenza delle fashion dolls sulle percezioni dei bam-vista come un manufatto della metà/fine del vente- bini.” Barbie, scrive, non incarna né le proporzionisimo secolo, come una sorta d’idolo simbolico. classiche greche (idealizzate) né quelle realistiche (maIl teorico Kevin Norton annota: “Sussiste un’annosa reali). Letteralmente, in altre parole, Barbie sarebbestorica associazione tra bambola e proporzioni del semplicemente un “freak”, ossia uno scherzo dellacorpo ideale. Questo si riflette nell’etimologia del ter- natura incarnato in una forma di plastica. * ndr: “bambola non deriva da “eidolon”
  20. 20. 20 DCCINEWS62 Barbie LinkContest e conventions a ritmo serrato: come si Liberi collegamenti dollculturali Daniela Ferrando http://dollculture.blogspot.com/ Al MIA (Milano Art Fair, inizio maggio) ho fatto la sor-fa a non diventare ripetitivi? prendente scoperta o risco-Qualche tempo fa su facebook la discussione su perta di diversi autori, foto-questo argomento è andata avanti a lungo, e anzi è grafi, che sono molto vicinistata una delle più seguite e più commentate in tut- all’idea di bambole nelle lorota la storia del gruppo ufficiale DCCI. Molte le voci e opere. Grandi ispirazioni.accesi gli interventi. Risultato: eventi un po’ più di-stanziati (c’era la sequenza Roma-Milano-Stezza- Portare le bambole dove dino-Piceno da gestire) ma nessun evento in meno. solito non sono: per esem-Anzi, forse un evento in più, in ottobre. pio, mettersi d’accordo con qualche negozio della pro-Evidentemente nessuno vuole rinunciare all’ec- pria zona per allestire unacitante idea di organizzare qualcosa, perché or- vetrina con bambole tra iganizzare eccitante lo è, nel senso che scorre prodotti. Tutte le volte che hol’adrenalina. E una convention non si nega a nessu- visto qualcosa del genere, lano - grande o piccola. E un contest non si nega a gente di assembrava o foto-nessuno. Fantastico o ritrito. Mi preoccupa solo il grafava, o sorrideva.fatto che con settemila contest più o meno origina-li e più o meno difficoltosi, inevitabilmente le parte- Fare bambole-testimonial,cipazioni si riducono sempre più. Non sono un OOA- come per es ha fatto ANTE-Ker, ma non è facile partecipare a tutti i contest ogni PRIMA, fashion brand dise-volta con una creazione indimenticabile e perfetta. gnato da una giapponese e diffuso in selezionate città,Numericamente i doll collectors sono sempre gli che ha ideato CacoCuco,stessi, o quasi. Io mi preoccuperei di trovare bambolina tipo Lisa e Lucianuovi pubblici, nuovi contesti, nuove occasioni. della Furga ma con l’espressione un po’ più grinto- sa. La particolarità sta nel fatto che CacoCuco nonPerciò consiglio anche dei momenti fuori-circuito. è in commercio, perlomeno in Italia. È un cadeauUsciamo dai soliti giri! che capita di ricevere agli eventi del marchio. È unaSecondo me è utile: limited edition. Scommetto che qualche OOAKerCercare le bambole dove di bambole solitamente sgamato vorrà proporre la stessa cosa a qualchenon ce n’è: ad una mostra d’arte, per esempio. marchio di qui.
  21. 21. Walk of Fame… girovagando nel mondo delle ooaks secondo il gusto e il parere personale di SonyaUn tuffo nelcinema dei magiciForties…Sempre alla ricerca di novità da proporvi nel mio D. Che cosa ti ha spinto a decidere di modificarespazio-news, mi sono ritrovata immersa nello splen- le tue bambole per dare loro una nuova identità?dido mondo di Nav, alias Virgin-Archer su Flickr. Co- R. Per un po’ di tempo ho lavorato come consulentesì, a differenza degli altri miei articoli-recensioni che nel campo dell’ingegneria. Poi mi sono gravementeruotano attorno a un tema e vi presentano le opere ammalato e ho dovuto lasciare il mio lavoro. Per mo-di artisti diversi, per questo numero ho deciso di far- tivi economici, quindi, ho iniziato a personalizzare levi conoscere un solo, grande OOAKer e tante mera- bambole e creare OOAK. Nel tempo mi ero già dedi-vigliose bambole create da lui. cato al restauro di giocattoli d’epoca e ho avuto an-D. Ciao Nav, puoi dirci come è nata la tua passio- che una formazione artistica, quindi il passaggio perne per le bambole? me non è stato difficile.R. Quando ero un ragazzino avevo quattro sorelle D. Le OOAK di Celebrities rappresentano un ulte-maggiori che invidiavo moltissimo perché a me non riore passo (soprattutto in termini di difficoltà,era permesso giocare con le bambole. Da adulto ho ma anche di creatività) nella carriera di un OOA-voluto ricomprare e collezionare i miei giocattoli d’in- Ker, tanto che non tutti i customizer sono in gra-fanzia, incluse due bambole, una inglese di nome do di creare Celebrities. Come si può fare unaPippa e una di nome Sindy. Le mie sorelle avevano bambola e darle le caratteristiche fisiche e laqueste due bambole e io le ho sempre desiderate personalità di un’attrice/celebrity?tanto: ora non più, perché me le hanno date e sono R. Molto può essere fatto con l’illusione, dal momen-diventate mie. to che i miei soli strumenti di lavoro sono i colori e le
  22. 22. 22 DCCINEWS62fibre per i capelli. Cerco quindi di usare una bambo- esattamente uguale alla persona reale cui è ispira-la con un viso il più possibile simile al soggetto che ta. Io posso solo fare del mio meglio, anche se ide-voglio creare. Recentemente ho iniziato anche a mo- almente vorrei avere la possibilità di poter scolpire ildellare alcune caratteristiche, come il naso e le lab- viso tutto da zero.bra, con l’ausilio di paste sintetiche come per la mia D. Molti OOAKers che si occupano di Celebrities,Barbra Streisand e la mia Sophia Loren. Questo mi preferiscono creare bambole ispirate a perso-dà un maggiore controllo sul risultato finale. Donare naggi contemporanei. Questo permette loro di in-alla bambola lo sguardo e l’espressione giusta è l’al- contrarli, dare loro la bambola e divenire più co-tro elemento fondamentale nella definizione di una nosciuti. Invece mi sembra di vedere, nelle tuesomiglianza del viso. creazioni, una passione per il cinema degli anniD. Come scegli la bambola adatta per una tua ‘40 e ‘60. È frutto di commissioni o di gusto per-creazione fra le tante presenti sul mercato e tra sonale? A questo proposito, quanto il tuo gusto ei numerosi face mold proposti dalle ditte? le tue passioni influenzano la scelta di creareR. Io tendo a usare principalmente Sydney Chase e una nuova OOAK?Tyler Wentworth perché entrambe hanno volti molto R. In merito a questo, sono un po’ testardo e il busi-versatili. Tyler è perfetta per un viso più tondo e per ness fine a sé stesso non è molto presente nel miodelle forme morbide, mentre Sydney si presta di più modo di essere. Adoro i film d’epoca e le personalitàper riprodurre i volti forti e spigolosi. delle attrici di quegli anni e sono loro che mi ispira-D. Quali sono le difficoltà che incontri più fre- no. Sento che sono più interessanti come soggetti daquentemente? cui partire e anche come bambole nel loro risultatoR. Penso che, a volte, la gente abbia aspettative ir- finale. Le “Star” moderne semplicemente non mi ispi-realistiche in merito al risultato che può essere rag- rano allo stesso modo e mi piace anche pensare chegiunto. Se sono fortunato posso ottenere da una l’aura delle attrici del passato faccia risaltare mag-bambola che si presta una buona corrispondenza dei giormente le mie bambole dal mare indistinto delletratti facciali, ma nessuna bambola può diventare ooak, piuttosto che bambole su Lady Gaga.
  23. 23. DCCINEWS62 23Ho fatto attrici moderne come Angelina Jolie e Nico- R. Direi prima di tutto di essere preparati al fatto chele Kidman ma solo su commissione, soltanto se qual- inizialmente le tue bambole potrebbero non averecuno mi incarica di farlo. Quando i lavori mi nascono quotazioni alte, almeno finché non inizierai a esseredal cuore sono sempre le grandi signore d’altri tem- conosciuto tanto che le tue OOAK possono essere ri-pi che mi ispirano di più. conducibili sono a te. Direi poi di essere paziente edD. Quale delle tue Celebrities consideri la migliore? essere preparato al fatto che è un campo molto mol-R. Senza dubbio entrambe le mie bambole di Mari- to competitivo. Ultimo, ma non meno importante la-lyn Monroe le più prolifiche sia in termini di prezzi vorare col cuore e su argomenti che ti ispirano per-raggiunti in asta sia in termini di aumento il mio pro- ché questo si percepisce nel risultato.filo. Le mie bambole Marilyn hanno sempre quel D. Ti occupi tu anche degli accessori e degli abi-qualche cosa di più e questo è anche merito del fat- ti delle tue OOAK?to che ho una bambola di base molto buona da usa- R. Sì, io progetto tutti i vestiti in base all’originale chere. Probabilmente anche perché è la mia bambola mi ha ispirato. All’inizio facevo io da solo gli outfit,più popolare e più richiesta e mi piace lavorare su di ma ora a causa del poco tempo, mi rivolgo a sarte elei. Mi piacciono anche molto le mie Rita Hayworth e designer per fare i vestiti partendo dalle mie specifi-Veronica Lake. che e dai miei disegni di progettazione.D. Quali sono le bambole che preferisci da custo- D. Quando ti separi da una tua creatura, come timizzare? senti?R. Mi piace la sfida di prendere una bambola come Mi sento spesso un po’ triste quando spedisco lon-Sydney e Tyler e trasformarla totalmente. Con Syd- tano le mie creazioni, ma è una sensazione agrodol-ney ho fatto attrici diverse come Jean Harlow, Joan ce, perché mi è sempre piaciuto fare felice qualcunoCrawford, Greta Garbo, Rita Hayworth e Marlene Die- sapendo che questi conserverà la “mia” bambolatrich. Con Tyler ho creato delle Lauren Bacall, Susan con amore e ne godrà per molti anni. Ho acquisitoHayward, Bette Davis, Hedy Lamarr e Gene Tierney. molti clienti abituali e costruito amicizie preziose cre-D. Basta guardare le tue creazioni per compren- ando bambole su commissione o vendendo le miedere che colore e pennello sempre sono suffi- OOAK.cienti per cambiare i tratti del viso della bambo- D. Vuoi dire qualcosa ai nostri lettori?la. Utilizzi paste sintetiche o altro per ottenere il R. Solo ringraziarli per aver dedicato un po’ del lororisultato che ti soddisfi? tempo per leggere di me, delle mie bambole e delR. Come ho detto in precedenza per lo più si tratta mio lavoro. Spero che abbiano trovato questa inter-solo di vernice e illusione; solo su un paio di bambo- vista interessante e utile per chiunque voglia lavora-le recenti ho iniziato a scolpire. Io uso una pasta acri- re nel campo delle bambole OOAK mettendo semprelica media e costruisco a strati. È un processo piut- un po’ di cuore e tanta passione in quello che fa.tosto lungo ma il risultato è bello perché è uniforme.D. Che consiglio daresti a chi vuole provare que- Sonya Lanfranchisto tipo di arte?
  24. 24. ARTtenzioneI mille modi delle bambole nell’arte e non solo.Mark Dylan Sieber“Still lives”Fior d’ironia, se volete.Il titolo equivale a“nature morte”: fiorianimati che ricordanoteste di bambola.http://tartuffesfolly.posterous.com

×