Tirocinio simone maver

389 views

Published on

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
389
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Tirocinio simone maver

  1. 1. CAP – Common Alerting ProtocolRelazione di tirocinioSimone MaverAllievo ingegnere – Corso di studi in ingegneria informaticaUniversità degli studi di Trieste 1
  2. 2. CAP: Cosè e a cosa serve  Formato semplice e generale per lo scambio di avvisi demergenza su ogni tipo di rete  facilita lindividuazione di modelli emergenti che potrebbero indicare un pericolo non rilevato  Permette creazione di messaggi:  da distribuire su diversi sistemi dallerta  che normalizzano linformazione proveniente da diverse fonti per permetterne luso in forma aggregata (tabulare o grafica)  direttamente da reti di sensori per segnalare eventi significativi 2
  3. 3. Funzionalità predisposte Individuazione geografica flessibile con modelli basati su:  Latitudine/longitudine  Rappresentazioni geospaziali in tre dimensioni Invio di messaggi  Multilingua e  Con destinatari multipli Validazione e scadenza temporale dei messaggi 3
  4. 4. Funzionalità predisposte(2) funzioni di cancellazione/aggiornamento dei messaggi modelli per la definizione di messaggi di allerta completi e validi compatibilità con sistemi di firma digitale supporto per immagini e audio digitali 4
  5. 5. Caratteristiche del messaggio diallerta Interoperabilità Completezza Implementazione semplice Struttura XML semplice e portabile Formato multi uso Familiarità Utilizzo interdisciplinare e internazionale 5
  6. 6. Struttura del messaggio di allerta Segmento <alert>:  Fornisce informazioni base sul messaggio corrente Segmento <info>:  Descrive un evento in termini di: Urgenza: tempo disponibile per prepararsi Gravità: intensità dellimpatto Certezza: affidabilità dellosservazione  Fornisce informazioni specifiche: Sul messaggio e Sullevento 6
  7. 7. Struttura del messaggio di allerta(2)  Segmento <resource>:  Dà la possibilità di aggiungere ulteriori informazioni a <info>, in formato digitale  Segmento <area>:  Descrive larea geografica a cui si riferisce <info>, in diversi formati: Testuale Codificato (ad es. codici postali) Indicazioni geospaziali 7
  8. 8. Struttura del messaggio di allerta(3)alert infoMessage ID (identifier) Language (language)Sender ID (sender) Event category (category)*Sent Date/Time (sent) Event Type (event)Message status (status) Response Type (responseType)*Message Type (msgType) Urgency (urgency) * Severity (severity)Source (source)Scope (scope) Certainty (certainty)Restriction (restriction) Audience (audience)Addresses (addresses) Event Code (eventCode)*Handling Code (code) * Effective Date/Time (effective)Note (note) Onset Date/time (onset)Reference IDs (references) Expiration Date/Time (expires)Incident Ids (incidents) Sender Name (senderName) Headline (headline) Event Description (description)Legenda: Instruction (instruction)Elementi in grassetto sono obbligatori; Information URL (web)Elementi in corsivo assumono valore predefinito Contact Info (contact)quando non vengono specificati precisi valori; Parameter (parameter)*Lasterisco (*) indica che lelemento può avere più * *occorrenze nello stesso messaggio. Resource area Description (resourceDesc) Area Description (areaDesc) MIME Type (mimeType) Area Polygon (polygon)* File Size (size) Area Circle (circle)* 8 URI (uri) Area Geocode (geocode)* Dereferenced URI (derefUri) Altitude (altitude) Digest (digest) Ceiling (ceiling)
  9. 9. Estrazione di informazioni  Destinate a diverse categorie dutenza:  Restrizioni e specifici indirizzi  Utenza in base alla categoria devento  Utenza in base alloperazione da attuare  A seconda del tipo di evento 9
  10. 10. Estrazione di informazioniRestrizioni e specifici indirizzi  Messaggio esclusivo  Lo si vuole indirizzare solo ad alcuni destinatari  Utilizzo lelemento <scope> di <alert>:  Ha valori fissi: Public: nessuna restrizione Restricted: destinatari con requisiti operazionali noti indicati con <restriction> Private: destinatari specificati con <addresses> 10
  11. 11. Estrazione di informazioniUtenza in base alla categoria devento  Utile raggruppare gli eventi in classi:  <category> di <info> permette la classificazioneValore DescrizioneGeo GeofisicoMet MeteorologicoSafety Emergenza generale e sicurezza pubblicaSecurity Sicurezza delle forze dellordine, militare, della Patria e sicurezza locale/privataRescue Recupero e soccorsoFire Soppressione fuoco e soccorsoHealth Salute pubblica e cure medicheEnv Inquinamento e altri fattori ambientaliTransport Trasporto privato e pubblicoInfra Servizi pubblici, telecomunicazioni e altre infrastrutture non di trasportoCBRNE minaccia/attacco chimico, biologico, radiologico, nucleare o esplosivo 11Other Altri eventi
  12. 12. Estrazione di informazioniUtenza in base alloperazione da attuare  Combinazione elementi <responseType> e <instruction>  <responseType> ha un set di valori fissi Valore Descrizione Shelter Ripararsi/nascondersi sul posto o in base alle istruzioni contenute nellelemento instruction Evacuate Evacuare come specificato in instruction Prepare Prepararsi a eseguire quanto specificato in instruction Execute Eseguire lattività pianificata in instruction Monitor Prepararsi a ricevere informazioni come specificato in instruction Assess Valutare linformazione contenuta in questo messaggio AllClear Levento non costituisce più un minaccia; eseguire le azioni contenute in instruction None Nessuna azione raccomandata  <instruction> contiene un testo esteso e leggibile 12 descrivente le istruzioni per i destinatari
  13. 13. Estrazione di informazioniA seconda del tipo di evento  Diversi tipi di eventi posso richiedere diversi tipi di informazione  Elementi utili per specificare ulteriori informazioni:  <code>, codice per contraddistinguere uneventuale gestione speciale del messaggio  <incidents>, quando ho più messaggi per uno stesso evento 13
  14. 14. Allegazione di materiale multimediale  Si vuole rendere disponibile una foto o un video dellevento  <resource> permette di fornire il riferimento al materiale e le sue caratteristiche: Elemento Descrizione resourceDesc Deve contenere un testo che descriva il tipo e il contenuto del file allegato; mimeType Deve contenere il tipo MIME della risorsa; è necessario per permettere ai destinatari di usufruire del contenuto in maniera corretta e alloccorrenza automatizzata; size Può contenere la dimensione approssimata del file in byte; uri Un URI assoluto (di solito un URL) che può essere usato per ritrovare la risorsa su Internet oppure un URI relativo per nominare il contenuto di un elemento <derefUri> se presente; derefUri Contenuto codificato in base-64 del file risorsa ; digest Il codice che rappresenta il digest digitale ricavato dalla risorsa alla sua creazione. 14
  15. 15. Georeferenziazione del messaggiodi allerta  <area> fornisce:  areaDesc: descrizione testuale dellevento  polygon: coppie di coordinate che definiscono il poligono dellarea coinvolta: Coordinate espresse in WGS84 nella forma [lat],[long], in valori decimali Minimo 4 coppie separate da spazi bianchi Prima e ultima coordinata devono coincidere  circle: definisce larea circolare coinvolta Centro in coordinate WGS84 + raggio in km 15
  16. 16. Georeferenziazione del messaggiodi allerta(2)  <area> fornisce:  geocode: codice su base geografica Pensato per compatibilità con altri sistemi di cui si conosce la codifica territoriale Preferibile utilizzarlo insieme alle informazioni georeferenziate per mantenere interoperabilità  altitude: altitudine dellarea interessata Espressa in piedi sul livello del mare Riferita al datum WGS84 Può essere usata come Valore assoluto Limite inferiore di un range (combinato con ceiling)16
  17. 17. Georeferenziazione del messaggiodi allerta(3)  <area> fornisce:  ceiling: da usare solo in combinazione con altitude Indica il limite superiore del range di altitudine che riguarda levento 17
  18. 18. Fonti OASIS Common Alerting Protocol version 1.2 http://docs.oasis-open.org/emergency/cap/v1.2/CAP-v1.2-os.html 18

×