Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Smart

48 views

Published on

Presentazione progetto SMART "School Makers Activate Robotic Training" alla comunità scolastica I.I.S. Pezzullo Cosenza

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Smart

  1. 1. Istituto Istruzione Superiore «Pezzullo» Cosenza
  2. 2. L’Istituto ha due indirizzi di studio: Tecnico settore Economico e Liceo Scientifico con Opzione Scienze Applicate Il settore Economico, nel triennio, prevede tre indirizzi: AFM SIA RIM Amministrazione Finanza Marketing Sistema Informatico Aziendale Relazioni Internazionali Marking E’ dotato di sette laboratori di informatica, di uno di robotica e di un efficiente rete wifi. Ha realizzato diversi progetti sia in campo economico che scientifico – tecnologico
  3. 3. FINALITA’ - Interagire con il territorio attraverso la condivisione di professionalità e di apparecchiature per diffondere la cultura imprenditoriale innovativa e digitale. - Combattere il fenomeno dell’abbandono scolastico e dei Neet "Not (engaged) in Education, Employment or Training" - Accorciare le distanze tra la scuola e i makers – artigiani digitali
  4. 4. obiettivi  Creare una rete costituita da scuole, aziende, enti del territorio  Realizzare un corso di formazione rivolto ai giovani NEET, agli alunni a rischio di dispersione e BES, agli alunni delle scuole secondarie di primo grado  Promuovere il pensiero computazionale e il problem solving per diffondere la cultura dell’imprenditoria artigiana innovativa e digitale.
  5. 5. DESCRIZIONE L’idea progettuale nasce dall’analisi dei dati relativi alla dispersione scolastica registrata negli ultimi anni e all’elevata percentuale di giovani NEET che sono fuori dal mercato del lavoro e che, se formati adeguatamente verso figure professionali innovative, potrebbero trovare una sistemazione. Visto che la scuola è dotata di laboratori attrezzati e di alunni con competenze digitali e di robotica adeguate, si è pensato di creare ambienti laboratoriali di formazione nei quali applicare la metodologia « learning by doing e peer to peer». La scuola, quindi, attraverso la costituzione di reti operative, organizzerà un percorso formativo rivolto ad alunni delle scuole di primo grado per creare una continuità di curriculo verticale, a ragazzi svantaggiati per implementare le loro conoscenze digitali applicate al contesto lavorativo, per far acquisire nuove competenze ed offrire altre opportunità. Il corso sarà espletato da giovani «school makers» sotto la guida dei docenti e degli esperti esterni di diversi settori.
  6. 6. ARTICOLAZIONE DURATA SEI MESI
  7. 7. RETE PROGETTUALE
  8. 8. FASE DI PIANIFICAZIONE
  9. 9. FASE LABORATORIALE  Corso Teorico Sul Pensiero Computazionale E Problem Solving  Attivita’ Pratiche Di Programmazione  Lavori Di Gruppo Con School Makers (Tutor)  Visite In Aziende Artigiane Partner  Incontri Con Esperti Talent Garden «Progettazione Startup»  Elaborazione Prodotti Finali Alunni Di Diverso Ordine E Grado Svantaggiati- BESGiovani Neet
  10. 10. FASE PUBBLICITARIA

×