Programma 11 - CITTA' DELLA CONOSCENZA E PER I GIOVANI

864 views

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
864
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Programma 11 - CITTA' DELLA CONOSCENZA E PER I GIOVANI

  1. 1. PROGRAMMA N. 11: CITTÀ DELLA CONOSCENZA E PER I GIOVANI 131
  2. 2. 132
  3. 3. 11. CITTA’ DELLA CONOSCENZA E PER I GIOVANIServizi di prevenzione e riabilitazioneIl progetto “REPLEI. Reti che promuovono luoghi di espressione e d’identità”, dedicato ai servizi educativi per adolescenti/ pre-adolescenti e allaprevenzione primaria, ha contribuito in maniera significativa al rilancio dei centri di aggregazione giovanili della 2^ e 3^ circoscrizione e ha avutoriscontri positivi presso le scuole superiori della città.Al Poliedro (centro della 2^ circoscrizione) si sono svolte tutte le iniziative previste, realizzate anche in rete con le altre realtà del quartiere: “Dammiun 5”, la Fiera delle associazioni, i Giochi di primavera. Sono state sostenute alcune idee nate dalle associazioni, come il cortile degli scambi, unapiazza virtuale in cui far circuitare oggetti che non si usano più e condividere interessi e hobby, creando occasioni di incontro nella comunità delterritorio. Il Poliedro ha registrato n. 5 776 accessi, n. 21 laboratori e circa 30 eventi sul territorio.Il centro di aggregazione della 3^ circoscrizione, Punto Incontro Giovani (PIG) è divenuto catalizzatore di proposte provenienti dal territorio. Nel2010 al PIG si sono registrati n. 6 637 contatti, sono stati organizzati n. 28 laboratori e n. 21 eventi.A fine anno, nel quartiere Aurora è stato avviato un nuovo gruppo di lavoro “Chi fa rete, fa goal”, composto da realtà associative, parrocchiali,scolastiche e istituzionali per creare occasioni di incontro nella comunità locale. Sono stati proposti eventi da organizzare in modo sinergico.L’équipe dei due centri di aggregazione ha ideato metodi e strategie nuove per laboratori creativi e per coinvolgere gli adolescenti, riuscendo adavvicinare un buon numero di giovani.“Il Poliedro” ed il “Punto Incontro Giovani” hanno inoltre ospitato due incontri informativi sui buoni lavoro (voucher) per il lavoro occasionale(accessorio), nell’ambito della campagna informativa promossa dalla Regione FVG in collaborazione con la Direzione Regionale dell’INPS erealizzata dall’Agenzia Regionale del LavoroL’adesione del Comune di Udine al Servizio Civile Solidale promosso dalla Regione FVG ha sopperito all’impossibilità di organizzare, per il 2010,le borse lavoro estive per ragazzi in carico ai servizi sociali.Durante l’estate i Centri di Aggregazione hanno ospitato 3 diciassettenni che, inseriti in un gruppo più ampio, hanno seguito un percorso diformazione “Giovani, volontariato e animazione sociale” organizzato da Comune, Caritas Diocesana e Coop. Aracon. L’iniziativa, rivolta a ragazzie ragazze della città, ha coinvolto circa 30 giovani di età 15 - 20 anni.Il percorso formativo è proseguito con altri tre incontri e, su richiesta dei partecipanti, sono stati organizzati ulteriori tre incontri nel periodoautunnale sui temi dell’ambiente, dei diritti e della solidarietà. 133
  4. 4. Gli educatori hanno realizzato in luoghi frequentati dai giovani e in alcuni istituti superiori, interventi di promozione della salute, disensibilizzazione sui comportamenti a rischio nel periodo dell’adolescenza e di informazione sull’uso di sostanze.A dicembre è stato convocato il nucleo del futuro “Tavolo cittadino del divertimento”, con gli obiettivi di: • elaborare interventi di prevenzione e specifiche progettualità di educativa territoriale, • pianificare in modo coordinato l’investimento delle risorse economiche e professionali riducendo la sovrapposizione o l’eccesso di interventi rivolti a contesti o fasce della popolazione ritenuti a rischio o concorrere ad affrontare, in una logica di sistema, problematicità emergenti.Il futuro tavolo potrà essere composto oltre che dall’amministrazione comunale e dai servizi dell’ASS n. 4 (Ser.T. e Alcologia in primis), anche dairappresentanti del privato sociale, dei servizi della sicurezza (forze dell’ordine, security dei locali, ecc.), dei gestori dei locali, dei baristi, dei discjockey, degli insegnanti e dei cittadini, nonché dei giovani.Nell’anno scolastico 2009-10 sono stati completati i 19 percorsi e realizzati tre gruppi di peer educator, dedicati a 5 istituti superiori di Udine.Nell’anno scolastico 2010-11, l’interesse dei docenti si è rivolto soprattutto a percorsi relativi alle dinamiche di classe e ai metodi della peereducation, per un totale di 6 istituti e 18 percorsi attivati o da attivarsi nell’anno scolastico in corso.Iniziative in materia di attività giovaniliSono state realizzate le iniziative del Piano Locale Giovani (finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministrie da ANCI, in cooperazione con la rete Iter). In particolare: - in collaborazione con la Provincia, sono stati attivati n. 16 tirocini di qualità, diretti a garantire ai giovani reali aspettative formative; - con l’Università degli Studi di Udine sono stati attivati n. 8 tirocini all’estero per gli studenti; - con il Centro Solidarietà Giovani sono stati coinvolti giovani grafici in situazione semi-professionale per realizzare progetti di comunicazione per l’Agenzia Giovani e un calendario sul tema del futuro, nonché per elaborare un vademecum sulla ricerca attiva del lavoro, la cui distribuzione è iniziata a fine anno; - pubblicato un nuovo bando di idee che ha comportato 12 richieste di finanziamento da gruppi e associazioni giovanili (n. 9 richieste sono state approvate); - realizzati n. 2 laboratori di coaching collettivo allo sportello Informagiovani e organizzato uno stand alla Fiera dell’orientamento “YOUng Future for you” e al Salone dello Studente. - realizzato un corso di scrittura creativa per adolescenti; - realizzato un campus nazionale denominato “Meet&Lab Giovani” dove circa 40 giovani di diverse città italiane impegnate nei PLG si sono confrontati su priorità e metodi delle politiche giovanili, per consentire una maggiore autonomia giovanile. Al campus hanno partecipato anche tecnici della rete Iter, che hanno messo in luce il positivo approccio “dalla popolazione giovanile verso le amministrazioni e la 134
  5. 5. politica” piuttosto che il contrario, come avveniva di regola. I risultati elaborati durante il campus sono stati prodotti in un messaggio video, pubblicato su web dalla “redazione” delle Officine GiovaniAl termine del PLG, è stata predisposta la rendicontazione del finanziamento ricevuto.Si riportano di seguito i dati di accesso allo Sportello InformaGiovani. Lo sportello IOL, in particolare, ha registrato un incremento del 25% rispettoal 2009. I dati confermano in generale l’andamento positivo del servizio (con qualche dato in aumento). Sportello Informagiovani - anno 2010 656 13.592 n. utenti sportello n. accessi via e-mail o via telefono n. utenti servizio 2.482 navigazione w eb n. accessi sito internet 34.834 4.930 n. utenti sportello IOLPer le Officine Giovani nel 2010 è stato avviato l’appalto per la gestione del servizio.L’uso delle due sale prova si mantiene intorno all’86% del totale dei turni massimi disponibili, cosa che rende evidente - nonostante l’apertura dialtri studi e sale musica – come il servizio soddisfi le esigenze dei ragazzi.Nel 2010 gli accessi diretti al servizio sono stati 7 497 a cui si sommano 3 329 contatti telefonici e via e-mail. Sono 249 i gruppi musicali iscritti enumerosi i ragazzi che in questi spazi praticano danza, teatro, fumetto, percussioni, fotografia. Oltre 1 000 ragazzi hanno utilizzato l’Internet point. 135
  6. 6. In aumento anche il numero di ragazzi che richiedono un supporto nello sviluppo di progetti capaci di avviare percorsi di formazione ed esperienzedi lavoro concrete.Le Officine Giovani hanno organizzato direttamente e/o supportato progetti come: “Pagella Rock”, concorso per tutti i gruppi musicali delle scuolesuperiori di Udine; “Music@360”, un percorso di conferenze, laboratori e workshop su temi dell’industria musicale e dello spettacolo; “3X3”,laboratori sul fumetto condotti da professionisti e che si concluderà con una mostra evento; la “Redazione di Officine Giovani”, per realizzarecontenuti scritti, fotografici e video da pubblicare su web; “Gatto Nero Gatto Bianco”, sull’integrazione sociale, tenutosi al Parco di S. Osvaldo aluglio 2010; “Scuole di pace”, che ha concluso il percorso di educazione alla pace coordinato dal Centro Servizi per Stranieri, CEVI, CentroBalducci e Nuovi Cittadini, di cui le Officine Giovani hanno curato la regia; “FreeCormoRock” gestito quest’anno dagli organizzatori di HomePagepresso il Parco del Cormor con la partecipazione delle Officine; l’“Oasi di Friuli Doc”, rivolta ai giovani e dedicato al protagonismo giovanile.Il progetto “Creativ-abile” ha assicurato a una decina di giovani portatori di handicap medio-lieve di partecipare ad attività ricreative, iniziativeculturali in città, con finalità di socializzazione, di integrazione e partecipazione.Nel primo semestre 2010 sono stati infine completati gli impegni di spesa sui finanziamenti regionali APQ (Accordo di programma quadro Stato-Regioni in materia di politiche giovanili ed attività sportive) per acquistare le attrezzature informatiche, audio e video ed è stata curata larendicontazione finale.Al parco Desio, curato dalla giovane cooperativa “Il Domani”, si sono svolti diversi momenti di festa dedicati soprattutto a bambini e a giovanistudenti universitari: tornei sportivi, conferenze a tema, la sfilata delle bande in occasione del 25 aprile, la proiezione dei mondiali di calcio, laseconda festa roller con percorso cittadino. Il programma di iniziative è stato concordato anche con la seconda circoscrizione, in particolare per ledue serate cinema ed il programma teatrale.Nel mese di dicembre è stato organizzato l’inaugurazione dello skatepark presso il parco Desio, che ha richiamato esperti, appassionati egiovanissimi dello skateboarding a testare la pista, ma anche per realizzare un evento di arte urbana, decorando le pareti interne dell’area.Infine sono stati assegnati i contributi per realizzare il FreeCormoRock, il Rock’n River, il Rototom Free e un progetto di promozione di artistivisivi con la Neo Associazione culturale, mentre è continuato il corso formativo triennale di illustrazione con “.Lab”.MOBILITA’ EUROPEAPer i rapporti con le città gemellate una delegazione comunale ha partecipato a Vienne (F) ad un seminario formativo europeo per diffondere neigiovani la conoscenza dei programmi europei. E’ stata contattata la città di Klagenfurt e Villach per ideare un progetto Interreg, dove Udine saràchiamata a organizzare una conferenza ed una mostra sul tema delle minoranze religiose e culturali. 136
  7. 7. In estate ci sono stati due scambi giovanili europei: a Vienne con tema la multiculturalità e ad Esslingen con tema la protezione ambientale; perqueste iniziative si registra una crescita di interesse nei giovani, in quanto occasioni di crescita culturale e civica.A settembre il Comune ha partecipato alla conferenza annuale delle città gemellate tenutasi a Velenje (SLO) sul tema “l’aumento della popolazioneanziana nelle città – problemi e risposte” e “la gestione dei rifiuti e del riciclaggio nelle città – problemi e risposte”; la partecipazione allaconferenza internazionale dei giovani è intervenuta attraverso due referenti delle associazioni Emergency e Legambiente.Gran parte delle risorse sono state impegnate per la gestione amministrativa e contabile del progetto a co-finanziamento europeo del programmaUrbact II, denominato “ROMA-NET”, teso all’inserimento della comunità Rom nei processi partecipativi cittadini.Nel mese di maggio si è conclusa la prima fase con frequenti contatti con la città capofila (Budapest) e gli enti certificatori, l’approfondimento dellapiattaforma informatica per la rendicontazione del progetto e la partecipazione a 3 incontri di lavoro internazionali.E’ stata avviata la seconda fase del progetto, di durata biennale; il primo meeting internazionale, curato a livello operativo dall’Ufficio, si è tenuto aUdine dal 22 al 26 novembre.Attività ricreative estive ragazziE’ stato appaltato il nuovo servizio di animazione dei Centri Ricreativi Estivi per il triennio 2010-2011-2012.Sono stati attivati n. 4 Centri 3-6 anni e n. 7 Centri 6-11 anni, con 4 turni di frequenza bisettimanali per due mesi. Per sostenere le famiglie duranteil periodo di chiusura scolastica, è stato anche aperto un Centro 6 – 11 anni nel mese di giugno, che ha registrato 52 iscritti su 60 posti. I Centri sonostati aperti nei giorni feriali, sabato escluso, dalle ore 8 alle ore 16 (tutti i turni hanno previsto stesse giornate di apertura per facilitarel’organizzazione delle famiglie); il servizio includeva l’erogazione del pasto e la partecipazione ad attività complementari quali gite in regione (n.45), uscite in piscina (n. 28), feste e uscite in città.Per agevolare la partecipazione delle famiglie con reddito basso sono state adottate tariffe differenziate su tre fasce ISEENei Centri “SPORT TANTOPERFARE” (6-11 anni) i bambini hanno praticato un gran numero di sport e inventato nuovi giochi sportivi, che sonostati riproposti, nelle aree verdi, a tutti gli altri Centri durante le grandi feste di fine turno. E’ stato attivato il sito www.creperte.it dedicato alleattività dei Centri e sono stati pubblicati cd di musiche e immagini dei Centri “GIOCAESTATE” 3-6 anni.Sono state appaltate, per un biennio, le prenotazioni telefoniche tramite call center che ha registrato 896 chiamate in tre giorni. Successivamente èstato aperto uno sportello su appuntamento per il perfezionamento delle domande e la conferma delle iscrizioni (602 appuntamenti in 5 giorni).Ai CRE si sono iscritti 839 minori che hanno frequentato 1 572 turni.In collaborazione con il Museo Friulano di Storia Naturale, sono stati organizzati laboratori interattivi sull’energia in postazioni hands-on per iCentri Estivi 6 – 11 anni e, assieme alla Sezione Ragazzi delle Biblioteca Civica sono state svolte letture animate per i bambini 3-6 anni. 137
  8. 8. Attraverso un contributo economico, è stato attivato (giugno/settembre), il Centro Ricreativo Sportivo “Sport&Fun” per ragazzi e ragazze 11-14anni, che ha organizzato prove e tornei di decine di discipline sportive individuali e di gruppo outdoor e indoor, privilegiando nel metodo gli aspettiludici e di socializzazione dello sport piuttosto che quelli più agonistici (561 posti occupati e una media di 51 iscritti in ogni turno).I partecipanti hanno inventato giochi sportivi e concordato modifiche alle regole per personalizzare di volta in volta le attività.Inoltre si sono svolti giochi popolari, uscite in città con contenuti culturali e ambientali, educazione stradale con biciclette e moto elettriche elaboratori di vario tipo: fotografia, manutenzione bici, falegnameria, pittura, musica e molti altri. Sono state organizzate quasi in ogni turnosettimanale gite in ambito regionale (anche di più giornate: notte in rifugio, settimana in montagna).E’ stata esaminata la documentazione allegata alle DIA per l’apertura di n. 7 Centri Vacanza privati e sono stati effettuati i sopralluoghi per laverifica degli aspetti organizzativi e programmatici.Alcuni dati di sintesi: Centri Ricreativi Estivi 2009 - 2010 1800 1745 1750 1730 CRE – Centri Ricreativi Estivi 2009 2010 1700 n. CRE 3-6 anni attivati 3 4 1650 n. CRE 6-11 anni attivati 7 7 n. posti disponibili totale presenze nei 4 turni 13 284 13 767 1600 1572 n. posti occupati N. iscritti anche a più turni 899 839 1550 1520 1500 1450 1400 2009 2010 138
  9. 9. Progetti educativi 3-14 anniSono stati progettati e realizzati n. 13 diversi Percorsi Educativi, diretti a valorizzare le risorse della Città, contribuire all’educazione e allapartecipazione attiva e responsabile di bambini e di ragazzi e sviluppare sinergie educative tra Comune e Scuole. Dei Percorsi Educativi hannofruito 190 classi con 2 310 alunni. N. di classi partecipanti suddivise per tem atiche di Percorso Educativo a.s. 2009- 2010 I SERVIZI E LA CITTA LA PARTECIPAZIONE DEMOCARATICA 18 1 17 LA SCUOLA SOSTENIBILE. TUTTA MIA LA CITTA. MISTERIUM AQUEUM 17 25 ORECCHIE DA MERCANTE LUPUS IN FIBULA 15 PRIMO CON-TATTO 18 4 UDINE PRIMA DI UDINE 11 ALLA CACCIA DEL LEONE (DI S. MARCO) 13 LORTO DI NONNA CILIEGIA 29 12 10 LA DISPENSA DI NONNA CILIEGIA PROGETTO PECILE LA BICI: UN MITO 139
  10. 10. PERCORSI EDUCATIVI 2009/2010: la qualità rilevata Media risultati valutazione insegnanti sui Percorsi Educativi dellU.O. Progetti Educativi 3-14 anni a.s. 2009/2010 Valutazione (1=scarso, 2=discreto, 3=buono) 2,863 2,958 3 2,805 2,775 2,401 2,5 I dati evidenziano, in linea generale un 2 alto livello di gradimento del servizio che, in una scala da 1 a 5, si attesta 1,5 attorno al valore 4,6 1 0,5 0 he i i i ar nn iv tic lin ett alu ra ip i ob .P to sc en to att di en im er ia nt im lg ac i vo ng fic ti en in iu Ef m Co gg ga Ra lle CoLa convenzione con il I Circolo Didattico e CIRD dell’Università di Udine ha arricchito l’offerta formativa della scuola dell’infanzia “Pecile” con n.18 interventi in classe a cui hanno partecipato n. 65 bambini e con il supporto alla scuola su numerose iniziative di comunicazione e formazione.Le proposte educative sono state oggetto di un libretto diffuso in tutte le scuole della città; ove necessario, è stato realizzato il servizio di trasportodelle classi ed è stato fornito materiale didattico ai bambini. Tale servizio è previsto anche per l’anno scolastico 2010-11, con 11 Percorsi Educativiche, al 31/12/2010, hanno raccolto n. 142 adesioni 140
  11. 11. Alcuni dati di sintesi sull’attività e le sedute del Consiglio Comunale dei Ragazzi : - 12 classi partecipanti; - 227 alunni partecipanti all’ attività del CCR; - 15 sedute del consiglio dei ragazzi; - 36 interventi in classe.I ragazzi del CCR hanno ideato e realizzato i seguenti progetti: - “Scriviamo sul blog”: n. 2 classi partecipanti hanno scritto in rete a più mani un racconto horror; - “Sicuri in rete”: le scuole Valussi e Manzoni hanno svolto un’indagine sull’uso del web e organizzato due conferenze sulla navigazione internet sicura e consapevole; - “Area Verde viale Forze Armate”: è stata elaborata una proposta per migliorare l’area e incontrato i tecnici per discuterne la fattibilità; - “Teatro a scuola”: un progetto per facilitare l’accoglienza e l’accettazione dell’altro attraverso il linguaggio del corpo; - “Giornalino Amici d’inchiostro”: realizzato con il contributo dei ragazzi e ragazze delle scuole udinesi; - “Sport&Diritti”: una seduta del Consiglio sul tema dei diritti dei ragazzi e delle ragazze che fanno sport in occasione dell’anniversario della Convenzione Internazionale dei Diritti dell’Infanzia; - la celebrazione del “decennale del Consiglio comunale dei ragazzi di Udine”: una seduta di Consiglio e una festa nella Loggia del Lionello.Il CCR ha inoltre realizzato il progetto “Radiosveglia” con 4 trasmissioni radiofoniche effettuate da 5 classi in collaborazione con l’ERT e la messain onda da Radio Spazio 103.Il CCR di Udine ha partecipato all’Assemblea Regionale dei Consigli Comunali dei Ragazzi in collegamento con la Presidenza del ConsiglioRegionale e presentato il documento redatto dall’assemblea ad una riunione dei capi gruppo del Consiglio Regionale (aprile 2010).E’ stato realizzato il progetto “I Percorsi Impossibili” in collegamento con Agenda 21 a cui hanno partecipato n. 20 classi di Udine, Campoformido,Pozzuolo del Friuli, Povoletto, Martignacco e Pasian di Prato. Sono stati effettuati n. 60 interventi in classe (circa 100 ore) dove gli alunni sono statiformati per leggere le mappe e rilevare agli aspetti significativi del territorio. Sono state effettuate ricognizioni ed individuati n. 3 inediti itinerariciclabili di collegamento tra i comuni partecipanti.450 alunni hanno partecipato a tre pedalate (per un totale di 65 Km complessivi in 3 giorni). I risultati di questa esperienza sono stati trasmessi adAgenda 21 per la valorizzazione presso i comuni e agli uffici tecnici per la redazione del PRG.Con il progetto Gruppo di Coordinamento Educativo (GCE) è stata presentata l’offerta educativa del Comune al mondo della scuola. Al progettohanno partecipato 14 uffici comunali e del mondo della scuola. E’ stato realizzato un libretto e alcune pagine web per la presentazione coordinata 141
  12. 12. delle 89 proposte educative che l’Amministrazione Comunale ha offerto alle scuole. Il progetto prosegue con l’obiettivo di razionalizzare emigliorare ulteriormente le proposte e consolidare la collaborazione con il mondo della scuola e tra gli uffici.E’ stato fornito il supporto per il concorso “L’innovazione va in città” promosso dall’Assessorato all’Innovazione ed E-government e dal ServizioSistemi Informativi e Telematici. Al concorso, dedicato alle classi IV e V delle scuole primarie statali, hanno partecipato n. 21 classi che hannoprogettato creative e “geniali” invenzioni per migliorare la vita dei cittadini. Gli elaborati degli alunni sono stati pubblicati su un sito web dedicato evotati dalla cittadinanza.Alle classi vincitrici sono state assegnate n. 5 lavagne interattive multimediali, installate nelle scuole.LudobusNel 2010 il Ludobus ha realizzato 138 interventi di animazione (di cui 78 animazione sul territorio, 20 in classe, 14 aperture di Ludoteca e 26 eventispeciali), che hanno registrato complessivamente 13 765 presenze (7 658 minori e 6 107 adulti). Ludobus - interventi di animazione sul territorio suddivisi per Comune anni 2009 - 2010 30 25 25 20 2009 15 2010 10 8 6 5 5 4 3 4 3 3 3 5 2 2 2 2 1 0 li Pa Pag cco co o de e se o va no tig o ad iu cc lo din at d ac Pr l Fr ne Ta ma M rmi na Pr sia na uo i U gn di a fo Pa di U d po ar n Po via to am bi Am zz C ri o Fu 142
  13. 13. Sono state distribuite 919 tessere “amico/a del Ludobus”1.Tra le numerose iniziative si citano: Aspettando Pi greco e Festa del Pi greco, Giornata Mondiale del Gioco, Ludoteca in occasione della NotteBianca, In Giro Giocando – Zuiant a torzeon, Giochi d’Autunno, Imparare giocando, Energia in Gioco, Anniversario della ConvenzioneInternazionale sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.Il Ludobus ha collaborato con oltre 40 enti, associazioni, scuole, pro loco, parrocchie, biblioteche, ditte private.Tra le “trasferte” del Ludobus si segnala la partecipazione a significativi eventi quali Sotto a chi gioca (Vittorio Veneto), Ludobussì (Riccione), IlPaese dei Balocchi – Palio della Cicogna (Bellocchi di Fano), Festival Internazionale dei Giochi di strada – Tocatì (Verona).SISTEMA SCOLASTICO DI QUALITA’Attualmente Udine dispone di 17 scuole statali dell’infanzia con 1 261 bambini divisi in 53 sezioni; 21 scuole primarie statali, con 3 359 bambinisuddivisi in 177 classi e 3 istituzioni per le scuole secondarie di primo grado statali che comprendono 7 plessi scolastici con 2 198 ragazzi suddivisiin 102 classi.E’ stato definito con le Istituzioni scolastiche l’Accordo Quadro (e suoi allegati) per realizzare e sviluppare un sistema integrato scuola – territorio.E’ stato approvato il testo e sottoscritta la nuova convenzione, di durata quinquennale, con la FISM – Associazione delle Scuole Autonomedell’Infanzia di Udine per il sostegno finanziario alle scuole dell’infanzia autonome aderenti all’ Associazione. Il contributo per l’anno 2010 è statoerogato.Relativamente alla scuola primaria e secondaria di primo grado, sono stati garantiti i servizi di pre e postaccoglienza (presso le scuole primarie “L.D’Orlandi” e “G. Rodari”), integrativi pre-scolastici (presso le scuole primarie “M.B. Alberti”, “G. Carducci”, di “Toppo Wassermann”/ “Pascoli”,“Divisione Alpina Julia”, “IV Novembre”, “A. Negri”, “S. Pellico” e “A. Zardini”) e post-scolastici (doposcuola) (presso le scuole primarie “M.B.Alberti”, “G. Carducci”, “di Toppo Wassermann”/ “Pascoli”, “Dante Alighieri”, “Divisione Alpina Julia”, “L. Garzoni”, “IV Novembre”, “G.Mazzini”, “I. Nievo”, “A. Negri”, “S. Pellico”, “San Domenico”, “A. Zardini”, “P. Zorutti” e presso la scuola secondaria di primo grado “ViaDivisione Julia” ex – “Ellero”).Nel 2010 è stato attivato un ulteriore servizio di doposcuola alla scuola primaria “E. Girardini”.Le domande di iscrizione per usufruire dei servizi pre e post-scolastici sono state 1 105.1 Le tessere distribuite dal 29 luglio 2003 sono in totale 11 522. Vengono distribuite esclusivamente ai minori e non hanno scadenza. 143
  14. 14. Ritiene che la frequenza al doposcuola contribuisca a migliorare limpegno scolastico e il suo rapporto con lo studio? La rilevazione della qualità del servizio è proseguita con l’istituzione del Comitato di Verifica della qualità50% 43% del servizio in ogni scuola e la convocazione di 29 incontri. Si riportano di seguito alcuni risultati che40% evidenziano l’alta soddisfazione delle famiglie sulla30% 28% qualità del servizio.20% 12% 10%10% 8%0% no sì, ma con risultati sì, ma in modo poco sì e con buoni sì, il miglioramento è alterni nel tempo rilevante risultati continuo, significativo e assai evidente Qualità della relazione educatore/genitori Qualità della relazione educatore/bambini 50% 50% 44% 43% 40% 40% 28% 28% 30% 30% 24% 22% 20% 20% 10% 10% 4% 4% 2% 1% 0% 0% pessimo poco soddisfacente sufficientemente ottimo eccellente pessimo poco soddisfacente sufficientemente ottimo eccellente buono buono 144
  15. 15. Efficacia delle attività supplettive (laboratori educativi e sportivi) 50% 42% 40% 28% 30% 21% 20% 7% 10% 1% 0% pessimo poco soddisfacente sufficientemente ottimo eccellente buonoPer i lavori di manutenzione delle palestre di alcune scuole dell’infanzia, è stato garantito l’uso delle palestre di altre scuole, attraverso il servizio ditrasporto degli alunni.Per mantenere e sviluppare l’accesso a Internet, sono stati infine erogati alle scuole, appositi contributi.In occasione dei lavori di ristrutturazione della scuola primaria “I. Nievo” è stato garantito il servizio di accoglienza prescolastica, sorveglianza etrasporto degli alunni dalla sede scolastica di Via Gorizia alla scuola primaria “P. Zorutti” di Via XXX Ottobre e ritorno.Servizi diversi nel campo dell’istruzioneNel 2010 si è svolto il XIV° Premio di Laurea “Giuseppe Del Bianco” e assegnato il premio a n. 12 vincitoriL’Amministrazione ha continuato ad agevolare l’assolvimento dell’obbligo scolastico e ad assicurare gli interventi per il diritto allo studio anchemediante i fondi regionali ex L.R. 10/1988; a tale scopo, è stato ridefinito il quadro degli interventi per l’a.s. 2010/2011 sulla base delle risorsefinanziarie disponibili e sono stati pubblicati gli avvisi per i contributi alle istituzioni scolastiche (esempio: acquisto di materiali ed attrezzaturedidattiche di uso collettivo; iniziative per favorire la frequenza alla scuola dell’infanzia). 145
  16. 16. Per garantire il consueto sostegno ad Enti, Istituzioni e Associazioni che operano in campo educativo, sono stati erogati i seguenti contributi: - ERDISU di Udine per l’assegnazione di borse di studio a studenti universitari iscritti all’Università di Udine; - allo Stato per il Conservatorio musicale “Tomadini” (almeno fino alla conclusione dell’iter del procedimento avviato per recedere anticipatamente dalla convenzione Stato/Comune); - per iniziative ad hoc ad Enti, Associazioni ed Istituzioni scolastiche per specifiche attività con finalità educative (tramite avviso pubblico); - contributo convenzionato a favore della Direzione Didattica Udine 3, per il progetto diretto a favorire l’inserimento scolastico degli alunni stranieri e, nel contesto extrascolastico, per orientare le famiglie di alunni stranieri verso scelte coerenti e consapevoli con l’offerta formativa scolastica - quote di partecipazione al Consorzio Mosaicisti del Friuli di Spilimbergo e al Consorzio Universitario del Friuli di Udine; - n. 7 contributi convenzionati per promuovere e sostenere iniziative pluriennali progettate in funzione delle esigenze scolastiche e delle politiche comunali riguardanti: o attività motoria e psicomotoria nelle scuole dell’Infanzia (Asd Faregiocare); o servizio di doposcuola per gli alunni della scuola media (Asd Prima scuola di pallavolo); o doposcuola specialistico per bambini con bisogni educativi speciali (Coop. Soc. Hattiva Lab); o percorsi di educazione alimentare (Piccola Coop. Soc. Damatrà); o protocollo per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri (I° Circolo Didattico di Udine); o portale per le scuole del primo ciclo di Udine (IV° Circolo Didattico di Udine); o appuntamenti a teatro (Ente Regionale Teatrale); o protocollo per l’inserimento degli alunni stranieri e l’orientamento delle loro famiglie (III° Circolo Didattico di Udine); o centro per l’educazione permanente e ricorrente in età adulta (Università della Terza età “P. Naliato”).SCUELISLo Sportello ha assunto il ruolo di interfaccia tra le scuole pubbliche del territorio (17 scuole dell’infanzia, 21 scuole primarie, 7 scuole secondariedi primo grado) e i Servizi dell’Amministrazione comunale, aumentando il livello di efficacia degli interventi del Comune e migliorando lacomunicazione con le scuole.Nel 2010 il nuovo sistema informatizzato per la gestione delle richieste delle scuole è stato esteso a tutti i Servizi destinatari delle istanze,consentendo di ridurre il flusso cartaceo e di tracciare i singoli processi di raccolta-smistamento-elaborazione-evasione delle richieste.Inoltre, le scuole sono state autorizzate ad accedere al sistema informatico tramite web per consentire l’inoltro delle richieste direttamente tramitepiattaforma. Le richieste istruite e smistate nel periodo sono state 1 565. 146
  17. 17. Lo Sportello ha promosso l’Accordo di Rete per l’assetto dimensionale ed organizzativo dei plessi scolastici ed il governo dei flussi di alunni iningresso. Il Documento è stato consegnato ai Dirigenti scolastici e valutato anche con l’Azienda per i Servizi Sanitari n. 4 “Medio Friuli”, percondividere, in particolare, il criterio da adottare per valutare la capienza delle aule sulla base degli indici di legge.Lo Sportello raccoglie i dati per l’iscrizione all’anno scolastico in corso (dati riferiti alla data di inizio e fine anno scolastico), l’iscrizione all’annoscolastico successivo, residenza degli iscritti e rilevamento degli studenti stranieri. Il rilevamento viene effettuato per tutte le scuole, pubbliche eprivate.Inoltre, nel 2010, SCUELIS ha effettuato le seguenti attività: • supporto ai Dirigenti scolastici per la rilevazione dei dati generali sugli edifici scolastici, richiesti dal MIUR (Circolare n. 631/2010), con scadenza 1 marzo 2010; • Attività connesse al trasferimento degli alunni della scuola primaria “I. Nievo” e della scuola dell’Infanzia “Gabelli”, individuazione delle sedi provvisorie (rispettivamente: scuola primaria “P. Zorutti” di via XXX Ottobre – anni scolastici 2010/2011 e 2011/2012; scuola primaria “A. Friz” di via XXV Aprile anno scolastico 2010/2011) • autorizzazione e abilitazione all’accesso ai dati dell’Osservatorio statistico SIDDIF FVG – Anagrafe regionale studenti; • coordinamento con l’Unità Operativa Impianti Sportivi per gestire le problematiche connesse alla concessione delle palestre scolastiche alle Società sportive e la risoluzione dei problemi tecnici; • coordinamento con Servizio Sistemi Informativi e Telematici e l’Unità Operativa Istruzione per gli impianti elettrici e informatici necessari per installare le lavagne interattive multimediali assegnate alle scuole dal MIUR (scuole primarie “A. Cardini”, “L. Garzoni”, “IV Novembre”, “Di Toppo Wassermann”, “G. Mazzini”, “I. Nievo”, “Divisione Alpina Julia”, “G. Carducci”) e dal Comune attraverso il concorso “L’Innovazione va in città” (scuole primarie “M.B. Alberti”, “Di Toppo Wassermann”, “E. Girardini”, “A. Negri”, “G. Carducci”); • coordinamento con vari uffici comunali per la ristrutturazione della palestra della scuola primaria “G. Pascoli”; • coordinamento con Servizio Acquisti e Servizio Infrastrutture 2 per programmare i traslochi connessi ai lavori previsti nelle scuole; • collaborazione con il Servizio Sistemi Informativi e Telematici per il portale SCUELIS e l’accesso alle Direzioni scolastiche diretto a dematerializzare e velocizzare l’invio di richieste ai Servizi comunali; • collaborazione con l’Unità Organizzativa Viabilità e Fognature per le modifiche al Piano neve (in particolare per l’ambito scolastico); • Documento contenente il parere e le proposte del Comune di Udine relativamente al Piano provinciale di dimensionamento scolastico adottato con Deliberazione della Giunta provinciale n. 21 del 05/02/2010 e Deliberazione della giunta regionale n. 236 dell’11/02/2010. 147
  18. 18. MIGLIORAMENTO QUALITA’ RISTORAZIONE SCOLASTICAIl servizio di ristorazione scolastica comunale è stato garantito in 4 nidi d’infanzia (di cui uno a gestione indiretta dove il servizio di ristorazione èstato curato direttamente dalla società gestrice), 17 scuole dell’infanzia, 20 scuole primarie e 6 scuole secondarie di primo grado, per un totalecomplessivo di 47 plessi scolastici serviti e una popolazione di utenti iscritti di oltre 3 600 alunni (dato aggiornato al 18/10/2010) e circa 350 adultiaventi diritto al pasto gratuito.Sono stati erogati 550 463 pasti di cui: • 35 767 nei tre nidi d’infanzia comunali a gestione diretta; • 185 671 nelle mense delle 16 scuole dell’infanzia con cucina interna; • 313 178 nelle mense di una scuola dell’infanzia, 20 scuole primarie e 6 scuole secondarie di 1° grado; • 15 847 pasti nei centri ricreativi estivi.Nei tre nidi d’infanzia comunali il servizio di ristorazione scolastica è stato gestito da personale comunale di cucina, con cottura dei pastidirettamente nelle cucine interne.Nelle 17 scuole dell’infanzia cittadine si è avuta la convivenza di 3 modalità differenti di gestione: 1) gestione diretta dell’intero ciclo produttivo, con fornitura delle derrate da parte di Associazioni di Volontariato costituite da genitori, in 3 scuole (a seguito della decisione dell’Amministrazione Comunale di non proseguire nel processo di esternalizzazione del servizio per queste scuole, a far data dall’a.s. 2009/10), impiego di personale comunale di cucina, e preparazione e cottura dei pasti nelle cucine interne; 2) gestione esternalizzata dell’intero ciclo produttivo in 13 scuole a cura di una ditta di ristorazione collettiva, con impiego di personale di cucina da questa dipendente, preparazione e cottura dei pasti nelle cucine interne; 3) fornitura di pasti veicolati da centro di cottura esterno con cottura in loco della componente secca dei primi piatti (pasta, riso, gnocchi), in una scuola dell’infanzia.Per quanto riguarda le scuole primarie e secondarie di primo grado, sono stati forniti dalla ditta appaltatrice pasti veicolati da centro di cotturaesterno. Cucina interna con Cucina interna con Pasti veicolati tipologia Pasti veicolati tipologiaTipologia 1 cuochi dipendenti ditta cuochi comunali B2 C3Scuola appaltatrice 2009 2010 2009 2010 2009 2010 2009 2010Asili nido 36 102 35 767comunaliScuole 34 754 36 548 145 640 149 123 9 436 9 583dell’infanzia 148
  19. 19. Cucina interna con Cucina interna con Pasti veicolati tipologia Pasti veicolati tipologiaTipologia cuochi dipendenti ditta cuochi comunali1 B2 C3Scuola appaltatrice 2009 2010 2009 2010 2009 2010 2009 2010Scuole 186 544 215 166 71 699 57 429primarieScuolesecondarie di 28 907 27 395 2 246 3 605primo grado1 Nelle 3 scuole d’infanzia con questa tipologia di gestione del servizio l’approvvigionamento delle derrate viene effettuato da parte di Associazionidi Volontariato costituite da genitori.2 In questa tipologia di servizio la ditta appaltatrice esegue le operazioni di produzione, trasporto, porzionatura e distribuzione giornaliera di pastipreparati in “legame fresco-caldo” e veicolati per il consumo nelle mense scolastiche terminali in contenitori multiporzione e cottura in loco dellacomponente secca dei primi piatti (pasta, riso, gnocchi).3 In questa tipologia di servizio la ditta appaltatrice esegue le operazioni di produzione, confezionamento, trasporto e distribuzione giornaliera dipasti preparati in “legame fresco- caldo”, e veicolati per il consumo nelle mense scolastiche terminali in contenitori monoporzione termosigillati. n. pasti suddiviso per tipologia di servizio Totale n. pasti suddiviso per tipologia di scuola anni 2009 - 2010 anni 2009 - 2010 300.000 300.000 272.595 252.144 258.243 250.000 224.887 250.000 200.000 200.000 189.830 195.254 145.640 149.123 2009 150.000 2009 2010 150.000 2010 100.000 70.856 77.336 73.945 61.034 100.000 50.000 50.000 36.102 35.767 31.000 31.153 15.248 15.847 0 Cucina interna con Cucina interna con Pasti veicolati Pasti veicolati 0 cuochi comunali cuochi dipendenti tipologia B tipologia C Asili nido Scuole Scuole primarie Scuole CRE da ditta appaltatrice comunali dell’infanzia secondarie di primo grado 149
  20. 20. E’ stata garantita, per tutte le tipologie di servizio, una percentuale di derrate alimentari di produzione biologica (circa l’81% del totale). Nel corsodell’anno è stato attivato un nuovo servizio di ristorazione scolastica presso una scuola primaria.Si sono regolarmente svolte le attività per l’iscrizione degli utenti al servizio e la gestione dei rapporti con l’utenza (per diete speciali, recuperocrediti, rimborsi, istanze varie, informazioni, ecc..). Sono state ulteriormente semplificate le procedure per l’iscrizione al servizio di ristorazionescolastica anche attraverso il “decentramento” dell’acquisto e gestione dei buoni mensa alle circoscrizioni cittadine.Si sono svolte iniziative di educazione alimentare destinate ai bambini, alle famiglie e ai docenti e corsi di formazione per gli operatori di cucina eper i genitori componenti della Commissione Mensa.Si è dato seguito alle iniziative di educazione alimentare organizzate dalle istituzioni scolastiche in sinergia con l’Azienda per i Servizi Sanitari n. 4Medio Friuli e l’Ufficio di Progetto Città Sane, iniziative tra le quali si colloca anche quella relativa all’introduzione di una sana ed equilibratamerenda del mattino nelle scuole primarie.E’ proseguito il rapporto di collaborazione con un tecnologo alimentare che fornisce all’Amministrazione Comunale assistenza e consulenza inmateria di ristorazione scolastica. Si sono regolarmente svolte le attività di verifica e di controllo sulla qualità del servizio erogato a cura delpersonale addetto alla Ristorazione Scolastica (oltre che dello stesso tecnologo alimentare).MOVITIIl progetto integrato di partecipazione attraverso lo sport “MOVITI”, inserito nell’Accordo di Programma Quadro (APQ) in materia di politichegiovanili e attività sportive (Intesa istituzionale di programma tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, diversi Ministeri e la Regione autonomaFVG) ha inteso dare risalto ai valori della partecipazione e educativi rispetto a tutte le altre dimensioni presenti nel fenomeno sportivo, per renderel’ambiente sportivo più attento al rispetto delle regole e a valorizzare una “sana” pratica sportiva. Per questo è stato sottoscritto un Accordo di Reteda tutte le scuole primarie e secondarie statali di Udine, l’Ufficio Provinciale di Educazione Fisica, 3 enti di promozione sportiva (UISP, CONI,CSI), 9 federazioni sportive, 18 Associazioni Sportive Dilettantistiche, Università degli Studi di Udine – Scienze Motorie, Società Alpina Friulana.Al progetto hanno aderito classi dalla IV primaria alla III sec. di primo grado, delle scuole statali.Il ruolo di soggetto gestore è stata attribuito all’ASD “Prima scuola di pallavolo”, unica società a candidarsi per tale ruolo. È stata quindi stipulatauna convenzione ed erogato il contributo previsto, corrispondente al finanziamento del progetto per realizzare le attività previste.Sono state realizzate 31 proposte educative/sportive pubblicate nella “Rubrica delle Risorse” (distribuita alle scuole aderenti) che hanno vistol’adesione di 144 classi e 3 700 alunni. In ciascuna classe sono stati realizzati moduli di almeno 10 ore di animazione sportiva per un totale di 2 500ore. Il progetto si è concluso con 21 manifestazioni sportive in città e in località regionali, gemellaggi con ragazzi e ragazze dei paesi dell’AlpeAdria, e altre attività di animazione sportiva (n. 6 430 partecipanti complessivi). 150
  21. 21. Nelle manifestazioni, oltre alle attività proposte dagli animatori, sono state realizzate idee ludico-sportive provenienti direttamente dai bambini eragazzi.Il progetto Moviti ha inoltre collaborato ad altri progetti cittadini di ambito sportivo (Telethon, Sport e Solidarietà, Energia in gioco) portandosempre un contributo di presenze ed attività. Manifestazione Alunni partecipanti Anteprima Moviti 650 Moviti…. in mascare 300 Moviti in montagna…. Forni di Sopra 1 000 Gemellaggio Alpe Adria 350 Ente Fiera 450 Moviti alla lettura 100 Moviti Tarvisio con gemellaggio scuole Austria 200 Moviti…. in coce 150 Partecipazione a “Sport e Solidarietà” 550 Partecipazione a “Telethon” 350 Partecipazione a “Energia in gioco” 300 Partecipazione a “Diritti dello sport” 200 Olimpiadi di Moviti scuole primarie 600 Olimpiadi di Moviti scuole medie 500 Premiazione “Libera lo spirito sportivo” 80 Manifestazione finale da parte dell’Università Scienze Motorie 150 151
  22. 22. Manifestazione Alunni partecipanti Spettacolo finale al I° circolo “Pall’amicizia” 100 Spettacolo finale al II° circolo “A ritmo con Moviti” 100 Spettacolo finale al III° circolo “A ritmo con Moviti” 100 Spettacolo finale al IV° circolo “Circogym e Moviti” 100 Spettacolo finale scuola Manzoni “Circogym e Moviti” 100 Totale 6 430Le attività di formazione realizzate hanno coinvolto gli adulti (genitori, insegnanti, istruttori) con responsabilità educative nelle scelte sportive deiminori. Sono state organizzate due conferenze ed una proiezione cinematografica aperta anche ai ragazzi.E’ stata inoltre realizzata dall’Università di Udine – corso Scienze Motorie, una ricerca per verificare i risultati del progetto.Per valorizzare ed arricchire le attività del progetto, sono state poste in essere azioni di comunicazione con materiale promozionale e informativo,conferenze e comunicati stampa, sito web www.moviti.it , pubblicazione di n. 3 numeri del periodico giornalino “Moviti” (10 500 copie), rubricadei progetti elaborati dalle classi e delle attività svolte, calendario Moviti (per le classi partecipanti), rubrica di fine progetto, materiale sportivo(tappeto “campana”, palloni) targato “Moviti”. Altro materiale promozionale diretto a veicolare il messaggio ed il nome del progetto: 4 000magliette, 9 000 adesivi, 6 000 depliant, 6 000 pieghevoli, 120 manifesti, 15 striscioni.Il “Gruppo di Coordinamento” (presieduto dall’Assessore all’Istruzione e formato da CONI, Ufficio Educazione Fisica, 4 rappresentanti delleAssociazioni sportive, 2 rappresentanti scuola, ecc) si è periodicamente riunito per la verifica dello stato di attuazione e per orientarne le attivitàsecondo le finalità e gli obiettivi stabiliti. Il Consiglio Comunale dei Ragazzi di Udine ha fornito indirizzi e pareri sul modo di fare sport sulla basedella Carta dei Diritti dei Ragazzi e delle Ragazze che fanno Sport scritta dal Consiglio Comunale dei Ragazzi della città di Udine e adottata dallostesso Consiglio Comunale cittadino.Interventi infrastrutturali IstruzioneL’attenzione rivolta dall’Amministrazione agli edifici scolastici è sempre importante e anche nel 2010 numerose sono state le opere inserite nelBilancio.Con l’ottenimento dei mutui per finanziare importanti lavori su cinque complessi scolastici, è stata completata la fase di progettazione e sono stateavviate le gare per affidare i lavori alle imprese aggiudicatarie. Ora si procederà all’esecuzione delle opere. 152
  23. 23. Nel corso dell’anno è stata nominata la Commissione per l’incarico professionale per l’ampliamento della scuola elementare “Fruch”, affidato asettembre 2010. In autunno è stato approvato il progetto definitivo e richiesto il mutuo (concesso prima della fine dell’anno).Sono stati inoltre eseguiti molti interventi manutentivi che sono stati completati prima dell’inizio dell’attività didattica. In particolare si segnalano lasistemazione delle coperture alla elementare “Julia”, alla media “Marconi” e alla media “Valussi”, l’ampliamento dell’ingresso della elementare“Carducci” e i lavori alla palestra della scuola “Pascoli”.I lavori interessanti la Scuola “Manzoni” procedono secondo i programmi e si presume che finiranno entro maggio 2011. 153
  24. 24. Opere per istruzione prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori SCUOLA MATERNA prev 26/06/07 26/06/07 26/06/07 26/06/07 26/06/07 26/06/07 21/07/08 30/06/10 COSSETTINI:6070 000 MANUTENZIONE Lavori in economia eseguiti STRAORDINARIA PAVIMENTI (RADON) eff prev 03/11/09 13/11/09 30/09/10 31/10/10 31/01/11 15/03/11 15/03/12 NUOVA SCUOLA MATERNA6668 000 DI VIA BALDASSERIA eff 03/11/09 13/11/09 05/10/10 05/10/10 20/12/10 SCUOLA MATERNA prev 19/11/02 17/09/08 24/11/08 24/11/08 26/01/09 09/02/09 24/07/09 09/02/10 ZAMBELLI DI VIA6606 000 BERNARDINIS: AMPLIAMENTO E eff 19/11/02 17/09/08 24/11/08 24/11/08 26/01/09 09/02/09 24/07/09 09/02/10 RISTRUTTURAZIONE SCUOLA MATERNA PAPAROTTI DI VIA PELLIS: prev 26/06/07 12/12/07 12/12/07 12/12/07 12/12/07 06/07/09 31/03/10 31/08/10 SOSTITUZIONE6519 A GENERATORE DI CALORE ED INSTALLAZIONE eff 26/06/07 12/12/07 12/12/07 12/12/07 12/12/07 06/07/09 02/09/09 22/03/10 PANNELLI SOLARI RISTRUTTURAZIONE prev 13/11/07 26/08/08 10/12/08 10/12/08 10/12/08 31/07/09 02/02/10 31/08/10 IMPIANTO TERMICO6523 A SCUOLA ELEMENTARE NEGRI DI VIA ZUCCHI eff 13/11/07 26/08/08 10/12/08 10/12/08 10/12/08 31/07/09 13/11/09 28/04/10 RISTRUTTURAZIONE prev 03/11/09 13/11/09 15/09/10 30/09/10 31/01/11 15/03/11 31/05/12 31/08/126673 000 SCUOLA ELEMENTARE NIEVO eff 03/11/09 13/11/09 22/10/10 22/10/10 SCUOLA ELEMENTARE prev 31/03/10 31/08/10 31/12/10 01/01/11 31/05/11 01/08/11 30/06/12 31/12/125133 000 GIRARDINI: RISTRUTTURAZIONE eff 16/03/10 24/08/10 154
  25. 25. Opere per istruzione prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori SCUOLA ELEMENTARE prev 03/11/09 13/11/09 30/06/10 01/07/10 30/09/10 30/10/10 31/12/11 30/04/12 MAZZINI:5118 000 RISTRUTTURAZIONE E ADEGUAMENTO NORME DI SICUREZZA eff 09/11/09 10/11/09 05/08/10 05/08/10 11/11/10 RIQUALIFICAZIONE IMPIANTO TERMICO prev 04/12/07 11/04/08 11/12/08 11/12/08 11/12/08 21/07/09 09/09/09 31/08/106523 B SCUOLA ELEMENTARE G. MAZZINI DI VIA eff 04/12/07 11/04/08 11/12/08 11/12/08 11/12/08 21/07/09 09/09/09 14/04/10 BARIGLARIA SCUOLA ELEMENTARE G. prev 29/07/08 25/11/08 12/06/09 12/06/09 11/08/09 12/10/09 31/07/10 31/12/10 CARDUCCI:6065 000 MANUTENZIONE STRAORDINARIA eff 29/07/08 25/11/08 12/06/09 12/06/09 11/08/09 12/10/09 18/06/10 15/09/10 prev 09/09/09 09/09/09 30/06/10 30/09/10 SCUOLA ELEMENTARE6676 000 CARDUCCI: SISTEMAZIONE LOCALI MENSA eff 09/09/09 21/09/09 21/09/09 COPERTURA SCUOLA prev 21/07/09 03/11/09 03/11/09 17/02/10 30/04/10 30/06/10 31/10/10 31/01/116678 000 ELEMENTARE DIVISIONE ALPINA JULIA eff 21/07/09 03/11/09 03/11/09 17/02/10 26/03/10 15/06/10 10/09/10 21/10/10 prev 05/05/09 05/05/09 05/05/09 05/05/09 05/05/09 05/05/09 30/06/10 30/11/10 SCUOLA ELEMENTARE A. ZARDINI : PALESTRA6064 000 MANUTENZIONE STRAORDINARIA eff 05/05/09 05/05/09 05/05/09 05/05/09 05/05/09 05/05/09 24/09/09 15/04/10 155
  26. 26. Opere per istruzione prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori SCUOLA ELEMENTARE prev 13/07/09 13/07/09 13/07/09 13/07/09 13/07/09 13/07/09 03/01/10 31/05/106643 000 ZORUTTI:SISTEMAZIONI ESTERNE eff 13/07/09 13/07/09 13/07/09 13/07/09 13/07/09 13/07/09 03/01/10 21/04/10 SCUOLA ELEMENTARE prev 26/08/08 11/11/08 14/05/09 14/05/09 25/06/09 01/07/09 28/09/09 31/03/10 GARZONI: MANUTENZIONE5116 000 STRAORDINARIA ED INTERVENTI PER C.P.I. eff 26/08/08 11/11/08 14/05/09 14/05/09 25/06/09 01/07/09 28/09/09 21/01/10 SCUOLA ELEMENTARE prev 07/06/05 20/12/05 20/12/05 19/01/06 21/02/06 07/04/06 04/08/06 31/12/10 G.PASCOLI:5121 000 SISTEMAZIONE LOCALI MENSA eff 07/06/05 20/12/05 20/12/05 19/01/06 21/02/06 07/04/06 04/08/06 SISTEMAZIONE PALESTRA prev 31/05/10 31/07/10 31/08/10 01/09/10 31/10/10 15/11/10 31/05/11 30/09/11 Affidamento in economia delle varie opere6747 SCUOLA ELEMENTARE costituenti lopera PASCOLI eff 23/03/10 04/05/10 04/05/10 06/09/10 06/09/10 06/09/10 SCUOLA MEDIA VALUSSI: prev 27/10/09 10/11/09 31/05/10 01/07/10 31/10/10 01/01/11 31/12/11 30/06/126004 000 RISTRUTTURAZIONE II° INTERVENTO eff 27/10/09 10/11/09 06/07/10 06/07/10 29/10/10 SCUOLA MEDIA prev 09/12/08 16/12/08 11/08/09 11/08/09 26/10/09 28/02/10 31/08/10 30/11/10 BELLAVITIS:5004 000 MANUTENZIONE STRAORDINARIA 1° eff 09/12/08 16/12/08 11/08/09 11/08/09 26/10/09 14/12/09 11/02/10 10/05/10 INTERVENTO SCUOLA MEDIA E. FERMI: prev 25/08/09 24/11/09 07/12/09 19/02/10 31/05/10 01/07/10 30/09/10 31/12/10 MANUTENZIONE6003 000 STRAORDINARIA COPERTURA eff 25/08/09 24/11/09 07/12/09 19/02/10 02/04/10 14/06/10 06/12/10 EX SCUOLA MEDIA MANZONI ORA SCUOLA prev 14/07/05 11/04/06 31/05/07 15/01/08 09/06/08 31/07/11 31/12/11 MEDIA DI PIAZZA Nel corso del 2010 si è proseguito con la5074 000 GARIBALDI: realizzazione dei lavori RISTRUTTURAZIONE eff 14/07/05 11/04/06 31/05/07 15/01/08 09/06/08 COMPLESSO 156
  27. 27. Opere per istruzione prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori RISTRUTTURAZIONE prev 18/12/07 17/06/08 01/12/08 01/12/08 01/12/08 16/09/08 02/02/10 31/08/10 CENTRALI TERMICHE6528 000 SCUOLE MEDIE (SCUOLA MEDIA ELLERO) (EMAS) eff 18/12/07 17/06/08 01/12/08 01/12/08 01/12/08 16/09/08 02/09/09 28/04/10 prev 25/08/09 RISTRUTTURAZIONE6529 A CENTRALI TERMICHE SCUOLE MEDIE (EMAS) eff 25/08/09 07/05/10 07/05/10 07/05/10 07/05/10 01/07/10 16/08/10 SCUOLA MEDIA TIEPOLO - prev 30/06/10 31/10/10 31/01/11 01/02/11 31/05/11 01/07/11 31/12/11 30/04/126524 SISTEMAZIONE E ADEGUAMENTO IMPIANTI eff 28/09/10 20/10/10 prev 30/03/10 30/06/10 31/07/10 01/08/10 31/10/10 30/11/10 30/06/11 31/10/11 AMPLIAMENTO SCUOLA6669 MATERNA GABELLI eff 23/03/10 01/06/10 30/07/10 24/08/10 14/10/10 22/11/10 SCUOLA MATERNA prev 31/03/10 30/04/10 30/04/10 31/05/10 30/06/10 31/05/11 31/08/11 PAPAROTTI:6670 MANUTENZIONE COPERTURA eff 09/03/10 26/04/10 26/04/10 25/06/10 30/07/10 prev 31/08/10 15/11/10 28/02/11 31/03/11 30/06/11 31/08/11 30/06/12 31/12/12 AMPLIAMENTO SCUOLA6677 ELEMENTARE FRUCH eff 20/10/10 18/11/10 prev 31/05/10 31/07/10 31/08/10 01/09/10 31/01/11 31/6/44 31/08/11 SCUOLA MEDIA MARCONI -6679 SISTEMAZIONE COPERTURA eff 14/04/10 29/06/10 29/06/10 14/10/10 157
  28. 28. Opere per istruzione prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori prev SCUOLA MATERNA DI6671 000 Opera il cui finanziamento è slittato al 2011 LAIPACCO eff MANUTENZIONE prev 31/03/10 30/06/10 STRAORDINARIA SCUOLA6728 000 ELEMENTARE VIA DIV. JULIA eff 26/01/10 26/01/10 26/01/10 26/01/10 26/01/10 26/01/10 30/03/10 30/03/10 MANUTENZIONE prev 01/04/10 30/09/10 30/09/10 30/04/116749 000 STRAORDINARIA SCUOLE ELEMENTARI eff 29/04/10 29/04/10 29/04/10 MANUTENZIONE prev 01/04/10 30/09/10 30/09/10 30/04/116745 000 STRAORDINARIA SCUOLE MATERNE eff 30/03/10 30/03/10 30/03/10 MANUTENZIONE prev 01/04/10 30/09/10 30/09/10 30/04/116758 000 STRAORDINARIA SCUOLE MEDIE eff 04/03/10 SCUOLA MATERNA prev 11/12/09 11/12/09 11/12/09 11/12/09 11/12/09 DARTEGNA:6732 000 SOSTITUZIONE GENERATORE DI CALORE eff 11/12/09 11/12/09 11/12/09 11/12/09 11/12/09 05/07/10 23/09/10 SCUOLA MEDIA MARCONI DI VIA TORINO: prev 15/12/09 15/12/09 15/12/09 15/12/09 15/12/09 SOSTITUZIONE6733 000 GENERATORE DI CALORE ED INSERIMENTO eff 15/12/09 15/12/09 15/12/09 15/12/09 15/12/09 28/05/10 31/08/10 SCAMBIATORE CALORE MANUTENZIONE prev 30/05/10 31/08/10 31/08/10 01/10/10 31/11/10 01/02/11 31/08/11 31/12/11 FABBRICATO VIA DANTE,6614 000 VIA GORGHI (LASCITO FIOR) eff RISTRUTTURAZIONE prev 20/11/07 18/03/08 10/06/08 10/06/08 10/06/08 22/09/08 02/02/10 31/08/10 CENTRALE TERMICA6538 000 ACCADEMIA DARTE DRAMMATICA eff 20/11/07 18/03/08 10/06/08 10/06/08 10/06/08 22/09/08 27/08/09 28/04/10 158
  29. 29. Opere per istruzione prev/ Progetto Progetto Progetto Indizione Aggiudicazi ConsegnaN. Sub Descrizione Fine lavori Collaudo note eff preliminare definitivo esecutivo Gara one lavori MANUTENZIONE prev 01/06/10 31/07/10 01/09/10 30/11/10 31/12/106727 000 STRAORDINARIA LASCITO FIOR BENVENUTO ELIA eff 27/07/10 27/07/10 27/07/10 159
  30. 30. SPESA PER PROGRAMMI E PROGETTI - ANNO 2010 PREVISIONI INIZIALI PREVISIONI ATTUALI IMPEGNI MANDATIPROGRAMMA 11 17.928.193,00 18.185.594,00 16.207.231,10 9.504.138,14 TITOLO I SPESE CORRENTI 11.747.993,00 11.869.394,00 11.391.514,30 9.048.906,52INTERVENTO 1 - PERSONALE 1.726.630,00 1.757.130,00 1.696.584,50 1.640.288,83INTERVENTO 2 - ACQUISTO DI BENI DI CONSUMO E/O MATERIE PRIME 17.100,00 26.500,00 19.694,79 5.946,08INTERVENTO 3 - PRESTAZIONI SERVIZI 7.356.383,00 7.442.283,00 7.234.858,55 5.435.566,42INTERVENTO 4 - UTILIZZO DI BENI DI TERZI 199.000,00 199.000,00 194.559,05 174.940,79INTERVENTO 5 - TRASFERIMENTI 1.390.466,00 1.446.529,00 1.257.509,06 821.330,77INTERVENTO 6 - INTERESSI PASSIVI E ONERI FINANZIARI DIVERSI 957.000,00 884.000,00 883.077,45 883.077,45INTERVENTO 7 - IMPOSTE E TASSE 101.414,00 104.414,00 96.893,30 81.218,58INTERVENTO 8 - ONERI STRAORDINARI DELLA GESTIONE CORRENTE - 9.538,00 8.337,60 6.537,60INTERVENTO 9 - AMMORTAMENTI DI ESERCIZIO - - - - TITOLO II SPESE IN CONTO CAPITALE 6.180.200,00 6.316.200,00 4.815.716,80 455.231,62INTERVENTO 1 - ACQUISIZIONE DI BENI IMMOBILI 6.066.200,00 6.216.200,00 4.715.795,42 386.287,09INTERVENTO 2 - ESPROPRI E SERVITU ONEROSE - - - -INTERVENTO 3 - ACQUISTO DI BENI SPECIFICI PER REALIZZAZIONI INECONOMIA - - - -INTERVENTO 5 - ACQUISIZIONE DI BENI MOBILI, MACCHINE EATTREZZATURE TECNICO-SCIENTIFICHE 114.000,00 100.000,00 99.921,38 68.944,53INTERVENTO 7 - TRASFERIMENTI DI CAPITALE - - - - 160

×