Mai più violenza contro le donne

2,151 views

Published on

Queste pagine sono un aiuto a riconoscere e a combattere la violenza contro le donne.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,151
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
807
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mai più violenza contro le donne

  1. 1. ed Equità Sociale Assessorato alla SaluteGrafica di: Francesca Teot - Comune di Udine
  2. 2. violenza sulle donne Riconosci e combatti la violenza di genere
  3. 3. La violenza “domestica”quella che ,avviene quotidianamente tra le mura di casa è una devastante realtà per tante donnedi ogni età, etnia e ceto sociale. Donne che per tanti motivi (paura per sé e per i figli,dipendenza economica, isolamento, riprovazione sociale...)non riescono ad interrompere la spirale di violenza. Queste pagine sono un aiuto a riconoscere e a combattere la violenza di genere.
  4. 4. RICONOSCI LA VIOLENZA RICONOSCI LA VIOLENZA RICONOSCI LA VIOLENZA RICONOSCI Violenza Ti controlla fino allultimo centesimo, ti ecoNoMica Violenza Violenza nega i soldi necessari per te e i tuoi figli. Psicologica Fisica Ti esclude da informazioni e scelte sul Ti svalorizza, distrugge Ti provoca danni e bilancio e patrimonio familiare. la tua autostima e la ferite. Ti aggredisce, tua identità, ti porta anche verbalmente, a credere di non valere ad es. per gelosia sTalkiNg niente. immotivata. Nella maggior Minaccia di fare del Ti lancia addosso Ti costringe a fare parte dei casi male a te o ai tuoi figli, degli oggetti. Violenza sesso quando non si tratta dell’ex ma anche a se stesso o Maltratta i tuoi sessuale vuoi, in modi che fidanzato, convivente, di suicidarsi. animali domestici. non desideri, ti marito, ma anche un Ti impedisce di vedere umilia, ti costringe uomo con cui si è le persone che ami o di alluso di materiali avuta una relazione fare ciò che ti piace. pornografici. fugace, o una persona appena conosciuta.
  5. 5. TANTI PREGIUDIZI. IN REALTA... TANTI PREGIUDIZI. IN REALTA... TANTI PREGIUDIZI. IN REALTALa violenza domestica Alle donne "piace" La violenza domestica è un Gli uomini violenti sonoè un raptus essere piacchiate fenomeno poco diffuso persone disturbateNo, non è quasi mai un No, la violenza è una No, la violenza domestica No, non esiste unaraptus improvviso, ma un fatto spirale che porta la donna è un fenomeno diffuso e "tipologia" di uominipremeditato, una “strategia” che ha il preciso a svalutarsi e a sentirsi poco denunciato; riguarda donne di violenti: sono in genere uominiscopo di modificare i comportamenti della “responsabile” della ogni età e fascia socio-economica; non è “normali”, anche affermati e sicuri divittima per assumerne il “controllo”. violenza. Insicurezza, isolamento e riconducibile a fattori razziali o religiosi. sé. Credere che il maltrattamento siaLa violenza è quotidiana, ripetitiva, cronica e vergogna, la portano a convincersi di non legato a patologie mentali o dipendenzetende ad assumere forme sempre più gravi. poter chiedere aiuto. serve solo a mantenerlo lontano dalla nostra vita e pensare che sia un problema altrui.
  6. 6. Ti ha chiesto scusa dice che è nervoso,che si farà aiutare, che non lo farà mai più.Poi lo ha rifatto. Di nuovo.La paura di perderlo, di rimanere sola,del giudizio degli altri, di farlo arrabbiare, Molte donne ce lhanno fatta che faccia male ai tuoi figli ti bloccaSi impara a sopportare tutto, anche il dolore,ma tu meriti di recuperare la tua serenità e di vivere con dignità. NON SEI SOLA Tu meriti di più.
  7. 7. NON SEI SOLA ChIAmA ZERO TOLERANCE NON SEI SOLA ChIAmA ZERO TOLERANCE NON SEI S ascolto, aiuto, accoglienza, Informazioni utili nel rispetto delle tue scelte Pronto Soccorso (118) Lo sportello ZERO TOLERANCE può aiutarti offrendoti gratuitamente Se hai subito danni fisici, vai al Pronto Soccorso, anche se non ritieni che ascolto, sostegno, anche psicologico, informazioni anche giuridiche. siano gravi: è importantissimo per ricevere le cure necessarie, ma anche per Rispetteremo sempre la tua privacy e le tue scelte; puoi anche rimanere documentare quello che è successo. Se non intendi fare querela può servirti in anonima. futuro. Sempre e solo con il tuo consenso, le operatrici ti aiuteranno a: - contattare i servizi sociali e sanitari adatti alla tua specifica situazione Questura (113) accompagnandoti, se lo vorrai, ai primi colloqui Segnalando la violenza subita, sarai accolta da agenti professionalmente formati - trovare un alloggio sicuro per te e per i tuoi figli, in caso di situazioni di che potranno suggerirti il modo migliore per affrontare la situazione da ogni pericolo. punto di vista. Numero Verde Carabinieri (112) La nostra sede: Distretto Sanitario Via San Valentino 20, 3° piano - Udine 800-531135 Potrai segnalare la violenza rivolgendoti al Comando Provinciale o presso una delle Stazioni dei Carabinieri presenti sul territorio dei Comuni della Provincia.
  8. 8. Aiutaci a fermare la violenza: se sei a conoscenza di una Sede: Distretto Sanitarioviolenza domestica il tuo aiuto è importante. Via San Valentino 20, 3° piano - UdineSe puoi cerca di dare informazioni utili, oppure semplicementeconsegna questo opuscolo a chi potrebbe averne bisogno. Numero Verde 800-531135

×