Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Bilancio Consolidato 2011 del “Gruppo Comune di Udine”

569 views

Published on

Il Bilancio Consolidato è lo strumento che consente di rappresentare la realtà economica, patrimoniale e finanziaria di un gruppo ed è volto a valorizzare le dinamiche del gruppo inteso come un complesso economico costituito da più enti o aziende, dotate ciascuna di una propria autonomia giuridica.

Published in: News & Politics
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Bilancio Consolidato 2011 del “Gruppo Comune di Udine”

  1. 1. PREMESSAL’Amministrazione Comunale ha inteso procedere, anche per il 2011, alla redazione delBilancio Consolidato del “Gruppo Comune di Udine” - costituito, oltre che dal Comune, daAMGA - Azienda Multiservizi S.p.A., Sistema Sosta e Mobilità S.p.A., NET S.p.A., UDINEMERCATI S.p.A., AMGA Energia & Servizi S.r.l. ed AMGA Calore & Impianti S.r.l. - sulla basedella sperimentazione approvata nel 2011 per il Conto Consolidato 2010.Il presente elaborato si inserisce nella programmazione e rendicontazione dell’ente qualedocumento ufficiale e consente il confronto dei dati relativi ai due esercizi di riferimento (2010e 2011).Il Bilancio Consolidato ha natura consuntiva e la principale difficoltà emersa nell’analisi epredisposizione del medesimo è legata alla diversa tempistica di approvazione dei Bilancidelle società del gruppo.La relazione sulla gestione è stata arricchita rispetto all’esercizio precedente da due prospettidi dettaglio relativi al costo del personale e alle utenze.Giova ricordare che i dati complessivi sul costo del personale a livello di gruppo non sonosignificativi non essendo omogenei fra Comune e aziende e che i dati riferiti alle utenze delgruppo sottendono il fatto che AMGA - Azienda Multiservizi S.p.A. è fornitore di servizi neiconfronti degli altri componenti del gruppo. 1
  2. 2. . 2
  3. 3. 1 INTRODUZIONE 3
  4. 4. 4
  5. 5. 1.1 IL BIL ANCIO CO NSOLID ATO COME S TRUME NTO I NFORM ATIVO , DECISIO N AL E E DI CONTR OLLO E SU E FIN ALI T A’Il Bilancio Consolidato è lo strumento che consente di rappresentare la realtà economica,patrimoniale e finanziaria di un gruppo ed è volto a valorizzare le dinamiche del gruppo intesocome un complesso economico costituito da più enti o aziende, dotate ciascuna di una propriaautonomia giuridica.1.2 IL PROGETTO : SP ERIME NTAZ ION E DEL “BIL ANCI O CONSOLID ATO” NEL COMUNE DI UDINEIl presente documento prosegue la sperimentazione avviata nel 2011 avente ad oggetto laredazione del primo Bilancio Consolidato annuale del “Gruppo Comune di Udine”, costituitodal Comune stesso e da sei società ritenute significative, partecipate in forma diretta oindiretta.Le metodologie adottate per l’acquisizione dei dati dalle società controllate e la loroelaborazione da parte degli uffici incaricati con riferimento all’esercizio 01/01/2011-31/12/2011sono le medesime utilizzate nella predisposizione del Bilancio Consolidato 2010.La stesura del Bilancio Consolidato 2011, tuttavia, si è rivelata egualmente complessa inquanto si è dovuto affrontare la trattazione contabile di operazioni straordinarie che hannovisto coinvolte società partecipate già comprese nell’area di consolidamento, nonchè cessioniinfragruppo di beni ammortizzabili.La stesura per il secondo esercizio del Conto Consolidato ha comportato, inoltre, la necessitàdi conciliare e raccordare ogni specifica posta con i saldi finali del Bilancio Consolidato 2010.Di come sono state trattate queste peculiarità si darà conto nel prosieguo della trattazione conla precisazione che anche l’attuale Bilancio Consolidato è stato realizzato dagli uffici comunaliin un trimestre senza costi esterni, né di consulenza né di software, con la conseguenteaccettazione di alcune semplificazioni, peraltro non incidenti sulla valenza complessiva delleinformazioni elaborate. 5
  6. 6. 6
  7. 7. 2 DISCIPLINA DEL BILANCIOCONSOLIDATO IN GENERALE 7
  8. 8. 8
  9. 9. 2.1 DEF INIZIONEIl Bilancio Consolidato della gestione relativa ad enti ed organismi partecipati è un documentocontabile a carattere consuntivo che evidenzia, attraverso un’opportuna eliminazione deirapporti che hanno prodotto effetti soltanto all’interno del gruppo, esclusivamente letransazioni effettuate con soggetti esterni al gruppo stesso.2.1.1 Il ruolo della capogruppoIl Bilancio Consolidato del “Gruppo Comune di Udine” viene redatto dal Comune di Udine ilquale in qualità di capogruppo definisce, a livello di gruppo, le strategie di fondo, gli obiettivi, lerisorse da assegnare, ma anche monitora attentamente l’attività delle controllate.2.1.2 Il gruppo come unica realtàIl Bilancio Consolidato, pur derivando dalla rielaborazione dei dati dei Bilanci della capogruppostessa e di quelli delle singole aziende, non va considerato come un aggregato di dati giàesistenti, ma piuttosto come il risultato di un lavoro di integrazione e rettifica di questi dati, vistiin chiave unitaria, volto a rappresentare un’unica realtà economica.Da questo concetto discendono la necessaria definizione di diversi sottoconcetti e delleconseguenti fasi operative, le quali saranno oggetto di trattazione nei successivi paragrafi.E’ evidente che proprio nell’affrotare le irrinunciabili fasi “tecniche” di redazione del BilancioConsolidato si deve tener particolare conto della natura pubblica del “Gruppo comunale”,particolarmente per quanto riguarda l’individuazione dell’area e dei metodi di consolidamento.2.2 L E F ONTI DELL A DISCIPLIN APur in mancanza di prescrizioni normative e prassi consolidate alla quali far riferimento per laredazione dei Bilanci Consolidati degli enti locali, sono rinvenibili alcune fonti:  Artt. 152 e 230 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 (TUEL);  International Public Sector Accounting Standards (IPSAS) nn. 6-7-8;  Principio Contabile per gli Enti Locali n. 4 approvato dall’Osservatorio per la finanza e la contabilità degli enti locali di cui all’art. 154 del TUEL e denominato “Il Bilancio Consolidato degli Enti locali” (PCEL);  Art. 11 del D.Lgs. 23 giugno 2011 n. 118 e Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24/11/2011, Titolo V. 9
  10. 10. A queste fonti si aggiungono quelle relative alle imprese private alle quali rinvia il PCEL n. 4:  D.Lgs. 9 aprile 1991 n.127 (decreto di recepimento della IV e della VII Direttiva CEE);  Principio Contabile del Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri commercialisti n. 17.Si evidenziano di seguito alcune particolarità del PCEL n. 4 nonchè i rinvii alla disciplinacivilistica:a) area di consolidamento: è più estesa rispetto al D.Lgs. 127/1991 poiché include anchefigure giuridiche diverse dalle società di capitali e tipiche della realtà pubblica (es: Fondazioni);- b) modelli contabili: viene richiesto di redigere un Bilancio Consolidato di competenzaeconomica, rispettoso dei principi contabili di natura civilistica;c) valori: mantenimento dei valori contabili “a libro” essendo questi considerati coerenti con lospirito del rendiconto dellente;d) metodo di consolidamento:- per le società controllate: metodo integrale con evidenziazione nel Patrimonio Netto delle quote di pertinenza dei terzi;- per le aziende sottoposte a controllo congiunto: metodo proporzionale in linea con i principi contabili privatistici.e) criteri di valutazione: i principi contabili sottostanti ai Bilanci da consolidare devono essereomogenei e i criteri di valutazione sono “…quelli prevalentemente adottati dalle societàpartecipate e non quelli proposti dal D.Lgs 267/2000”;f) partite infragruppo: è previsto un trattamento separato nel caso di poste che rappresentanovalori reciproci, ma che hanno una disciplina fiscale diversa nella controllata e nellacontrollante;g) schemi contabili: gli schemi adottati di Conto Economico e Stato Patrimoniale sono volti aconciliare le esigenze in termini di poste sia dei conti pubblici sia degli schemi di Bilanciocivilistici;h) altri documenti contabili: nella relazione sulla gestione o nella nota integrativa vanno inseritenumerose informazioni integrative che riguardano le società escluse dal consolidamento;i) disciplina transitoria: nel primo triennio di adozione è infatti possibile: o limitare il calcolo dei saldi infragruppo (punti 47 48 49 PCEL n. 4); o redigere il Bilancio Consolidato limitatamente alle società in-house o alle sole società di capitale (punti 50 51 PCEL n. 4); o approvare il Bilancio Consolidato, con delibera di Consiglio, in un momento diverso da quello di approvazione del rendiconto (punti 52 53 PCEL n. 4). 10
  11. 11. In conclusione si elencano le scelte operate nella predisposizione del Bilancio Consolidato“Gruppo Comune di Udine”:A) a livello di fonti hanno trovato applicazione:- IPSAS n. 6 per l’individuazione dell’area di consolidamento;- PCEL n. 4.B) a livello di recepimento delle indicazioni contenute nel PCEL n. 4: a) area di consolidamento: conformemente al mandato della Giunta Comunale l’area di consolidamento del Bilancio al 31.12.2011 comprende 6 società controllate; b) modelli contabili: è stato rispettato il principio di competenza economica; c) valori: sono stati mantenuti i valori contabili “a libro”; d) metodo di consolidamento: è stato applicato il metodo integrale poiché le partecipazioni oggetto di consolidamento sono tutte controllate; e) criteri di valutazione: partendo dalla considerazione che i Bilanci delle società sono redatti in conformità a quanto previsto del Codice Civile mentre il Comune di Udine adotta i criteri dell’art. 229 e seguenti del TUEL, si è provveduto ad omogeneizzare le poste contabili che presentavano differenze rilevanti; f) partite infragruppo: si è presentato il caso di operazioni soggette ad IVA indetraibile per il Comune e si è proceduto ad elidere il solo imponibile, mentre lIVA è andata a costo avente la stessa natura dell’imponibile eliso; g) schemi contabili: sono stati utilizzati gli schemi di C.E. e S.P. allegati al PCEL n. 4 e non quelli previsti dal DPCM del 24.11.2011 (allegato n. 11) per consentire il confronto con i risultati del Bilancio Consolidato 2010; h) altri documenti contabili: le informazioni supplementari sulle società escluse dal consolidamento richieste dal punto 40 del PCEL n. 4 non sono state fornite in quanto il presente documento di Bilancio Consolidato riferito all’esercizio chiusosi al 31.12.2011 presenta carattere di continuità con la sperimentazione dell’anno precedente e pertanto tali informazioni esulano dalla finalità e dal contenuto del mandato giuntale; i) disciplina transitoria: si è usufruito della disciplina transitoria per i punti 50 e 51 (limitazione alle società in-house o alle sole società di capitale) e per i punti 52 e 53 (approvazione, con delibera di Consiglio, in un momento diverso da quello di approvazione del rendiconto). 11
  12. 12. 2.3 STR UTTUR A E C ONTE NUTOIl presente Bilancio Consolidato è composto dai seguenti documenti contabili:  Stato Patrimoniale Consolidato: ad illustrazione della situazione patrimoniale attiva e passiva del gruppo;  Conto Economico Consolidato: evidenzia l’andamento economico d’esercizio;  Nota Integrativa: esplicativa delle metodologie seguite e delle operazioni intraprese per giungere alla redazione degli schemi di Bilancio Consolidato;  Relazione sulla gestione: sintesi del lavoro compiuto per la predisposizione del Bilancio Consolidato e dei risultati ai quali il medesimo ha portato in termini di analisi. 12
  13. 13. 3 IL CONSOLIDATO DEL"GRUPPO COMUNE DI UDINE ” 13
  14. 14. 14
  15. 15. 3.1 L E P AR TECI P AZ I ONI DEL COMUN E DI UDIN EAl 31 dicembre 2011 il Comune di Udine presentava il seguente portafoglio aziendale: % % RAGIONE PARTECIPAZIONE PARTECIPAZIONE OGGETTO SOCIALE SOCIALE/DENOMINAZIONE DIRETTA INDIRETTA S O C I E T A’ gestione energia, calore, acque, AMGA - Azienda Multiservizi S.p.A. 61,321% distribuzione gas BSTC - Black Sea Technology 61,168% distribuzione e vendita gas naturale Company ad gestione calore ed attività di AMGA Calore & Impianti S.r.l. 61,321% cogenerazione compravendita energia elettrica AMGA Energia & Servizi S.r.l. 61,321% e gas metano Friulenergie Srl (ex CAFC produzione energia elettrica da 22,043% Energia S.r.l.) fonti rinnovabili gestione del ciclo idrico Carniacque S.p.A. 21,372% integrato attività informatica - siti internet Utilia S.p.A. 12,264% - sportelli on line gestione laboratorio analisi Friulab S.r.l. 16,679% acque Energo d.o.o. 20,84% distribuzione e vendita gas naturale Acegas S.p.A. 0,515% distribuzione e vendita gas naturale Crea Corp. Società consortile a responsabilità limitata in 3,21% sviluppo economico del territorio liquidazione Nord est Banca S.p.A. 0,005% sostegno al credito locale NET S.p.A. 65,63% raccolta e smaltimento rifiuti EXE S.p.A. 17,92% gestione discariche SISTEMA SOSTA E MOBILITA S.p.A. 56,31% gestione sosta a pagamento SOGEPAR Società Gestione gestione parcheggi aeroporto di 27,59% Parcheggi Regionali S.r.l. Ronchi dei L. realizz.ne e gestione Park San Giusto S.p.A. 0,56% parcheggio S.Giusto/Ts UDINE MERCATI S.p.A. 56% gestione mercato ortofrutticolo gestioni attività fieristiche e UDINE E GORIZIA FIERE S.p.A. 22,867% promozionali produzione e commercio di energia H2O - Acqua Energia S.r.l. 11,433% elettrica Agenzia per lo sviluppo del distretto 0,11% promozione distretto della sedia industriale della sedia S.p.A. consortile gestione indiretta dei servizi di UDINE SERVIZI S.p.A. 99,975% TPL Autoservizi F.V.G. S.p.A. - SAF 21,015% trasporto pubblico locale UCIT S.r.l. 22,220% servizio controllo impianti termici CSS Teatro stabile di innovazione organizzazione e supporto 21,57% del Friuli V.G. - S.c.p.a. attività teatrali 15
  16. 16. sviluppo e promozione affari Assicoop Friuli S.r.l. 1,67% assicurativi e finanziari SOCIETÀ PER AZIONI 0,140% gestione auotostrade AUTOVIE VENETE (S.A.A.V.) cartolarizzazioni e gestione GESTIONE IMMOBILI F.V.G. S.p.A. 0,207% patrimoni edilizi Banca Popolare Etica S.c.p.a. 0,018% sostegno al credito localeBanca Popolare di Vicenza S.c.p.a. 0,0038% sostegno al credito locale promozione e supporto distretto DITEDI Soc.Consort.a r.l. 14% tecnol. digitaliCONSORZI Consorzio Sviluppo Ind. Friuli promozione sviluppo localizzato 41,071% Centrale - ZIU attività produttive Agenzia per lo sviluppo del distretto 0,21% Promozione distretto della sediaindustriale della sedia S.p.A. consortile Consorzio Universitario 40% raccordo territorio-università del Friuli Forum Società Editrice 10,468% società editrice universitaria Universitaria S.r.l. Consorzio FRIULI INNOVAZIONE, favorire la ricerca scientifica e il CENTRO DI RICERCA E 8,479% trasferimento tecnologico TRASFERIMENTO TECNOLOGICO Parco Agro-Alimentare di S.Daniele - gestione distretto agro-alimentare 0,212% Soc.Cons.a r.l. S.Daniele Istituto di Genomica Applicata 4,361% ricerca sperimentale nella biologia (Assoc.con p.g.) LOD S.r.l. 0,424% consulenze per controllo odori promozione e supporto distretto DITEDI Soc.Consort.a r.l. 1,19% tecnol.digitali Consorzio per didattica e creazione mosaici 7,5% SCUOLA MOSAICISTI del FVG artistici Consorzio FRIULI TURISMO 7,143% promozione turistica in Liquidazione Consorzio promozione sviluppo localizzato SVILUPPO INDUSTRIALE AUSSA 1,230% attività produttive CORNO Consorzio organizzazione del serv. idrico AUTORITA DAMBITO ATO 11,300% integrato in Prov. Ud CENTRALE FRIULIASSOCIAZIONI E FONDAZIONI Fondazione TEATRO NUOVO 50% sviluppo attività teatrali GIOVANNI DA UDINE Fondazione Hospice – RSA Morpurgo-Hofmann 12,24% attività sanitaria e di accoglienza – Azienda sanitaria Medio Friuli Associazione promozione cultura 33,333% CENTRO PER LE ARTI VISIVE cinematografica Associazione ORCH. SINFONICA Friuli-V.G. 16,667% promozione attività musicali in Liquidazione (dal 28/08/2009) Associazione Ente Regionale 1,301% promozione attività teatrali Teatrale del Friuli-V.G. 16
  17. 17. Composizione del Capitale delle partecipate: Capitale misto Capitale misto RAGIONE Capitale 100% pubblico/privato: pubblico/privato: SOCIALE/DENOMINAZIONE pubblico maggioranza maggioranza privato pubblico SOCIETA’ CHE GESTISCONO SERVIZI PUBBLICI LOCALI AMGA - Azienda Multiservizi S.p.A. X NET S.p.A. X SISTEMA SOSTA E MOBILITA S.p.A. X ORGANISMI CHE SVOLGONO ATTIVITA’ DIVERSE DA SERVIZI PUBBLICI LOCALI SOCIETA’ UDINE MERCATI S.p.A. X UDINE E GORIZIA FIERE S.p.A. X UDINE SERVIZI S.p.A. X UCIT S.r.l. X AUTOVIE VENETE S.p.A. X GESTIONE IMMOBILI F.V.G. S.p.A. X DITEDI Soc.Consort.a r.l. X CONSORZI Consorzio Sviluppo Ind. Friuli Centrale – X ZIU Consorzio Universitario del Friuli X Consorzio FRIULI INNOVAZIONE, CENTRO DI RICERCA E X TRASFERIMENTO TECNOLOGICO Consorzio SCUOLA MOSAICISTI X DEL FRIULI Consorzio FRIULI TURISMO X in Liquidazione Consorzio SVILUPPO INDUSTRIALE X AUSSA CORNO Consorzio AUTORITA DAMBITO ATO X CENTRALE FRIULI 17
  18. 18. 3.2 SCHEMI DI BIL ANCIO3.2.1 Stato Patrimoniale STATO PATRIMONIALE TOTALE CONSOLIDATO 2010 2011ATTIVOA) CREDITI VS. SOCI E PARTECIPANTI 1) Per versamenti capitale sociale ancora dovuti - - 1) Per capitale di dotazione da versare - - TOTALE CREDITI VS. SOCI E PARTECIPANTI (A) - -B) I M M O B I L I Z Z AZ I O N I I) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1) Costi di impianto e di ampliamento 60.746 66.541 2) Costi di ricerca sviluppo e pubblicità - - 3) Diritti di brevetto ed utilizzazione di opere dell’ ingegno 509.404 740.457 4) Concessioni, licenze, marchi e diritti simili 9.710.092 9.256.074 5) Avviamento 2.499.625 1.566.264 6) Immobilizzazioni in corso ed acconti 1.613.773 1.449.881 7) Altre 6.683.693 7.066.199 TOTALE 21.077.333 20.145.416 II) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI 1) Beni demaniali 217.979.351 228.772.329 2) Beni patrimoniali (disponibili ed indisponibili): 238.671.217 242.560.423 a) terreni e fabbricati 163.429.330 164.504.171 c) impianti e macchinari 66.933.540 68.004.677 d) attrezzature industriali e commerciali 4.531.074 5.793.670 g) altri beni 3.777.273 4.257.905 3) Immobilizzazioni in corso ed acconti 52.306.456 48.076.186 TOTALE 508.957.024 519.408.938 III) IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE 1) Partecipazioni in: 26.096.729 25.199.598 b) imprese collegate 4.197.737 7.844.376 c) società in house e controllate 13.757.843 13.785.572 d) altri organismi partecipati 1.581.484 2.902.913 e) altre imprese 6.559.665 666.737 2) Crediti verso: 671.824 387.615 b) imprese collegate - - c) società in house e controllate - - d) altri organismi partecipati - - e) altri 671.824 387.615 3) Altri Titoli - 1.388.163 4) Azioni proprie - - TOTALE 26.768.553 26.975.376 TOTALE IMMOBILIZZAZIONI (B) 556.802.910 566.529.730 18
  19. 19. C) ATTIVO CIRCOLANTE I) RIMANENZE 10.896.244 15.072.940 TOTALE 10.896.244 15.072.940 II) CREDITI 1) Verso contribuenti 11.683.439 9.258.286 2) Verso Enti pubblici 12.048.245 10.617.391 3) Verso clienti ed utenti 74.457.513 98.326.659 4) Verso organismi partecipati: 2.349.552 3.175.549 b) imprese collegate 1.218.589 1.969.179 c) verso controllanti - - c) società in house e controllate 1.130.963 1.206.370 d) altri organismi partecipati - - 5) Crediti verso altri: 14.850.095 18.546.774 a) per Iva e tributari 7.589.886 12.214.552 b) per somme corrisposte conto terzi 986.681 617.598 c) altri 6.273.528 5.714.624 6) Per depositi: 45.803.922 39.211.735 a) istituti di credito 5.290.000 1.100.000 b) altri 40.513.922 38.111.735 Differenza di conciliazione -15.000 -404.301 TOTALE 161.177.766 178.732.093 III) ATTIVITA FINANZIARIE CHE NON COSTITUISCONO IMMOBILIZZI 1) Partecipazioni 246.737 2.469.250 2) Altri titoli/AZIONI PROPRIE 1.908.587 1.850.998 TOTALE 2.155.324 4.320.248 IV) DISPONIBILITA LIQUIDE 1) Istituto tesoriere 48.506.135 71.069 2) Depositi bancari e postali 8.236.963 64.193.197 3) Cassa ed assegni 85.076 235 TOTALE 56.828.174 64.264.501 TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE (C) 231.057.508 262.389.782D) R AT E I E R I S C O N T I I) RATEI ATTIVI 112.705 11.067 II) RISCONTI ATTIVI 2.657.262 2.685.818 Differenza di conciliazione -298.213 -233.464 TOTALE RATEI E RISCONTI (D) 2.471.754 2.463.421 TOTALE DELLATTIVO (A+B+C+D) 790.332.172 831.382.933 19
  20. 20. PASSIVOA) P AT R I M O N I O N E T T O I) PATRIMONIO NETTO (capitale e riserve) 432.589.970 445.685.268 di cui capitale e riserve di terzi 33.263.233 40.797.543 II) RISULTATO ECONOMICO 8.597.301 1.833.407 di risultato economico di terzi 2.877.203 1.900.391 RISERVA DI CONSOLIDAMENTO 13.314.191 11.901.449 TOTALE PATRIMONIO NETTO (A) 454.501.462 459.420.124B) FONDI PER RISCHI ED ONERI 1) Per trattamento di quiescenza 542.754 465.393 2) Per imposte anche differite 6.900.051 8.139.341 3) Altri 5.361.443 7.631.657 4) Fondo di consolidamento per rischi e oneri futuri - - TOTALE FONDI PER RISCHI ED ONERI (B) 12.804.248 16.236.391C) T R AT T A M E N T O D I F I N E R A P P O R T O 5.460.714 5.759.252 TOTALE T.F.R. (C) 5.460.714 5.759.252D) DEBITI 1) Per obbligazioni - - 2) Verso soci per finanziamenti - - 3) Verso banche e tesoriere 49.722.399 71.413.493 4) Verso altri finanziatori 163.419.324 161.650.097 5) Per acconti 1.901.501 1.631.320 6) Verso fornitori 59.042.036 71.067.444 7) Rappresentati da titoli di credito - - 8) Verso organismi partecipati: 240.883 154.127 b) imprese collegate 186.883 152.127 c) imprese controllanti ed enti pubblici di riferimento - - d) società in house e controllate - 2.000 e) altri organismi 54.000 - 9) Altri debiti di funzionamento 30.616.839 31.518.223 Differenza di conciliazione -56.441 - TOTALE DEBITI (D) 304.886.541 337.434.704E) R AT E I E R I S C O N T I I) RATEI PASSIVI 116.668 46.455 II) RISCONTI PASSIVI 12.562.539 12.486.007 1) contributo permesso di costruire - - 2) contributi in conto capitale ed impianti 2.190.013 2.718.256 3) concessioni pluriennali 4.344.443 5.342.002 4) altri risconti passivi 6.028.083 4.425.749 TOTALE RATEI E RISCONTI (E) 12.679.207 12.532.462 TOTALE DEL PASSIVO (A+B+C+D+E) 790.332.172 831.382.933 20
  21. 21. CONTI DORDINE 2010 2011 1) Impegni finanziari per costi anno futuro - - 2) Impegni finanziari per fondi vincolati di parte corrente - - 3) Investimenti da effettuare 77.967.196 65.531.005 4) Trasferimenti in c/capitale da effettuare - - 5) Canoni di leasing a scadere - - 6) Beni di terzi in uso (*) 1.049.233 521.469 7) Beni dati in uso a terzi 1.269 3.807 8) Fideiussioni prestate (**) 38.719.130 55.950.267 9) Contributi in conto impianti utilizzati a dim. costo - - TOTALE CONTI DORDINE 117.736.828 122.006.548 Conti ordine Nota (*) al netto di € 100.659/mila beni concessi in uso ad AMGA – Azienda Multiservizi S.p.A. Nota (**) al netto di € 328/mila (NET S.p.A.) e € 10/mila (UDINE MERCATI S.p.A.) fideiussioni prestate a favore del Comune di Udine a garanzia del corretto espletamento dei contratti in essere e di € 30/mila prestate da NET S.p.A. a favore di AMGA – Azienda Multiservizi S.p.A. 21
  22. 22. 3.2.2 Conto Economico TOTALE TOTALE CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO CONSOLIDATO 2010 2011A) COMPONENTI POSITIVI DELLA GESTIONE1) Proventi: 293.956.450 399.020.536 a. proventi tributari 32.443.019 31.531.502 b. proventi da contributi correnti 67.072.056 74.902.243 c. ricavi delle vendite e prestazioni e proventi da servizi 194.441.375 292.586.791 pubblici d. ricavi da copertura costi sociali - - Variazione nelle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione2) - - ecc (+/-)3) Variazioni di lavori in corso su ordinazione 929.536 -273.5024) Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni 2.206.163 3.848.7405) Altri ricavi e proventi: 17.692.123 17.259.780 a. contributi in conto esercizio e trasferimenti 2.356.464 3.059.558 b. proventi patrimoniali 3.382.628 3.370.961 c. quota annuale di contributi in conto capitale 1.827.343 1.891.527 d. altri 10.125.688 8.937.734 Differenza di conciliazione (ricavi) 42.648 21.105 Totale componenti positivi della gestione (A) 314.826.920 419.876.659B) COMPONENTI NEGATIVI DELLA GESTIONE6) Acquisto di materie prime e/o beni di consumo 111.468.811 161.501.9147) Prestazioni di servizi e trasferimenti passivi correnti: 103.736.106 154.955.218 a. prestazioni di servizi 87.704.320 133.613.711 b. trasferimenti passivi correnti 16.031.786 21.341.5078) Godimento beni di terzi 3.658.965 3.818.9419) Personale 52.950.486 54.466.05910) Ammortamenti e svalutazioni: 28.651.047 29.022.905 a. ammortamenti immob. immateriali 4.003.654 3.223.423 b. ammortamenti immob. materiali 19.337.054 20.196.239 c. altre svalutazioni delle immobilizzazioni - 712.992 d. svalutazione dei crediti 5.310.339 4.890.251 Variazione delle rimanenze di materie prime e/o di beni di11) -4.792.219 -2.027.661 consumo (+/-)12) Accantonamento per rischi 646.368 970.87013) Altri accantonamenti 40.147 -14) Oneri diversi di gestione 3.003.344 3.617.677 Differenza di conciliazione (costi) 310.922 318.875 Totale componenti negativi della gestione (B) 299.673.977 406.644.798 DIFFERENZA FRA COMP. POSITIVI E NEGATIVI DELLA GESTIONE (A-B) 15.152.943 13.231.861 22
  23. 23. C) PROVENTI ED ONERI FINANZIARI PROVENTI15) Proventi da partecipazioni: 8.078.928 1.924.754 a. da società in house 7.966.722 1.884.798 b. da altri organismi 112.206 39.95616) Altri proventi finanziari 1.569.341 1.977.131 Totale proventi 9.648.269 3.901.885 ONERI17) Interessi ed altri oneri finanziari 6.765.977 7.610.876 Totale oneri 6.765.977 7.610.876 Totale proventi ed oneri finanziari (C) 2.882.292 -3.708.991D) RETTIFICHE DI VALORE ATTIVITA FINANZIARIE18) Rivalutazioni - 97.97219) Svalutazioni 2.143.955 2.319.882 Totale rettifiche di valore attività finanziarie (D) -2.143.955 -2.221.910E) PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI20) PROVENTI a. sopravvenienze attive e insussistenze del passivo 3.299.564 3.729.759 b. plusvalenze patrimoniali 195.045 1.452.064 Totale proventi 3.494.609 5.181.82321) ONERI a. sopravvenienze passive ed insussistenze dellattivo - - b. minusvalenze patrimoniali 164.774 9.328 c. altri oneri straordinari 1.613.470 1.972.950 Totale oneri 1.778.244 1.982.278 Totale proventi ed oneri straordinari (E) 1.716.365 3.199.545 RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE 17.607.645 10.500.505 (A-B+-C+-D+-E)22) Imposte sul reddito 9.010.344 8.667.09823) RISULTATO DESERCIZIO 8.597.301 1.833.407 di cui risultato economico di terzi 2.877.203 1.900.391 23
  24. 24. 3.2.3 Nota IntegrativaL’area di consolidamento consiste nell’insieme di aziende la cui attività è oggetto diinformazione di gruppo.Per definire operativamente l’area di consolidamento è necessario individuare qualipartecipate del gruppo pubblico locale sono sottoposte a controllo, influenza dominante ovincolo contrattuale da parte del soggetto economico ovvero per quali la capogruppo abbia ilpotere di indirizzare la politica di gestione.Secondo l’IPSAS n. 6 un’azienda si dice controllata quando il Comune ha il potere dideterminarne le scelte amministrative e finanziarie così da beneficiare dei risultati dell’attivitàdella medesima.La scelta del Comune di Udine, considerato il contenuto del mandato giuntale e il carattere dicontinuità rispetto alla sperimentazione condotta nella stesura del primo Bilancio Consolidato,è stata quella di includere nell’area di consolidamento le società più significative per attivitàsvolta e fatturato: quindi le società che gestiscono i principali servizi pubblici a rilevanzaeconomica (AMGA - Azienda Multiservizi S.p.A., SISTEMA SOSTA E MOBILITA’ S.p.A. eNET S.p.A.) e la società alla quale è affidato il servizio di gestione del mercato ortofrutticolo,UDINE MERCATI S.p.A.Riguardo alle partecipate indirette sono state incluse solo le partecipazioni totalitarie di AMGA- Azienda Multiservizi S.p.A. in AMGA Energia & Servizi S.r.l. ed AMGA Calore & ImpiantiS.r.l., le quali assumono rilevanza per il servizio pubblico reso sul territorio comunale.L’area di consolidamento per la redazione del Bilancio Consolidato del “Gruppo Comune diUdine” anno 2011, pertanto, è costituita dalle seguenti sei società: MODALITA’ GESTIONE DEL SERVIZIO DENOMINAZIONE ATTIVITA’ SVOLTA AL 31.12.2011 AMGA - Azienda GESTIONE SERVIZIO AFFIDAMENTO DIRETTO (convenzione n. Multiservizi S.p.A. ACQUEDOTTO 33 Rep. del 29.12.1999) GESTIONE SERVIZIO AMGA E&S S.r.l. ENERGIA ELETTRICA GESTIONE SERVIZIO GAS, AMGA C&I S.r.l. GESTIONE CALORE, GESTIONE SERVIZIO AFFIDAMENTO DIRETTO (convenzione n. NET S.p.A. NETTEZZA URBANA 149 Rep. del 16.05.2001) AFFIDAMENTO DIRETTO (convenzione n. SSM S.p.A. GESTIONE SERVIZIO SOSTA 171 Rep. del 30.07.2001) GESTIONE MERCATO AFFIDAMENTO DIRETTO (convenzione n. UDINE MERCATI S.p.A. ORTOFRUTTICOLO 142548 Rep. del 31.03.2000) 24
  25. 25. Il Comune di Udine, capogruppo del “Gruppo Comune di Udine”, ha il controllo sulle societàincluse nell’area di consolidamento come è evidenziato, società per società, nella tabella chesegue: % Voti esercitabili DENOMINAZIONE % Partecipazione % Utili e perdite in assemblea AMGA – Azienda 61,321% 61,321% 61,321% Multiservizi S.p.A AMGA E&S S.r.l. 61,321% (*) 61,321% (*) 61,321% (*) AMGA C&I S.r.l. 61,321% (*) 61,321% (*) 61,321% (*) NET S.p.A. 65,63% 65,63% 65,64% (**) SSM S.p.A. 56,31% 56,31% 57,38% (**) UDINE MERCATI S.p.A. 56% 56% 56%Nota (*) pari al 100% di 61,321%Nota (**) la società detiene azioni proprieSi forniscono di seguito alcuni dati sulle società incluse nell’area di consolidamento delComune di Udine.AMGA – Azienda Multiservizi S.p.A. (in breve AMGA S.p.A.)Sede legale a Udine, Via del Cotonificio n. 60Capitale della società: € 65.737.000Quota di partecipazione del Comune di Udine: 61,321%Risultato dell’ultimo esercizio: utile € 2.338.027Patrimonio netto al 31/12/2011: € 85.274.391La società AMGA – Azienda Multiservizi S.p.A. svolge la propria attività nel settore delle PublicUtilities e specificamente nella distribuzione del gas, del ciclo integrato dell’acqua, nel settoredell’illuminazione pubblica e della gestione calore. Svolge attività di progettazione e fornisceservizi gestionali ad aziende collegate e controllate operanti nei settori merceologici oggettodell’attività aziendale.AMGA Energia & Servizi S.r.l. (in breve AMGA E&S S.r.l.)Sede legale a Udine, Via del Cotonificio n. 60Capitale della società: € 600.000Quota di partecipazione indiretta del Comune di Udine: 61,321%Risultato dell’ultimo esercizio: utile € 1.133.998Patrimonio netto al 31/12/2011: € 4.496.989 25
  26. 26. La società AMGA Energia & Servizi S.r.l. opera nel settore della vendita ai clienti finali di gasnaturale ed energia elettrica, operando in tali mercati anche in veste di grossista.AMGA Calore & Impianti S.r.l. (in breve AMGA C&I S.r.l.)Sede legale a Udine, Via del Cotonificio n. 60Capitale della società: € 119.000Quota di partecipazione indiretta del Comune di Udine: 61,321%Risultato dell’ultimo esercizio: utile € 69.640Patrimonio netto al 31/12/2011: € 1.327.985La società AMGA Calore & Impianti S.r.l. opera nel settore della gestione calore e dellaprogettazione, costruzione, installazione, manutenzione, gestione, commercializzazione inproprio o conto terzi, di sistemi di cogenerazione e trigenerazione per produzione combinata dienergia termica ed elettrica.NET S.p.A.Sede legale a Udine, Viale Duodo n. 3/ECapitale della società: € 9.776.200Quota del Comune di Udine: al 31/12/2011: 65,63%Risultato dell’ultimo esercizio: utile € 1.697.715Patrimonio netto al 31/12/2011: € 20.458.654La società opera nel settore della gestione dei servizi di igiene urbana e ambientale, ivi inclusala gestione, in forma diretta o indiretta, degli impianti di smaltimento e di discariche.SISTEMA SOSTA E MOBILITA’ S.p.A. (in breve SSM S.p.A.)Sede legale a Udine, Via Caneva n. 1/2Capitale della società: € 182.746Quota del Comune di Udine: al 31/12/2011: 56,31%Risultato dell’ultimo esercizio: utile € 854.823Patrimonio netto al 31/12/2011: € 3.791.646La società SISTEMA SOSTA E MOBILITA’ S.p.A. gestisce il servizio di sosta integrata eregolamentata, sia a raso sia in autorimessa, su tutto il territorio del Comune di Udine. Essasvolge inoltre attività di studio delle situazioni inerenti al traffico ed alla viabilità; diprogettazione e realizzazione parcheggi; di esecuzione e manutenzione della segnaleticastradale. 26
  27. 27. UDINE MERCATI S.p.A. (in breve UM S.p.A.)Sede legale a Udine, Piazza dell’Agricoltura n. 16Capitale della società: € 160.000Quota del Comune di Udine: 56%Risultato dell’ultimo esercizio: utile € 12.544Patrimonio netto al 31/12/2011: € 423.361La società UDINE MERCATI S.p.A. è una società per azioni mista, a prevalente capitalepubblico locale, che si occupa di gestione del mercato ortofrutticolo all’ingrosso nonché digestione di altri impianti e/o strutture commerciali e di servizio, di progettazione e realizzazionedi opere per la costruzione, la ristrutturazione e l’ammodernamento dei mercati all’ingrossoesistenti e di altre strutture per la produzione e per la commercializzazione dei prodotti agro-alimentari; infine promuove iniziative per la valorizzazione del mercato e dei prodotti in essocommercializzati.Il metodo di consolidamento determina le modalità con cui gli elementi economici epatrimoniali di ogni singola azienda vengono integrati per redigere il Bilancio Consolidato.L’IPSAS n. 6 prevede per le aziende controllate il METODO DEL CONSOLIDAMENTOINTEGRALE, il quale consiste nell’eliminare dal Conto Consolidato il valore dellepartecipazioni e sostituirlo con le voci di attivo e passivo che compongono il Bilancio dellacontrollata; le poste sono iscritte al 100% anche se esistono soci di minoranza. Viene infineevidenziata la quota di Patrimonio Netto di terzi e la quota di risultato economico di terzi.L’utilizzo di questo metodo richiede l’eliminazione delle operazioni infragruppo (ovvero diquelle operazioni quali cessione di beni e prestazioni di servizi, affitti, vendite di cespiti,concessioni di finanziamenti, crediti e debiti) al fine di evitare duplicazioni di valori in Bilancioche andrebbero a rappresentare in modo errato il valore generato dal gruppo.Il Comune di Udine, pertanto, ha adottato per tutte le aziende rientranti nella sperimentazione2011 il metodo integrale.I Bilanci della controllante e delle sue controllate utilizzati nella preparazione del BilancioConsolidato sono stati redatti alla data del 31 dicembre 2011. 27
  28. 28. 3.2.3.1 I Bilanci da consolidare I Bilanci di esercizio 2011 – semplificati e rispondenti ai dettami del paragrafo 42 del PCEL n. 4 - delle società comprese nell’area di consolidamento e di quello del Comune di Udine sono riportati nella seguente tabella: Stato Patrimoniale Comune AMGA – Azienda AMGA AMGA SSM S.p.A. NET S.p.A. UM S.p.A. al 31.12. 2011 di Udine Multiservizi S.p.A. E&S S.r.l. C&I S.r.l.CREDITI VS SOCI E - - - - - - -PARTECIPANTIIMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1.098.569 48.018 74.812 287.230 18.077.795 423.396 223.862 MATERIALI 418.511.858 2.115.998 10.042.473 28.482 77.901.841 99.613 3.319.768 FINANZIARIE 62.054.845 144.924 2.045.041 11.591 17.157.806 74.650 7.231 481.665.272 2.308.940 12.162.326 327.303 113.137.442 597.659 3.550.861ATTIVO CIRCOLANTE RIMANENZE 373.180 167.349 127.021 - 1.979.315 12.258.615 209.940 CREDITI 87.527.078 2.428.973 9.627.332 578.630 36.315.173 78.942.983 4.096.625ATTIVITA NON IMMOB. 2.515.309 1.082.332 302.149 - 2.758.914 5.315 10.487 DISPONIBILITA LIQUIDE 48.506.136 117.340 13.992.560 64.517 1.048.023 483.868 6.893 138.921.703 3.795.994 24.049.062 643.147 42.101.425 91.690.781 4.323.945RATEI E RISCONTI 1.349.851 3.357.288 64.192 16.094 936.989 265.287 18.322 TOTALE ATTIVO 621.936.826 9.462.222 36.275.580 986.544 156.175.856 92.553.727 7.893.128PATRIMONIO NETTOPATRIMONIO NETTO 399.326.737 2.936.823 18.760.939 410.817 82.936.364 3.362.991 1.258.345 UTILE 2011 30.857 854.823 1.697.715 12.544 2.338.027 1.133.998 69.640 399.357.594 3.791.646 20.458.654 423.361 85.274.391 4.496.989 1.327.985FONDI RISCHI ED - 21.003 2.561.935 - 13.567.090 55.848 30.515ONERITRATTAMENTO F.R. - 421.150 1.347.376 63.495 3.092.556 461.881 372.794DEBITI 209.770.363 5.115.017 11.891.337 219.447 50.819.360 0+3 87.537.398 6.019.629 66+RATEI E RISCONTI 12.808.869 113.406 16.278 280.241 3.422.459 1.611 142.205TOTALE PASSIVO 621.936.826 9.462.222 36.275.580 986.544 156.175.856 92.553.727 7.893.128 28
  29. 29. Conto Economico Comune AMGA - Azienda AMGA AMGA SSM S.p.A. NET S.p.A. UM S.p.A. al 31.12.2011 di Udine Multiservizi S.p.A. E&S S.r.l. C&I S.r.l. Proventi della A) 132.764.706 6.174.216 35.631.481 844.610 39.666.616 237.485.248 7.039.567 gestione Costi della B) 132.958.884 4.868.061 33.305.324 833.305 32.772.010 235.221.878 6.718.150 gestione Risultato areaA)-B) -194.178 1.306.155 2.326.157 11.305 6.894.606 2.263.370 321.417 operativa Proventi finanziari: 6.281.300 18.885 296.459 10.066 2.769.971 224.504 27.794 dividendi 5.106.377 6.134 - 10.066 2.197.025 - - altri 1.174.923 12.751 296.459 - 572.946 224.504 27.794 Costi finanziari 6.243.904 12.081 345 - 866.104 426.963 129.473 Risultato areaC) 37.396 6.804 296.114 10.066 1.903.867 -202.459 -101.679 finanziaria Rettifiche attivitàD) - -799 - - -2.221.111 - - finanziarie Ricavi straordinari 4.883.065 16.670 256.575 7.298 4.516 16.050 1.791 Costi straordinari 1.773.794 141 97.097 477 120.856 183 - Risultato areaE) 3.109.271 16.529 159.478 6.821 -116.340 15.867 1.791 straordinaria RISULTATO ANTE 2.952.489 1.328.689 2.781.749 28.192 6.461.022 2.076.778 221.529 IMPOSTE Imposte 1.875.885 473.866 1.084.034 15.648 4.122.995 942.780 151.889 RISULTATO NETTO 1.076.604 854.823 1.697.715 12.544 2.338.027 1.133.998 69.640 29
  30. 30. 3.2.3.2 Operazioni di consolidamentoRientrano nelle “operazioni di consolidamento” tutte le operazioni di rettifica/integrazione daapportare ai Bilanci dei singoli soggetti facenti parte del gruppo e che non rappresentanorapporti con soggetti esterni al gruppo.I Bilanci Consolidati devono essere preparati utilizzando principi contabili uniformi e conformi aquelli prevalentemente adottati dalle società partecipate e non quelli previsti dal D.Lgs267/2000 (punto 26 del PCEL n. 4).Dall’analisi delle note integrative aziendali si è constatata una sostanziale omogeneità tra leaziende nell’utilizzo dei criteri di valutazione, mentre si sono manifestate delle differenzerispetto ai criteri adottati dal Comune di Udine, soprattutto per quanto attiene al processo diammortamento dei cespiti patrimoniali, determinate dal fatto che il Comune di Udine adotta icriteri dell’art. 229 e seguenti del TUEL.Si è provveduto, pertanto, a rettificare le aliquote applicate al Conto Consuntivo 2011limitatamente a quei cespiti esplicitamente presenti nei Bilanci sia delle aziende sia delComune di Udine che presentavano differenze di percentuale rilevanti. Le altre tipologie dibeni, in particolare quelli tipici della capogruppo (demaniali, storici ecc.), sono riproposti con imedesimi valori del Conto Consuntivo2.Sono state effettuate, in sintesi, le variazioni riportate nella seguente Tabella:TABELLA DELLE VARIAZIONI PER OMOGENEIZZARE CRITERI DI VALUTAZIONE Aliquote Costo Comune Aliquote Costo RETTICHE CATEGORIA previste dal di Udine applicate rettificato FONDO TUEL 2011 dalle aziende 2011 AMMOR. (**) Software (*) 5 anni € 118 3 anni € 71 - € 70 Autoveicoli 20% € 129 25% € 125 +€ 5Nota (*): rettifiche effettuate dall’anno di acquistoNota (**) comprensivo delle rettifiche effettuate nell’esercizio precedente; nel caso del software,ammortizzato con metodo diretto, vengono evidenziate nella colonna “Rettifiche fondo ammortamento” ledifferenze rispetto al valore netto dell’Immobilizzazione immateriale.2 Comportamento suggerito anche dalla delibera n. FVG/346/2010/VSGF della Corte dei Conti, sezione dicontrollo del Friuli Venezia Giulia. 30
  31. 31. Il procedimento per individuare le operazioni intercorse esclusivamente fra i singoli soggettidel gruppo e non con soggetti terzi è stato il seguente: A. FASE DELLA RICLASSIFICAZIONE DEI BILANCISi è provveduto a riclassificare il Bilancio comunale e quello delle singole aziende secondo glischemi di Conto Economico e Stato Patrimoniale consolidati previsti dal PCEL n. 4.Nel Bilancio comunale la variazione più significativa riguarda la voce del passivo del Conto delPatrimonio “B) Conferimenti” che è stata inclusa nella voce “Patrimonio Netto – Capitale eriserve”. Inoltre l’Utile d’esercizio è stato esplicitato in una voce autonoma.I Crediti stralciati dal Conto del Bilancio in anni pregressi ed esposti fra le Immobilizzazionifinanziarie al valore di presunto realizzo sono stati riclassificati in Capitale Circolante. Per essi,infatti, sono state attivate le procedure di recupero coattivo 3 .Le Partecipazioni sono state riclassificate in base alla natura giuridica degli organismiconsiderati.Nel Conto Economico l’IRAP è stata considerata “Imposta sul reddito” e come tale ricompresanella voce 22); inoltre le Perdite su crediti derivanti da stralci definitivi di posizioni attive sonostate inserite nella voce B)14); gli Accantonamenti a fondo svalutazione crediti sono statiinseriti nella voce B)10)d); i compensi erogati ai lavoratori socialmente utili sono staticonsiderati oneri diversi gestione corrente (voce B)14)), i Trasferimenti alle aziende speciali epartecipate sono stati sommati ai trasferimenti correnti. Le altre riclassificazioni attengono adimporti marginali.Nel Bilancio comunale, infine, sono state apportate le variazioni quantitative derivantidall’applicazione di criteri di valutazione uniformi con quelli delle aziende. B. FASE DELLA RACCOLTA DEI DATINel giugno 2012 il Comune di Udine ha inviato alle Società incluse nell’area di consolidamentouna scheda, preannunciata nel dicembre 2011, da compilare per acquisire le informazionirelative alle operazioni infragruppo. Nella scheda è stato preventivamente inserito il Bilanciodella singola società destinataria riclassificato in base al PCEL n. 4 ed è stato chiesto diindicare per ciascuna voce il valore delle operazioni infragruppo rispetto al Comune di Udineed a ciascuna azienda del gruppo stesso. Attraverso tale scheda è stato possibile individuarele operazioni infragruppo nei rispettivi Bilanci.La risposta da parte delle Società coinvolte nel progetto è stata positiva: hanno fornito lenotizie richieste in maniera chiara e cercando di rispettare la tempistica suggerita.3 Comportamento suggerito anche dalla delibera n. FVG/346/2010/VSGF della Corte dei Conti; sezione dicontrollo del Friuli Venezia Giulia 31
  32. 32. C. FASE DELL’ANALISI DEI DATI RACCOLTILa difficoltà principale riscontrata è stata quella di conciliare gli importi del Bilancio delComune di Udine con quelli dei Bilanci delle società, motivando le differenze emerse tra taliimporti. Tale analisi, seppur facilitata dalla presenza, in Comune di Udine, della partita doppia,è stata tuttavia complessa soprattutto nei casi in cui i rapporti contabili tra Comune di Udine ela società derivavano da una pluralità di vicende contrattuali; in alcune situazioni è statonecessario scendere ad un livello di dettaglio tale da dover analizzare ogni singola scritturacostituente il saldo del Debito/Credito totale. L’esito dell’analisi ha evidenziato che varipossono essere i motivi di discordanza tra le risultanze di tutti i soggetti dell’area diconsolidamento: problemi legati all’indetraibilità IVA in capo al Comune di Udine,all’evidenziazione di Ratei o Risconti, alle differenziazioni temporali di registrazione, acompensazioni e somme riversate, ad errori di registrazione effettuati in corso d’anno.Le discordanze sono riportate nel paragrafo 3.3.5.3 Differenze di conciliazione. D. FASE DELLA DETERMINAZIONE DELLE OPERAZIONI INFRAGRUPPOConclusasi l’analisi dei dati ricevuti - concretizzatesi anche in eventuali richieste aggiuntivealle aziende – si è agito sulle operazioni infragruppo che possono aver portato a: a) Riclassificazione della posta; b) Elisione totale nel caso di operazioni coincidenti; c) Elisione parziale ed esposizione della differenza di conciliazione nel caso di operazioni non coincidenti -Trattamento cessioni infragruppo.Si analizzano di seguito le tre fattispecie.Tipologia a) RICLASSIFICAZIONE POSTELe riclassificazioni considerate in questa fase derivano dal dover considerare alcune tipologiedi operazioni effettuate dalle aziende verso il Comune di Udine come operazioni effettuatedall’Ente/Capogruppo stesso. Esempio tipico: le manutenzioni straordinarie sul patrimoniocomunale commissionate dal Comune di Udine alle aziende.Per queste ultime si tratta di ricavi caratteristici esposti nella voce “Ricavi delle vendite eprestazione” oppure “Variazione delle rimanenze” a seconda della tipologia e dall’entità dellavoro commissionato; per l’Ente si tratta di voci patrimoniali iscritte, generalmente, nella vocedell’attivo “Immobilizzazioni in corso”.Nel Bilancio Consolidato queste operazioni trovano collocazione nel Conto Economico allavoce “Incrementi di immobilizzazioni ” e/o “Variazioni di rimanenze” a seconda che siano stateo meno fatturate al Comune di Udine. Dette poste non sono state elise nel Conto Consolidatoma semplicemente ne è stata variata la collocazione contabile: si tratta, infatti, di costruzioni in 32
  33. 33. economia effettuate all’interno del gruppo per il gruppo stesso. Non è stato possibile depurarel’eventuale margine interno per la mancanza di informazione sui costi di produzione aziendali;conseguentemente non si è proceduto al ricalcolo delle quote di ammortamento dei cespiti giàin funzione.Il dettaglio è riportato nella seguente tabella in cui sono esposte, con il segno negativo, lariclassificazione nel Bilancio delle aziende e con il segno positivo quella nel BilancioConsolidato. MINIGRUPPO AMGA RICAVO A1 RICAVO A4 RICAVO A5 COSTO B14 (*) OPERE -760.745 668.947 - 91.798 OPERE - 5.775 -5.775 - TOTALE -760.745 674.722 -5.775 91.798(*) NOTE DI ACCREDITOTipologia b) ELISIONE TOTALE OPERAZIONI COINCIDENTILe partite infragruppo coincidenti sono state eliminate dal Bilancio Consolidato portandole invariazioni positive e specularmente negative in capo a ciascun membro del “Gruppo Comunedi Udine”.Una forma particolare di elisione riguarda le azioni proprie presenti nella voce “Attivitàfinanziarie non immobilizzate” della SSM S.p.A. e della NET S.p.A.In ottemperanza a quanto prevede la prassi contabile tale posta è stata elisa con lacorrispondente voce di riserva presente nel Capitale Netto della società. STATO PATRIMONIALE: SP ATTIVO: SP PASSIVO: Azioni proprie Circolante Cap. Nettoelisione conto "Attività finanziarie NONimmobilizzate" con conto "Capitale Netto: riservaper azioni proprie" :SSM S.p.A. - 82.332 - 82.332NET S.p.A. - 4.020 - 4.020 33
  34. 34. Tipologia c) ELISIONE PARZIALE OPERAZIONI NON COINCIDENTILe partite non coincidenti, una volte ricostruite le motivazioni, sono state ricomprese nella voceDIFFERENZA DI CONCILIAZIONE, voce presente sia in Conto Economico sia in StatoPatrimoniale. Si è adottato il metodo di esplicitare le differenze di conciliazione per un dupliceobiettivo: o non variare il risultato economico complessivo del gruppo; o evidenziare nella differenza/riserva di consolidamento – voce di Patrimonio Netto - solamente lo scostamento tra il valore contabile/costo storico delle partecipazioni ed il valore a Patrimonio Netto delle singole società.Nella tabella seguente si sintetizzano le elisioni operate: RETTIFICHE INFRAGRUPPO TOTALE CONTO ECONOMICO A) COMPONENTI POSITIVI DELLA GESTIONE 1) Proventi -22.335.285 5) Altri ricavi e proventi -42.954 B) COMPONENTI NEGATIVI DELLA GESTIONE 6) Acquisto di materie prime e materiale di consumo -12.873 7) Prestazioni di servizi e trasferimenti passivi correnti -21.054.711 8) Godimento beni di terzi -1.441.478 9) Ammortamenti -987 14) Oneri diversi di gestione -140.611 C) PROVENTI ED ONERI FINANZIARI 15) Proventi da partecipazioni -4.291.782 16) Altri proventi finanziari - 900 E) PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI 21) Oneri - 10.270 Totale rettifiche/elisioni a Ricavi - 26.670.921 Totale rettifiche/elisioni a Costi - 22.660.930 TOTALE ELISIONI NETTE 4.009.991 COMPOSIZIONE ELISIONI TOTALE Proventi da partecipazioni (dividendi su utili 2010) 4.291.782 Cessione infragruppo beni strumentali 15.979 Differenze di conciliazione di cui: - € 21.105 ricompresi fra i Ricavi caratteristici - 297.770 - € 318.875 ricompresi fra i Costi caratteristici TOTALE ELISIONI 4.009.991 34
  35. 35. Le differenze di conciliazione sono marginali essendo inferiori allo 0,010% dei totali delle areedi riferimento.I dividendi distribuiti dalle società costituiscono reddito per il Comune di Udine nell’annosuccessivo a quello di riferimento, anno in cui il Bilancio societario e la destinazione degli utilivengono approvati dalle relative assemblee.Le cessione infragruppo riguarda beni strumentali ceduti dalla SSM S.p.A. al Comune diUdine: la plusvalenza complessiva realizzata dalla società è pari a € 16.966; la rettifica alpiano di ammortamento comunale relativa all’anno 2011 ammonta ad € 1.757 a cui va detrattoil valore residuo dei beni ceduti (€ 740), beni che avrebbero completato il naturale processo diammortamento in capo alla partecipata nell’esercizio 2011. 35
  36. 36. RETTIFICHE INFRAGRUPPO % di conciliazione TOTALE su tot area di STATO PATRIMONIALE riferimentoB II) IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI 2) Beni patrimoniali (disponibili ed indisponibili) - 15.978 3) Immobilizzazioni in corso ed acconti - 3.000.000 TOTALE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI B) - 3.015.978B III) IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE 1) Partecipazioni in: c) società in house e controllate - 53.136.409 2) Crediti verso: e) altri - 5.750 TOTALE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE(B) - 53.142.159C ATTIVO CIRCOLANTE II) CREDITI 3) Verso clienti ed utenti - 69.961 4) Verso organismi partecipati: c. verso controllanti - 7.712.054 c. società in house e controllate - 4.663.221 Differenza di conciliazione CREDITI - 404.301 -0,21% TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE (C) - 12.849.537D RATEI E RISCONTI II) RISCONTI ATTIVI - 3.262.941 Differenza di conciliazione RISCONTI -233.464 TOTALE RATEI E RISCONTI (D) - 3.496.405 TOTALE DELLATTIVO (B+C+D) -72.504.079PASSIVOA PATRIMONIO NETTO I) Patrimonio netto (capitale e riserve) - 60.746.076 II) REDDITO - 4.307.760 RISERVA DI CONSOLIDAMENTO 11.901.449 TOTALE PATRIM. NETTO AGGREGATO (A) -53.152.387D DEBITI 6) Verso fornitori - 69.961 8) Verso organismi partecipati: c) imprese controllanti ed enti pubblici di riferimento - 7.663.955 d) società in house e controllate - 8.115.582 9) Altri debiti di funzionamento - 5.789 TOTALE DEBITI (D) -15.855.287E RATEI E RISCONTI II) Risconti passivi 4) Altri risconti passivi - 3.496.405 TOTALE RATEI E RISCONTI (E) - 3.496.405 TOTALE DEL PASSIVO (A+D+E) - 72.504.079 36
  37. 37. Le differenze di conciliazione, peraltro marginali come si desume dalle percentuali su esposte,sono riconducibili quasi esclusivamente a differenze temporali fra le scritture di assestamento(fatture da ricevere e/o da emettere). L’anticipo, previsto dalla L.R.17/2008, ordinariamente al30 aprile della scadenza per l’approvazione del Conto Consuntivo comunale, rendendolocoincidente se non addirittura antecedente all’approvazione del Bilancio d’esercizio delleaziende, ha acuito la problematica delle operazioni di assestamento stesse.Una volta analizzata ogni singola posizione infragruppo, in caso di mancata corrispondenza, ladifferenza è stata esposta in una voce denominata “Differenza di conciliazione” presente, siain Conto Economico sia in Stato Patrimoniale, all’interno dell’area/classe di riferimento.Si espongono in forma tabellare le discordanze.CONTO ECONOMICO 2011Tabella dei Costi Comune di Udine Minigruppo AMGA SSM S.p.A. NET S.p.A. UM S.p.A. Totale COSTIComune di Udine - 6.667.419 58.242 11.503.631 - 18.229.292Minigruppo AMGA 2.561.587 - 648 16.633 - 2.578.868SSM S.p.A. 1.375.728 130.506 - - - 1.506.234NET S.p.A. 131.005 44.295 - - - 175.300UDINE MERCATI S.p.A. 124.949 46.095 192 - - 171.236 TOTALE 4.193.269 6.888.315 59.082 11.520.264 22.660.930Tabella dei Ricavi Comune di Udine Minigruppo AMGA SSM S.p.A. NET S.p.A. UM S.p.A. Totale RICAVIComune di Udine - 9.142.418 1.880.228 1.210.607 124.949 12.358.202Minigruppo AMGA 2.594.970 - 129.487 44.295 46.095 2.814.847SSM S.p.A. 74.221 1.667 - - 192 76.080NET S.p.A. 11.405.737 16.055 - - - 11.421.792UDINE MERCATI S.p.A. - - - - - - TOTALE 14.074.928 9.160.140 2.009.715 1.254.902 171.236 26.670.921DIVIDENDI incassati 2011 4.291.782CESSIONE INFRAGRUPPO BENI STRUMENTALI SSM S.p.A./COMUNE DI UDINE 15.979DIFFERENZA DI CONCILIAZIONE CONTO ECONOMICO -297.770 37
  38. 38. STATO PATRIMONIALETabella dei Debiti Comune di Udine Minigruppo AMGA SSM S.p.A. NET S.p.A. UM S.p.A. Totale DEBITIComune di Udine - 2.120.998 2.247.207 3.747.376 - 8.115.581Minigruppo AMGA 2.022.834 - 103 9.197 - 2.032.134SSM S.p.A. 3.435.610 27.387 - - - 3.462.997NET S.p.A. 2.141.377 26.718 - - - 2.168.095UDINE MERCATI S.p.A. 64.174 12.304 - - - 76.478 TOTALE A) 7.663.995 2.187.407 2.247.310 3.756.573 15.855.285Tabella dell’Attivo Comune di Udine Minigruppo AMGA SSM S.p.A. NET S.p.A. UM S.p.A. Totale CREDITIComune di Udine - 2.022.834 3.435.610 2.140.603 64.174 7.663.221Minigruppo AMGA 2.034.374 - 27.387 26.718 12.304 2.100.783SSM S.p.A. 2.234.031 103 - - - 2.234.134NET S.p.A. 3.443.649 9.197 - - - 3.452.846UDINE MERCATI S.p.A. - - - - - TOTALE B) 7.712.054 2.032.134 3.462.997 2.167.321 76.478 15.450.984DIFFERENZA DI CONCILIAZIONE 404.301(DI CUI € 149/MILA PER IVA INDETRAIBILE SOGGETTIVA SU FATTURE DA RICEVERE COMUNE DI UDINE)Tabella dei Risconti (*) Comune di Udine SSM S.p.A. Totale RISCONTIComune di Udine - 3.496.405 3.496.405SSM S.p.A. 3.262.941 - 3.262.941 TOTALE 3.262.941 3.496.405DIFFERENZA CONCILIAZIONE RISCONTI 233.464NOTA(*) RELATIVO AI CANONI IN NATURA CORRISPOSTI DA SSM S.p.A. TRAMITE RISTRUTTURAZIONE PARCHEGGIOVENERIO:- COMUNE DI UDINE RISCONTA LAVORI PAGATI AL 31.12.2011- SSM S.p.A. RISCONTA LAVORI FATTURATI AL 31.12.2011I costi indicati dalle aziende per “TIA Tariffa Igiene Ambientale” sono stati elisi dai ricavitributari del Comune di Udine.Le fasi sopra elencate sono state effettuate propedeuticamente anche per le Partecipazioniindirette.Le partecipazioni indirette sono comprese nel Bilancio Consolidato redatto da AMGA –Azienda Multiservizi S.p.A. ai sensi del D.Lgs. 127/1991. Tuttavia nella predisposizione delconsolidato del “Gruppo Comune di Udine” si è scelto di non utilizzare il Bilancio Consolidatodi AMGA – Azienda Multiservizi S.p.A. in quanto le risultanze del medesimo risentono dellapresenza di società estere. 38
  39. 39. Al fine di includere, pertanto, nell’aggregato del Comune di Udine sia il Bilancio di AMGA -Azienda Multiservizi S.p.A. sia i Bilanci delle sue partecipate succitate, che rappresentanopartecipazioni indirette per il Comune di Udine, si è proceduto in modo graduale.E’ stato elaborato un primo livello di consolidamento tra le partecipate indirette e la lorosocietà madre e successivamente attraverso un secondo livello di consolidamento tra ilMinigruppo AMGA così creato ed il Comune di Udine unitamente alle altre società del “GruppoComune di Udine”. Il consolidamento di primo livello ha seguito tutte le ordinarie operazioni diconsolidamento.Da esso sono scaturiti il Conto Economico e lo Stato Patrimoniale di seguito riportati: TOTALE TOTALE ELISIONI TOTALE Conto Economico MINIGRUPPO AMGA ante MINIGRUPPO AMGA elisione MINIGRUPPO post elisioni al 31.12.2011 AMGA infra Minigruppo infra MinigruppoA) Proventi della gestione 284.099.633 -17.193.196 266.906.437B) Costi della gestione 274.620.240 -17.466.615 257.153.625A)-B) Risultato Area Operativa 9.479.393 273.419 9.752.812 Proventi finanziari: dividendi 2.197.025 -1.093.000 1.104.025 altri 825.244 -341.413 483.831 Costi finanziari 1.422.540 -67.994 1.354.546 C) Risultato Area Finanziaria 1.599.729 -1.366.419 233.310 D) Rettifiche Attività Finanziarie -2.221.111 - -2.221.111 Ricavi straordinari 22.357 - 22.357 Costi straordinari 121.039 - 121.039 E) Risultato Area Straordinaria -98.682 - -98.682 RISULTATO ANTE IMPOSTE 8.759.329 - 7.666.329 Imposte 5.217.664 - 5.217.664 RISULTATO NETTO 3.541.665 -1.093.000 2.448.665L’utile complessivo è diminuito della quota di utile 2011 di AMGA E&S S.r.l. distribuibile adAMGA - Azienda Multiservizi S.p.A. e da quest’ultima considerata, nell’anno di formazione,provento finanziario (€ 1.093/mila). 39
  40. 40. TOTALE TOTALE TOTALE ELISIONI Stato Patrimoniale MINIGRUPPO AMGA MINIGRUPPO AMGA MINIGRUPPO al 31.12. 2011 ante elisione post elisioni infra AMGA infra Minigruppo Minigruppo CREDITI VS SOCI E PARTECIPANTI - - - IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 18.725.053 - 18.725.053 MATERIALI 81.321.222 - 81.321.222 FINANZIARIE 17.239.687 -2.359.724 14.879.963 117.285.962 -2.359.724 114.926.238 ATTIVO CIRCOLANTE RIMANENZE 14.447.870 - 14.447.870 CREDITI 119.354.781 -18.220.077 101.137.704 ATTIVITA NON IMMOBILIZZATE 2.774.716 - 2.774.716 DISPONIBILITA LIQUIDE 1.538.784 - 1.538.784 138.116.151 -18.220.077 119.896.074 RATEI E RISCONTI 1.220.598 - 1.220.598 TOTALE ATTIVO 256.622.711 -20.579.801 236.042.910 PATRIMONIO NETTO PATRIMONIO NETTO 87.557.700 -2.981.209 84.576.491 UTILE 3.541.665 -1.093.000 2.448.665 RISERVA DI CONSOLIDAMENTO 621.485 621.485 91.099.365 -3.452.724 87.646.641 FONDI RISCHI ED ONERI 13.653.453 - 13.653.453 TRATTAMENTO DI FINE 3.927.231 - 3.927.231 RAPPORTO DEBITI 144.376.387 -17.127.077 127.249.310 RATEI E RISCONTI 3.566.275 - 3.566.275 TOTALE PASSIVO 256.622.711 -20.579.801 236.042.910Di seguito si espone in forma tabellare il raccordo fra il Patrimonio Netto delle aziendecostituenti Minigruppo AMGA ed il Patrimonio Netto consolidato nonché la tabella esplicativadella composizione del Capitale Netto del Minigruppo. 40

×