Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Non per profitto - Al Complexity Literacy Meeting le slides del libro presentato da Marinella De Simone

67 views

Published on

Il discorso della Nussbaum è incentrato sulla comprensione del ruolo dell’educazione nella società contemporanea - con particolare riguardo agli Stati Uniti e all’India - spostando l’attenzione sull’importanza della preparazione dei giovani a divenire cittadini in grado di partecipare attivamente alla vita democratica del proprio paese, rendendo tali democrazie sostanziali.

La tesi principale della Nussbaum è che “le democrazie hanno bisogno della cultura umanistica” e non solo di competenze tecniche.

Published in: Economy & Finance
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Non per profitto - Al Complexity Literacy Meeting le slides del libro presentato da Marinella De Simone

  1. 1. IL LIBRO: NON PER PROFITTO. PERCHE’ LE DEMOCRAZIE HANNO BISOGNO DELLA CULTURA UMANISTICA Il Mulino, 2011 Introduzione di Tullio De Mauro Titolo originale: NOT FOR PROFIT WHY DEMOCRACY NEEDS THE HUMANITIES Princeton Univ. Press, 2010 Autrice: Martha C. Nussbaum Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”
  2. 2. IN APERTURA «La preparazione punta ormai su quel tipo di cose che una macchina ben programmata riesce a fare meglio di un essere umano, e lo scopo principale dell’istruzione, il raggiungimento di una vita ricca di significato, appare inutile e messo da parte» (J. Dewey, 1915) Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO” «La storia ha ormai raggiunto uno stadio in cui l’uomo morale, l’uomo compiuto, sta sempre più cedendo il passo, quasi senza accorgersene, all’uomo mercante, l’uomo dall’orizzonte limitato. Questo processo, alimentato dai prodigiosi successi della scienza, sta assumendo una dimensione gigantesca e sta causando la rovina dell’equilibrio morale, oscurando ogni suo aspetto umano dietro l’ombra di un’organizzazione prova di anima» (R. Tagore, 1917)
  3. 3. MARTHA CRAVEN NUSSBAUM Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Nasce a New York, - 1947  Studia teatro e i classici alla NY University - Filosofia ad Harvard  Insegna Law and Ethics all’Università di Chicago  Sviluppa a partire dagli anni ‘80 l’approccio alle capacità personali per lo sviluppo economico e sociale (‘capability approach’) insieme all’economista Amartya Sen  Fonda nel 2003 la Human Development and Capability Association  Autrice di numerosi libri, tra cui: «La fragilità del bene», 1986; «La qualità della vita» con A. Sen, 1993; «Coltivare l’umanità», 1997; «Sesso e giustizia sociale», 1999; «L’intelligenza delle emozioni», 2009; «Non per profitto», 2010; «Creare capacità. Liberarsi dalla dittatura del PIL»; «Rabbia e perdono. La generosità come giustizia», 2017
  4. 4. IL LIBRO  richiama alla complessità dell’educazione e della scuola  Analizza i rapporti di influenza che le opinioni dominanti esercitano sulle politiche scolastiche e, viceversa, l’influenza che il sistema educativo ha sullo sviluppo politico ed economico della società  Al centro: la conoscenza umanistica (classici, lingue antiche, storia, arte) come elemento fondamentale per la formazione intellettuale e civile delle persone Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”
  5. 5. LA CRISI SILENZIOSA Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO” «Ci troviamo nel bel mezzo di una crisi di proporzioni inedite e di portata globale» Questa crisi passa inosservata e lavora in silenzio, come un cancro E’ destinata ad essere, in prospettiva, ben più dannosa della crisi del 2008 per il futuro della democrazia Crisi mondiale dell’istruzione Rischio  incapacità di vedere gli altri nella loro integrità e di considerarli come mezzo per i propri fini  Se si protrae, i paesi di tutto il mondo produrranno ben presto generazioni di docili macchine anziché di cittadini a pieno titolo, in grado di pensare da sé, criticare la tradizione e comprendere il significato della sofferenza delle altre persone
  6. 6. CAMBIAMENTI RADICALI Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO” «Sono in corso radicali cambiamenti riguardo a ciò che le società democratiche insegnano ai loro giovani, e su tali cambiamenti non si riflette abbastanza»  Gli studi umanistici e artistici vengono ridimensionati come fronzoli superflui (non servono a restare competitivi sul mercato mondiale)  Stanno sparendo anche dalle teste e dai cuori di genitori ed allievi  Anche gli aspetti umanistici delle scienze sociali ed il pensiero critico stanno perdendo terreno
  7. 7. DEMOCRAZIA VIVA Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO” «La democrazia è costruita sul rispetto e la cura, e queste sono costruite a loro volta sulla capacità di vedere gli altri come esseri umani e non come oggetti» Le nazioni e i loro sistemi scolastici stanno accantonando quei saperi che sono indispensabili a mantenere viva la democrazia Le nazioni sono sempre più attratte dall’idea del profitto La democrazia sostanziale rimuove gli ostacoli che impediscono lo sviluppo delle persone e la partecipazione effettiva e responsabile alle scelte della società nel mondo globale e per far questo ha bisogno di una scuola che apra le menti alla comprensione dell’altro da noi, contro l’instupidimento indotto dalle società consumistiche (T. De Mauro)
  8. 8. NECESSITA’ PER IL FUTURO DELLA DEMOCRAZIA Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO” Necessità di affrontare con competenza i più urgenti problemi del pianeta. Queste capacità sono associate agli studi umanistici e artistici  Capacità di pensare criticamente  Capacità di trascendere i localismi  Capacità di affrontare i problemi globali come ‘cittadini del mondo’  Comprensione della complessità del mondo in cui viviamo  Capacità di raffigurarsi l’altro simpateticamente
  9. 9. 1999 LA TRILOGIA PEDAGOGICA 1999 1999 Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”
  10. 10. OBIETTIVO DEL LIBRO Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Dimostrare che le capacità intellettuali di riflessione e di pensiero critico sono fondamentali per mantenere vive e ben salde le democrazie, come parte di un mondo interdipendente  Dimostrare che l’interesse economico di una nazione richiede l’apporto degli studi umanistici e artistici
  11. 11. FORMAZIONE PER LA CRESCITA ECONOMICA E DEMOCRAZIA Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Sposa una visione impoverita di ciò che necessario per il proprio scopo  Produrre crescita economica non significa produrre democrazia, né produrre una popolazione sana, istruita e con pari opportunità (es. Sud Africa con apartheid, Cina)  Il modello della crescita ragiona solo in termini di aggregati (persona media, nazione, religione dominante)  L’ottusità morale è necessaria per realizzare programmi di sviluppo economico che ignorano le diseguaglianze Formazione per la crescita economica Formazione nelle democrazie sane  La partecipazione democratica richiede qualcosa di più della mera crescita economica  La democrazia è costruita sul rispetto della persona singola
  12. 12. AREE DI ANALISI Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Modello di istruzione basato sulle discipline umanistiche (influenza di Dewey)  Accento sulla partecipazione attiva dell’allievo alla ricerca e alla problematizzazione – apprendimento attivo  Ora questo modello è sotto attacco (uso di test, riduzione finanziamenti) USA INDIA  Modello di istruzione finalizzato alla crescita economica (nonostante l’influenza di Tagore)  Prevede saperi di base (scrivere e far di conto), e solo alcuni studenti devono poi acquisire conoscenze nel campo della tecnologia e dell’informatica  La parità di accesso non è importante, è sufficiente un’élite competente in termini tecnologici ed economici  Le lettere e le arti sono disprezzate (non servono al successo economico) e temute (la sensibilità simpatetica è un nemico dell’ottusità)  L’ottusità morale è necessaria per realizzare programmi di sviluppo economico che ignorano le diseguaglianze (es. Gujarat)
  13. 13. MODELLO DELLO SVILUPPO UMANO (O DELLE CAPACITA’) Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Alternativa al modello incentrato sulla crescita  Modello legato alla democrazia sostanziale  Riconosce che tutte le persone posseggono una dignità umana inalienabile che deve essere rispettata e tutelata dalle istituzioni e dalle leggi  Ciò che è davvero importante sono le opportunità, o capacità, che la persona ha in ambiti chiave (vita, salute, libertà politica, partecipazione politica, istruzione)  Modello strettamente connesso con gli impegni costituzionali della maggior parte delle democrazie (Amartya Sen)
  14. 14. FORMARE CITTADINI: I SENTIMENTI MORALI (E ANTI-MORALI) Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Prima di elaborare un progetto di istruzione, dobbiamo capire quali sono i problemi che incontriamo nel formare gli studenti come cittadini responsabili, che siano in grado di pensare criticamente FORZE ANTI-MORALI  Perché per gli uomini è difficile sposare le istituzioni democratiche ed è più facile aderire a gerarchie?  Cosa fa sì che le maggioranze cerchino di denigrare le minoranze?  Cosa spinge gruppi di potere a cercare il controllo e il predominio? FORZE MORALI  Come fanno le persone a diventare capaci di rispetto e uguaglianza democratica?
  15. 15. RAPPORTO TRA EQUILIBRIO PSICOLOGICO E POLITICO Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  La lotta politica per le libertà e per l’uguaglianza deve essere innanzi tutto una lotta in seno a ciascuna persona, dove compassione e rispetto si misurano contro paura, avidità e aggressività narcisistica  Legame tra scontro di civiltà interiore e scontri sull’inclusione e sull’uguaglianza nelle ns. società (immigrazione, minoranze, diseguaglianze)  Consapevolezza della propria vulnerabilità e di quella degli altri. La nostra inadeguatezza è la base per la comunità umana
  16. 16. LE RADICI DELLA GERARCHIA SOCIALE SONO BEN PIANTATE IN NOI Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Bipartizione del mondo tra «puro» e «impuro», cioè tra costruzione di un «noi» senza macchia e di un «loro» che sono sporchi, cattivi e contaminanti DISGUSTO  Norme sociali di perfezione, invulnerabilità e controllo come elementi di successo in età adulta PERFEZIONE SEMPLIFICAZIONE  Miti di purezza  Attribuire la causa della povertà e delle sofferenze all’incapacità della persona DEFERENZA ALL’AUTORITA’ E APPARTENENZA AL GRUPPO  Sottomissione alla pressione dei pari e perdita di pensiero critico  Perdita di responsabilità personale e peggioramento nei comportamenti
  17. 17. COSA PUO’ FARE LA SCUOLA PER FORMARE I CITTADINI DI UNA DEMOCRAZIA SANA? Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Sviluppare la capacità degli studenti di vedere il mondo dal punto di vista di altre persone, in particolare di coloro che la società tende a raffigurare come inferiori  Insegnare a confrontarsi con le inadeguatezze e le fragilità umane, vedendo tutto ciò come occasione di cooperazione e reciprocità  Sviluppare la capacità di un’autentica sensibilità verso gli altri  Incoraggiare la responsabilità  Promuovere con vigore il pensiero critico, la capacità e il coraggio richiesti per far sentire una voce dissenziente  Insegnare cose autentiche sui gruppi diversi, combattendo gli stereotipi e il disgusto COSA: CONTENUTI FORMATIVI
  18. 18. COSA PUO’ FARE LA SCUOLA PER FORMARE I CITTADINI DI UNA DEMOCRAZIA SANA? Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO”  Pedagogia socratica – l’importanza del ragionamento per non essere facilmente influenzabili e per produrre una cultura del dissenso individuale  Emilio di J.J. Rousseau (1762) – rendere il giovane autonomo, capace di giudizio indipendente e di risolvere problemi pratici, senza fare affidamento sull’autorità  J. H. Pestalozzi (1746-1827) - Sviluppo delle capacità critiche naturali, approccio fortemente partecipativo e democratico  F. Froebel (1782-1852) – inventore dei Kindergarten per lo sviluppo di capacità cognitive in un clima di gioco e affetto  A. B. Alcott (1799-1888) – metodo di istruzione socratico, importanza dello sviluppo di competenze emotive  H. Mann (1796 – 1859) – riforme nelle scuola pubbliche del Massachusetts e fondazione dell’Antioch College – principio di inclusività e diritto all’istruzione per tutti – risalto del metodo socratico e dell’autonomia dello studio  J. Dewey (1869 – 1952) – metodo socratico – apprendimento attivo e concreto – attività cooperativa – importanza delle arti (cura di animali, di un orto, di un giardino, da cui nascono le domande)  R. Tagore (1861 – 1941) – capacità di pensare da soli – coltivare sensibilità simpatetica – importanza delle arti e dell’immaginazione (mettersi nei panni dell’altro) COME: PEDAGOGIA
  19. 19. IN CHIUSURA GRAZIE! Marinella De Simone Complexity Institute www.complexityinstitute.it marinelladesimone@gmail.com Marinella De Simone - CLM 2018 POLITICA & ECONOMIA “NON PER PROFITTO” «Se non insistiamo sul valore fondamentale delle lettere e delle arti, queste saranno accantonate, perché non producono denaro. Ma esse servono a qualcosa di ben più prezioso, servono cioè a costruire un mondo degno di essere vissuto, con persone che siano in grado di vedere gli altri esseri umani come persone a tutto tondo, con pensieri e sentimenti propri che meritano rispetto e considerazione, e con nazioni che siano in grado di vincere la paura e il sospetto a favore del confronto simpatetico e improntato alla ragione» (M. Nussbaum)

×