Successfully reported this slideshow.
Your SlideShare is downloading. ×

L'evoluzione dell'ordine - Al Complexity Literacy Meeting le slides del libro presentato da Giuseppe Zollo

Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Ad
Loading in …3
×

Check these out next

1 of 24 Ad

L'evoluzione dell'ordine - Al Complexity Literacy Meeting le slides del libro presentato da Giuseppe Zollo

Download to read offline

Le informazioni non sono limitate ai messaggi. L’informazione, intesa nel suo significato ampio, è ordine fisico. L’ordine naturale della natura e l’ordine artificiale incorporato nei manufatti è informazione. Il mondo non è una zuppa amorfa di atomi ma un insieme ben organizzato di strutture, forme, colori e correlazioni. Le strutture ordinate sono le manifestazioni di informazioni anche quando sono prive di qualsiasi significato. Il nostro mondo è gravido di informazioni.

Le informazioni non sono limitate ai messaggi. L’informazione, intesa nel suo significato ampio, è ordine fisico. L’ordine naturale della natura e l’ordine artificiale incorporato nei manufatti è informazione. Il mondo non è una zuppa amorfa di atomi ma un insieme ben organizzato di strutture, forme, colori e correlazioni. Le strutture ordinate sono le manifestazioni di informazioni anche quando sono prive di qualsiasi significato. Il nostro mondo è gravido di informazioni.

Advertisement
Advertisement

More Related Content

Similar to L'evoluzione dell'ordine - Al Complexity Literacy Meeting le slides del libro presentato da Giuseppe Zollo (20)

More from Complexity Institute (20)

Advertisement

Recently uploaded (20)

L'evoluzione dell'ordine - Al Complexity Literacy Meeting le slides del libro presentato da Giuseppe Zollo

  1. 1. “L'EVOLUZIONE DELL'ORDINE. LA CRESCITA DELL'INFORMAZIONE DAGLI ATOMI ALLE ECONOMIE” di CÉSAR HIDALGO Giuseppe Zollo giuzollo@unina.it
  2. 2. Baeyer Floridi Stewart Von Hayek Beinhocker Rosenberg Chaitin …
  3. 3. La formula di Shannon Sorgente Ricevente -∑pilog(pi) con i che va da 1 a n dove n è il numero di messaggi che possono essere spediti e pi è la probabilità che venga spedito il messaggio i-esimo La formula di Shannon misura l’entropia informativa “Spesso i messaggi hanno un significato; ovvero si riferiscono o sono correlati a un qualche sistema con certe entità fisiche o concettuali. Questi aspetti semantici della comunicazione sono irrilevanti ai fini del problema ingegneristico” (Mathematical Theory of Communication, 1948)
  4. 4. Chaitin, Solomonoff, Kolgomorov: ‘60 L’aspetto importante è la regolarità contenuta nel messaggio Messaggio A: 0101010101010101010101 Messaggio B: 01110010101001010101110 Se il messaggio contiene regolarità posso descriverlo in modo sintetico (compressibilità algoritmica) Dal punto di vista dell’osservatore il primo messaggio incorpora un ordine e quindi informazione. Il secondo no!
  5. 5. Rolph Landauer, Information is Physical, 1991 Principio di Landauer la cancellazione di un bit di informazione ha un costo energetico. Dunque il bit ha una natura fisica Per comprendere la natura dell’informazione bisogna evitare discorsi metafisici
  6. 6. L’informazione è ordine fisico L’informazione non è tangibile, ma, come il movimento e la temperatura, è una proprietà della realtà fisica. La proprietà “informazione” è una disposizione “particolare” di entità fisiche: È un ordine fisico, ovvero una disposizione di elementi riconducibile a un qualche criterio. L’informazione è ciò che distingue un mazzo di carte ordinato da uno disordinato
  7. 7. Prodotti, Informazione e Messaggi Ogni artefatto incorpora (è) informazione (per definizione). L’informazione è una proprietà di tutti gli oggetti che produciamo. In quanto strutture ordinate esse incorporano informazione Un automobile è un insieme di elementi fortemente correlati tra loro. L’oggetto automobile incorpora un elevatissimo livello di ordine: posso trovarvi una quantità di regolarità nella disposizione delle parti. Posso effettuare molte descrizioni. Posso inviare molti messaggi che riguardano una qualche proprietà dell’automobile: ad es: “L’ automobile è rossa” .
  8. 8. Informazione e Significato Non è facile separare il concetto di informazione da quello di significato perché noi automaticamente cerchiamo significato nei messaggi che ci arrivano. In realtà il significato è una costruzione cognitiva di una entità capace di costruire contesti per il messaggio in arrivo. Il soggetto può costruire contesti solo se riesce a decodificare regolarità (ordine) nel messaggio.
  9. 9. Conoscenza e Capacità (Knowledge & Know-how) • Conoscenza = costruire relazioni tra entità • Capacità = essere in grado di produrre una azione • La computazione richiede sia conoscenze che capacità • La capacità computazionale è incorporata nei viventi e nelle reti sociali
  10. 10. Economia come sistema computazionale • E’ la società (e l’economia in particolare) IL SISTEMA COMPUTAZIONALE che calcola e produce l’enorme quantità di informazione (ordine) incorporata nell’automobile. • E’ necessario un elevato livello di complessità sociale e economica per realizzare prodotti come l’automobile. • Più aumenta la nostra capacità computazionale (trasformare le regolarità) più aumenta l’informazione che immettiamo nel mondo.
  11. 11. La fonte della ricchezza Le società diventano più ricche perché sono in grado di distribuire la conoscenza tra una pluralità di individui, di ricombinarle continuamente e di esternalizzare le informazioni prodotte in oggetti fisici durevoli, utilizzabili per ulteriori manipolazioni.
  12. 12. Economia Complessa • Per produrre oggetti che incorporano un livello di ordine più alto, cioè più informazione di quello consumata per produrli, dobbiamo sviluppare istituzioni sociali e economiche capaci di operare out-of- equilibrium. Cioè istituzioni in grado di sfruttare il “rumore sociale” e di convertirlo in informazione. • L’accumulazione di informazione in entità fisiche durevoli, che possono essere ulteriormente manipolate, consente la crescita delle informazioni disponibili (e anche della prosperità) • La crescita di informazione avviene in nicchie, a spese di una necessaria e parallela crescita del disordine al di fuori della nicchia
  13. 13. La complessità dell’economia • La complessità dell’economia è relativa alla molteplicità delle reti di conoscenze e capacità che è capace di esprimere. • Considerate l’enorme massa di capacità individuali e di reti istituzionali e sociali che devono interagire per costruire un aereo. • La complessità economica si riflette nella composizione di prodotti che è in grado di realizzare.
  14. 14. Diversity and Ubiquity • Ogni prodotto richiede un sua rete di conoscenze specalizzate • Paesi con reti di conoscenze più ricche sono in grado di produrre un insieme più diversificato di prodotti • Prodotti che richiedono reti di conoscenze più ricche sono prodotti in un minor numero di paesi Diversity Ubiquity
  15. 15. L’economia complessa come capacità di costruire (calcolare) molti sistemi d’ordine
  16. 16. Possibilità di sviluppo La capacità computazionale (specialized knowledge) è incorporata negli individui, nelle istituzioni e nelle reti sociali. Il Bureau of Labor Statistics’ Standard Occupation Classification nel 2010 lista 840 differenti occupazioni. Sviluppare una nuova industria richiede cambiamenti significativi nella struttura delle interazioni sociali. Le società possono esplorare solo alcuni sentieri di sviluppo (il possibile adiacente)

×