Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Università degli Studi di Udine 
Presentazione del libro consigliato da: 
Elena Pessot 
Alberto F. De Toni 
Università deg...
Università degli Studi di Udine 
Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica 
CASA EDITRICE: Business Int...
AGENDA 
La Strategic Route Map 
L’Autore e il Report 
Introduzione alla Gestione della complessità in produzione 
Conclusi...
L’AUTORE: Gerald Frizelle 
«… try to lift a corner of the veil from this fascinating subject. However what is presented he...
IL «REPORT» 
Introduction 
Chapter 1 – Setting the Scene 
Chapter 2 – Understanding Complexity 
Chapter 3 – Complexity as ...
AGENDA 
La Strategic Route Map 
L’Autore e il Report 
Introduzione alla Gestione della complessità in produzione 
Conclusi...
LA GESTIONE DELLA COMPLESSITA’ IN PRODUZIONE COME PROBLEMA STRATEGICO 
«Manufacturing is becoming more complex» 
7 
MASS C...
PARTIAMO DALLE BASI … COMPLESSITA’ IN PRODUZIONE 
8 
TAYLORISMO 
FORDISMO 
GENERAL MOTORS 
(LOAN APPROACH) 
TOYOTISMO (OHN...
PARTIAMO DALLE BASI … COMPLESSITÁ IN ACCADEMIA 
9 
Tempo di elaborazione dei computer 
Connessioni 
Tra completo ordine...
PARTIAMO DALLE BASI … COMPLESSITA’ IN STRATEGIA 
10 
PORTER 
SKINNER 
HAYES & PISANO 
Vantaggio competitivo sostenibile 5 ...
AGENDA 
La Strategic Route Map 
L’Autore e il Report 
Introduzione alla Gestione della complessità in produzione 
Conclusi...
STRUTTURA 
COMPORTAMENTO 
LA COMPLESSITÁ IN PRODUZIONE 
12 
Complessità Strutturale 
Complessità Operativa 
Prevenzione 
C...
STRATEGIC ROUTE MAP 
13 
STRATEGIA 
Complessità Strutturale 
Complessità Operativa 
Semplificare 
Gestione & Controllo 
Pr...
STRATEGIC ROUTE MAP 
14 
STRATEGIA 
Complessità Strutturale 
Complessità Operativa 
Semplificare 
Gestione & Controllo 
Pr...
SEMPLIFICARE LA STRUTTURA 
15 DFM Design For Manufacturing DFA Design For Assembly Configurazione dello stabilimento (job ...
SEMPLIFICARE LA STRUTTURA 
16 DFM Design For Manufacturing DFA Design For Assembly Configurazione dello stabilimento (job ...
STRATEGIC ROUTE MAP 
17 
STRATEGIA 
Complessità Strutturale 
Complessità Operativa 
Semplificare 
Gestione & Controllo 
Pr...
RISTRUTTURARE 
18 
•BPR = Business Process Re-engineering 
•Identificare flussi e ostacoli (risorse)
L’INDICE DI COMPLESSITÁ STRUTTURALE 
 Struttura = Ostacoli al flusso 
 Peso degli ostacoli = Componenti in 
competizione...
COMPLESSITÁ STRUTTURALE E COMPLESSITÁ OPERATIVA 
20 Complessità operativa Complessità strutturale 
«Structural complexity ...
L’INDICE DI COMPLESSITÁ OPERATIVA (1/2) 
21 Stati programmabili e non programmabili Comportamento delle code 
MISURARE LA ...
L’INDICE DI COMPLESSITÁ OPERATIVA (2/2) 
22 
dove: P è la probabilità del sistema produttivo di essere sotto controllo M è...
STRATEGIC ROUTE MAP 
23 
STRATEGIA 
Complessità Strutturale 
Complessità Operativa 
Semplificare 
Gestione & Controllo 
Pr...
MIGLIORARE L’AFFIDABILITÁ 
24 
DISTURBI 
Principali fonti di disturbi: 
oFluttuazioni nella domanda 
oDifettosità – cali d...
STRATEGIC ROUTE MAP 
25 
STRATEGIA 
Complessità Strutturale 
Complessità Operativa 
Semplificare 
Gestione & Controllo 
Pr...
•Fattibile? → Capacità 
•Flessibile/Robusto? → Tolleranza 
CONTROLLARE LO STABILIMENTO 
26 Planning & Scheduling MRP MRP I...
STRATEGIC ROUTE MAP 
27 
STRATEGIA 
Complessità Strutturale 
Complessità Operativa 
Semplificare 
Gestione & Controllo 
Pr...
Rimuovere livelli 
Ridurre le operazioni 
DISPERSIONE / TRASFERIMENTO 
28 
Complessità dovuta a: 
Ostacoli al flusso 
...
STRATEGIC ROUTE MAP 
29 
STRATEGIA 
Complessità Strutturale 
Complessità Operativa 
Semplificare 
Gestione & Controllo 
Pr...
PROCESSARE LE INFORMAZIONI 
30 
Entità indipendenti e persistenti 
Input dall’ambiente 
Abilità di decision-making 
CA...
AGENDA 
La Strategic Route Map 
L’Autore e il Report 
Introduzione alla Gestione della complessità in produzione 
Conclusi...
DALL’AUTORE 
«Do not try to carry out measurements based on the concepts presented here, there is insufficient detail. The...
"TO COPE WITH" LA VARIETÁ DELLE VOSTRE OPINIONI 
36 
GRAZIE!
Prof. Alberto F. De Toni detoni@uniud.it www.diegm.uniud.it/detoni/wordpress/ 
CONTATTI 
37 
Ing. Elena Pessot 
elena.pess...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Complexity Management Literacy Meeting - Presentazione Elena Pessot ed Alberto Felice De Toni di "The Management of Complexity in Manufacturing"

1,523 views

Published on

Per il Complexity Management Literacy Meeting 2014 organizzato dal Complexity Institute, Elena Pessot - Laurea in Ingegneria gestionale, dottoranda presso l'Università di Udine e partecipante al Complexity Management Winter Lab ed alla Complexity Management Summer School 2014 - ed Alberto Felice De Toni - Rettore dell'Università di Udine e docente della Complexity Management School del Complexity Institute - hanno presentato come Libro consigliato

The Management of Complexity in Manufacturing di Gerald Frizelle

Published in: Leadership & Management
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Complexity Management Literacy Meeting - Presentazione Elena Pessot ed Alberto Felice De Toni di "The Management of Complexity in Manufacturing"

  1. 1. Università degli Studi di Udine Presentazione del libro consigliato da: Elena Pessot Alberto F. De Toni Università degli Studi di Udine Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica COMPLEXITY MANAGEMENT LITERACY MEETING Fiesole, 15-16 Novembre 2014
  2. 2. Università degli Studi di Udine Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica CASA EDITRICE: Business Intelligence ANNO PUBBLICAZIONE: 1998 The Management of Complexity in Manufacturing. A Strategic Route Map to Competitive Advantage Through the Control and Measurement of Complexity di Gerald Frizelle
  3. 3. AGENDA La Strategic Route Map L’Autore e il Report Introduzione alla Gestione della complessità in produzione Conclusioni
  4. 4. L’AUTORE: Gerald Frizelle «… try to lift a corner of the veil from this fascinating subject. However what is presented here matches and seems to help answer the questions that troubled me when trying to run factories and companies.» p. VII 4 Gerald Frizelle coordinare del corso di post-dottorato in Sistemi Industriali, Produzione e Gestione all’Institute for Manufacturing (Cambridge University)
  5. 5. IL «REPORT» Introduction Chapter 1 – Setting the Scene Chapter 2 – Understanding Complexity Chapter 3 – Complexity as a Strategic Issue Chapter 4 – Simplifying the Manufacturing Structure – Designing out Complexity Chapter 5 – Pruning Existing Structures Chapter 6 – The Complexity of an Operation Chapter 7 – Disturbances Chapter 8 – Controlling the Complex Plant Chapter 9 – The Supply Chain Chapter 10 – The Cost of Complexity Chapter 11 – Emerging Concepts Theory appendix 5
  6. 6. AGENDA La Strategic Route Map L’Autore e il Report Introduzione alla Gestione della complessità in produzione Conclusioni
  7. 7. LA GESTIONE DELLA COMPLESSITA’ IN PRODUZIONE COME PROBLEMA STRATEGICO «Manufacturing is becoming more complex» 7 MASS CUSTOMISATION Supply Chain "to cope with" GLOBALISATION
  8. 8. PARTIAMO DALLE BASI … COMPLESSITA’ IN PRODUZIONE 8 TAYLORISMO FORDISMO GENERAL MOTORS (LOAN APPROACH) TOYOTISMO (OHNO APPROACH) TEMPI STANDARD MODELLO T LINEE DI MONTAGGIO DIVISIONI – CENTRI DI PROFITTO JIT RIDUZIONE SPRECHI DAL MONDO DELLA PRODUZIONE: Complessità come varietà di prodotto e complessità di processo
  9. 9. PARTIAMO DALLE BASI … COMPLESSITÁ IN ACCADEMIA 9 Tempo di elaborazione dei computer Connessioni Tra completo ordine e totale disordine VARIETÁ CAS = Sistemi Complessi Adattativi DAL MONDO ACCADEMICO: Complessità come varietà in termini di traiettorie del sistema Definizioni:
  10. 10. PARTIAMO DALLE BASI … COMPLESSITA’ IN STRATEGIA 10 PORTER SKINNER HAYES & PISANO Vantaggio competitivo sostenibile 5 Forze Fabbrica focalizzata Trade-off Nuova frontiera PUTTICK Focalizzazione sui mercati chiave in base a complessità e incertezza DAL MONDO STRATEGICO: Focalizzarsi = ‘selezionare’ la complessità in base al proprio riferimento
  11. 11. AGENDA La Strategic Route Map L’Autore e il Report Introduzione alla Gestione della complessità in produzione Conclusioni
  12. 12. STRUTTURA COMPORTAMENTO LA COMPLESSITÁ IN PRODUZIONE 12 Complessità Strutturale Complessità Operativa Prevenzione Cura SEMPLIFICARE GESTIONE & CONTROLLO
  13. 13. STRATEGIC ROUTE MAP 13 STRATEGIA Complessità Strutturale Complessità Operativa Semplificare Gestione & Controllo Prevenzione Cura Dispersione / trasferimento Processare le informazioni Progettazione migliore (Semplificare la struttura) Ristrutturazione (Potare le strutture esistenti) Migliorare l’affidabilità (Disturbi) Migliorare il Planning and Scheduling (Controllare lo stabilimento)
  14. 14. STRATEGIC ROUTE MAP 14 STRATEGIA Complessità Strutturale Complessità Operativa Semplificare Gestione & Controllo Prevenzione Cura Progettazione migliore (Semplificare la struttura)
  15. 15. SEMPLIFICARE LA STRUTTURA 15 DFM Design For Manufacturing DFA Design For Assembly Configurazione dello stabilimento (job shop, celle, linee di produzione)
  16. 16. SEMPLIFICARE LA STRUTTURA 16 DFM Design For Manufacturing DFA Design For Assembly Configurazione dello stabilimento (job shop, celle, linee di produzione) Ridurre le comunanze Ridurre le fasi e i percorsi dei materiali
  17. 17. STRATEGIC ROUTE MAP 17 STRATEGIA Complessità Strutturale Complessità Operativa Semplificare Gestione & Controllo Prevenzione Cura Progettazione migliore (Semplificare la struttura) Ristrutturazione (Potare le strutture esistenti)
  18. 18. RISTRUTTURARE 18 •BPR = Business Process Re-engineering •Identificare flussi e ostacoli (risorse)
  19. 19. L’INDICE DI COMPLESSITÁ STRUTTURALE  Struttura = Ostacoli al flusso  Peso degli ostacoli = Componenti in competizione per l’occupazione della capacità Deriva dall’interazione tra prodotti e processi 19
  20. 20. COMPLESSITÁ STRUTTURALE E COMPLESSITÁ OPERATIVA 20 Complessità operativa Complessità strutturale «Structural complexity is a contributory element representing the potential within the structure to cause operating problems» p. 108
  21. 21. L’INDICE DI COMPLESSITÁ OPERATIVA (1/2) 21 Stati programmabili e non programmabili Comportamento delle code MISURARE LA COMPLESSITÁ OPERATIVA: 1.Fissare gli estremi (input – output) 2.Identificare le stazioni di lavoro 3.Allocare le code 4.Pianificare ed effettuare le osservazioni 5.Analizzare i risultati
  22. 22. L’INDICE DI COMPLESSITÁ OPERATIVA (2/2) 22 dove: P è la probabilità del sistema produttivo di essere sotto controllo M è il numero di macchinari pq sono le probabilità di code di varia lunghezza (>1) pm è la probabilità di avere una coda pari a 1 o 0 (gli stati produttivi) pb sono le probabilità degli stati bernoulliani 푁푗 푞+푁푗 푚+푁푗 푏=푁푗 numero totale degli stati osservati alla risorsa j 퐻푆=− 푃log2푃+1−푃log21−푃+ 1−푃 푝푖푗 푞 푁푗 푏 log2푝푖푗 푞 푀푏 + 푝푖푗 푚 푁푗 푞 log2푝푖푗 푚 푀푞 + 푝푖푗 푏 푁푗 푚 log2푝푖푗 푏 푀푚 •Entropia di Shannon Stati programmabili Stati non programmabili Code Attività risorse Disturbi
  23. 23. STRATEGIC ROUTE MAP 23 STRATEGIA Complessità Strutturale Complessità Operativa Semplificare Gestione & Controllo Prevenzione Cura Progettazione migliore (Semplificare la struttura) Ristrutturazione (Potare le strutture esistenti) Migliorare l’affidabilità (Disturbi)
  24. 24. MIGLIORARE L’AFFIDABILITÁ 24 DISTURBI Principali fonti di disturbi: oFluttuazioni nella domanda oDifettosità – cali di qualità oBassa sincronizzazione del flusso oConsegne in ritardo dal fornitore oAssenteismo Minimizzare l’impatto Recover Prevenire TPM
  25. 25. STRATEGIC ROUTE MAP 25 STRATEGIA Complessità Strutturale Complessità Operativa Semplificare Gestione & Controllo Prevenzione Cura Progettazione migliore (Semplificare la struttura) Ristrutturazione (Potare le strutture esistenti) Migliorare l’affidabilità (Disturbi) Migliorare il Planning and Scheduling (Controllare lo stabilimento)
  26. 26. •Fattibile? → Capacità •Flessibile/Robusto? → Tolleranza CONTROLLARE LO STABILIMENTO 26 Planning & Scheduling MRP MRP II FCS
  27. 27. STRATEGIC ROUTE MAP 27 STRATEGIA Complessità Strutturale Complessità Operativa Semplificare Gestione & Controllo Prevenzione Cura Dispersione / trasferimento Progettazione migliore (Semplificare la struttura) Ristrutturazione (Potare le strutture esistenti) Migliorare l’affidabilità (Disturbi) Migliorare il Planning and Scheduling (Controllare lo stabilimento)
  28. 28. Rimuovere livelli Ridurre le operazioni DISPERSIONE / TRASFERIMENTO 28 Complessità dovuta a: Ostacoli al flusso Variazione nella domanda Entità indipendenti No sorgente di controllo Non ben definita SUPPLY CHAIN Semplificare Make or buy Relazioni Controllare
  29. 29. STRATEGIC ROUTE MAP 29 STRATEGIA Complessità Strutturale Complessità Operativa Semplificare Gestione & Controllo Prevenzione Cura Dispersione / trasferimento Processare le informazioni Progettazione migliore (Semplificare la struttura) Ristrutturazione (Potare le strutture esistenti) Migliorare l’affidabilità (Disturbi) Migliorare il Planning and Scheduling (Controllare lo stabilimento)
  30. 30. PROCESSARE LE INFORMAZIONI 30 Entità indipendenti e persistenti Input dall’ambiente Abilità di decision-making CAS in produzione: algoritmi Il ruolo degli Agenti Sistemi informativi
  31. 31. AGENDA La Strategic Route Map L’Autore e il Report Introduzione alla Gestione della complessità in produzione Conclusioni
  32. 32. DALL’AUTORE «Do not try to carry out measurements based on the concepts presented here, there is insufficient detail. The danger is that it is always possible to arrive at an index; however, without careful analysis, there is no way of knowing whether the results are meaningful or not. There have been occasions in the past when an analyst has been trying to explain some improbable ‘finding’ only to discover an error in his calculation!» p. 270 32
  33. 33. "TO COPE WITH" LA VARIETÁ DELLE VOSTRE OPINIONI 36 GRAZIE!
  34. 34. Prof. Alberto F. De Toni detoni@uniud.it www.diegm.uniud.it/detoni/wordpress/ CONTATTI 37 Ing. Elena Pessot elena.pessot@uniud.it

×