Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
IL LIBRO
DI
ITALO CALVINO:
IL CASTELLO DEI DESTINI
INCROCIATI
LA TAVERNA DEI DESTINI
INCROCIATI
Einaudi, 1973
Marinella De...
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
L’IDEAZIONE: LE POTENZIALITA’ IMPLICITE E IL CAMPO D...
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
IL CONTESTO: LA LETTERATURA COMBINATORIA
L’Oulipo
In...
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
L’EFFETTO: LA CRESCITA ESPONENZIALE
«Le storie nasco...
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
IL RISCHIO: IL LABIRINTO DA CUI DOVER USCIRE
“Un Oul...
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
L’INNESCO: I TAROCCHI COME MACCHINA NARRATIVA COMBIN...
«Mi sono applicato soprattutto a guardare i tarocchi
con attenzione, con l’occhio di chi non sa cosa
siano, e a trarne sug...
«Quando le carte affiancate a caso mi davano una
storia in cui riconoscevo un senso, mi mettevo a
scriverla; accumulai cos...
«ma non riuscivo a disporre le carte in un ordine
che contenesse e comandasse la pluralità dei
racconti; cambiavo continua...
«. Stavo per arrendermi, quando l'editore Franco
Maria Ricci m'invitò a scrivere un testo per il
volume sui tarocchi visco...
«Il riferimento letterario che mi veniva spontaneo
era l’Orlando Furioso: anche se le miniature di
Bonifacio Bembo precede...
«Provai subito a comporre con i tarocchi viscontei
sequenze ispirate all’Orlando Furioso; mi fu facile
così costruire l’in...
IL SECONDO RISULTATO: UN CRUCIVERBA DI STORIE
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
«Nel g...
LA RIPRESA DEL PRIMO RACCONTO: SCHEMI DENTRO SCHEMI
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
...
LA RETE E’ UNO SCHEMA?
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
«Per uscire dall’impasse lasc...
LA VERTIGINE DEI GRANDI NUMERI
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
«A più riprese, a int...
L’USCITA DAL LABIRINTO
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
«Se mi decido a pubblicare La...
CONCLUSIONE?
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
«Lasciatemi così. Ho fatto tutto il gir...
SPUNTI DI RIFLESSIONE PER IL COMPLEXITY MANAGEMENT: ORDINE O CAOS?
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTI...
Marinella De Simone - CMLM 2015
“ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
GRAZIE!
Marinella De Simone
Complexity Institute
www...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Complexity Management Literacy Meeting - Presentazione di Marinella De Simone del libro: "Il castello dei destini incrociati" di Italo Calvino

1,516 views

Published on

Per il Complexity Management Literacy Meeting 2015, Marinella De Simone - Presidente del Complexity Institute - ha presentato come Libro Consigliato

Il castello dei destini incrociati – La taverna dei destini incrociati
di Italo Calvino

Published in: Education

Complexity Management Literacy Meeting - Presentazione di Marinella De Simone del libro: "Il castello dei destini incrociati" di Italo Calvino

  1. 1. IL LIBRO DI ITALO CALVINO: IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI LA TAVERNA DEI DESTINI INCROCIATI Einaudi, 1973 Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” UN LIBRO: DUE RACCONTI TRA CRUCIVERBA E LABIRINTO
  2. 2. Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” L’IDEAZIONE: LE POTENZIALITA’ IMPLICITE E IL CAMPO DI ANALOGIE «Nell’ideazione di un racconto la prima cosa che mi viene in mente è un’immagine che per qualche ragione mi si presenta come carica di significato. Appena l’immagine è diventata abbastanza netta nella mia mente, mi metto a svilupparla in una storia, o meglio, sono le immagini stesse che sviluppano le loro potenzialità implicite, il racconto che esse portano dentro di sé. Attorno a ogni immagine ne nascono delle altre, si forma un campo di analogie, di simmetrie, di contrapposizioni»
  3. 3. Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” IL CONTESTO: LA LETTERATURA COMBINATORIA L’Oulipo In Francia nel 1960 Queneau aveva fondato, insieme ad altri intellettuali, l’organismo di ricerca sperimentale OuLiPo (Ouvroir de Littérature Potentielle), al quale avrebbero poi aderito Perec e Calvino. È da questo gruppo di matematici con passioni letterarie e uomini di lettere con l'amore per i numeri che il fantasma della combinatoria ha cominciato ad aggirarsi nel mondo letterario. (http://www.fisicamente.net/)
  4. 4. Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” L’EFFETTO: LA CRESCITA ESPONENZIALE «Le storie nascono da «un numero finito di elementi le cui combinazioni si moltiplicano a miliardo di miliardi.»
  5. 5. Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” IL RISCHIO: IL LABIRINTO DA CUI DOVER USCIRE “Un Oulipiano è un topo che costruisce il labirinto da cui si propone di uscire più tardi”
  6. 6. Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” L’INNESCO: I TAROCCHI COME MACCHINA NARRATIVA COMBINATORIA «L’idea di adoperare i tarocchi come una macchina narrativa combinatoria mi è venuta da Paolo Fabbri («Seminario internazionale sulle strutture del racconto» del luglio 1968) (…) Ma non posso dire che il mio lavoro si valga dell’apporto metodologico di queste ricerche. Di esse ho ritenuto soprattutto l’idea che il significato d’ogni singola carta dipende dal posto che essa ha nella successione di carte che la precedono e la seguono; partendo da questa idea, mi sono mosso in maniera autonoma, secondo le esigenze interne al mio testo»
  7. 7. «Mi sono applicato soprattutto a guardare i tarocchi con attenzione, con l’occhio di chi non sa cosa siano, e a trarne suggestioni e associazioni, a interpretarli secondo un’iconologia immaginaria. Ho cominciato con i tarocchi di Marsiglia, cercando di disporli in modo che si presentassero come scene successive di un racconto pittografico.» IL PRIMO RACCONTO: GUARDARE CON L’OCCHIO DI CHI NON SA Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
  8. 8. «Quando le carte affiancate a caso mi davano una storia in cui riconoscevo un senso, mi mettevo a scriverla; accumulai così parecchio materiale; posso dire che gran parte della Taverna dei destini incrociati è stata scritta in questa fase» IL PRIMO METODO: SEGUIRE IL SENSO DI OGNI STORIA Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
  9. 9. «ma non riuscivo a disporre le carte in un ordine che contenesse e comandasse la pluralità dei racconti; cambiavo continuamente le regole del gioco, la struttura generale, le soluzioni narrative» IL PRIMO RISULTATO: LA MANCANZA DI UN ORDINE GENERALE Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
  10. 10. «. Stavo per arrendermi, quando l'editore Franco Maria Ricci m'invitò a scrivere un testo per il volume sui tarocchi viscontei. Dapprincipio pensavo d'utilizzare le pagine che avevo già scritto, ma mi resi conto subito che il mondo delle miniature quattrocentesche era completamente diverso da quello delle stampe popolari marsigliesi.» LA COINCIDENZA Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
  11. 11. «Il riferimento letterario che mi veniva spontaneo era l’Orlando Furioso: anche se le miniature di Bonifacio Bembo precedevano di quasi un secolo il poema di Ludovico Ariosto, esse potevano ben rappresentare il mondo visuale nel quale la fantasia ariostesca s’era formata» IL SECONDO RACCONTO: GUARDARE CON L’OCCHIO DI CHI SA Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
  12. 12. «Provai subito a comporre con i tarocchi viscontei sequenze ispirate all’Orlando Furioso; mi fu facile così costruire l’incrocio centrale dei racconti del mio «quadrato magico». Intorno, bastava lasciare che prendessero forma altre storie che s’incrociavano tra loro, e ottenni così una specie di cruciverba fatto di figure anziché di lettere, in cui per di più ogni sequenza si può leggere nei due sensi.» IL SECONDO METODO: COSTRUIRE IL CONTENITORE Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI”
  13. 13. IL SECONDO RISULTATO: UN CRUCIVERBA DI STORIE Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” «Nel giro d’una settimana, il testo del Castello dei destini incrociati (non più La taverna) era pronto per essere pubblicato nella lussuosa edizione alla quale era destinato» IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI pubblicato nel 1969 nel volume "Tarocchi - Il mazzo visconteo di Bergamo e New York" per Franco Maria Ricci Editore
  14. 14. LA RIPRESA DEL PRIMO RACCONTO: SCHEMI DENTRO SCHEMI Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” «Per prima cosa dovevo costruire anche con i tarocchi di Marsiglia quella specie di «contenitore» dei racconti incrociati che avevo messo insieme coi tarocchi viscontei. Ed era quest’operazione che non mi riusciva (…) Non riuscivo a farle entrare in uno schema unitario, e più ci studiavo più complicata si faceva ogni storia (…). Così passavo giornate a scomporre e ricomporre il mio puzzle, escogitavo nuove regole del gioco, tracciavo centinaia di schemi (…) e gli schemi diventavano così complicati che mi ci perdevo io stesso»
  15. 15. LA RETE E’ UNO SCHEMA? Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” «Per uscire dall’impasse lasciavo perdere gli schemi e mi rimettevo a scrivere le storie che già avevano preso forma, senza preoccuparmi se avrebbero o no trovato un posto nella rete delle altre storie, ma sentivo che il gioco aveva senso solo se impostato secondo certe ferree regole; ci voleva una necessità generale di costruzione che condizionasse l'incastro d'ogni storia nell'altra, se no tutto era gratuito»
  16. 16. LA VERTIGINE DEI GRANDI NUMERI Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” «A più riprese, a intervalli più o meno lunghi, in questi ultimi anni, mi cacciavo in questo labirinto che subito m’assorbiva completamente. Stavo diventando matto? Era l’influsso maligno di queste figure misteriose che non si lasciavano manipolare impunemente? O era la vertigine dei grandi numeri che si sprigiona da tutte le operazioni combinatorie?»
  17. 17. L’USCITA DAL LABIRINTO Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” «Se mi decido a pubblicare La taverna dei destini incrociati è soprattutto per liberarmene. Ancora adesso, col libro in bozze, continuo a rimetterci le mani, a smontarlo, a riscriverlo. Solo quando il volume sarà stampato ne resterò fuori una volta per tutte, spero.» IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI ripubblicato nel 1973 in un'edizione che contiene anche il successivo romanzo breve "La taverna dei destini incrociati".
  18. 18. CONCLUSIONE? Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” «Lasciatemi così. Ho fatto tutto il giro e ho capito. Il mondo si legge all'incontrario. Tutto è chiaro».
  19. 19. SPUNTI DI RIFLESSIONE PER IL COMPLEXITY MANAGEMENT: ORDINE O CAOS? Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” PREMESSO CHE: (Anche se non è sensato) cerchiamo un ordine nel mondo che ne dia un senso COME POSSIAMO FARE LA NOSTRA RICERCA? 1. Cercando qual è il limite tra vincoli e possibilità 2. Distinguendo tra «exploration» ed «exploitation»: guardare con gli occhi di chi non sa oppure con gli occhi di chi sa? 3. Lasciando che gli elementi che osserviamo sviluppino le loro potenzialità implicite e che generino un campo di analogie e di simmetrie 4. Riconoscendo gli schemi che emergono e le possibili ricorrenze 5. E se gli schemi fossero reti dentro reti, li sapremmo riconoscere? 6. Comprendendo (prima di perdersi definitivamente…) se il percorso è convergente o divergente 7. Lasciandoci stupire dall’imprevedibile che comunque sovverte le nostre intenzioni
  20. 20. Marinella De Simone - CMLM 2015 “ IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI” GRAZIE! Marinella De Simone Complexity Institute www.complexityinstitute.it info@complexityinstitute.it marinelladesimone@gmail.com «questo quadrilatero di carte che continuo a disporre sul tavolo tentando sempre nuovi accostamenti non riguarda me o qualcuno o qualcosa in particolare, ma il sistema di tutti i destini possibili, di tutti i passati e i futuri, è un pozzo che contiene tutte le storie dal principio alla fine tutte in una volta”. Nel gioco tra ordine e disordine, tra caos e prevedibilità, è la vita disordinata ad avere il sopravvento

×