Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Il classicismo

1,890 views

Published on

  • Be the first to comment

Il classicismo

  1. 1. Il Classicismo
  2. 2. ILLUMINISMO Movimento culturale che vuole illuminare le menti con la ragione Gli illuministi diffondono la cultura, la scienza. Vogliono l’uguaglianza e la democrazia Nasce la costituzione americana su questi valori Il contesto
  3. 3. Il contesto Il conflitto sociale tra nobiltà e borghesia sfocia nella rivoluzione francese (1789) Lo sviluppo della scienza e della tecnica porta alla rivoluzione industriale
  4. 4. Nelle arti il desiderio di razionalità e linearità porta all’affermarsi del Neoclassicismo Il contesto
  5. 5. In musica il classicismo si colloca tra il 1760 e il 1830, si sviluppa a Vienna con Haydn, Mozart e Beethoven Il contesto
  6. 6. Le composizioni musicali hanno caratteri frutto di ordine ed equilibrio. I musicisti lavorano non solo per i nobili ma anche per i borghesi, divenendo liberi professionisti. Anche i musicisti sentono l’esigenza di contribuire al progresso morale e civile dell’uomo attraverso la musica. Il contesto
  7. 7. Sale da concerto e teatri d’opera La borghesia si occupa di musica, nascono i dilettanti Perciò non solo chiese e palazzi ma anche sale pubbliche e private Si costruiscono nuovi teatri che divengono anche luoghi di ritrovo Iluoghieglistrumenti
  8. 8. La nascita del pianoforte Il pianoforte sostituisce il clavicembalo Nasce il quartetto d’archi L’orchestra si arricchisce di corni, clarinetti, flauti traversi e nuove percussioni L’orchestra più famosa ha sede a Mannheim in Germania I luoghi e gli strumenti
  9. 9. Dal passato, ordine e simmetria I.Si scoprono Ercolano e Pompei, gli antichi divengono ispiratori II.Le loro caratteristiche sono: simmetria, regolarità e compostezza III.Nella musica l’ordine e la regolarità sviluppa la forma sonata IV.Il linguaggio musicale è paragonato al discorso parlato I caratteri
  10. 10. Semplicità e naturalezza Si afferma nel settecento il gusto per la semplicità e la naturalezza La natura viene celebrata in molte composizioni L’editoria musicale si sviluppa per fornire musica facile ai dilettanti Gli abbellimenti e la musica si improvvisano meno perchè tutto viene scritto sulla partitura Icaratteri
  11. 11. Le vicende di tutti i giorni I caratteri La borghesia diviene sempre più importante la nobiltà è in crisi Si dà maggiore importanza ai sentimenti ed alle emozioni Nel melodramma come nella pittura si descrivono momenti della quotidianità L’opera buffa a differenza dell’opera seria riflette queste cose
  12. 12. Il fascino di mondi lontani Il settecento è un’epoca aperta e curiosa del mondo La tolleranza spinge al desiderio di comprendere popoli lontani In particolare l’Oriente e la Turchia insieme alla Cina generano delle vere e proprie mode Mozart scrive composizioni intitolate “Alla turca” o ispirate all’Egitto I caratteri
  13. 13. Nella seconda metà del ‘700 la musica strumentale è sempre più importante Le forme di maggior successo sono: Sinfonia, concerto, quartetto d’archi, sonata per pianoforte, trio per pianoforte - violino e violoncello Tutte queste forme hanno diversi organici ma simile struttura Le forme
  14. 14. Le forme Sonata classica Tre tempi Primo tempo : allegro di sonata Secondo tempo : adagio Terzo tempo: allegro
  15. 15. Concerto classico Le forme Tre tempi Primo tempo : allegro di sonata Secondo tempo : adagio Terzo tempo: allegro Scompare il concerto grosso e si sviluppa il concerto solista detto concerto classico, è formato da tre tempi Il solista dialoga con l’orchestra Lo strumento solista preferito dal pubblico è il pianoforte
  16. 16. Le formeSinfonia e melodramma La sinfonia è una composizione per orchestra in quattro movimenti (uno in più rispetto al concerto, al quartetto o alla sonata) A differenza del concerto nessuno strumento prevale sugli altri E’ la più importante tra le forme del periodo classico Nel melodramma (storia narrata con il canto e l’orchestra, con scene e costumi), si mettono in mostra grandi e famosi cantanti. Il genere che più appassiona il pubblico è l’opera buffa Mozart scrive dei veri capolavori anche in questo campo
  17. 17. Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 1756 - Vienna, 1791) I protagonisti
  18. 18. Mozart: un bambino prodigio I protagonisti 5 anni : compone piccoli brani 6 anni : si esibisce in concerti 8 anni : scrive la prima sinfonia 11 anni : compone un oratorio 12 anni : compone un melodramma
  19. 19. Mozart a Salisburgo : il sogno della libertà (1756-1781) I protagonisti A Salisburgo si sente schiacciato dall’ambiente provinciale e dalla sudditanza al suo padrone, l’arcivescovo, se ne va a Vienna a vivere e comporre come un libero professionista, è il primo artista che sperimenta questa situazione di libertà.
  20. 20. Mozart a Vienna. il periodo d’oro (1782-1790) I primi anni a Vienna sono felici e fruttuosi Compone grandi e bellissimi capolavori in ogni genere musicale I protagonisti
  21. 21. Gli ultimi capolavori (1790-1791) Negli ultimi anni scrive vari capolavori ricordiamo : Requiem (incompiuto) e Il Flauto Magico I protagonisti
  22. 22. La passione per il teatro I protagonisti Mozart per tutta la vita ha una grande passione per il teatro ed il melodramma. La finta semplice (1768) Idomeneo (1780) Il ratto dal serraglio (1782) Le nozze di Figaro (1786) Don Giovanni (1787) Così fan tutte (1790) Il flauto magico (1791) La clemenza di Tito (1791)
  23. 23. Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 - Vienna, 1827) I protagonisti
  24. 24. Beethoven : gli anni giovanili Figlio di un musicista e costretto dal padre a intensissimi studi Ragazzo timido ed introverso, lavora in modo “pazzesco” Mostra subito le sue grandi capacità Conosce Mozart e studia con Haydn Il pianoforte raccoglie la sua musica espressiva ed ispirata Già nel 1795 è uno dei musicisti più eseguiti I protagonisti
  25. 25. Una volontà eroica I protagonisti ✤AVienna è ammirato dal pubblico e dall’alta aristocrazia è ormai affermato ed eseguito in tutta Europa ✤Ma nel 1796 appaiono i primi segni della sordità ✤Pensa al suicidio ma trova in se stesso la forza di continuare ✤Le composizioni di questo periodo hanno un carattere eroico, è la battaglia dell’io e della storia ✤Il linguaggio di Beethoven anticipa il Romanticismo
  26. 26. Le composizioni di Beethoven non nascono da una richiesta di qualche nobile ma dalla sua necessità interiore La sua musica come il suo carattere è energica, esuberante, piena di sbalzi di umore Ogni composizione è frutto di una lunga ricerca e di mille ripensamenti e correzioni Al di là dei limiti I protagonisti
  27. 27. Uno spirito libero che ama la natura Beethoven è un’artista indipendente e consapevole del proprio genio. Ma è anche assai sensibile, accanto all’energia si trova anche grande dolcezza e sogno. La sordità e l’isolamento lo spingono a vivere in mezzo alla natura, che gli porta serenità, in essa sente la presenza di Dio I protagonisti
  28. 28. Una musica per il futuro I protagonisti Beethoven condivide le idee illuministe. L’ultima sinfonia, la nona, del 1824, è basata su una poesia di Schiller che parla dell’avvento del regno di Dio, possibile solo con la fratellanza umana, sotto la protezione della ragione. Quando muore a Vienna si chiudono le scuole in segno di lutto, al funerale partecipano 20.000 persone

×