Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Progetto 2 Marketing

416 views

Published on

This is the two out of three part of a project on wholewheat pasta. In this part I'm focusing the attention on Rummo targeting.

Published in: Marketing
  • Login to see the comments

  • Be the first to like this

Progetto 2 Marketing

  1. 1. Tra i numerosi beni e servizi tra cui potevamo scegliere per svolgere il progetto, abbiamo optato per la pasta integrale. Un prodotto paradossalmente molto lontano da noi perché nessun membro del gruppo ne fa uso abitualmente, ma che ci incuriosiva per la sua bassa diffusione. Eravamo quindi molto attratti da questo mercato ancora «di nicchia» per capire il suo andamento e le variabili su cui si basa.
  2. 2.  Salute: la pasta integrale risulta un alimento ricco di fibre, questo permette una forte prevenzione contro tumori e diabete ed una digestione facilitata.  Dieta: la pasta integrale è un alimento dal basso contenuto calorico. È ricca di fibre 82% Ha un buon gusto 14% Contiene meno calorie 4% Pur essendo le motivazioni incentrate principalmente sul lato salutare, il primo criterio di scelta rimane il prezzo. 30% 35% Tempi di 35% cottura elevati Non ha un buon gusto Prezzo elevato
  3. 3. Per capire quali individui erano più coinvolti nel processo di acquisto abbiamo deciso di chiedere agli intervistati «chi compra la pasta integrale in casa», e come ci aspettavamo il soggetto più impegnato e più rilevante nel processo d’acquisto è la mamma. Infine, a nostro avviso, era utile capire dove i consumatori acquistano pasta integrale. Abbiamo affiancato alla risposta classica «al supermercato», anche una scelta più ‘tradizionale’ come «all’alimentari» ed infine una più ‘innovativa’ come può essere l’acquisto tramite internet. Versione, quest’ultima, che però risulta ancora molto poco sfruttata per i generi alimentari. Al superm ercato. 86% Su internet . 9% All'alim entari. 5% 48% 43% 9% Mamma Altro Papà
  4. 4. Abbiamo scelto di focalizzarci sul targeting perché la Rummo presenta delle scelte strategiche molto particolari ed interessanti. Infatti il targeting Rummo non si incentra su micro-segmentazione ma su macro-segmentazioni, definendo sui target il mercato business e quello consumer intesi come macro target. Sicuramente il target di riferimento della Rummo risulta quello business. Infatti il pastificio di Benevento arriva nei ristoranti e nelle cucine dei maggiori chef direttamente col proprio marchio. La Rummo ha poi deciso, studiando il mercato B2C, che la strategia migliore per arrivare al target dei privati era attraverso i Private Label. Tale scelta garantisce grande diffusione e prezzi contenuti (criterio di scelta che dal nostro questionario è risultato fondamentale). Di seguito i Private Label più famosi di Rummo:
  5. 5. Un facile errore che si potrebbe commettere nello studiare i concorrenti della Rummo, è quello di ridursi a considerare solo la Garofalo. Infatti la Rummo non si limita produrre pasta integrale, ma decide di entrare in questo mercato come pasta Integrale BIOLOGICA. E solo la Garofalo possiede una linea Integrale Biologica. Ma la miopia di Marketing ci insegna che considerare solo quel concorrente sarebbe uno sbaglio, infatti nella maggior parte dei casi i consumatori ignorano la differenza tra i due prodotti e quindi vanno a collocare la pasta Biologica Integrale Rummo in concorrenza con le altre Integrali semplici… Riconoscibilità Qualità Prodotto Riconoscibilità Qualità Prodotto
  6. 6. Intervista RUMMO
  7. 7. Conclusione

×