Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
La strategia nazionale
e il raccordo con le
Regioni
Dimitri Tartari
Coordinatore tecnico commissione speciale Agenda Digit...
Ci focalizziamo sullo stato attuale
delle cose ma non possiamo
dimenticarci che ci sono almeno
15 anni di pregresso
Assunto: gli obiettivi di Agenda
Digitale fissati dall'Europa e non
solo non sono raggiungibili senza
una azione combinata...
Agenda Digitale Italiana
Due “strategie” che rispondono alla necessità di rispondere alle pre-condizionalità
legate alla p...
Crescita Digitale
Piattaforme abilitanti:
> Anagrafe Nazionale Popolazione Residente
> Sistema Pubblico per la gestione de...
Criticità + osservazioni
● strategia Crescita Digitale troppo legata agli
ambiti di intervento e competenza di AgID,
manca...
Banda Ultra Larga
In aggiunta a questi fondi, concorrono al finanziamento della
strategia anche:
● una quota parte dei Fon...
Da marzo a luglio 2015
Criticità + osservazioni
● necessario dettaglio “analisi domanda” a livello
regionale;
● mancanza di coinvolgimento formal...
Mentre succedeva tutto questo… o poco prima...
Conferenza delle Regioni 2013-2014
Due documenti approvati dalla Conferenza delle Regioni e
Province Autonome in cui viene...
Criticità
● ridotto endorsment politico;
● ridotto dibattito connesso alla lora approvazione;
● limitato se non nullo effe...
Agende Digitali Regionali
In concomitanza con la programmazione dei
Fondi strutturali e in risposta ai vincoli connessi
al...
Alcune iniziative...
Non solo le Regioni… anche le Città
In particolare quelle più grandi anche in
relazione a interventi legati alle “smart ci...
Criticità principali su cui intervenire...
MACRO - Criticità
● governance - “a ognuno un ruolo chiaro e
conosciuto”;
● execution - “fare le cose davvero” e quindi
pr...
Manicomio senza speranza?
Graziano Delrio, in un incontro a Palazzo Chigi, alla domanda
“Come mai non sono state consultat...
Governance AD
La governance complessiva
dell’AD italiana è fortemente
articolata e se non “folle”
sicuramente complessa e
...
Le Regioni scelgono di indicare la via...
Governance AD interregionale
● Commissione Speciale Agenda Digitale -
livello politico
● Coordinamento tecnico della commi...
Non si tratta della bacchetta magica ma di un
primo passo...
Tartari 13 07 2015
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×
Upcoming SlideShare
Caggiati 13 07 2015
Next
Download to read offline and view in fullscreen.

0

Share

Download to read offline

Tartari 13 07 2015

Download to read offline

La strategia nazionale e il raccordo con le Regioni - intervento di Dimitri Tartari, Commissione speciale agenda digitale, al Lunch Seminar "Agenda Digitale del Piemonte" del 13 luglio 2015, organizzato dal CSI-Piemonte

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all

Related Audiobooks

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to like this

Tartari 13 07 2015

  1. 1. La strategia nazionale e il raccordo con le Regioni Dimitri Tartari Coordinatore tecnico commissione speciale Agenda Digitale della Conferenza delle Regioni Agenda Digitale Emilia-Romagna
  2. 2. Ci focalizziamo sullo stato attuale delle cose ma non possiamo dimenticarci che ci sono almeno 15 anni di pregresso
  3. 3. Assunto: gli obiettivi di Agenda Digitale fissati dall'Europa e non solo non sono raggiungibili senza una azione combinata sui vari livelli di governo nazionale, regionale e locale
  4. 4. Agenda Digitale Italiana Due “strategie” che rispondono alla necessità di rispondere alle pre-condizionalità legate alla programmazione dei Fondi strutturali 2014-2020...
  5. 5. Crescita Digitale Piattaforme abilitanti: > Anagrafe Nazionale Popolazione Residente > Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale > Piattaforma dei pagamenti > Fascicolo Sanitario Elettronico
  6. 6. Criticità + osservazioni ● strategia Crescita Digitale troppo legata agli ambiti di intervento e competenza di AgID, mancano interventi e azioni su Ministeri chiave; ● troppa attenzione e focus rivolto al mondo PA, al backoffice, con conseguente ridotto impatto sulla domanda di imprese e cittadini; ● le fonti finanziarie non è chiaro se siano “virtuali” o meno.
  7. 7. Banda Ultra Larga In aggiunta a questi fondi, concorrono al finanziamento della strategia anche: ● una quota parte dei Fondi Junker, appena saranno ripartiti; ● i fondi del piano “Sblocca Italia”, in termini di credito d’ imposta relativo agli investimenti, e il loro futuro rifinanziamento; ● le economie/sinergie sviluppate da una gestione efficiente del Sistema pubblico di connettività
  8. 8. Da marzo a luglio 2015
  9. 9. Criticità + osservazioni ● necessario dettaglio “analisi domanda” a livello regionale; ● mancanza di coinvolgimento formale delle Regioni nel Comitato Banda Ultra Larga; ● necessari maggiori dettagli su modelli; ● le fonti finanziarie non è chiaro se siano “virtuali” o meno.
  10. 10. Mentre succedeva tutto questo… o poco prima...
  11. 11. Conferenza delle Regioni 2013-2014 Due documenti approvati dalla Conferenza delle Regioni e Province Autonome in cui viene definita un posizionamento unitario: ● 24 luglio 2013 - Contributo delle Regioni e Province Autonome all’agenda digitale italiana indica le priorità regionali sul digitale ● 05 agosto 2014 - Agire le agende digitali all’interno della programmazione 2014-2020 indica una strategia esecutiva delle principali azioni dell’agenda digitale all’interno delle programmazioni ragionali e nazionali 2014-2020
  12. 12. Criticità ● ridotto endorsment politico; ● ridotto dibattito connesso alla lora approvazione; ● limitato se non nullo effetto sull’azione di Governo.
  13. 13. Agende Digitali Regionali In concomitanza con la programmazione dei Fondi strutturali e in risposta ai vincoli connessi alle pre-condizionalità la maggior parte delle Regioni si dotano di Agende Digitali Regionali che sviluppano e declinano i temi della “crescita digitale” e dello sviluppo e diffusione di “banda ultra larga”.
  14. 14. Alcune iniziative...
  15. 15. Non solo le Regioni… anche le Città In particolare quelle più grandi anche in relazione a interventi legati alle “smart city” ed in particolare le Città capoluogo delle Città metropolitane individuate come Autorità di Gestione dei fondi assegnati al PON METRO
  16. 16. Criticità principali su cui intervenire...
  17. 17. MACRO - Criticità ● governance - “a ognuno un ruolo chiaro e conosciuto”; ● execution - “fare le cose davvero” e quindi produrre vero cambiamento.
  18. 18. Manicomio senza speranza? Graziano Delrio, in un incontro a Palazzo Chigi, alla domanda “Come mai non sono state consultate le Regioni per definire nel dettaglio il Piano Crescita Digitale e quello Banda Ultra Larga” ha risposto che le Regioni sono troppe, con idee troppo diverse, fanno perdere tempo e non si arriva mai al dunque.
  19. 19. Governance AD La governance complessiva dell’AD italiana è fortemente articolata e se non “folle” sicuramente complessa e poco funzionale a generare risultati concreti (execution). Figura di Giovanni Gentili
  20. 20. Le Regioni scelgono di indicare la via...
  21. 21. Governance AD interregionale ● Commissione Speciale Agenda Digitale - livello politico ● Coordinamento tecnico della commissione - livello tecnico-amministrativo ● CISIS - livello operativo/esecutivo ● Protocolli di intesa tra Regioni - livello operativo/esecutivo
  22. 22. Non si tratta della bacchetta magica ma di un primo passo...

La strategia nazionale e il raccordo con le Regioni - intervento di Dimitri Tartari, Commissione speciale agenda digitale, al Lunch Seminar "Agenda Digitale del Piemonte" del 13 luglio 2015, organizzato dal CSI-Piemonte

Views

Total views

499

On Slideshare

0

From embeds

0

Number of embeds

3

Actions

Downloads

12

Shares

0

Comments

0

Likes

0

×