Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
LE AZIONI DEL CSI PER
L’AGENDA DIGITALE
Ennio Caggiati CSI-Piemonte
Programmazione
europea 2014-
2020
Metodo
Traiettorie
• Società digitale
• Economia digitale
• Accesso e connettività
• Ric...
Focus su azioni prioritarie
• Accesso ad internet veloce ed ultraveloceInfrastrutture
• Smart Data Platform (Open/Big/Smar...
Accesso a internet
veloce e ultra veloce
• Copertura ad almeno 30 Mbps: 50%
• Copertura ad almeno 100 Mbps: 25%
• Imprese ...
Smart Data Platform
(Open Data, IOT, Big e Smart Data)
• Aumento della competitività: realizzazione di soluzioni
innovativ...
Fascicolo del cittadino e
Fascicolo Sanitario Elettronico
Nel quadro di un disegno condiviso dalle Regioni italiane ed in ...
Sportello unico Attività produttive
La Regione punta ad una radicale semplificazione delle interazioni tra
imprese e Pubbl...
Competenze
Investire sulle competenze digitali in Piemonte per rinforzare i processi di
inclusione digitale creando le con...
Quadro sinottico delle azioni
LIVELLI DI
INTERVENTO
AZIONI TRAIETTORIE EU
Accesso a internet veloce e ultra veloce Accesso...
GRAZIE
www.agendadigitale.piemonte.it
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

0

Share

Download to read offline

Caggiati 13 07 2015

Download to read offline

Le azioni del CSI per l'Agenda Digitale - intervento di Ennio Caggiati, CSI Piemonte, al Lunch Seminar "Agenda Digitale del Piemonte" del 13 luglio 2015, organizzato dal CSI-Piemonte

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all
  • Be the first to like this

Caggiati 13 07 2015

  1. 1. LE AZIONI DEL CSI PER L’AGENDA DIGITALE Ennio Caggiati CSI-Piemonte
  2. 2. Programmazione europea 2014- 2020 Metodo Traiettorie • Società digitale • Economia digitale • Accesso e connettività • Ricerca e innovazione • Obiettivi di riferimento • Fonti di finanziamento (POR-FESR OT 2, ma anche integrazione multifondo) • Integrazione con le strategie nazionali (Banda ultralarga, Crescita digitale) • Sinergia con investimenti già avviati o programmati Azioni raggruppate su quattro livelli di intervento Infrastrutture Piattaforme Servizi Competenze Un programma in progress Definizione incrementale delle attività sulla base degli input degli stakeholder e delle condizioni reali
  3. 3. Focus su azioni prioritarie • Accesso ad internet veloce ed ultraveloceInfrastrutture • Smart Data Platform (Open/Big/Smart Data/ Internet of Things/Internet of People)Piattaforme • Fascicolo del cittadino e FSE • Sportello unico Attività produttiveServizi • Diffusione delle competenze digitali necessarie per l’inclusione, lo sviluppo e l’innovazioneCompetenze
  4. 4. Accesso a internet veloce e ultra veloce • Copertura ad almeno 30 Mbps: 50% • Copertura ad almeno 100 Mbps: 25% • Imprese connesse ad almeno 100 Mbps: 25% Obiettivi al 2018 • per il dimensionamento degli interventi e la classificazione dei territori Aggiornamento stato delle infrastrutture • Incentivi agli operatori • Partnership pubblico-privata • Intervento pubblico con infrastrutture di proprietà pubblica Bandi o affidamento ad altri enti deputati per la realizzazione degli interventi di infrastrutturazione secondo diversi modelli di intervento
  5. 5. Smart Data Platform (Open Data, IOT, Big e Smart Data) • Aumento della competitività: realizzazione di soluzioni innovative e servizi digitali che dai dati vengono alimentati e che ne consentono la valorizzazione • Promozione di nuova imprenditorialità: diffusione di strumenti e capacità (presso imprese e startup) per un uso efficace delle tecnologie legate al mondo dell’internet delle cose e dei big data • Utilizzo della piattaforma cloud abilitante precompetitiva per condividere e sviluppare dati e nuove applicazioni Imprese • Valorizzazione e riuso dei dati (analisi e generazione di nuova conoscenza, realizzazione e regole comuni per la certificazione e validazione dei dati, supporto ai processi decisionali per PA e imprese). • Realizzazione di strumenti decisionali per la raccolta e l’aggregazione dei dati a supporto delle funzioni di pianificazione/controllo • Realizzazione strumenti di monitoraggio e supporto decisionale trasversali ai PO per la valutazione dei fondi PA
  6. 6. Fascicolo del cittadino e Fascicolo Sanitario Elettronico Nel quadro di un disegno condiviso dalle Regioni italiane ed in linea con il progetto nazionale ItaliaLogin, il Fascicolo del Cittadino (FdC) sarà un sistema federato che permette al cittadino di avere un unico accesso ai dati e alle informazioni che lo riguardano. Il FdC capitalizza modelli, infrastrutture e investimenti che le Regioni stanno attuando per il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), di cui costituisce una generalizzazione. Attività per il Fascicolo Sanitario Elettronico • Realizzazione e diffusione del “Patient Summary” • Realizzazione dei servizi di interoperabilità interregionale • Alimentazione del sistema FSE con i referti di laboratorio di analisi (LIS) e di radiologia tramite l’evoluzione/integrazione dei sistemi delle Aziende sanitarie • Diffusione del FSE sul territorio regionale. Attività per il Fascicolo del Cittadino • Progettazione e realizzazione del reimpiego delle infrastrutture e dei modelli operativi del FSE • Sviluppo dei primi elementi tematici e delle necessarie integrazioni con i fornitori di dati e documenti in ambito non sanitario. • Realizzazione di servizi ai cittadini di importanza prioritaria (fiscalità, istruzione, pagamenti).
  7. 7. Sportello unico Attività produttive La Regione punta ad una radicale semplificazione delle interazioni tra imprese e Pubbliche Amministrazioni attraverso il potenziamento degli Sportelli unici, da realizzare tramite: La semplificazione e l’unificazione della normativa e dei procedimenti a livello regionale. La razionalizzazione e la riorganizzazione degli Sportelli nella logica di gestione associata del servizio. Il completamento della soluzione regionale unificata per la gestione telematica degli Sportelli Unici, mirata anche ad integrare SUAPPiemonte con i servizi regionali specialistici preesistenti, creando così un vero e proprio “sistema” regionale omogeneo ed efficiente, sviluppando un approccio nuovo che pone al centro del processo l’impresa, e non il processo amministrativo. Il supporto agli Sportelli Associati e ai Comuni per l’integrazione delle procedure e delle soluzioni tecnologiche.
  8. 8. Competenze Investire sulle competenze digitali in Piemonte per rinforzare i processi di inclusione digitale creando le condizioni e i servizi perché sia possibile ridurre il digital divide culturale di cittadini, imprese e pubblica amministrazione. Le competenze digitali devono diventare quindi un acceleratore rispetto alla crescita digitale regionale. Ambiti di lavoro • competenze di base, alfabetizzanti, per l’inclusione sociale e la cittadinanza attiva; • competenze professionali specialistiche per professionisti e futuri professionisti ICT, per mantenere e sviluppare le eccellenze regionali; • competenze digitali trasversali per tutti i lavoratori per l’innovazione attraverso il digitale in tutti i settori Attività prioritarie • Valorizzare le reti presenti sul territorio in grado di offrire punti di accesso assistito, per offrire a tutti i cittadini le stesse opportunità necessarie per una piena cittadinanza digitale e l’inclusione sociale. • Avviare azioni di formazione open e co-progettata, con l’attivazione di ambienti di apprendimento in rete a livello regionale, attraverso la produzione e l’aggiornamento di contenuti digitali e la definizione di percorsi di certificazione delle competenze digitali. • Diffondere metodologie e strumenti innovativi che sappiano sfruttare le potenzialità delle ICT per l’apprendimento (social e mobile learning) attraverso un’offerta multicanale: MOOC (Massive Open Online Course), E-learning, Webinar, community professionali, corsi in aula, training on the job, canali tematici.
  9. 9. Quadro sinottico delle azioni LIVELLI DI INTERVENTO AZIONI TRAIETTORIE EU Accesso a internet veloce e ultra veloce Accesso e Connettività Piattaforma Cloud regionale e razionalizzazione dei Data center del Piemonte Economia Digitale Gestione identità digitale e sicurezza informatica nei servizi della PA Società Digitale Semplificazione dei procedimenti e dematerializzazione Società Digitale Pagamenti elettronici multicanale Società Digitale Dati: Open Data, IOT, Big e Smart Data Economia Digitale Servizi per il cittadino Società Digitale Servizi per le imprese Società Digitale Turismo e cultura Società Digitale Sostenibilità ambientale Società Digitale/Economia Digitale Energia Società Digitale/Economia Digitale Governo e sicurezza del territorio Società Digitale/Economia Digitale Mobilità intelligente Società Digitale Sanità digitale Società Digitale Competenze Investire sulle competenze digitali Società Digitale Infrastrutture Piattaforme Servizi
  10. 10. GRAZIE www.agendadigitale.piemonte.it

Le azioni del CSI per l'Agenda Digitale - intervento di Ennio Caggiati, CSI Piemonte, al Lunch Seminar "Agenda Digitale del Piemonte" del 13 luglio 2015, organizzato dal CSI-Piemonte

Views

Total views

543

On Slideshare

0

From embeds

0

Number of embeds

2

Actions

Downloads

19

Shares

0

Comments

0

Likes

0

×