Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

MobPay, Piattaforma per mobile payment via SMS e Micro Form che dialoga direttamente con le banche

233 views

Published on

Lo scopo della piattaforma MobPay è consentire pagamenti in mobilità tramite cellulare in tempo reale. Si tratta di un nuovo circuito capace di colloquiare direttamente con l’Istituto di credito grazie a bocchettoni standardizzati accedibili da diversi sistemi. l'utente,tramite il proprio device mobile, si collega con MobPay che gestisce completamente la transazione. Non solo il pagamento ma anche l’eventuale controllo di disponibilità. MobPay utilizzando sia gli SMS che la Micro Form è adatto sia ai comuni telefoni cellulari che agli smartphones. Particolare attenzione è riservata alla sicurezza garantita sia tramite password che attraverso la verifica con doppio SMS.

Published in: Mobile
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

MobPay, Piattaforma per mobile payment via SMS e Micro Form che dialoga direttamente con le banche

  1. 1. Presentazione della piattaforma
  2. 2. Cliente MobPay - Overview Lo scopo di MobPay è quello di affiancare i tradizionali canali di pagamento quali Carta di Credito o Bancomat. Un nuovo circuito capace di colloquiare direttamente con l’Istituto di credito grazie a bocchettoni standardizzati ed accedibili da diversi sistemi. Il cliente, tramite il proprio cellulare, comunica con MobPay che si occupa di gestire completamente la transazione: non solo il pagamento ma anche l’eventuale controllo di disponibilità. MobPay è infatti predisposto per la gestione delle comunicazioni da e verso i terminali mobili e da e verso gli Istituti di credito. MobPay può anche essere gestito direttamente dall’Istituto di credito. MobPay è un sistema di pagamento tramite telefono cellulare, quindi i due canali che possono essere utilizzati sono l’SMS e la MicroForm. Il canale SMS è utilizzabile da tutti i cellulari, mentre la MicroForm è dedicata a palmari o cellulari evoluti. MobPay Bank Esercente
  3. 3. MobPay - Workflow singolo SMS 1 – Il cliente invia un SMS a MobPay 2 – MobPay comunica alla Banca l’importo da addebitare sul conto. 3 – MobPay comunica al Cliente (tramite SMS) ed all’esercente (tramite POS o simile) la corretta conclusione della procedura di acquisto. Cliente Esercente MobPay Istituto di Credito La procedura di acquisto è gestita, in questo caso, da un solo SMS Nota E’ possibile eseguire un controllo di disponibilità sul conto innestandolo tra i punti 1 e 2. Se il conto non è capiente il cliente riceverà un SMS di notifica e la transazione verrà conclusa.
  4. 4. MobPay - Workflow doppio SMS 1 – Il cliente invia un SMS a MobPay 2 – MobPay risponde al cliente con un SMS contenente un codice univoco e la descrizione dell’esercente. Il codice ha una validità di 5 minuti 3 – Il cliente risponde a MobPay con lo stesso SMS ricevuto. Se il cliente non risponde entro 5 minuti MobPay considera la transazione come abortita. Il cliente deve quindi ripartire dal punto 1 4 – MobPay comunica alla Banca l’importo da addebitare sul conto. 5 – MobPay comunica al Cliente (tramite SMS) ed all’esercente (tramite POS o simile) la corretta conclusione della procedura di acquisto. Cliente Esercente MobPay Istituto di Credito La procedura di acquisto è gestita, in questo caso, con due SMS Nota E’ possibile eseguire un controllo di disponibilità sul conto innestandolo tra i punti 1 e 2. Se il conto non è capiente il cliente riceverà un SMS di notifica e la transazione verrà conclusa.
  5. 5. MobPay – semantica del messaggio SMS Per poter consentire il funzionamento della procedura di pagamento l’SMS deve contenere 3 informazioni: • Importo • Codice Esercente • Password Per facilitare l’usability le suddette informazioni possono essere digitate in qualunque ordine con le seguenti regole: • Devono essere separate da spazi • Il codice esercente deve iniziare per “E” • L’importo deve contenere la virgola e due decimali • La password può contenere qualunque carattere ad esclusione degli spazi e non deve iniziare con il carattere “E” Il Codice Esercente viene assegnato di volta in volta ai commercianti che decidono di utilizzare tale nuovo circuito La Password serve per la verifica del numero di telefono e per evitare che, in caso di furto o smarrimento, questo possa essere utilizzato. Viene fornita all’atto della registrazione del cliente al circuito MobPay e può essere modificata dal cliente.
  6. 6. MobPay – Sicurezza La sicurezza nella gestione delle transazioni di pagamento è fondamentale per il successo di un sistema rispetto ad un altro. La sicurezza deve essere garantita sia dal punto di vista del sistema che dal punto di vista delle comunicazioni sulle quali viaggiano i dati. Sicurezza del sistema La sicurezza è data principalmente dalla password che consente a MobPay di verificare che sia effettivamente quella assegnata al numero di telefono in questione. Inoltre nel modello “a 2 SMS” vi è un ulteriore passo di conferma da parte del cliente: tale aggiunta può però inficiare l’usability del sistema Sicurezza delle comunicazioni Nella gestione di sistemi basati su terminali mobili occorre essere il più attenti possibile a gestire nel modo migliore la sicurezza: è per questo motivo che tramite il circuito MobPay NON TRANSITANO DATI SENSIBILI. Le uniche tre informazioni sono il codice esercente, l’importo e la password. Anche intercettando il messaggio tali dati sarebbero inutilizzabili perché decontestualizzati. In ogni caso le comunicazioni critiche si svolgono: • Tramite VPN tra l’operatore ed il centro MobPay • Tramite VPN o CDN tra il centro MobPay e l’Istituto di credito
  7. 7. MobPay – ADDS-ON Si tratta di una serie di feature di contorno rivolte sia al cliente che all’Istituto di Credito. Il cliente avrà la possibilità di consultare i movimenti eseguiti con MobPay. Si prevede di dare la possibilità di eseguire questa verifica sia dal sito MobPay che dall’Internet Banking del proprio Istituto di Credito. Il cliente o l’Istituto di Credito potranno decidere di impostare un massimale di spesa giornaliero e mensile. L’Istituto di Credito potrà decidere di non avere l’addebito diretto sul conto, come esposto nelle slide precedenti, ma di avere un unico addebito a fine mese, come avviene per le carte di credito.
  8. 8. MobPay – Vantaggi MobPay offre una serie di vantaggi ai vari attori che ne fanno parte: Per l’Istituto di Credito •controllo diretto e completo dell’intero processo •possibilità di attingere a quel bacino di utenza che non utilizza carte di credito o bancomat Per il l’utente finale •utilizzo di uno strumento di uso comune – il cellulare – con il quale ha maggiore confidenza e dimestichezza in confronto ad altri metodi attualmente utilizzabili quali carte di credito Per l’Esercente •riduzione dei costi rispetto ad altre soluzioni dal momento che è possibile applicare commissioni inferiori a quelle attualmente proposte da altri metodi di pagamento •possibilità di fornire un servizio aggiuntivo ai propri clienti
  9. 9. MobPay – Confronto con altri circuiti di pagamento Carta di credito Bancomat MobPay Clonabilità SI SI NO Tempestività nel blocco in caso di clonazione o smarrimento NO NO SI Controlli di sconfinamento NO SI SI Riconoscimento esercente 1 step 1 step 2 step Usability Alta Alta Media Addebito sul conto Mese successivo Immediato o mese successivo Immediato o mese successivo Commissioni Alte Medie Medie Verifica immediata disponibilità e movimenti NO NO SI Smagnetizzazione SI SI NO
  10. 10. Grazie per la vostra attenzione! Direzione e Uffici: 00187 - Roma Via Sistina, 121 Sede Operativa : 00137 ROMA Via F. D'Ovidio,55 Tel./fax 06.645.00472 comunicando.adv@gmail.com

×