Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.

Introduzione al progetto NPFP

7 views

Published on

1° Presentazione del workshop finale del progetto NPFP

Introduzione al progetto NPFP

Sito web del progetto: www.npfp.it

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Introduzione al progetto NPFP

  1. 1. Prof. Ing. Alessandro Pirondi Centro SITEIA.PARMA - Università di Parma INTRODUZIONE AL PROGETTO “NPFP”
  2. 2. NPFP 2 energy efficiency lead time made-to-order cleanability manufacturing cost process control maintenance Genesi: analisi bisogni di innovazione
  3. 3. NPFP 3 Genesi: risposta tecnologica Bottling/filling Processing “Design and manufacture by new technologies” “Process control by processed food properties” Nuovi paradigmi Contenimento tempi/costi produzione impianto: - stampa 3D - tecnologie di unione innovative Hygienic Design - trattamenti superficiali innovativi (nanostruttura) - geometrie più pulibili attraverso stampa 3D Retroazione real-time su parametri prodotto Modellizzazione sprimentale e numerica per controllo processo Valutazione conformità: - igienico-sanitaria delle macchine -chimica e chimico- fisica dell’alimento
  4. 4. NPFP 4 Obbiettivo: “dimostratore” Paradigma 1 • Un collettore rotante utilizzato in riempitrici bevande realizzato con elementi di tenuta in material ceramico massivo e un corpo in additive manufacturing:  allungamento dell’intervallo di manutenzione;  miglioramento dell’hygienic design;  riduzione del lead time passando da una logica made to stock a made to order • Una sezione di tunnel a flusso laminare ridotto per riempitrici bevande assemblato mediante incollaggio o Friction Stir Welding  riduzione di tempo e costo di assemblaggio rispetto alla saldatura TIG • Un elemento la cui superficie è strutturata fisicamente mediante laser a impulsi ultracorti  comportamento super-idrofobico
  5. 5. NPFP 5 Obbiettivo: “dimostratore” Paradigma 2 • Scambiatori di calore con tubi a doppia corrugazione per un increment dello scambio termico => riduzione di costi di costruzione e utilizzo, miglior trattamento termico del prodotto • estrusori bivite per pasta ottimizzati mediante modellazione CFD • omogeneizzatore per latte con una logica di Controllo basata sulla disponibilità in continuo di informazioni sul grado di omogeneizzazione:  maggiore ostanza del grado di omogeneizzazione;  possibile manutenzione preventiva;  minori consumi; Attività trasversali • Sviluppo di un’attrezzatura di laboratorio per la valutazione della pulibilità dei sistemi sviluppati
  6. 6. NPFP 6 E ora la parola ai relatori ... www.npfp.it

×