Tecnologia&sanità

500 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
500
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Tecnologia&sanità

  1. 1. CATTIDCentro per Applicazioni per la Televesione ele Tecniche di Istruzione a DistanzaUniversità di Roma “Sapienza”
  2. 2. Chi siamoIl CATTID è un Centro di Ricerca per l’ Information andCommunication Technology dell’ Università di Roma Sapienza.Fondato nel 1979, negli ultimi anni è diventato centro diinnovazione sulle tecnologie digitali: oggi lavora in stretto contattocon numerosi Dipartimenti della”Sapienza”, così come con leulteriori università di Roma e alcune Università italiane.Centro Interdipartimentale cui affferiscono competenzedifferenziate e specializzate in diversi ambiti, dall’ingengeriainformatica ed elettronica alle Scienze della Comunicazione..
  3. 3. Principali Partners e Sponsors Gold Sponsor Silver SponsorPartners
  4. 4. CATTID Labs Il CATTID è composto da 6 laboratoriRFID Lab, specializzato nell’integrazione e nel testing delletecnologie a radiofrequenzaLUA, specializzato nell’usabilità e accessibilità del software enell’interazione uomo-macchina;LOGOS, specializzato nello studio dell’e-government e dell’opensource;LABeL, specializzato nella metodologia e nelle tecnologie perl’e-Learning;MULTIMEDIA Lab, specializzato nello studio delle interazionidelle tecnologie con I new media;CrimeC Lab, specializzato in criminologia e analisicomportamentale;
  5. 5. CATTID LabsLRFId Lab è un laboratorio di ricerca, L RFId Lab è impegnato intest ed integrazione per le tecnologie di attività di ricerca nel quadro diIdentificazione a Radiofrequenza. progetti nazionali ed internazionali, e supporta laIl laboratorio si pone come riferimento realizzazione di prototipi dinazionale ed internazionale di ricerca e applicazioni pilota per le aziendeintegrazione, coordinando saperi e partner in molti campi tra cuirisorse nellambito dell’ integrazione logistica, trasporti ,turismo, sanitàdelle tecnologie propedeutiche allarealizzazione dell’ubiquitous computing.Tra queste sviluppa nel campo delletecnologie RFId , wireless, mobile (NFC)e su tutte le infrastrutture di supporto(sensor networks, cloud computing)
  6. 6. Tecnologia in SanitàUna struttura sanitaria è assimilabile a una industria digrandi dimensioni:•Numerosità di processi e flussi critici•Processi dipendenti, noncomunicanti•Necessita della disponibilità just intime dei macchinari•Il rischio clinico deve esseremantenuto minimoGran dispendio di energie e ditempi per i processi comunicativi:Le tecnologie di comunicazioneradio, unitamente alla gestione deiprocessi, intervengono per renderepiù agevole ed efficace l’operatodel personale
  7. 7. Tecnologia in SanitàLa tecnologia pone innovative soluzioni nell’ambito dell’ottimizzazionedella gestione delle attività sanitarie:Tecnologie e utilizzi• Sistemi di gestione, per il trattamento dei dati e ilwork-flow dei processi• Tecnologie RFID, RTLS, per l’ identificazione e iltracciamento:• Reti di sensori per il monitoraggio:tecnologia Zig-Bee e microsensoristica• Tecnologie Informatiche e RFID, per lasmaterializzazione del cartaceo• Firma digitale, per l’ autenticazione e lacertificazione dei documenti digitali
  8. 8. Tecnologie di identificazione e tracciamentoTecnologie di identificazione RFID•Consentono l’identificazione di oggetti e persone;•Tecnologia a distanza, non richiede linea di vista.•Utile per autentificazioni, controllo accessi, censimenti rapidi;•Permette la rilevazione di uno o di una moltitudine di oggetti contemporaneamenteTecnologie di Localizzazione in tempo reale (RTLS)• Consentono l’identificazione e la localizzazione di oggetti o persone all’interno di aree opportunamente illuminate da reti Wireless;• Dipendentemente dalla tecnologia l’errore di localizzazione oscilla dai 5 cm a 1 -2 metri;• TecnologieWi-Fi, Ultra Wide Band (UWB), Ultra suoni (SAW, Surf Acustic Waves)
  9. 9. Portfolio
  10. 10. Progetti-Home Sweet HomeHomeSweetHome (HSH) progetto,europeo(CIP – PSP), HSHè basato sull’idea che la tecnologia possa migliorare HomeSweet Homela vita di persone in età avanzata, fornendo agliinteressati al tempo stesso assistenza e indipendenza,influendo positivamente sul benessere percepito daipazienti e sui savings economici dovuti alladecentralizzazione del servizio.empi indipendenti,Grazie ad un sistema di applicazioni ed a dispositivicomposti da sensori in grado di monitorare parametrivitali, che si interfacciano con Dispositivi di domotica,Touch screens e Strumenti per la videoconferenza, ilsistema offre agli attori una supervisione continuata,un’assistenza in tempi determinati, la possibilità dimettersi in contatto con i propri cari.
  11. 11. Progetti-Sweet Age Il progetto mira allo sviluppo di un sistema per i soggetti affetti da COBP (Chronic Obstructive Broncuspneumopathy), maSweetAge applicabile a altri tipi di patologie. Il progetto realizza un sistema di monitoraggio remoto. Il monitoraggio è automatico, impostato sulla base di alert generati dal superamento delle soglie dei valori, preimpostate dagli specialisti. I valori vengono rilevati direttamente dai sensori, connessi alla piccola centralina a disposizione del malato. Oltre alle soglie di alert saranno trasmessi e quindi visibili informazioni, tracciati dei dati rilevati dai sensori che, a valle dell’analisi dei dati consentono agli specialisti di prendere decisioni e scelte repentine in relazione al decorso del caso. Gli strumenti innovativi deputati alla rilevazione consentono l’adozione di una nuova strategia di diagnostica e di terapia, che incide positivamente sul bilancio del Sistema Sanitario, migliorandone l’efficienza dei processi e rendendolo sostenibile, incrementando allo stesso tempo qualità e quantità del servizio
  12. 12. Progetti- Sweet Age SweetAgeConcept:I sensori collocati sui pazienti sono collegati a“centraline”SunSpot, che rilevano i parametridel degente.Attraverso la rete dei nodi (“centraline”),l’informazione viene raccolta eimmagazzinata nel sistema informativocentraleVantaggi:Immediatezza: semplicità nell’installazione delle WSN;• Scalabilità:Possibilità di servire un gran numero di utenze a basso costo;• Affidabilità: reti robuste grazie al sovradimensionamento e all’autoconfigurazionedel routing;• Possibilità di monitorare in tempo reale parametri biometrici;• Possibilità di imporre dei livelli di soglia dei parametri; personalizzati per gli utenti• Longevità e autonomia dei dispositivi
  13. 13. Progetti- TraceHealthTraceHealth è il sistema integrato per:•La gestione dell’ospitalizzazione deipazienti;•La gestione delle operations e delleoperazioni nel rapporto paziente-staff•La gestione di tutti gli elementi chenecessitano di monitoraggio continuoTraceHealth è un sistema standard:•Il middleware consente lo scambio diinformazioni in HL7•è compatibile con il MPI• si integra con cartelle cliniche opensource e proprietarie
  14. 14. Progetti- TraceHealthSistema di accettazione:Gestisce le operazioni diaccettazione e affida al paziente ilsuo identificativo e il braccialettoRFID cui è connessa la sua identità.Verifica automaticamente lo storicodella cartella clinica.Sistema di Gestione di Cartella clinica:Implementa un sistema di cartella clinica elettronica completamenteopen, ma compatibile o sostituibile con sistemi già esistenti di:•cartella clinica elettronica•diari di sala•Anamnesi
  15. 15. Progetti -Inventario e maintenance strumentazioni Gestione anagraficaDescrizione Gestione localizzazione Aree di intervento: Pianificazione delle attività del bene Gestione consuntivazione•è una soluzione di gestione Conoscenza attività patrimoniale Programmazione interventiintegrata dei servizi di inventario, Gestione stato dei beni Monitoraggio interventimanutenzione preventiva, AREA AREAmanutenzione ordinaria e di INVENTARIO MANUTENZIONEintervento specificatamente Pianificazionerealizzata per l’ambito sanitario. Programmazione Esecuzione controllo• nasce da un collaudatosoftware già implementato in AREA AREA ARCHIVIO GESTIONEdiverse realtà della pubblicaAmministrazione. Indici prestazionali Gestione e archiviazione dati Controllo di gestione Pianificazione ed emissione• è una piattaforma integrata di Consuntivazione economica report periodici di intervento degli interventigestione basata su tecnologia Gestione centri di costo dei beni Pianificazione budgetRFID.
  16. 16. Progetti -Inventario e maintenance strumentazioniTecnologia ERP residenteè una soluzione integrata che sisviluppa intorno a tre elementi: AREA AREA• la tecnologia RFId, ARCHIVIO E GESTIONE REPORTISTICA• l approccio metodologico riduce dioltre il 60% le attività di inventario e Inventario edelle procedure di intervento, Manteinanceconsentendo ampi risparmi; AREA• la piattaforma software, che tratta i AREA MANUTENZIO INVENTARIO NEdati identificativi e li processa, aseconda delle esigenze. Ente terzo di assistenza
  17. 17. Moduli ApplicativiI moduli applicativi sono applicazioni stand-alone, in grado di funzionare e gestire i datiautonomamente. La autosussistenza è l’elemento di forza dei moduli, che rende le applicazioniautonome ma integrabili in sistemi preesistenti Modulo di accettazione e identificazione dei pazienti con tecnologia RFIDConcept:Il sistema nasce come supporto agli operatori nella gestione del rischio clinicoIl modulo si interfaccia con il sistema di gestione delle anagrafiche dei degentiIl degente all’ingresso nel triage viene dotato di un bracciale cartaceo dotato di Tag RFID,contenente un numero univoco identificativo, correlato al numero di registrazione delpaziente.Il personale medico può accedere alle informazioni relative al degenteavvicinando il dispositivo palmare o tablet PC al braccialetto.Ogni attività svolta o da svolgere è registrata;Vantaggi: Riduzione rischi Ottimizzazione tempi di degenza Migliore programmazione e conseguente riduzione tempi di attesa CASE STUDY: CTO Milano
  18. 18. Moduli Applicativi Modulo di gestione dei flussi documentaliConcept: •In determinati ambiti è necessario mantenere e archiviare documentazione cartacea anche nel caso di utilizzo della cartella clinica digitale. •La tecnologia RFID viene applicata tracciare i fascicoli sanitari nei loro spostamenti; •Ogni fascicolo viene dotato di tag RFID sul quale vengono registrate tutte le informazioni sugli spostamenti dei fascicoli attraverso le diverse unità operative; •Il personale prende in carico il fascicolo rilevando il tag RFID apposto e scrive, se necessario, le operazioni effettuate sul fascicolo; •Vengono stabiliti percorsi, i workflow che un dato fascicolo deve soddisfare, in modo tale da rispettare le procedure di evasione •I fascicoli vengono posti in appositi armadi RFID, capaci di rilevarne la presenza.Vantaggi: Drastica diminuzione smarrimento fascicoli; Verifica immediata posizione; Statistiche di back-office;
  19. 19. Moduli Applicativi Tracciamento bende, garze e strumentazione operatoriaConcept:• La tecnologia RFID viene impiegata per supportare e controllare i diversi momenti d’uso degli strumenti chirurgici;• Ferri e Kit sono identificati in maniera univoca;• Ogni attività svolta è registrata;• Impiego, sterilizzazione e composizione del kit sono controllati e monitorati;Vantaggi:: Inventario automatico pre e post operatorio Rilevazione e monitoraggio puntuali dell’impiego Tracciamento della “storia” del ferro chirurgico Diminuzione drastica del rischio derivante da infezioni CASE STUDY: Stanford University Medical Center, Policlinico Tor Vergata
  20. 20. Moduli Applicativi Modulo di localizzazione in tempo reale dei degentiConcept: • Il modulo è correlato al sistema di gestione dei pazienti; • Questo tipo di localizzazione viene utilizzata prevalentemente all’interno del pronto soccorso; • All’ingresso al Triage i pazienti vengono dotati di tag attivi RFID che ne consentono la localizzazione; • La localizzazione consente quindi un controllo sulla posizione dei pazienti e sui tempi di percorrenza da/per reparti disclocati all’interno dell’ospedaleVantaggi: Diminuzione tempi di attesa; Statistiche di back-office; Monitoraggio automatico dei pazienti Impostazione di soglie di Alert CASE STUDY: Ospedale Macchi Varese
  21. 21. CONTATTI Prof. Carlo Maria Medaglia LABs Coordinator and Vice-director carlomaria.medaglia@uniroma1.it Tel: +39 06 49 91 08 92 Mob: + 39 320 439 61 25

×