Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Progetto Formativo‘Vocazione Professionale’        2010 - 2012           Versione: 1.0.             11/02/13           RUO...
2Cosa si intende per ‘Vocazione Professionale’   Qualsiasi professione richiede sempre, anche implicitamente, di aderire a...
3Descrizione del Progetto Formativo      Si enfatizza, prima di ogni altro elemento, il valore culturale e sociale      de...
4Descrizione del Progetto Formativo    La focalizzazione su queste due componenti – donne e anziani – rappresenta un    el...
5Descrizione del Progetto Formativo   Sotto il profilo delle metodologie (coaching, action learning, stesura di questionar...
6Descrizione del Progetto Formativo   Anche l’effetto moltiplicatore del progetto si annuncia molto elevato, perchè riguar...
7Descrizione del Progetto Formativo   Nel 2009 l’accordo con le OO.SS. che è alla base ed a sostegno del progetto ‘Vocazio...
Allegato                           Descrizione delle 4 fasiVersione: 1.0.RUO – FCRSI - Formazione11/02/13
9Fasi del Progetto Formativo  Fase 1- Attività preparatorie e progettazione (da realizzare entro il 2010):  Questa fase sa...
10Fasi del Progetto Formativo  Fase 2 – Anamnesi:  Questa fase del progetto coinvolgerà 150 persone, principalmente dell’a...
11Fasi del Progetto Formativo  Fase 3 – Repertori:  Questa fase del progetto coinvolgerà 100 dipendenti di Poste Italiane,...
12Fasi del Progetto Formativo  Fase 4 – Modelli:  Come le precedenti, anche questa fase è caratterizzata dal coinvolgiment...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Vocazione professionale cpo 26 10 2010

914 views

Published on

  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

Vocazione professionale cpo 26 10 2010

  1. 1. Progetto Formativo‘Vocazione Professionale’ 2010 - 2012 Versione: 1.0. 11/02/13 RUO – FCRSI - Formazione
  2. 2. 2Cosa si intende per ‘Vocazione Professionale’ Qualsiasi professione richiede sempre, anche implicitamente, di aderire a uno spettro di valori, di forgiare un insieme di attitudini e di competenze, di sviluppare una determinata e distintiva disposizione al lavoro che si fa. In una parola, il lavoro chiede una mobilitazione dell’individuo sulla ‘identità dell’azienda’ nella quale lavora, che la caratterizza e distingue da tutte le altre. Questa stessa ‘identità’, oltre a mobilitare gli individui nel lavoro, si mostra anche in termini competitivi nel mercato, ponendosi come elemento potenzialmente caratterizzante sia la gamma ed il contenuto dei prodotti e servizi offerti sia le modalità stesse dell’offerta alla clientela. Il progetto ‘Vocazione Professionale’, che verrà realizzato in partnership con la Società Ambrosetti, mira proprio ad introdurre un modello di analisi, definizione e diffusione e degli aspetti ‘vocazionali’ che caratterizzano le persone di Poste Italiane nel lavoro, aspetti in assenza dei quali non si potrebbe spiegare completamente il successo del processo di cambiamento e che, se riconosciuti e portati ad esempio, potranno continuare a sostenerne l’evoluzione. Versione: 1.0. RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  3. 3. 3Descrizione del Progetto Formativo Si enfatizza, prima di ogni altro elemento, il valore culturale e sociale dell’intervento, che si sostiene su un’accezione ampia della formazione, considerata in grado di condurre le persone non solo a nuove competenze, ma anche a nuove attitudini, disposizioni e motivazioni che ne rilancino costantemente la condizione professionale, in piena sintonia con l’evoluzione continua dell’impresa. Scopo primario del progetto non è, infatti, semplicemente quello di organizzare giornate d’aula focalizzate su nuovi bisogni, ma di predisporre linee concettualmente innovative del ripensamento della condizione professionale di due ‘categorie’ ritenute, per aspetti diversi, assai importanti nel contesto socio- produttivo: le popolazioni ‘anziane’ (over 50) e la componente femminile dell’impresa. Versione: 1.0. RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  4. 4. 4Descrizione del Progetto Formativo La focalizzazione su queste due componenti – donne e anziani – rappresenta un elemento di valore distintivo del progetto, perché riguarda persone oggi al centro di un ampio dibattito nelle politiche del lavoro, in relazione ai nuovi orizzonti demografici, politico-economici, sociali. Concentrarsi sugli ‘over 50’ significa, infatti, rispondere alla prospettiva dei nuovi cicli di vita professionale (anziani molto diversi e molto più ‘giovani’ di un tempo; limiti d’età pensionabile progressivamente più alti, etc.). Nell’impresa, poi, occorre un’autentica e diffusa valorizzazione organizzativa delle specificità femminili, sia nei ruoli professionali, sia nei ruoli gestionali. Fare emergere tale specificità, analizzarla, misurarla e renderla funzionale allo sviluppo dell’impresa stessa è, pertanto, un modo innovativo di considerare il tema delle Pari Opportunità, non solo come ‘esemplarità lavoristica’, ma anche come opportunità competitiva. Versione: 1.0. RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  5. 5. 5Descrizione del Progetto Formativo Sotto il profilo delle metodologie (coaching, action learning, stesura di questionari, workshop, etc.), l’intervento non è semplicemente tecnico e per così dire ‘spettatoriale’: i lavoratori coinvolti da una parte, l’osservatore e l’erogatore di formazione dall’altra. Al contrario il modello impiegato – in ogni sua componente metodologica ed operativa – tende a coinvolgere le persone in tutto il processo di costruzione dell’indagine. Gli schemi impiegati coinvolgono le persone in una marcata e condivisa progettualità. Il progetto nella sua totalità è da intendersi logicamente e operativamente composto di quattro fasi distinte: • Attività preparatorie e progettazione • Anamnesi • Repertori • Modelli che verranno realizzate fra fine 2010 ed inizio 2012 Complessivamente verranno realizzate 424 giornate di attività, con il coinvolgimento di circa 15.500 persone Versione: 1.0. RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  6. 6. 6Descrizione del Progetto Formativo Anche l’effetto moltiplicatore del progetto si annuncia molto elevato, perchè riguarda: • l’efficacia competitiva di Poste Italiane nel mercato - maggiore produttività, maggior generosità dei dipendenti, maggiore adesione alla ragion d’essere dell’impresa, maggiore prontezza rispetto al cambiamento, etc. • le relazioni sindacali e l’immagine pubblica - agire etico dell’impresa, reputazione sociale, esemplarità lavoristica, etc. • altre popolazioni aziendali con potenziale inespresso – ad es. persone ad elevata competenza/scolarità collocate su posizioni operative, etc. • la ridefinizione dei processi HR, a partire da quelli di Sviluppo e Formazione, con una maggiore sintonia con i bisogni motivazionali delle persone di Poste Tali effetti moltiplicatori del progetto saranno incrementati dalla predisposizione di una pubblicazione, che potrà significativamente contribuire al dibattito sulla nuova interpretazione sociologica del lavoro. Il progetto sarà anche oggetto di apposite iniziative di comunicazione interna, tramite gli strumenti aziendali. Il piano verrà integralmente finanziato da Fondo di Solidarietà e da Fondimpresa. Versione: 1.0. RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  7. 7. 7Descrizione del Progetto Formativo Nel 2009 l’accordo con le OO.SS. che è alla base ed a sostegno del progetto ‘Vocazione professionale’ è stato premiato dal Comitato Promotore del Premio Etica & Impresa, (composto dalle tre Associazioni dei Quadri e delle Alte Professionalità aderenti a CGIL CISL e UIL e dalla Associazione Italiana dei Direttori del Personale – AIDP - e da Federmanagement). Nello specifico, il Comitato Scientifico del Premio, ha deciso all’unanimità di conferire il riconoscimento a Poste Italiane per la categoria ‘Formazione delle Alte Professionalità’: • per la ricchezza dellaccordo, che prevede la formazione finalizzata al tema delle pari opportunità come occasione per lazienda e centra lattenzione sul recupero delle potenzialità dei dipendenti con età superiore a 50 anni; • per lampiezza del processo formativo; • in quanto laccordo è stato raggiunto unitariamente con i sindacati sia confederali che autonomi, e con il concorso degli enti bilaterali per la formazione e della Commissione sulla Responsabilità dImpresa Versione: 1.0. RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  8. 8. Allegato Descrizione delle 4 fasiVersione: 1.0.RUO – FCRSI - Formazione11/02/13
  9. 9. 9Fasi del Progetto Formativo Fase 1- Attività preparatorie e progettazione (da realizzare entro il 2010): Questa fase sarà caratterizzata dall’approfondimento strutturato (tra la società Ambrosetti e i dipendenti aziendali) della conoscenza dell’azienda, del suo modello organizzativo nonché dei suoi meccanismi di funzionamento e dei principali temi strategici. Tali aspetti dovranno poi essere interpretati sulla base del modello della vocazione aziendale ed individuale. Il lavoro di ricerca parte da una indagine preliminare attraverso il reperimento di FONTI, l’attivazione di FOCUS GROUP e INTERVISTE. Giornate: 65 Partecipanti per ciascuna attività  Intervistati: 5 primi livelli e 10 secondi livelli  9 Focus Group: 90 dipendenti (2 consulenti per ogni focus group) Versione: 1.0. 11/02/13 RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  10. 10. 10Fasi del Progetto Formativo Fase 2 – Anamnesi: Questa fase del progetto coinvolgerà 150 persone, principalmente dell’area Risorse Umane, suddivise in gruppi di 15 partecipanti ognuno. I dieci gruppi (impegno di 1,5 gg per ciascun gruppo), dislocati nelle diverse aree geografiche previste dal modello organizzativo di Poste Italiane, convalideranno il modello di rilevazione (campione dei dipendenti) e il questionario da sottoporre al campione stesso; gli stessi cureranno, poi, la somministrazione e la raccolta dei dati. Giornate: 125 Partecipanti per ciascuna attività  Coaching: 150  Questionario: 15.000  Workshop: 150 Versione: 1.0. 11/02/13 RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  11. 11. 11Fasi del Progetto Formativo Fase 3 – Repertori: Questa fase del progetto coinvolgerà 100 dipendenti di Poste Italiane, idealmente suddivisi in 10 gruppi dislocati nelle diverse aree geografiche previste dal modello organizzativo di Poste Italiane. I partecipanti saranno chiamati a fornire il loro contributo nella fondamentale attività di interpretazione dei risultati del questionari raccolti nella fase precedente.. Giornate: 118 Partecipanti per ciascuna attività  Workshop: 100  Action learning: 100 Versione: 1.0. 11/02/13 RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13
  12. 12. 12Fasi del Progetto Formativo Fase 4 – Modelli: Come le precedenti, anche questa fase è caratterizzata dal coinvolgimento di un rilevante numero di dipendenti (nello specifico 80), in un periodo di tempo relativamente breve, per analizzare e sistematizzare le risultanze della fase precedente validando il modello emerso (predisponendo e rappresentando i report definitivi), con specifico riferimento alle ricadute sulla generazione di prodotti e servizi da proporre al mercato ed al ridisegno dei modelli operativi HR. Giornate: 116 Partecipanti per ciascuna attività:  Workshop: 80  Action learning: 80 Versione: 1.0. 11/02/13 RUO – FCRSI - Formazione 11/02/13

×