Newsletter Gruppo Banca IFIS 4

223 views

Published on

Newsletter Gruppo Banca IFIS 4, dicembre 2012

Published in: Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
223
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Newsletter Gruppo Banca IFIS 4

  1. 1. 00_Editoriale di Giovanni Bossi, A.D.Banca IFIS01_Eccellenti risultati economico fi-nanziari del Gruppo nei primi 9 mesi02_Pronti? VIA! Il 7 Gennaio parte ilconto corrente contomax!03_StreetNetwork: una giornata diarte, musica e balli che ha coinvoltopubblico e Web04_Banca 3.0: Web TV e non solo05_Prende piede il social recruitingNuove posizioni aperte in Banca IFIS06_Ma cosa sono questi “NPL”?07_Mondo Imprese08_In agenda09_Contattiseguici su:042012Newsletter 4 31 Dicembre 2012_Periodicità Trimestralemakelessnoise
  2. 2. seguici su:02Editoriale di Giovanni Bossi, A.D. Banca IFIS2012. Un anno di discontinuità con il passato e dimiglioramento dimensionale molto importante. Redditivitàeccellente, liquidità abbondante e dotazione patrimoniale diprim’ ordine sono i tre pilastri sui quali si basa lo sviluppodei numeri della Banca. L’ anno alle spalle è però daricordare soprattutto per ciò che il Gruppo ha progettato erealizzato, costruendo il proprio futuro con perseveranzae dedizione, con l’obiettivo di scrivere una piccola paginanuova di quel libro sempre incompiuto che racconta il ruolodelle banche nella vita del nostro Paese e dell’Europa intera.Un anno di successo, dunque. Il migliore della storia dellaBanca. Scaturisce da idee e scelte corrette, interpretate dapersone che, con energia, volontà, intelligenza, competenzama soprattutto anima e passione, hanno saputo imprimereil giusto passo all’attività dell’azienda. Oggi il Gruppo sipresenta con una identità forte. Procede senza esitazioniverso i propri obiettivi, rinnovandoli e aumentando le proprieambizioni di pari passo col crescere delle proprie possibilità.La capacità di rinnovarsi rapidamente; di guardare ad altricontesti proponendo risposte nuove; la spinta di personeche hanno condiviso stimoli e anche nuovi modi di lavorare,rimettendosi in gioco continuamente, con trasparenzae visione del futuro: queste le leve del cambiamento.Il 2013 sarà un anno denso di sfide. La bassa o nullacrescita delle economie, insieme alle necessarie politiche dirientro dagli eccessi del debito sia nel settore pubblico siain quello privato, fanno temere ulteriore peggioramentodella congiuntura. Ma la Banca ci arriva preparata e solida,con l’intenzione di continuare ad irrobustire la squadra, asviluppare le competenze delle persone e ad investire sullecapacità di fare sempre meglio il lavoro cui sono chiamate.Sarà centrale rispondere in maniera sempre più rapida edefficace ai cambiamenti: in un contesto così imprevedibile,la capacità di reazione sarà più importante rispetto aquella di previsione. E sarà fondamentale mantenere altoil senso di responsabilità verso tutti i soggetti coinvolti:dalle imprese, ai risparmiatori, ai colleghi, agli stakeholder.Banca IFIS sa riconoscere il buon lavoro nei soggetti chefinanzia e deve continuare incessantemente a selezionarliconfermando l’impegno verso le imprese virtuose. LaBanca sostiene lo sviluppo, non lo crea. La Banca affiancal’impresa che lavora in modo virtuoso, non fa scelte al postodell’imprenditore. La Banca infine sceglie se intervenire nelpresupposto di aiutare chi merita e di respingere chi non èmeritevole. Questo è il compito di Banca IFIS, che la porteràa crescere rapidamente tra i primi cinque player del mercato.Conattenzioneversoleimpresecheinnovanoecheesportano;verso quelle che presentano crediti verso la PubblicaAmministrazione e con un occhio di riguardo nel favorire ilcompletamento delle procedure concorsuali, liberandole deicrediti verso l’Erario e contribuendo ad accelerare il rientro incircolo di risorse capitali importanti per lo sviluppo. Grandiinnovazioni per la divisione NPL, concentrata sulla gestionedelle posizioni verso controparti che sono famiglie spessoin difficoltà. Nuovi strumenti e processi prenderanno formaprogressivamentenell’anno,elaricercadisoluzionisostenibilicondurrà ad un rafforzato impegno verso le centinaia dimigliaia di persone verso le quali la Banca vanta un credito.Sostenibilità, serietà, reciproco rispetto, saranno le paroled’ordine della presenza del Gruppo nel settore del recuperosul quale moltissimo può essere fatto per migliorare la qualitàdella vita di chi ha avuto o ha una situazione finanziariadifficile, spesso per ragioni estranee alla specifica volontà.Nuove sfide sulla raccolta retail: la più delicata è il lanciodel conto corrente crowd contomax che affianca il contodeposito rendimax e ci permetterà di offrire qualcosa ditotalmente nuovo ai nostri clienti in un rapporto semplicee leale. Eccellenza di servizio, efficienza interna che significacosti industriali di prodotto ridotti al minimo, innovazionedell’offerta, sono e rimarranno i pilastri della nostra raccolta.In un mercato difficile la Banca si presenta al nuovoanno con le carte in regola per crescere e per contribuirecome sempre all’economia del sistema. L’impegno ela promessa è di fare il meglio per essere più forti; eutilizzare il nuovo vigore per fare ancora meglio.
  3. 3. seguici su:0301 Eccellenti risultati economicofinanziari del Gruppo neiprimi 9 mesiConfermando il trend registrato neiprecedenti trimestri, continua la crescita delGruppo Banca IFIS anche anche da luglio asettembre, come approvato dal Consiglio diAmministrazione lo scorso 30 settembre 2012.Tra i dati principali, evidenziamo un aumentodel 100% del margine di intermediazione, a167,6 milioni di euro nei nove mesi (con unincremento del 84% nel terzo trimestre). Unaforte crescita realizzata grazie all’apportopositivo di tutti i settori del Gruppo. Il risultatonetto della gestione finanziaria cresce del115,9% a 140,1 milioni di euro, in ascesaanche nel trimestre del 88,1%. Si riconfermauna forte contrazione dei costi sul margine diintermediazione che scende al 30,6% dal 38,8%.Particolarmente rilevante l’incremento dell’utilenetto che sale a 57,8 milioni di euro, con unacrescitadel175,5%neipriminovemesidell’anno(nel trimestre si attesta a 20,2 milioni di euro,+154,1%). A questo si affianca il continuosuccessodellaraccoltaretail,checonunacrescitanel periodo del 75,6% rafforza ulteriormentela Banca permettendo di affrontare condeterminazione e serenità l’ultima partedell’anno. Anche il Patrimonio Netto del Gruppocresce, dai 196,3 milioni di euro al 31 dicembre2011ai284milionidieuroal30settembre2012.Nei nove mesi, sul fronte degli impieghidei crediti commerciali, i clienti finanziatisono cresciuti del 12% a dimostrazione chela Banca supporta le imprese meritevoli,tra cui anche quelle che vantano crediti neiconfronti della Pubblica Amministrazione.Nel settore dei crediti di difficile esigibilità vi èun forte cambiamento strutturale all’internodel mercato e si evidenzia la capacità diToscana Finanza, entrata a far parte delGruppo dal 1° luglio 2011, di saper coglierele opportunità: a inizio anno sono statieffettuati importanti acquisti di portafoglida due grandi gruppi bancari internazionalie un terzo accordo si è concluso a fine giugno.Durante tutti i nove mesi il focusdell’attività si è inoltre concentrata sulrafforzamento dei processi, delle risorsee degli strumenti applicati nella gestionedelle posizioni di credito, circa 400.000.Continua a dare grandi soddisfazioni rendimax,il conto deposito di Banca IFIS, sia perl’aumento del numero clienti, oltre 60.000 afine periodo, sia per la forte accelerazione sullato della raccolta. Il portafoglio titoli continuaad avere una dimensione significativa, pari afine periodo a 4.612,7 milioni di euro per lopiù a scadenza molto breve e tasso fisso ovveroa scadenza a breve/medio termine e tassovariabile, di cui 4.462,3 milioni relativi a titoligovernativi italiani. L’investimento in titolipermette alla Banca, senza sottrarre risorsefinanziarie al credito alle imprese, di realizzareprofitti idonei a incrementare il Patrimoniosenza ricorrere ad alcun aumento di capitale.“Il terzo trimestreha confermato i tassidi crescita del primosemestre: ottimeperformance da partedi tutte le businessunit, realizzatecon entusiasmo edeterminazionenel cogliere tuttele opportunitàin un mercatoche si rinnovacontinuamente.”
  4. 4. seguici su:0402 Pronti? VIA!Il 7 Gennaio parte il conto corrente contomax!Nasce dal dialogo con la Rete contomax, ilconto corrente crowd di Banca IFIS, operativo apartire dal 7 gennaio, e attivabile dal sito www.contomax.it. Innovativo, semplice, sicuro e adalto rendimento fin dagli esordi, offre soluzioniallineate con il mondo dell’online in cui nasce.Sin dall’esordio sono disponibili i principaliservizi: il bancomat evoluto (che permetteanche di effettuare acquisti online sul circuitoMaestro); la domiciliazione delle utenze; ilpagamento del Telepass, e i giroconti, oltrealla possibilità di fare ricariche telefoniche.La sicurezza invece è garantita dal sistemaToken, che genera codici monouso.E sono stati proprio gli internauti a decretarequali fossero i servizi irrinunciabili con cuicontomax doveva partire, partecipando a unaserie di sondaggi online sui social network esul sito con oltre 12.000 preferenze espresse.contomax risponde così alle esigenze deirisparmiatori. Ma non solo: permette di nonrinunciare al rendimento, grazie a una serie disoluzioni di interessi per le somme depositate.contomax Free, la formula senza vincoli sulconto, avrà infatti un interesse del 1,50% conliquidazione trimestrale, mentre le soluzionivincolate con liquidazione anticipata, contomaxNow, tra cui scegliere scadenze da 1 a 24 mesi,propongono interessi dal 2,85% al 3,85%.contomax Up invece propone di vincolare conliquidazione posticipata per periodi che vannodai 3 ai 24 mesi, con interessi dal 3,10% al4,35%. Non manca l’opzione contomax One,che permette di richiamare le somme desiderateconunpreavviso di 33 giorni e rende il 3,5%.E i costi? E’ un conto low cost, con nessuna spesadi apertura e gestione della liquidità, che includeanche operazioni illimitate nel corso dell’anno.Nessun canone anche per la carta di debito eper l’internet banking: gratuiti anche i primi5 prelievi del mese dagli sportelli in Italia.La presenza socialdi contomax
  5. 5. seguici su:0503StreetNetwork, il concorso di idee ideato daBanca IFIS per individuare la veste grafica dicontomax, il conto corrente crowd del futuro,è arrivato a conclusione, e il 3 dicembreRiccardo Bernucci ha potuto realizzare lasua opera LIVE in un contesto veramentespeciale: Venezia. La stazione dei treni SantaLucia ha fatto da sfondo a una giornatamemorabile, in cui Riccardo, in arte New-R,ha creato passo dopo passo l’opera che vestiràcontomax, rappresentandone il concetto di retee di collaborazione. Ma l’artista non era solo…Infatti intorno a lui si sono susseguiti deiflashmob realizzati da una crew di coloratie giovanissimi ballerini hip hop che ha datoritmo alla giornata e coinvolto ulteriormenteil pubblico di curiosi che si è fermato a vedereRiccardo all’opera, e i ballerini alle danze. Il tuttoripreso in tempo reale dal web, diffondendocosì anche nel mondo virtuale il mood diStreetNetwork: veloce, immediato e d’impatto.Riccardo Bernucci ha superato con la sua operala selezione di una giuria specializzata, guidatadalla critica d’arte Fabiola Naldi, e poi insiemeagli altri finalisti ha affrontato il parere delweb. Giovane ventiduenne, studia disegnoindustriale presso la Facoltà di Architettura diGenova, e si è avvicinato al writing già all’età di16 anni. Gli abbiamo chiesto da dove è venutal’ispirazione per quest’opera “Guardando legrafiche del sito e di contomax ho trovato subitoun’idea che potesse adeguarsi alle richieste.Bisognava, a mio modo di vedere, trasformareil lettering, mantenendolo comunicativo maallo stesso tempo capace di essere solo unsemplice segno grafico. Ho così riportato leparole che per me erano importanti per ilbando: “network”, “rete” e “informazioni”.Le ho unite su un foglio in maniera semplice,spontanea. Come dice Crozza - se si capisceè una sedia, se non si capisce è design!!”Nel corso della giornata non sono mancati icolpi di scena: infatti, dopo otto ore di lavoro,due “ladri” si sono impossessati dell’opera.Momenti di sconforto, ma Riccardo hamantenuto la calma. E durante la premiazioneufficiale, presso la sede di Banca IFIS a Mestre,l’opera è ricomparsa, restituita dai due simpatici“ladri”, con grande gioia di tutti i presenti.La premiazione è stata moderata da MauroLupi, esperto di comunicazione e socialmedia marketing. Ringraziamo tutti coloroche hanno reso possibile una giornata tantospeciale, all’interno di un progetto nato e checontinuerà a crescere grazie all’interazione conla community e con la Rete: grazie alla vogliadi confrontarsi e coinvolgere gli utenti, per unfuturo crowd e di co-creazione.StreetNetwork: una giornatadi arte, musica e balli che hacoinvolto pubblico e webLe foto dell’eventoa Veneziawww.streetnetwork.itfacebook.com/StreetNetworktwitter.com/StreetNetworkIT
  6. 6. seguici su:06Banca3.0:WebTVenonsolo04 Banca IFIS, in linea con il proprio carattereinnovatore, ha lanciato un nuovo strumentoin grado di aggiornare gli utenti dellaRete sulle attività delle varie divisioni delGruppo: è nata tvchannel.bancaifis.it.La piattaforma ha una duplice funzione.Costituisce la “vetrina” nella quale vengonoraccolte tutte le produzioni realizzate inoccasione delle presentazioni di dati finanziari,degli eventi ai quali il Gruppo è coinvolto edella promozione di nuovi prodotti legati allaBanca. Inoltre, diverrà nel tempo la Academyufficiale interna al Gruppo, con contenuti incostante aggiornamento: sarà predispostoun servizio di e-learning fruibile attraversovideo-lezioni, tutorial, convegni e seminari,tutto a disposizione dei dipendenti iscritti.La WebTV è solamente l’ultimo deipassi compiuti nel mondo del Web daBanca IFIS. Vediamo nel dettaglio qualisono i canali che il Gruppo utilizza.• LINKEDIN: Banca IFIS conta ormai oltre2.300 follower sul sito per eccellenza dedicatoalle reti professionali. Inoltre Banca IFISè stata citata proprio da LinkedIn comecaso di successo nel panorama italiano.• FACEBOOK: sono 5.000 i fan sullepagine dei vari profili di rendimax,contomax e Banca IFIS, dove ogni giorno irisparmiatori e i fan interagiscono con noi.• TWITTER: 1000 follower tra profili contomax,rendimax, Banca IFIS e MondoPMI.• YOUTUBE: 39 video caricati con 28.000visualizzazioni.Il Gruppo è inoltre presente su Socialquali Pinterest, Google+ e Slideshare.Senza dimenticare i blog Salvarisparmio.come MondoPMI.com, dedicati rispettivamenteai temi del risparmio e alla Piccola MediaImpresa. Nel primo caso attualità, analisiad ampio raggio e letture accompagnanogli internauti con un punto di vista in piùper valutare spese, investimenti e piccoliaccorgimenti per risparmiare. MondoPMIinvece è un supporto allo scambio di idee,un’utile fonte di informazioni: un punto diincontro per parlare di credito, finanziamentoalle imprese e novità amministrative. Nelperiodo natalizio, con l’iniziativa NataleImpresa, ha dato voce ai desideri e alle richiestedegli imprenditori, per individuare idee,bisogni e creatività dei professionisti operantinella Piccola Media Impresa (oltre 4.500 ivisitatori unici nel periodo prenatalizio, +60%di visite al blog, e un bacino di utenti Twitterraggiunto di circa 60.000 contatti). Grazie aglispunti raccolti, verranno lanciate una seriedi iniziative (sia redazionali che sotto formadi evento) per il 2013. Il primo progetto è lasezione dedicata ad interviste a imprenditori,per dare luce a casi di successo e condividerele loro storie, le loro scelte e i loro percorsi.Le iniziativesocial del Gruppo
  7. 7. seguici su:0705 PrendepiedeilsocialrecruitingNuoveposizioniaperteinBancaIFISContinua l’ evoluzione dinamica del GruppoBanca IFIS, così come continua la ricercadi talenti da inserire nel suo organico. LaBanca si rivolge sia ai giovani, che formae fa crescere al suo interno, sia a figuresenior che apportano la loro esperienza.Sono vari i profili attualmente ricercati:Oracle Database Administrator, SeniorSoftware Tester e Sistemisti SicurezzaInformatica - tutte su Venezia; GestoreClientela - Divisione Banca IFIS Brescia;Sales Manager - Divisione Banca IFIS su Bari,Triveneto e Milano; Export Sales Manager -Divisione International sempre su Milano.A tal proposito desideriamo approfondire lafunzionalità di Linkedin alla campagna direclutamento di Banca IFIS. Il Gruppo si èavvicinato al mondo di Linkedin nell’autunnodel 2011, creando una pagina in cui sonorappresentati tutti i marchi e le divisioni delGruppo. Le ricerche di personale vengonoidentificate per divisione. Ampio l’uso di videoricerche di lavoro, in cui sono i dipendentistessi della Banca a essere ripresi e a spiegarequali sono le caratteristiche necessarie dellefigure ricercate. Secondo le parole di GiovanniBossi, Amministratore Delegato di BancaIFIS: “Riteniamo che questo crei un valoreduraturo per tutta l’azienda, trasmettendo ilsignificato di lavorare per il nostro Gruppoin maniera molto più completa e diretta.”La sfida che la Banca si pone nell’utilizzodei social media è quello di creare valoreattraverso l’ascolto e il coinvolgimentodel mercato mettendo in gioco capacità direazione e adattamento della propria offerta.Lavora con noiTutte le posizioniattualmentedisponibili sonoconsultabili sul sitoWeb e nella sezioneCareers della paginaLinkedIn di BancaIFIS.
  8. 8. seguici su:0806 Macosasonoquesti“NPL”?Il mercato degli NPL in Italia è in crescita ed haraggiunto dimensioni considerevoli. E’ possibileosservare il fenomeno da varie angolazioni: dallato della domanda, si individuano gli operatoridisposti ad acquistare o a lavorare “la merce”,quindi il credito; dal lato dell’ offerta si trovanotutti i soggetti che erogano credito e che perdiverse ragioni lo vedono evolvere in NPL.Se analizziamo il credito stesso, esso puòavere svariate caratteristiche in funzione delprodotto sottostante e del soggetto debitore.Questo ci permette di capire come il mercatoNPL sia difficile da identificare con precisione.In Italia vede un numero esiguo di operatorilocali ed un numero sempre crescente dioperatori esteri con masse di liquidità ingentie capacità industriale in divenire. NPL significafinanza e industria, il tutto in un connubioindissolubile, in quanto in mancanza di unodei due aspetti, i margini restano una chimera.Finanza, in relazione alla capacità di muoversisul mercato delle acquisizioni con ingentiquantitativi di denaro, da immobilizzare perlunghi periodi di tempo, in virtù della tipologiadi asset acquisiti e della capacità di gestione.Industria, nella capacità di indirizzare lepratiche acquisite in processi volti ad arricchirledal punto di vista informativo e ad aumentarnela probabilità di definizione positiva.Come spesso accade in ambito finanziario,il contesto italiano è ancora acerbo rispettoa quello anglosassone. Negli USA e in UKesistono realtà attive in un mercato chesembra non evidenziare alcun segnale di crisi.Per esempio la Portfolio Recovery Association,realtà statunitense, ha come obiettivo primariol’investimento in portafogli retail non garantiti;ne ha acquisiti 2.500 nella sua storia per 30 mlndi posizioni, gestiti con 3.000 dipendenti e irisultati non mancano: nel 2011 705 mln USDdi incassato e circa 100 mln USD di utile netto.PRA individua come elemento di successo lacapacità di trasformare informazioni sui creditie sui debitori in decisioni operative di recuperodescrivendo le informazioni come “materiaprima” e la decisione come “prodotto finito”.Possiamo affermare che lo sviluppo dicompetenze nella gestione dinamica dei creditie nel processo di workout sarà un fattore criticodi successo, e dovrà essere accompagnato da unasegmentazione del portafoglio atta a migliorarela qualità dei dati e a impostare strategie direcupero. E questo è certamente l’approccio e lastrada che sia Toscana Finanza che IFIS stannointraprendendo, con oltre 20 anni di esperienza,distinguendosi per la capacità di valutazioneed acquisto di importanti portafogli; inoltreha costituito un eccellente database coninformazioni specifiche in relazione a centinaiadi migliaia di posizioni. Oggi TF gioca un ruolofra i leader del mercato, con un modello dibusiness che si basa sulla capacità di gestire,in maniera ottimale, sia la fase di acquisizioneche di gestione dei crediti. A inizio anno sonostati effettuati importanti acquisti di portafoglida due grandi gruppi bancari internazionalie un terzo accordo si è concluso a finegiugno. Nell’anno appena trascorso, il focusdell’attività si è concentrato sul rafforzamentodei processi, delle risorse e degli strumentiapplicati nella gestione delle posizioni dicredito, pari a circa 400.000 a fine periodo.a cura diAndrea ClamerResponsabile DivisioneToscana Finanza - NPL
  9. 9. seguici su:0907 MondoImpresePromuovere incontri, scambi, interazione,conversazione permette di costruire valore.E farlo in tandem con altri imprenditori,dando loro voce, e costruendo un dialogocontinuativo, ne potenzia il risultato.Si è concluso infatti un anno che ha vistoun’ agenda densa di appuntamenti einiziative, che hanno portato aziende eimprenditori a incontrarsi sia via Webche presso la sede di Villa Furstenberg.Negli ultimi mesi si sono susseguitil’incontro “La rivoluzione silenziosa deimercati… e le armi usate dalle imprese”,organizzato in collaborazione con Saloned’Impresa, il One Day in Venice, organizzatocon Centrobanca, ed il Progetto “Veneto Abruzzo”. Il primo è stato occasione didibattito e approfondimento su concetti qualipianificazione, innovazione e proattività, leuniche “armi” a disposizione delle impreseoggi per fronteggiare le difficoltà dei mercati.Il One Day In Venice, giunto alla suaterza edizione, ha permesso invece a 13società quotate a Piazza Affari, espressionedell’imprenditorialità del Nord Est e inparticolare del Veneto, di incontrare gliinvestitori istituzionali italiani e internazionali.Sono stati organizzati oltre 85 incontri,numero raddoppiato rispetto alla scorsaedizione, in cui gli investitori hanno potutovalutare l’attrattività in termini finanziari equindi di investimento azionario delle aziendepresenti (Banca IFIS, CAD IT, Delclima, De’Longhi, Eurotech, Luxottica, Nice, Save, ServiziITALIA, Sabaf, Safilo, Stefanel e Zignago Vetro).Il Progetto “Veneto Abruzzo”, dedicato allosviluppo dell’economia e delle imprese delledue regioni. La volontà della Banca di mettersiin gioco e di essere vicina agli imprenditori èpassataanchedalWeb,un’attivitàquotidianahaalimentato la conversazione sul Web attraversole iniziative legate ai social network e ai blog.Sarà un anno intenso, che verrà inauguratocon il lancio di una nuova sezione del blogMondoPMI, interamente dedicata ad intervistea imprenditori, per dare luce a casi di successoe condividere le loro storie, le loro scelte e iloro percorsi. Continueranno le collaborazioniredazionaliconipartner(comeSaloned’Impresa,Studio Baldassi e Studio Tributario Societario).Abbiamo visto come i temi caldi e sentiti dagliimprenditori sono relativi alla burocrazia,alla ricerca di stabilità nel lavoro come tuteladi una crescita sana, alla forza delle reti diimpresa nell’affrontare la competizione ealla necessità di proattività e innovazionea tutti i livelli per restare sul mercato.MondoPMIMondoPMI è il blogdedicato alla PiccolaMedia Impresa ed inparticolare al credito,al finanziamento alleimprese e alle novitànormative per le PMI.www.mondopmi.com
  10. 10. seguici su:1008 In agendaDi seguito i prossimi impegni istituzionali delGruppo:• dal 23 al 27 gennaio Banca IFIS parteciperàanche nel 2013 al World Economic Foruma Davos (Svizzera), l’organizzazione cheriunisce i maggiori dirigenti politici edeconomici, intellettuali e altre personalità diimprese internazionali con il fine di crearedelle condizioni migliori a livello mondiale;• l’8 e il 9 febbraio si terrà nella città di Bergamoil 19° Congresso annuale di Assiom Forex,dedicato agli operatori dei mercati finanziari.Banca IFIS parteciperà alla manifestazione,che rappresenta un’ occasione per ilconfronto, lo scambio di idee e di opinionitra gli operatori della finanza e le Istituzioni.E’ previsto l’intervento del Governatoredella Banca d’Italia sabato 9 febbraio;• il 19 e il 20 febbraio Banca IFIS parteciperàalla sesta edizione dello EuropeanMidcap Event di Francoforte, dovel’Amministratore Delegato Giovanni Bossiincontrerà gli investitori istituzionalidurante gli one-to-one meetings dell’evento;•dall’8al10marzositerràaCernobbiol’IncontroLeader del Futuro in occasione del workshop“Lo scenario dei mercati finanziari,del loro governo e della finanza”. BancaIFIS partecipa all’incontro, che si svolge inparallelo ai lavori del workshop annualeche intende rappresentare un’opportunitàpreziosa di aggiornamento sulle tematicheeconomico-finanziarie oltre che, al contempo,un’occasione di networking tra i giovani chedi questi temi si interessano o si occupanoprofessionalmente. Il programma coinvolgerà,così come avviene nel workshop principale,alcuni tra i massimi esperti e responsabilidelle più rilevanti istituzioni economiche efinanziarie, nazionali ed internazionali.
  11. 11. seguici su:11Prezzo al 28/12/2012 5,530 €Min-Max a 365 gg Min 3,678 € – Max 5,64 €N. azioni emesse 53.811.095Capitalizzazione 297.575.355,35 €Performance 1 mese +2.83%Performance 6 mesi +13,03%Performance 1 anno +41,00%Dividendo pagato 0,250 €/azione (07/05/2012)Specialist CentrobancaAllalucedeirisultatiottenutidalGrupponeipriminovemesidiattivitàdel2012,l’azionehariscontratoun netto apprezzamento da parte degli operatori di mercato. Il giudizio positivo è stato confermatoda nuovi report finanziari e aggiornamenti pubblicati da diversi uffici studi quali WEBSIM, Edison eCentrobanca.L’Azione Banca IFIS in BorsaCalendario FinanziarioAzionariato 31 dicembre 2012Sebastian Egon Furstenberg 68,9%Flottante 24,7%Giovanni Bossi 3,4%Riccardo Preve 2,4%Azioni proprie 0,6%In corso di definizione.
  12. 12. seguici su:12ContattiSeguici suhttps://twitter.com/BancaIFIShttp://www.facebook.com/Banca.IFIShttp://www.linkedin.com/company/banca-ifishttp://www.youtube.com/user/BancaIFIShttp://tvchannel.bancaifis.it/Sito web: http://www.bancaifis.itSito web bilancio 2011:http://bilancio.bancaifis.itInvestor contact: Mara Di GiorgioEmail: mara.digiorgio@bancaifis.itTel. +39 041 502 7623Copertura degli analistiMarco OpipariCentrobanca, Gruppo UBI Bancamarco.opipari@centrobanca.it_Mark ThomasEdison, Investment Researchfinancials@edisoninvestmentresearch.co.ukMarco CavalleriBanca Akrosmarco.cavalleri@bancaakros.it_09 Contatti

×